Vai ai contenuti

NONSOLOBARONIA: Blog di Marco Camedda

LA NOSTRA "PIAZZETTA VIRTUALE" DOVE CI SI INCONTRA TRA BUONI AMICI

Archivio

Archivio per Marzo 2007

La settimana santa nella quale si celebrano i riti della morte e resurrezione del Cristo, rappresenta per Galtellì, così come per tutti i paesi, un periodo di grande religiosità vissuto con grande raccoglimento e compostezza durante il quale si assapora l?atmosfera del grande evento religioso che culmina il giorno di Pasqua in ?S?Incontru? momento struggente e di grande verità nel quale Gesù , dopo la sua risurrezione, incontra sua madre, la Madonna .
Il giovedì Santo, si apre con la messa vespertina e le due antichissime confraternite,quella della Madonna dell?Assunta e Santa Croce, accompagnano parroco e fedeli nelle celebrazioni in tutte le chiese del paese,nel rito ?Sas Ecresias?,che ricorda la ricerca di Gesù e nei cui altari vengono esposti crocifissi in argento di antica e rara fattura. Da oltre quattro secoli le due congregazioni accompagnano queste manifestazioni religiose.
La giornata si conclude con ?Sa Suchena?, in cui le due confraternite si riuniscono per rivivere l?ultima cena di Gesù con i suoi discepoli dove le consorelle preparano con cura piatti a base di mandorle e fichi secchi, minestra con anguille, trote fritte e ?sos coccorrois?, originale dolce realizzato con farina, vin cotto e miele, sempre accompagnate da canti religiosi. Suggestiva la processione del venerdì santo in cui ?Su lettu de Zesù Cristos? viene portato in spalla dalla confraternita di Santa Croce, con a fianco il Nicodemo, San Giuseppe d?Arimatea nei loro antichissimi costumi del XVIII secolo e la Madonna Addolorata vestita a lutto.
Il giorno di Pasqua, alle 11,00, prima della messa della resurrezione si rivive in il rito ?De S?Incontru?con il parroco, le confraternite e i fedeli celebrano il mistero dell?incontro del Cristo risorto con la Madonna.
In tutte le celebrazioni vengono portate in processione tutta una serie di statue lignee alcune delle quali di grande pregio artistico.
Il parroco organizza gli antichi riti della Settimana santa e custodisce gli oggetti artistici con ?sos priorese ? e ?sas segrestanas? come da quattrocento anni fa.


——- PARROCCHIA S. GIACOMO APOSTOLO -OROSEI——-
—Parroco (tel. 0784/98760)?Vice Parroco 0784/98834)—-

********PROGRAMMA QUARESIMA E PASQUA 2007*******

——Lunedì Santo 2 Aprile
?non nascondere il tuo volto,nel giorno della mia angoscia? (sal 101,3)
SS.Messe : ore 7:20 S.Messa Concelebrata in Parrocchia

——Martedì Santo 3 Aprile
?Ora il Figlio dell’uomo è stato glorificato? (gv 13,31)
SS.Messe : ore 7:20 S.Messa Concelebrata in Parrocchia
ore 19:00 Celebrazione dei Misteri ? Via Crucis con fiaccolata
(percorso : Parrocchia-Chiesa del Rosario-Chiesa delle Anime- S.Antonio da Padova ? Le Grazie ? S.Croce)

——Mercoledì santo 4 Aprile
?Il Figlio dell’uomo è venuto non per essere servito,ma per sevire? (Mt 20,28)
SS.Messe : ore 7:20 S.Messa Concelebrata in Parrocchia

——Giovedì Santo 5 Aprile
?Vi dò un comandamento nuovo che vi amiate gli uni e gli altri? (gv 13,34)
ore 8:00 Lodi in Parrocchia
ore 17:00 S.Messa in ?Coena Domini? in Sos Alinos
ore 18:00 S.Messa in ?Coena Domini? in Parrocchia
ore 19:30 Visita alle sette Chiese
ore 21:00 Solenne Adorazione in Sos Alinos
ore 22:30 Solenne Adorazione in Parrocchia

——Venerdì Santo 6 Aprile
?Tutto è compiuto! E chinato il capo,spirò? (gv 19,30)

ore 8:00 Lodi in Parrocchia
ore 16:00 Celebrazione della Passione a Sos Alinos
ore 17:00 Celebrazione della Passione in Parrocchia
ore 19:30 ?S’Iscravamentu? in Parrocchia,segue processione
con il Cristo Morto ?Su Brossolu?
(percorso: Piazza-S.Giovanni-Via Gramsci-Via S.Francesco-
Piazza S.Antonio-Via Mannu-Ortu ‘e su Mulinu-Le Grazie-
Via S.Giacomo-Santa Croce)

