Vai ai contenuti

NONSOLOBARONIA: Blog di Marco Camedda

LA NOSTRA "PIAZZETTA VIRTUALE" DOVE CI SI INCONTRA TRA BUONI AMICI

Archivio

Archivio per Maggio 2010

Eletta nell’unica lista “Sos Zovanoso pro Oniai” ha superto già da stamattina lo sbarramento minimo previsto dalla legge e che gli consentiva di raggiungere il quorum per essere eletta, formulo

Un grande augurio al nuovo Sindaco:

daniela satgia sindacoprima donna Sindaco della Baronia-Valle del Cedrino e un  “in bocca a lupo” per il suo importantissimo futuro operato.

Estendo ovviamente l’augurio ai nuovi Consiglieri e futuri Assessori convinto che sapranno fare bene per continuare a far crescere ancora Onifai.

Dedico un elogio per il fattivo e positivo operato della giunta e consiglio comunale uscente guidato dall’amico Giovanni Branchitta.

Marco Camedda

GALTELLI':Panorama con vista del punto di raccordo della SP25 e la stradina da sistemare.

GALTELLI':Panorama con vista del punto di raccordo della SP25 e la stradina da sistemare.

Vanno in appalto i lavori di sistemazione della strada di Via Badu e Donna che collega il centro abitato alla bretella Galtellì – Sp 25 in località Su Crastu Ruiu. L’opera avrà un costo totale di circa 160.000,00 euro .

Nel progetto di tale sistemazione è previsto l’allargamento della sede stradale fino ad avere una carreggiata larga 6.50 metri che renda agevole la circolazione a doppio senso di marcia. Tutto ciò è possibile grazie ad un allargamento che sarà effettuato su lato destro della carreggiata in direzione di ingresso al paese ionde possa essere garantito il doppio senso di marcia con raccordo e sbocco in entrata dalla SS.129 .

Questa breve arteria rappresenta uno snodo importante per l’ingresso al paese,

anche in considerazione che attualmente l’accesso dalla SP25  e garantito da una stradina di circa 4 metri di carreggiata  e ubicata sul lato sud del fiume e inidonea a reggere, sia per la sua larghezza che per un’ansa  quasi a  gomito nel raccordo alla SP25, il flusso del traffico in entrata al paese. E di conseguenza non è assolutamente un bel biglietto da visita per un paese che vanta un centro storico tra i piu’ apprezzati dell’isola per le sue particolari caratteristiche architettoniche e storiche.

Il progetto prevede la realizzazione di un marciapiede della larghezza di 1.00 m circa e di un impianto di illuminazione con l’utilizzo di lampade ad alta efficienza e basso consumo energetico come quelle già in uso a Galtellì. Si evidenzia inoltre  che per evitare che il tratto di rettilineo presente possa essere motivo di andatura a velocità elevata saranno realizzati dei dissuasori e un incrocio organico e scorrevole ma previsto in modo tale che venga abbassata la velocità proprio in prossimità del centro abitato.

Da un comunicato stampa del Comune:marco camedda

autobluAumentano ancora le auto blu in Italia:

nel primo trimestre del 2010 sono cresciute dello 0,6% raggiungendo il tetto record di 629.120 unità.

E’ quanto emerge dalle prime proiezioni effettuate da KRLS Network of Business Ethics per conto di Contribuenti.it – Associazione Contribuenti Italiani che, con lo Sportello del Contribuente, monitora costantemente il parco auto delle vetture di rappresentanza della pubblica amministrazione.

KRLS Network of Business Ethics, nello stilare le prime proiezioni, ha analizzato il parco delle auto blu utilizzate in qualunque modo dalla P.A., conteggiando sia quelle proprie che quelle in leasing, in noleggio operativo e noleggio lungo termine, presso lo Stato, Regioni, Province, Comuni, Municipalità, Asl, Comunità montane, Enti pubblici, Enti pubblici non economici, Societa’ misto pubblico-private e Societa’ per azioni a totale partecipazione pubblica.

Nel primo trimestre del 2010, in Italia, il parco delle auto blu in dotazione della pubblica amministrazione è cresciuto dello 0,6% passando da 626.760 a 629.120 unità.

Dopo la legge del 1991 che limitava l’uso esclusivo delle auto blu ai soli Ministri, Sottosegretari e ad alcuni Direttori generali, si sono sempre proposte regolamentazioni e tagli, mai effettuati.

Nella classifica dei paesi che utilizzano le “auto blu” primeggia l’Italia con 629.120 seguita dagli USA con 72.000, Francia con 61.000, Regno Unito con 55.000, Germania con 54.000, Turchia con 51.000, Spagna con 42.000, Giappone, con 30.000, Grecia con 29.000 e Portogallo con 22.000.

“Tagliare la spesa pubblica si può senza alcun danno per gli italiani

- afferma Vittorio Carlomagno, presidente Contribuenti.it Associazione Contribuenti Italiani – Basta solo applicare le leggi vigenti anche alla casta. Gli amministratori pubblici, in Italia, hanno superato ogni limite. Non basta pubblicare sul sito internet il nome delle amministrazioni buone o cattive; per ridurre drasticamente il parco auto della pubblica amministrazione bisogna pubblicare il nome e cognome degli utilizzatori e tassare le auto blu come fringe benefit”.

Fonte:

Contribuenti.it

=============================

Ma…mi sembra di aver letto da qualche parte che dobbiamo tagliare… di quà… di là… perchè il deficit… sale… sale… SALE!… ma salgono anche le auto blù…. Boh!… NON CAPISCO!  Forse qualcosa non và… Anzi molto non va!  Questi sono i primi tagli… tagli… TAGLI da fare! E… QUESTO PRIMATO ce lo potevamo anche evitare…CHE NE DITE?

Marco

Palazzo comunale di Irgoli

Palazzo comunale di Irgoli

Sono aperte fino al 15 giugno le iscrizioni per i ragazzi che vogliono partecipare alla seconda edizione di “City Camps”. Dal 12 al 16 luglio potranno vivere a Irgoli una vacanza studio svolgendo attività didattiche e avvalendosi della lingua inglese.

«Abbiamo riproposto l’iniziativa – dice l’assessore Daniela Murru – dopo le tante richieste dei genitori».

(fonte:Unione Sarda-so. me.)

XTERRA ITALY GARA DI TRIATLHON

DOMENICA 30 MAGGIO 2010 per il quarto anno consecutivo, Orosei ospita la più importante gara Off – Road di Triathlon del panorama europeo e tra le più rinomate del mondo.

xterra Italy 2009: Mille atleti nei paesi della  valle del cedrino in una edizone da record!

Da ormai 3 anni la tappa fissa del circuito mondiale XTERRA, dapprima ha assegnato il titolo europeo di categoria, poi quello europeo ETU CROSS, vedendosi conferito grande prestigio a livello internazionale tra gli addetti ai lavori e riconoscimento da parte degli atleti.

Galtellì.: Xterra Italy 2009-Chiusura sul Tuttavista per la rassegna sportiva in Baronia

Nel 2010 XTERRA ITALY assegnerà nuovamente il titolo europeo di XTERRA, il titolo italiano di triathlon in MTB e 34 Slots di partecipazione al World Championship Xterra che si terrà a Maui nelle Hawaii, a ottobre 2010.

Come sempre la gara si svolgerà nello splendido scenario di Cala Ginepro e del Parco Naturale di Biderosa, un’area protetta tra le più belle al mondo.

xterra Italy 2009: Mille atleti nei paesi della  valle del cedrino in una edizone da record!

XTERRA nella valle del cedrino

I Comuni della Valle del Cedrino ospiteranno una settimana di eventi sportivi internazionali in un territorio di particolare pregio paesaggistico, ambientale, storico e culturale.

Grazie alla grande strutturazione turistica con la presenza di numerosi hotel, campeggi, agriturismo, B&B e case vacanza, i paesi della Valle del Cedrino saranno il centro di XTERRA ITALY, con una logistica che può soddisfare ogni esigenza in termini di servizi, alloggio e vacanza.

tratto dal sito di:

XTERRA ITALY-Valle del Cedrino

Una foto di mio fratello Silvano nella sua bella divisa di finanziere-alpino

Una foto di mio fratello Silvano nella sua bella divisa di finanziere

Ad oggi 29 maggio 2010 sono 39 anni che te ne sei andato, in punta di piedi, a non ancora ventun anni. Non ci sei più fisicamente ma sei sempre al mio fianco ad illuminare la mia e nostra strada. Ci siamo voluti bene sempre ed eravamo esempio di come due fratelli si devono amare e rispettare. Ricordo ogni minuto di te, della tua vita insieme e conservo come reliquia le tue foto e le lettere che tu mi scrivevi  quando eri finanziere  a Predazzo e a La Thuile (Aosta) in risposta alle mie dove ci confidavamo gioie e i piccoli dolori, delle nostre passioni tu per lo sport (corsa e calcio in cui eri un Campione) e io per la pittura e la musica .Ed eravamo ognuno fan dell’altro.

Eravamo  un esempio di amore fraterno di cui i nostri genitori erano orgogliosi e  felici.

Caro Silvano, non ci sei più fisicamente ma la tua anima mi sta intorno, mi guida e consiglia e mi protegge. Scusami se non trovo le giuste parole per definire il nostro meraviglioso rapporto ma tu che mi segui in ogni attimo sai che cosa penso perchè sei dentro la mia  mente e il mio cuore!

Cia0 Fratellino, ti voglio ridedicare, come ogni attimo questa mia poesia che ho scritto un anno dopo che hai raggiunto il Cielo dove ora risiedi:

==========================================

Sotto: Mio fratello Silvano con la mia chitarra in una foto scattata da me.

MIO FRATELLO Silvano

ERI,ERI,SEI!

Eri,

ora non ci sei più,

ma non sei solo un ricordo

dei giorni più belli.

Il fiume versa

le sue acque al mare,

il tramonto del sole

è ogni sera;

solo il tuo squardo

è una cosa che era.

Mi svegliavo ogni giorno

e poi vedevo te.

E prima di dormire

mi dicevi “Buonanotte”!

Eri!

ma non ti dimenticherò

Ed ogni mattina

s’alza il giorno,

e tutto si risveglia intorno.

Solo il tuo sguardo

è una cosa che era.

Eri!

Ma non sei solo un ricordo,

lontano nel tempo!

Sei!

Sempre in me!

Marco

Quest’anno, per la trentacinquesima volta, si rinnova ad Orosei la festa di Santa Maria del Mare. Si tratta di una ricorrenza molto sentita dagli oroseini, che viene celebrata l’ultima domenica del mese di maggio.

Orosei: La chiesetta di Santa Maria 'e Mare nei pressi della foce sul Cedrino

Orosei: La chiesetta di Santa Maria 'e Mare nei pressi della foce sul Cedrino

Domani a partire dalle nove e mezzo del mattino, gli abitanti e i turisti potranno assistere in piazza del Popolo alla preparazione del simulacro e delle barche dei pescatori che vengono addobbate con fiori colorati sia dai fiorai del paese sia da tanti altri provenienti dal resto dell’isola.

http://www.sardegnaturismo.it/immagini/1_105_20081111154544.jpgAlle ore 17 ha inizio la processione che, partendo dalla Chiesa di San Giacomo, accompagna la Madonna fino al ponte del fiume Cedrino dopodiché la statua viene caricata su una delle barche e, insieme al sacerdote e ai confratelli, viene condotta fino alla Chiesetta di Santa Maria ‘e Mare situata a ridosso del fiume, attraverso un percorso di due chilometri circa.

Quest’anno però il tragitto della processione, rispetto alle passate edizioni, ha subito una variazione: il corteo passerà infatti lungo la via san Giacomo e non per via Nazionale come di consueto. Infine l’associazione della Pescasportiva di Orosei farà degustare come ogni anno, a tutti coloro che parteciperanno al rito religioso l’insalata di polpo preparata per l’occasione.

La festa inoltre vede la partecipazione oltreché del sacerdote e dei confratelli della parrocchia di San Giacomo, dell’associazione sportiva, dei pescatori, dei fiorai anche dei gruppi folk del paese e delle associazioni locali di volontariato. La ricorrenza si svolge lo stesso giorno della manifestazione sportiva X Terra e perciò è previsto un alto numero di visitatori.

(fonte:Unione Sarda-SONIA MELONI)

Trofeo-del-GolfoOroseiWEBVOLLEY GIOVANILE D’ALTO LIVELLO NELLA VALLE DEL CEDRINO

Fervono i preparativi per il Trofeo del Golfo di Orosei, che quest’anno coincide, oltre che con la festa di Santa Maria del Mare, anche con il 25° anno di attività agonistica della Sirio.