——Sabato Santo 7 Aprile
?O notte beata,tu sola hai meritato di conoscere il tempo in cui Cristo è risorto dagli inferi? (exultet)
ore 8:00 Lodi in Parrocchia
ore 20:30 Solenne Veglia Pasquale a Sos Alinos
ore 21:00 Solenne Veglia Pasquale in Parrocchia ?La Veglia delle Veglie?

——Domenica di Resurrezione 8 Aprile
?Il Signore è veramente risorto! Alleluia? (lc 24,34)
SS.Messe: ore 7:30 in Parrocchia
ore 8:30 in S.Antonio
ore 9:30 in Parrocchia
ore 10:30 e 17:30 in Sos Alinos
ore 10:30 ?S’Incontru?
ore 11:30 in Parrocchia
ore 19:00 al Rimedio

Educare per prevenire! Potrebbe essere questo il motto che ha spinto la Direzione Didattica e il corpo docente della Scuola Media di Orosei a proseguire un percorso di informazione sui vari aspetti della salute, su cui stanno lavorando da tempo, iniziato con l’incontro di un paio di settimane fa sul diabete giovanile.

continua…

“Nonostante le ripetute rassicurazioni verbali dichiarate nel corso di numerosi incontri con Abbanoa, i depuratori di Orosei e di Sos Alinos continuano ad essere abbandonati a se stessi da mesi”.

continua…

continua…

Stasera ho incontrato per strada un amico che ha letto la poesia che ho dedicato a mio fratello Silvano e, quasi non trovava le parole, mi ha ringraziato di averlo fatto conoscere a chi legge il mio blog.
L’ho ascoltato,in silenzio, mentre affermava che avevo fatto una cosa bellissima che gli ha toccato il cuore!
“Caro Marco- ha affermato -in questa nostra vita fatta di molto materialismo, di litigi familiari e dove c’è poco spazio per i buoni sentimenti, si ha bisogno di lanciare messaggi di amore, di affetto e non dobbiamo vergognarsi di esternarli in pubblico, come hai fatto tu, dedicando questo ricordo a tuo fratello! Leggendo la poesia mi sono commosso e mi sono sentito più arrichito”
Questo amico nel leggere queste righe sa a chi mi riferisco e lo ringrazio per avermi dato continuamente il coraggio a poter continuare su questa strada, a dare un piccolo contributo a ricordare i “valori antichi” quale l’amicizia,la fratellanza, l’amore, il rispetto degli altri.
E il ricordo, che dobbiamo tenere sempre vivo, di chi non c’è più e che nella vita ha tracciato con il suo buon esempio una strada piena di luce per tutti noi!

 

continua…

POESIE e preghiere!

Mar 25
Senza categoria

–ELEVAZIONE–
Dall’abbisso
del peccato
a una dolce confessione.
Dall’ombra
della vergogna
alla luce dell’onore.
Dalle pareti
del mio cuore
a Te che sei Lassù.

–AMNESIA–
Camminare
werso l’ignoto,
i piedi
nel vuoto,
la testa
nell’infinto,
in un giorno
di nebbia!

–PREGHIERA–
Perdona Signore
il ricco
che non vuol dare,
chi odia
e non sa perdonare
e chi,
povero di spirito,
non vuole arrichirsi
di Te.