Paola Nonne, allenatrice della Sirio

Paola Nonne, allenatrice della Sirio

Ad affrontarsi nelle partite sono chiamate le atlete che hanno vinto il titolo provinciale di under 16 femminile con la Sirio Orosei allenate da Paola Nonne che, nell’imminente due giorni agonistica affronteranno la Pallavolo Olbia, le Barbagia Teens – squadra composta da atlete selezionate dal tecnico federale franco Filia nelle società della provincia di Nuoro e infine, fiore all’occhiello del Torneo, la quarta squadra partecipante sarà quella della Rappresentativa Regionale, allenata d Dario Sanna, che nel prossimo mese rappresenterà la Sardegna al Trofeo delle Regioni previsto a Corigliano e Rossano Calabro dal 27 giugno al 2 luglio prossimo.

Si attende quindi un test d’alto livello per le ragazze di Sanna che provengono dalle blasonate società: ALFIERI Cagliari, HERMEA Olbia, SILVIO PELLICO Sassari, GYMNOS Pirri, VB Teulada, SHALOM Calangianus, VOLLEY Guspini, POLISPORTIVA Barumini, e SIRIO Orosei.

SIRIO VOLLEY-Orosei: Under 16  femminile

SIRIO VOLLEY-Orosei: Under 16 femminile

La manifestazione inizierà il pomeriggio del 29 maggio

presso la palestra delle scuole medie di via Verdi dalle 15,00 proseguendo agonisticamente nella mattinata di domenica con le previste finali e l’assegnazione del Trofeo del Golfo, andando a concludersi domenica pomeriggio con la partecipazione alle iniziative legate alla festa nella chiesa campestre di Santa Maria ‘e Mare.

La giusta conclusione di una stagione ricca di soddisfazioni soprattutto dai campionati giovanili”, spiega il presidente della società oroseina Mimmo Dessena “arrivate a coronamento di un trend positivo che dura ormai da diversi anni e che vede la Sirio ai vertici della pallavolo provinciale e regionale in quest’ambito”. Parole quindi ricolme di soddisfazione da parte del Presidente della Sirio Orosei, suffragate da nove campionati provinciali vinti e altrettante finali regionali disputate negli ultimi quattro anni, tra le quali spicca il secondo posto assoluto regionale ottenuto nel 2009 con l’under 18 maschile.

Risultati che hanno fatto ottenere dai vertici nazionali FIPAV alla società oroseina, diversi riconoscimenti ufficiali sulla bontà del lavoro svolto nei campionati giovanili.

Il torneo”, prosegue Mimmo Dessena, “sarà anche l’occasione per ringraziare i genitori delle atlete, gli sponsor e le istituzioni che hanno sostenuto le squadre, nonché le società che nella passata stagione hanno collaborato con la Sirio, cioè il Bitti Volley, la Bolotanese e il MI.AN. Volley della vicina Galtellì, con l’auspicio di proseguire tali collaborazioni anche per le prossime stagioni”

A tutti, fanno sapere dalla società, diamo appuntamento nella palestra di Orosei per il prossimo 29 maggio.

Prima partita Sirio vs Barbagia Teens, squadra di ottimo livello selezionata e guidata da Franco Filia, composta dalle migliori giovani atlete provenienti da Libertas Nuoro, Volley Dorgali, PVN Nuoro ed Eureka Tertenia.

Società alle quali va il ringraziamento della Sirio per la disponibilità dimostrata

da un Comunicato stampa  di

Skysirio

LE CRONACHE DI SPORT

XTERRA ITALYNel gran fine settimana dell’X-TERRA sara’ il Trofeo del Golfo di volley femminile ad aprire domani alle 15 (Palestra via Verdi) il grande sport della Valle del Cedrino.

VOLLEY

Torneo targato Sirio Orosei per i suoi splendidi 25 anni di vita nei quali la societa’ del presidente Mimmo Dessena ha mietuto vari successi, come quelli delle attuali campionesse provinciali Under 16 che vanno a fare il paio con i successi della cugina Vbc Orosei, altra fucina di giovani promesse grazie all’ottimo lavoro di base di Tore Sannai e co. La preparatissima allenatrice nuorese della Sirio, Paola Nonne, ha ralizzato un connubio vincente che promette grandi risultati a breve. Risultati che a Galtelli sono stati raggiunti con l’ottimo quinto posto nel massimo campionato regionale, la serie C. Anche qui ha pagato il connubio con l’allenatore siniscolese Claudio Coronas, uno dei migliori tecnici della provincia che nella Valle del Cedrino son ormai presenti in tutte le discipline, vedi il basket a Irgoli.

sebastiano tondo

allenatore basket

BASKET

Nel paese dei murales l’allenatore nuorese Sebastiano Tondo ha disegnato in soli due anni una squadra che e’ stata la sorpresa del basket sardo, e’ facile prevedere che con un allenatore di tale portata il Baronia Irgoli puo’ continuare a sognare ad occhi aperti.

CALCIO

Hanno segno più anche le stagioni calcistiche di Fanum Orosei in 1^ cat e Irgolese e Tuttavista in 2^. I ragazzi dell’allenatore rivelazione oroseino Giangia Pira dopo un girone d’andata da primato son crollati al ritorno e, nonostante una rosa di assoluto valore, hanno trovato comunque la salvezza agli spareggi. Ottimo ma sfortunato il campionato dell’Irgolese che e’ arrivata a un punto dai play off con una squadra che ha mostrato il muglio calcio del girone. Anche in questo caso la competenza dell’allenatore nuorese Michele Pinna e’ stata decisiva, ma non e’ bastata. Bene anche il Tuttavista (prima di Fronteddu poi di Mercuriu), subito a ridosso delle grandi. E’ certo che per la prossima stagione le tre squadre punteranno in alto.

TENNIS

Infine chiediamo venia al Tennis club Irgoli per la dimenticanza e anzi lo invitiamo a notiziarci ancora sulla propria attivita’.Continuate a seguire le manifestazioni sportive e invitiamo le societa’ varie a comunicarci eventuali manifestazioni, notizie e curiosita’.

Buon fine settimana a tutti.

SPORT

Il rapporto annuale dell’Istat conferma che sono loro a pagare il prezzo più alto della crisi economica!

giovani CRISI

Sono loro i più penalizzati dal dissesto economico di questo ultimo periodo. Non hanno molto su cui contare: poca occupazione, poca formazione, pochissima mobilità sociale. In una parola: poco futuro per le più giovani generazioni italiane.

L’Istat, che ieri ha presentato il rapporto annuale sulla situazione nel paese 2009, ha lanciato un allarme. «C’è una forte preoccupazione per i giovani – ha detto il presidente dell’Istat Enrico Giovannini – bisogna investire di più, anche da parte delle imprese, nel capitale umano, di più nell’università, nella scuola, nella formazione».

Ecco le cifre di questa emergenza.

La disoccupazione nell’ultimo anno ha interessato i giovani: sono loro ad aver assorbito l’80% del calo di occupazione. La categoria non ha usufruito degli interventi della cassa integrazione andata per lo più ai capofamiglia (58%). Nel lavoro atipico la caduta ha registrato -110 mila posti. Il tasso di occupazione dei 18-29enni è sceso in un solo anno di circa tre punti arrivando al 44%; è una caduta tre volte superiore a quella del tasso di occupazione totale. La disoccupazione giovanile è arrivata al 25%, fra le più alte rispetto ai paesi europei e circa il triplo di quella totale nel nostro paese.

Ci sono poi oltre due milioni di giovani fra i 15 e 29 anni – è un primato europeo – che non lavorano e non studiano, e per questo sono a rischio esclusione. Si chiamano Neet (Non in education, employment or training), il cui numero è molto cresciuto nel 2009, a causa della crisi: 126 mila in più, concentrati al nord (+85 mila) e al centro (+27 mila). Tuttavia il maggior numero, oltre un milione, si trova nel Mezzogiorno.

C’è un’emergenza capitale umano per i giovani che hanno meno competenze rispetto ai colleghi europei. L’Italia, ad esempio, si distingue negativamente nel contesto europeo per la quota di early school leavers (giovani di 18-24 anni che abbandonano la scuola senza aver conseguito il diploma), pari al 19,2% nel 2009, oltre quattro punti percentuali in più della media Ue e nove punti al di sotto del valore fissato dalla strategia di Lisbona. Il 7,7% degli iscritti alle scuole superiori lo scorso anno scolastico ha ripetuto l’anno; il 12,2% degli iscritti al primo anno abbandona il percorso d’istruzione. Nel 2008 solo il 62,7% dei diplomati ha proseguit gli studi, iscrivendosi all’ università.

Ma non solo. I nostri giovani leggono poco, se in casa non hanno questo esempio:

il 13,2% fra i 15 e 29 anni (1,2 milioni) dichiara di non aver letto neanche un libro nell’ultimo anno. Stessa situazione per l’utilizzo del Pc che a scuola coinvolge appena 4 bambini e ragazzi su 10. Ciò impedisce di garantire l’accesso alle nuove tecnologie ai ragazzi delle classi sociali più basse. «Bisogna aver la fortuna di nascere nella famiglia giusta» ha ironizzato la sociologa Chiara Saraceno commentando il rapporto, secondo la quale quella dei giovani è la «vera emergenza del paese. Il rischio – ha precisato – è di perdere una generazione». E la scuola poi, per l’Istat, non riesce a creare le condizioni per superare le differenze sociali, con conseguente blocco della mobilità sociale.

Oltre il danno anche la beffa per i giovani.

Sono visti come bamboccioni (parola che per l’Istat dovrebbe essere abrogata perchè «banalizza» una questione complessa), il loro numero è triplicato dal 1983, perchè non lasciano la casa dei genitori. In realtà è una convivenza forzata, dovuta a problemi economici: in sei anni (dal 2003 al 2009) sono calati di ben nove punti i giovani (18-34 anni) che scelgono di stare con mamma e papà. La prolungata convivenza dei figli con genitori dipende soprattutto da questioni economiche (40,2%) e dalla necessità di proseguire gli studi (34%); la scelta vera e propria arriva solo come terza battuta (31,4%), era la prima qualche anno fa. Il calo è registrato soprattutto nelle zone più ricche del Paese (-16 punti nel nord-est e -13 nel nord-ovest).

(Fonte:Unione Sarda-27 maggio 2010)

Foto (rielaborata) da internet

Il sindaco Giovanni Porcu ha fatto affiggere in tutti i locali ed esercizi pubblici di Irgoli la seguente lettera  aperta indirizzata a tutte le famiglie quale  informativa  delle due  seguenti manifestazioni entrambe il 2 giugno.

====================================

testo integrale della lettera

giovanni-porcuIl Sindaco

A tutte le famiglie:

Sono lieto di informarvi che il 2 giugno 2010 il nostro Comune sarà interessato da due importantissime Manifestazioni.

Incontro diocesano dei giovani dell’Azione Cattolica –ACR-

XTERRA ITALY – World Tour – Valle del Cedrino –

Gli eventi secondo il nutrito e variegato programma di seguito descritto saranno un grande momento di aggregazione, socializzazione e promozione del territorio ma anche una propizia occasione per confermare la proverbiale ed usuale fama di solidarietà ed accoglienza di cui gode la nostra collettività.

La prevista massiccia presenza di partecipanti, osservatori e pubblico creerà piccoli disagi soprattutto alla circolazione degli autoveicoli ed in funzione di ciò e per una buona riuscita delle manifestazioni Vi chiedo l’utilizzo razionale degli stessi, oltre che porre in essere le azioni necessarie per dare la consueta decorosità, nei tratti di competenza di ciascuno di noi, alle vie interessate dalla manifestazione, ove possibile anche con qualche addobbo, floreale o altro, comunque attinente all’occasione.

INCONTRO DIOCESANO DEI GIOVANI DELL’ ACR

ACR-IRGOLI

Programma:

08:30 – 09:00: arrivo Presso Piazzale Salumificio “Murru”;

09:00 – 10:00: saluti delle Autorità Locali;

10:00: partenza sfilata vie del paese: Piazzale “Salumificio Murru” via Marconi – via Segni – via Gramsci – via Santo Stefano – via Carmine Soro – via Sant’Antioco -via San Michele – via Grazia Deledda – via Mazzini- via Cavour – via Funtana Manna – Piazza San Francesco – via Vittorio Emanuele – via Roma – Piazza San Giuseppe;

11:30 – 12:30: Piazza San Giuseppe: celebrazione Santa Messa officiata da S. E. il Vescovo Monsignor Pietro Meloni;

13:00 – 15:00 avvio gruppi verso punti di ristoro ubicati presso

chiese e caseggiati pubblici: Parrocchia San Nicola; Sant’Antioco; Santu Miali; Santa Vrizita; San Giovanni Battista; scuole elementari; scuole medie e scuola materna;

15:00 – 18:00 piazza San Giuseppe – raduno giovani ACR con animazione Estemporanea (canti e danze);

18:00- fine manifestazioni e commiato.