Marco Camedda

continua…

continua…

continua…

continua…

L’Amministrazione Comunale, intendendo ampliare il perimetro del Piano Urbanistico Comunale (PUC), comunica che già dal 20 Marzo fino al 15 Aprile prossimo è disponibile presso l’Ufficio Tecnico la modulistica per le domande da parte dei cittadini che vogliano manifestare l’interesse a vedere i propri terreni inseriti nella linea ampliata del piano.
-I terreni interessati sono quelli ricadenti nella zona omogenea ?C? dell’attuale PUC , non lottizzati e convenzionati per i quali si intende chiedere la riconferma della destinazione urbanistica attuale. Inoltre i terreni ricadenti in zona omogenea ?E? (agricola) e ricompresi nella fascia di circa 100 metri lineari posta a Nord e Ovest dal confine del attuale perimetro urbano e per i quali si intende chiedere l’inserimento in zona di espansione urbanistica omogenea ?C?(completamento), ?D?(zone per attività) o altre. Ed infine quelli ricadenti in altre zone omogenee e parti del -Ierritorio comunale, per i quali vi siano proposte di modifica per iniziative edilizie da verificare ed eventualmente recepire nella stesura del nuovo PUC.
-Tutte le domande previa una valutazione dell’amministrazione comunale saranno poi discusse in una serie di incontri con i tecnici referenti dell’assessorato regionale all’urbanistica in applicazione dello strumento dell’intesa previsto da Piani paesaggistici regionali,e che se approvate saranno inserite nell’ampliamento del piano senza ulteriore ricontrollo in Regione.
-Il Sindaco Michele Battaccone chiarisce che ?la scelta di ampliare il perimetro attuale del piano solo nelle zone poste a ovest e nord dell’abitato nasce dalla constatazione che nei terreni posti nel perimetro a Est e Sud sono vicini ai rispettivi Rio S.Maria e il fiume Cedrino la cui esondazione ha creato notevoli disastri nell’alluvione del dicembre 2004. Da questi corsi d’acqua ci sono distanze di totale incostruibilità previste dai Piani di Assestamento Idrogeologico (PAI) che prevedono una fascia ai bordi della quale saranno successivamente eseguite opere di arginatura ?
-In allegato alle domande bisogna produrre una copia dell’estratto del PUC attuale, della cartografia del piano paesaggistico regionale e della mappa catastale del terreno interessato al potenziale inserimento. Lo stampato della domanda e le fotocopie delle cartografie sono disponibili presso gli uffici comunali.

 

continua…

continua…

continua…

continua…

scorcio centro storico di Galtellì

continua…

continua…

Tangentopoli, vinopoli, calciopoli, vallettopoli, fotopoli e altre…poli che non ricordo!
….E BASTAAA! non ne possiamo proprio più!
E mai possibile che la patria dello “jus ” una delle culle della cultura e dell’arte a livello mondiale, del design automobilistico, dei migliori stilisti , della canzone, della creatività e di quanto altro di positivo comunque possiede e di cui si può fregiare l’Italia (sopratutto il lavoro onesto della maggior parte degli italiani), sia mandata a gambe all’aria da questi scandali a ripetizione in cui sembra che il lume della ragione anzi RAGIONE sia stato perso e non ancora ritrovato!
Vorrei esser fiero di essere italiano ma quanto mi costa!
Di che cosa dobbiamo vantarci in questo periodo?
Della politica che non è più politica ma fazione con risse anche in parlamento, della voglia di Gossip a tutti i costi anche se poi i ledono le dignità di chi è stato fotografato o tirato in ballo che centri o no e comunque da subito oggetto di gogna?
O dobbiamo vantarci della pochezza morale di chi specula sui corpi umani, quelli di tante ragazze che hanno solo il torto di cercare un lavoro che le affascina e che per ottenerlo devono sottostare, costrette e quasi mai complici, alle turpi attenzioni di “uomini bavosi”?
Ho tifato Italia anche se ai mondiali i nostri giocatori (il ricordo ancora brucia)sono andati a testa china derisi e scherniti dalla stampa di mezzo mondo per quello che Calciopoli ci ha “regalato”. E per fortuna che abbiamo vinto!
Come si fa ad accettare il vuoto morale che aleggia in tante riviste che da questo vuoto campano?
Quando finiranno le “soffiate” che rendono pubbliche le intercettazioni (giuste per lo scopo per cui sono nate) mescolando nello stesso calderone agguzzini e vittime?
……QUANDO FINIRA’ TUTTO QUESTO?
Forse mai dirà qualcuno!
Perchè fino a quando esisterà la voglia di arricchirsi velocemente tappandosi tutti i sensi (le tre scimmiette fanno ridere) o stare a galla nel mondo “dorato” del Gossip a tutti i costi, tutto questo accadrà sempre.
E nessuno pretende che il rispetto delle “regole” o dei “codici deontologici” sia attuato al cento per cento!
Siamo tutti fatti di carne!
Ma Qualcuno, Lassù, ci ha dato anche un cervello e un cuore e credo che usarli in buona sintonia e con una discreta percentuale consenta di comportarci in un modo per lo meno decente, da uomini imperfetti, ma dignitosi.
Ah!….ecco la parola che mi stavo dimenticando : la “Dignità”!
Non si pretende di più, è il minimo che dobbiamo fare vogliamo che l’immagine della società italiana ritorni all’altezza di quello che realmente si merita !
E far rispettare la dignità degli onesti è un compito primario di chi ci governa. Ma finalmente qualcoss si sta cominciando a fare!
……E scusate se mi sono un pò sfogato!