XTERRA ITALY – World Tour – Valle del Cedrino

XTERRA ITALYProgramma:

09:00–09:30: arrivo atleti al campo sportivo da circonvallazione ovest (Prov.le 25 altezza casa Murru)

09:30 – 10:45: campo sportivo: registrazione partecipanti e trasferimento

Piazza San Giuseppe per partenza gara;

11:00: partenza gara: piazza San Giuseppe – Via Carmine Soro –

Strada Prov.le 25 fino a svincolo strada comunale “Santu Juanne Istranzu;

13:30 – 15:00: arrivo atleti via Roma (fronte Municipio) e rientro campo Sportivo.

Confido in una fattiva e partecipativa collaborazione e vi porgo i più cordiali saluti.

Il Sindaco:

Giovanni Porcu

comune-irgoliÈ in programma oggi (giovedì 27) alle 19, la riunione del Consiglio Comunale di Irgoli.

Tra i punti all’ordine del giorno:

-approvazione del bilancio consuntivo;

-punti di stoccaggio della rete del gas tra i paesi di Irgoli, Orosei, Loculi e Onifai;

-ampliamento e ristrutturazione della scuola materna.

(fonte:Unione Sarda-so. me.)

Mancano solo quattro giorni a Daniela Satgia per entrare nella storia del suo paese e di tutta la Valle del Cedrino.

daniela satgia-onifai

Quattro giorni e 335 votanti per l’esattezza, ovvero la metà più uno degli aventi diritto al voto di Onifai chiamati alle urne domenica e lunedì.

E Daniela Satgia, con i suoi “Sos zovanoso pro Oniai” è l’unica candidata a sindaco e nel caso di elezione valida sarebbe la prima donna a ricoprire questa carica non solo nel suo paese ma in tutto il circondario. Tra lei e “l’impresa” dunque solo un quorum da superare perchè l’amministrazione di centro sinistra uscente, guidata da Giovanni Branchitta, ha deciso di lasciare il campo dopo aver governato il paese per quattro tornate consecutive.

Un gioco facile facile, apparentemente, per Daniela Satgia e la sua lista formata da sei donne e cinque uomini tutti alla prima esperienza. Se non fosse appunto per quel quorum che qualcuno, dietro le quinte, magari gufa perchè non venga raggiunto. «Siamo tranquilli e certi che Onifai andrà a votare come ha sempre fatto nella sua storia democratica – dice sicura la “sindachessa” in pectore – il nostro Comune non ha mai conosciuto la figura di un commissario prefettizio e non la conoscerà neanche stavolta. Noi ci siamo candidati per dare il nostro contributo al governo del paese sia come maggioranza che come minoranza perchè quando abbiamo deciso di fare una lista non pensavano di corre da soli».

Quello di non avere una minoranza per Onifai sembra essere un destino.

Succede così da tre tornate amministrative, e anche questa volta sarà un monocolore, anche se apartitico come hanno sempre specificato “Sos zovanoso” che del resto hanno ricevuto dagli stessi uscenti gli auguri di buon lavoro. «Sono veramente grata delle parole che l’amministrazione uscente ci ha dedicato nella lettera di commiato – ringrazia Daniela Satgia – ce la metteremo tutta per meritarcele».

(Fonte:La Nuova-a.fontanesi)

Ricevo dal Centro di Aggregazione Sociale  la presente locandina che pubblicizza una manifestazione teatrale che si terrà Venerdì  28 Maggio (ore 21,00) al Cineteatro Pitagora. La Regia è di Giovanni Carroni  con attori interpreti  tutti di Orosei.

locandina

marco camedda

È entrata nel pieno dei preparativi la trentacinquesima edizione della festa di santa Maria ’e mare.

Orosei: La chiesetta di Santa Maria 'e Mare nei pressi della foce sul Cedrino

Orosei: La chiesetta di Santa Maria 'e Mare nei pressi della foce sul Cedrino

Scongiurato il pericolo di una sua sospensione per la concomitanza con le elezioni provinciali, il comitato organizzatore sta mettendo a punto il programma dell’evento che si svolgerà come da tradizione domenica prossima, ultima di maggio, con un’unica variante rispetto alle precedenti edizioni. La processione per le vie del paese che nel pomeriggio accompagnerà le barche infiorate e il simulacro della Vergine di Monserrato dalla chiesa di san Giacomo sino al ponte del Cedrino passerà infatti lungo la via san Giacomo e non per via Nazionale come di consueto.

Per il resto tutto come sempre, con “sa mutatura” (l’infioratura) delle barche dei pescatori che incomincerà sin dalle 9 della mattina in piazza del Popolo e andrà avanti sino al primo pomeriggio. Saranno i fioristi di Orosei e tanti altri provenienti da diversi centri dell’isola a occuparsi con la solita maestria di questo spettacolare aspetto della festa.

"Sa Mutatura" (linfioratura delle barche) eseguita da tanti fioristi anche venuti da fuori

"Sa Mutatura" (l'infioratura) delle barche eseguita da tanti fioristi anche venuti da fuori

Verso le cinque del pomeriggio, scortato dalle confraternite e portato a mano dai gruppi in costume, il simulacro ligneo della Madonna uscirà dalla chiesa parrocchiale di san Giacomo per dirigersi verso il fiume preceduto dalle barche infiorate trascinate su appositi carrelli.

Una volta varate nel Cedrino, oltre alla statua della Vergine su di loro troveranno posto le autorità civili e religiose, le confraternite e i gruppi in costume, e da qui a remi i legni infiorati si dirigeranno verso la chiesetta pisana di santa Maria ’e mare alla foce del fiume. I fedeli potranno seguire la suggestiva processione sino al suo sbarco camminando sull’argine sinistro.

Un ballo sardo eseguito dai bambini nella festa di S.Maria di quattro anni fa

Un ballo sardo eseguito dai bambini in Piazza del piopolo dopo l'infioratura delle barche (foto di quattro anni fa)

Dopo la messa cantata infine l’attesissima distribuzione dei panini

con insalata di polpo preparati dai soci della Pescasportiva di Orosei che come sempre saranno gli animatori della festa. Con loro, oltre alla Parrocchia di san Giacomo, principali protagonisti saranno i fioristi, i pescatori del posto, le Confraternite, i gruppi folk e tutte le associazioni di volontariato del paese.

La concomitanza dell’evento con Xterra Italy (in programma la mattina a Biderosa) attirerà un numero di spettatori ancor maggiore del solito.

(Fonte: La Nuova-A.Fontanesi)-foto m.camedda

le piante officinaliCome preparare gli infusi, le proprietà delle erbe officinali e curarsi con i prodotti d’erboristeria sono i segreti che “tzia” Marta Carta, appassionata autodidatta rivelerà nell’ambito del laboratorio rivolto ad un massimo di 15 partecipanti e che si terrà a partire da domani nella biblioteca di Irgoli.

Il corso che ha per titolo “La salute dalla natura. Proprietà e virtù delle piante locali” è stato organizzato dalla biblioteca di Irgoli, Loculi, Onifai e Galtellì, avrà la durata di dieci ore e si terrà una volta alla settimana per tutto giugno.

(Fonte:Unione Sarda- so. me.)

fonniConoscere, rispettare e salvaguardare il territorio e le sue risorse. È l’obiettivo del progetto “Conoscenza, rispetto e promozione del territorio di Fonni” portato avanti dalla compagnia barracellare.

L’iniziativa mira a educare e sensibilizzare gli alunni della scuola primaria alla sostenibilità ambientale e prevede una serie di azioni atte a stimolare l’interesse e la curiosità dei piccoli verso la flora e la fauna local. Una delle prime attività è l’escursione a Monte Novu in programma per questa mattina. La camminata ecologica è organizzata dai barracelli, capitanati da Daniele Mattu, in stretta collaborazione con gli agenti del Corpo forestale di Gavoi. Il raduno dei piccoli rangers è previsto per le 8.30 nella piazza don Burrai.

http://www.alghero.tv/multimedia/foto/BARRACELLI.jpgI bambini e gli insegnanti saliranno a bordo di un pullman che farà capolinea a Su Separadorgiu, da dove avrà inizio un’avventurosa escursione che porterà la carovana a percorrere i sentieri e vecchi tratturi in direzione di Sa Mela e Su Serragu.

Nei pressi del vecchio capanno dei pastori, immersi in una suggestiva cornice, i bambini faranno un picnic. Per gli scolari sarà una giornata a contatto con la natura, nella grande aula cielo aperto assisteranno a una lezione di scienze e di storia e impareranno a rispettare l’ambiente e a farsi promotori di atteggiamenti corretti verso le cose, verso gli altri esseri viventi, verso se stessi. Intorno alle 12.30 la camminata proseguirà sino a Sa Murta e Sas Odas.

Per i ragazzi di Fonni sarà una settimana all’insegna dell’educazione ambientale. Sabato prossimo gli studenti della scuola primaria e delle medie saranno coinvolti nella festa degli alberi organizzata dai barracelli in collaborazione con il Comune e l’Ente Foreste.

Durante la mattinata i rangers fonnesi saliranno in cattedra per spiegare le tecniche da seguire per fare le buche e mettere a dimora le piantine. Poi dalla teoria si passerà alla pratica: ogni studente, zappa alla mano, contribuirà alla messa a dimora di oltre mille piantine.

(Fonte:Unione Sarda-SALVATORA MULAS)

foto da internet

pentamerone barbaricino

cambosu gianfranco

Venerdì, alle ore 19, la presentazione del romanzo “Pentamerone barbaricino” di Gianfranco Cambosu nella casa “Su Probanu”, via Caduti in guerra. Relatore Graziella Monni. Coordina Marco Masala, letture di Vittoria Marras.

Il patrocinio è dell’assessorato alla Cultura.

Un momento della manifestazione nella sala del Consiglio Comunale

Un momento della manifestazione nella sala del Consiglio Comunale

I premi del concorso nelle scuole dell’Unione dei Comuni della Valle del Cedrino

Se tutti i “grandi” avessero la coscienza ecologica dimostrata dagli alunni e studenti delle scuole d’infanzia, elementari e medie dell’Unione dei Comuni Valle del Cedrino il problema delle discariche abusive sarebbe risolto da un pezzo.

La prova di ciò era in bella mostra ieri mattina nell’atrio del comune di Orosei dove una ampissima rappresentanza delle scolaresche accompagnate da maestre, insegnanti, direttori si sono date appuntamento davanti ai loro sindaci per la cerimonia di premiazione del concorso “Biciclo? No, ri-ciclo!” promosso dall’Unione dei Comuni e rivolto agli alunni della zona.

arga di noèGli alunni, suddivisi in tre sezioni per ordine scolastico,

vi hanno partecipato realizzando elaborati di tipo grafico, pittorico, fotografico e di collages, ispirati appunto al riutilizzo di materiali di recupero.”S’arga de Noè” realizzata dalla Scuola dell’Infanzia Nannaò di Loculi si è classificata prima nella sua categoria davanti all’opera La Chiesa di San Nicola della Scuola dell’Infanzia di Irgoli. Per le scuole elementari il primo premio è andato alle classi seconda e quinta di Irgoli con “Un intreccio di colori” davanti alle 3 della stessa scuola con “Fantasia di oggetti e di soggetti”.

Uno degli stands espositivi dei bellissimi lavori dei ragazzi

Uno degli stands espositivi dei bellissimi lavori dei ragazzi

Nelle scuole medie prime classificcate le seconde A e B di Galtellì con “Riciclare per… vivere meglio” mentre al secondo posto ex aequo si sono classificate la prima di Galtellì con Primavera e le classi 1,2,3 A e 1,2 e 3 B, 2 e 3 C, e 3D di Orosei con “Fantasia di oggetti e di soggetti”.

In premio alle classi vincitrici un viaggio di istruzione presso un centro di smistamento e riciclaggio dei rifiuti così da accrescere la conoscenza diretta delle pratiche ambientali.

(fonte:La Nuova-a.f.)

isola_dei_cassintegratiContinuano le visite di scolaresche, di amici e operai legati ad altre vertenze

Dopo il nuovo appello del segretario ella Cgil Susanna Camusso al presidente del Consiglio ed al Governo per una assunzione di responsabilità nei confronti della vertenza Vinyls con un intervento immediato per sbloccare una vertenza che si trascina da tempo, sull’Isola dei Cassintegrati gli operai dello stabilimento chimico di Porto Torres hanno battuto le ore del 90 giorni di vita sull’Asinara.