Passano gli anni,cambiano le amministrazioni (i politici no) cambia la tecnologia,magari fra un pò andremo su Marte, ma i tempi per fare una visita specialistica sono sempre qelli, preistorici, lunghi come la fame ,BIBLICI! come la pazienza dei “pazienti” sempre più impazienti ma costretti ad accettare le prenotazioni “sine die”.
Come dire: prima peggiori, poi ti visito! per non andare oltre!
Ma la colpa non è del personale medico o paramedico che sicuramente si impegna al massimo;chiariamolo!Quasi tutto dipende dalla gestione tecnico-amministrativa che a sua volta dipende dalle norme e leggi statali o regionali.
Come dire ! Con chi me la devo prendere?
INAUDITO,indegno di una società civile, di una società di diritto (di chi soffre) e di dovere (di chi li deve organizzare chi visita e cura).
Quando sarà realizzato il sogno dei malati, degli anziani di essere visitati e curati nel tempo giusto, quello che serve perchè la malattia non peggiori o quello che serve perchè mettano mano al loro portafoglio (semivuoto) per pagarsi visite specialistiche da medici privati che gliele prenotano in tempo utile?
NON SCHERZIAMO! Non si gioca con la salute, con la vita. E’ il bene supremo! Per il quale nulla è più importante.
Non le Leggi, non le disfunzioni amministrative, non le scarse risorse economiche, non la sconfortante routine che spesso si impossessa di chi opera in questo settore, sicuramente con dedizione e onestà professionale ma conscio dei mezzi insufficienti.
Ogni malato deve essere tenuto nella massima considerazione e non solo professionale.Sono convinto che nessuno nella sanità trascura la qualità di una malattia. Ma non c’e solo quello. Bisogna dare i mezzi agli operatori sanitari per poter intervenire in tempi rapidi perchè ogni giorno che passa, sopratutto in alcune malattie può essere un’eternità.
E’ chiaro che la struttura medica risponde che i malati sono tanti e il personale è poco e che i mezzi sono quel che sono. I conti devono tornare . D’accordo! Ma spese di chi ci vuole poco a capirlo!
C’è qualcosa che non và, la macchina amministrativa deve essere messa perfettamente a punto o sostituita con una più efficiente! Non ci sono soldi e tempi che ripaghino un danno irreversibile che leda la salute e il corretto vivere delle persone!
Un malato e i suoi cari sanno che per la sua malattia ci vuole un tempo più o meno lungo per curarla o contenerla. E si adeguano con pazienza e speranza. Ma se vedono che per una visita ci vogliono in alcuni casi cinque-sei mesi chi glielo va a dire di essere fiducioso?
Gli resta solo lo sperare nel Buon Dio, che se anche ce n’è Uno Solo,Lui riesce sempre a risolvere tutto e in fretta ma all’interno dell’adagio “Aiutati che Dio ti Aiuta”

Il comitato di quartiere del rione di Gollai, nato ufficialmente a fine Gennaio con l’obiettivo primario di tutelare gli interessi di tutti gli abitanti del quartiere , dopo aver istituito in una successiva riunione le varie commissioni di lavoro è passato subito al sodo denunciando in una comunicazione inviata all’Amministrazione Comunale una serie di “cose che non vanno”.

continua…

continua…

continua…

Il diabete in tutte le sue forme è purtroppo una malattia che vede la Sardegna al primo posto in Italia e fra le prime in Europa.

continua…

Parte il progetto“ Sardegna Fatti Bella “.

continua…

 

continua…

continua…

continua…

La Dott.ssa Anna Maria Piredda è il nuovo segretario comunale di Orosei. Dopo aver lavorato in tanti paesi ottenendo il consenso delle rispettive amministrazioni , oggi va a ricoprire questo incarico esercitato fino ad allora da Antonio Bisagno, andato in pensione già dai primi di settembre dell’anno scorso. I sei mesi di vuoto sono stati ricoperti con professionalità da Antonio Meloni , vice segretario.
Anna Maria Piredda oltre che ad Orosei ha il mandato anche nei comuni di Irgoli e Loculi.
Essa è presente nel Comune di Orosei nei giorni di Lunedì, mercoledì e venerdì.