“Staremo qua, diventeremo se necessario una presenza storica – hanno scritto nel diario quotidiano su La Nuova Sardegna – non si pensi che sia tanto facile liberarsi di noi. In questi mesi abbiamo imparato ad affinare un’arma letale: la pazienza. L’Eni ed il Governo sono avvisati. Segnali positivi non se ne vedono. Noi continueremo a dormire nelle celle dell’ex carcere di massima sicurezza di Cala d’Oliva”.

Intanto continuano le visite di scolaresche, di amici, ma anche di operai legati ad altre vertenze come quelli della Rockwool (azienda del Sulcis che produceva lana di roccia e che ha deciso di chiudere) o di cassintegrati Alitalia. Parole di solidarietà per la vertenza Vinyls sono state espresse anche dal vescovo di Sassari, mons. Paolo Atzei, nella sua ultima omelia.

(Fonte:ANSA.it)

L'OASI DI BIDEROSA

OROSEI: L'Oasi di Biderosa area naturale di rara bellezza conosciuta nel mondo

Natura Italia vale 2 miliardi l’anno e 9 miliardi di fatturato

Si celebra la Giornata Europea dei Parchi, iniziativa della Europarc, per ricordare l’istituzione del primo parco in Svezia nel 1909.I parchi nazionali e le aree naturali d’Italia valgono un giro d’affari di 2 miliardi all’anno e un fatturato pari a 9 miliardi, con un’occupazione di 86.000 posti di lavoro (4.000 diretti, 17.000 per servizi, 65.000 per turismo, agricoltura, artigianato, commercio),con 2.450 centri visita, strutture culturali e circa 34 milioni di visitatori ogni anno.

(Fonte:ANSA.it-24 maggio 2010)

radiotelescopioUna gigantesca gru, arrivata smontata dall’Olanda a bordo di 50 tir, ha sollevato e posizionato sulla struttura centrale lo scheletro di acciaio e alluminio della parabola (500 tonnellate e 64 metri di diametro) che fa di Srt il più avanzato e grande radiotelescopio in Europa, secondo al mondo

Si è conclusa positivamente alle 10:45 di questa mattina l’operazione di tiro della struttura della parabola del radiotelescopio Sardinia radio telescope (Srt). Mentre un’altra ora è stata necessaria per il completamento dell’installazione. Soddisfazione di Inaf e Asi.

Una grande gru ha dunque portato a termine il suo compito nel cantiere di San Basilio, a poco più di 40 chilometri da Cagliari, sollevando e posizionando sulla struttura centrale del telescopio lo scheletro di acciaio e alluminio da 500 tonnellate che compone la struttura della parabola di 64 metri di diametro e che fa di Srt il più avanzato e grande radiotelescopio in Europa, secondo al mondo.

La gru formato gigante è arrivata smontata, in gran parte dall’Olanda, a bordo di 48 trasporti eccezionali, 50 tir pesanti, con la scorta di centinaia di pattuglie ed elicotteri delle polizia stradale che hanno coordinato la logistica internazionale via terra e via mare.

Il Sardinia radio telescope, con i suoi 64 metri di diametro

e una capacità di osservazione in molteplici bande di frequenza, rappresenta un gioiello scientifico e tecnologico unico in Europa e secondo al mondo, frutto di quell’eccellenza italiana che, nel campo dell’astronomia e dell’astrofisica in particolare, vanta un primato che dura da 400 anni.

(Fonte:La Nuova-22 magggio 2010)

foto (rielaborata) da internet


arbau

A Villa San Martino l’incontro tra Galliani, l’ex tecnico del Cagliari e il premier. Hanno parlato oltre quattro ore, l’allenatore livornese avrebbe convinto il presidente del Consiglio

allegri-cagliari

E’ iniziata ufficialmente l’era post-Leonardo in casa Milan. Il vertice sul futuro allenatore rossonero, tra Adriano Galliani e Silvio Berlusconi, è durato circa quattro ore. A Villa San Martino ad Arcore, residenza del presidente milanista, era presente anche Massimiliano Allegri, ex allenatore del Cagliari, che è sempre più vicino alla panchina del Milan: secondo indiscrezioni, infatti, il tecnico livornese avrebbe convinto il premier durante l’incontro.

ALLEGRI IN POLE

Il vertice dirigenziale dovrebbe portare, come detto, alla scelta di Allegri come successore di Leonardo. Altre, però, le alternative, come il duo Galli-Tassotti o il ritorno di Alessandro Costacurta che già in passato aveva affiancato Ancelotti e Tassotti sulla panchina rossonera prima di essere ingaggiato dal Mantova. L’ex difensore rossonero sarebbe una scelta gradita al presidente che, però, aveva già fatto capire di non escludere altre ipotesi. Quel che è certo è che il nuovo tecnico sarà deciso seguendo la filosofia degli ultimi anni: “Il Milan ai milanisti”.

Lo stesso Allegri, seppur per una tournèe estiva, è stato un giocatore rossonero.

(Fonte:Repubblica.it)

Campo sportivo "Peppino Nanni"  con già stesa l'erbasintetica

Lavori in corso nel campo sportivo "Peppino Nanni" con già stesa l'erba sintetica

Sono a buon punto i lavori di posa, e adesione al sottostante terreno battuto,  del manto in erba sintetica nel campo sportivo “Peppino Nanni” a Foiai. I lavori sono attesissimi dalla popolazione e ancora di più dalla locale società sportiva Fanum anche in considerazione del fatto che ha dovuto disputare le partite di calcio casalinghe  e tutti gli allenamenti infrasettimanali in “trasferta” nel campo di Irgoli.

Dal prossimo campionato, vista la salvezza della Fanum-Orosei che milita ed è restata in 1° categoria, i  tifosi oroseini potranno sostenere la propria squadra tra le mura amiche e in un campo nuovo di zecca e al passo con i tempi.

Il fine lavori previsto per prima dell’inizio del prossimo campionato 2010-2011 consentirà alla Fanum di disputare  a Orosei le  partite casalinghe peraltro nella stessa prima divisone in cui è potuto restare grazie   alla vittoria nello spareggio per non retrocedere  giocata con l’Orani.

Sono rimandate le  aspettative di un buon-ottimo campionato alla prossima stagione  visto che non si sono potute realizzare nella scorsa.

Testo e foto di

marco camedda

Un sacco di immondezza a Su Barone appeso a mò di incivile trofeo

Un sacco di immondezza a Su Barone appeso a mò di disgustoso trofeo!

Ieri sono stato nell’Oasi del compendio Pineta-stagno-spiaggia di Su Barone per fotografare alcuni lavori in corso. Percorrendo la strada che costeggia lo stagno la mia attenzione è stata subito catalizzata da questo sacco di immondezza isolato, appeso ad un ramo di pino che, non esagero, è stato un  pugno nell’occhio nel contesto di un paesaggio sublime e paradisiaco e che mi ha causato una istintiva reazione di sdegno e rabbia .

Questo denuncia come anche un solo “Segno dell’Inciviltà” possa infastidire e in qualche modo ledere cotanta bellezza. E finchè posso , nel mio piccolo, cercherò sempre di denunciare queste azioni disgustose!

...LA DIFFERENZA!

...LA DIFFERENZA!

Ma…purtroppo

Gli Incivili non mollano mai

marco camedda

interCi voleva un Principe, per interrompere un incantesimo lungo 45 anni. E’ Diego Milito l’uomo del lieto fine, di nerazzurro vestito, e senza cavallo bianco.

E’ lui, con due gol di raccapricciante bellezza, uno per tempo,(35°-70°) al Bayern Monaco, che regala all’Inter la Champions League, rincorsa fin da quando si chiamava Coppa dei Campioni, dal 1965. Da oggi, giorno di grazia 22 maggio 2010, l’Inter torna nell’Empireo del calcio. Da oggi Massimo Moratti può sentirsi alla pari del padre Angelo, che creò l’Inter euromondiale negli anni Sessanta.

(STRALCIO DA: REPUBBLICA.IT)

Mi sono ritrovato in mezzo alle migliaia di foto questa che ho  scattato nel 1978  in Via S.Giacomo  vicino alla Chiesa di S.Giacomo nella zona che porta alla chiesa aderente di S.Croce. Nella foto vecchia si può notare l’edificio di  “Su Frigoriferu” o “La cella frigorifera” dove anche si faceva “Su Mercatu”. Questo edificio è stato demolito diverso tempo fa per allargare l’accesso sia pedonabile che carrabile al sagrato delle due chiese.

Via S.Giacomo con l'edifico "Su Frigoriferu"

1978:Via S.Giacomo con l'edifico "Su Frigoriferu"

 Una mia foto attuale della stessa zona

2009: foto attuale della stessa zona

Al posto dell’edificio cosiddetto “Su Frigoriferu” è stato eseguito un allargamento stradale  con annesse fioriere  e piante per arredo della gradinata esistente. A quella del 1978  ho voluto affiancare la foto  scattata nel 2009 dalla stessa posizione  per poter notare le differenze. Anche questa foto del 1978 concorre a ricordare pezzi di  paese che scompaiono. In questo caso, a mio modestissimo parere, l’intervento eseguito ha illuminato quel tratto di Vuia S.Giacomo che è stata  rifinita con un buon selciato e lastricato e consentito un più agevole ingresso al sagrato per le auto a servizio delle manifestazioni e funzioni religiose.

Testo e foto:

Marco Camedda

Sbiadita dal tempo e usurata dal passaggio dei pneumatici o da lavori vari, la segnaletica stradale orizzontale è praticamente scomparsa in gran parte di Orosei.

OROSEI: Via Nazionale (foto Camedda)

OROSEI: Via Nazionale (foto Camedda)

Quasi indistinguibili stop e strisce pedonali. Ma a subire i maggiori disagi sono i disabili: gran parte dei parcheggi a loro riservati sono spariti in più rioni e verso il comune fioccano le proteste. Anche da Facebook, dove si è addirittura costituito un gruppo dal nome inequivocabile: Cercasi parcheggi per disabili disperatamente. «Nessuno ha tolto i parcheggi per i disabili – precisano dall’assessorato alla viabilità – è solo che ancora non abbiamo dato l’incarico per rifare la segnaletica orizzontale.

BOX PARCHEGGIO DISABILI (foto tratta da Internet)

BOX PARCHEGGIO DISABILI (foto tratta da Internet)

Va aggiunto che qualcuno in perfetta malafede ne approfitta occupando gli stalli riservati a chi ne ha diritto». Il problema però specie nelle vie del centro è più complesso.

La via Nazionale per esempio, lastricata in basalto, recentemente è stata levigata a nuovo e l’operazione ha cancellato sia le strisce blu degli stalli a pagamento che le strisce gialle che delimitavano i parcheggi protetti. Nel mentre il servizio dei parcheggi a pagamento è stato revocato e sinora non è stato ancora riassegnato. In conclusione non si sa ancora chi dovrà occuparsi di rifare la segnaletica orizzontale in queste vie. «Stiamo esaminando il problema con l’ufficio tecnico – fanno sapere gli amministratori – e contiamo di risolverlo al più presto».

Nel frattempo, trovare un parcheggio per disabili è un impresa pressoché impossibile.

(Fonte:La Nuova-a.fontanesi)

A breve inizieranno i lavori per la costruzione degli impianti di fotovoltaico sui tetti delle scuole elementari, medie e del centro sociale.

Galtellì:panorama con vista delle scuole medie e centro

Galtellì:panorama con vista delle scuole medie e centro sociale (foto Camedda)

Un progetto ambizioso voluto dall’amministrazione comunale per contribuire alla diminuzione dell’inquinamento terrestre e degli effetti devastanti dell’emissione di gas climalteranti alle quali, le comunità scientifiche attribuiscono i cambiamenti climatici. Accettata quindi l’idea che il futuro energetico e ambientale del globo siano i veri problemi dei nostri gironi e di quelli dei nostri figli e nipoti, soprattutto gli enti locali devono assumere il coraggio e domandarsi cosa fare per dare un contributo reale alla loro soluzione.

Con questi interventi presso strutture pubbliche,

il comune raggiunge due obiettivi:

Il primo quello evidenziato sopra, di produrre energia alternativa attraverso strumenti a basso impatto ambientale; secondo, che con questo percorso il comune non solo avra una completa autonomia energetica degli stabili pubblici e il trasferimento di risorse statali in conto energia, sicuramente superiori rispetto all’investimento realizzato.

Questa iniziativa e in linea con politica ambientale, iniziata con la svolta positiva della raccolta dei RSU, dello smaltimento dei rifiuti edili, e l’ammodernamento dell’illuminazione pubblica, dove recentemente sono stati sostituiti tutti i punti luce del paese con lampada a basso consumo energetico.

Interventi complessivi per circa un milione di euro e che colloca il nostro paese tra i piu virtuosi dell’isola nel campo delle politiche ambientali.

(da un comunicato stampa del Comune di Galtellì)