Vai ai contenuti

NONSOLOBARONIA: Blog di Marco Camedda

LA NOSTRA "PIAZZETTA VIRTUALE" DOVE CI SI INCONTRA TRA BUONI AMICI

Archivio

Archivio per Settembre 2012

“No a ricchi disonesti, sì alla moralità”

 ”Ricchezza non può declinarsi come sopruso ma va coniugata con solidarietà, bene comune, equità e moralità, a tutti i livelli”

E’ la riflessione proposta dal Papa che, mentre in Italia si dibatte sui costi della politica e si affronta l’ennesimo scandalo da uso di danaro pubblico per vantaggi privati, rilancia, a partire dai brani della Bibbia della liturgia di oggi, alcuni capisaldi del suo magistero sociale.

Per l’ultimo Angelus che recita da Castelgandolfo, da dove ripartirà domani tornando in Vaticano a conclusione della pausa estiva, Papa Ratzinger pesca come sempre tra le letture proposte oggi dalla Chiesa. In queste, spiega, “risuona anche l’invettiva dell’apostolo Giacomo contri i ricchi disonesti, che ripongono la loro sicurezza nelle ricchezze accumulate a forza di soprusi”.

I ricchi disonesti dell’epoca di Giacomo, cioè dell’epoca di Gesù, avevano gli stessi difetti di quelli di oggi. E le cose non erano cambiate neppure circa cinquecento anni dopo, ai tempi del monaco santo, e vescovo, Cesario di Arles. Sul tema della ricchezza, ha ricordato Papa Ratzinger, Cesario, in uno dei suoi Sermoni, afferma:

“La ricchezza non può fare del male a un uomo buono, perché la dona con misericordia, così come non può aiutare un uomo cattivo, finchè la conserva avidamente o la spreca nella dissipazione”.

“Le parole dell’apostolo Giacomo, – continua la riflessione proposta dal Pontefice alle migliaia di fedeli radunati nel cortile del palazzo apostolico di Castelgandolfo – mentre mettono in guardia dalla vana bramosia dei beni materiali, costituiscono un forte richiamo ad usarli nella prospettiva della solidarietà e del bene comune, operando sempre con equità e moralità, a tutti i livelli”.

Riepilogando l’intera riflessione di oggi, – che comprendeva anche considerazioni sulla “fantasia” di Dio e l’invito a superare “gelosie” e divisioni e vedere il bene da qualunque parte stia, sia dentro che fuori la Chiesa – Benedetto XVI ha proposto una preghiera:

per intercessione di Maria Santissima, – ha esortato – preghiamo affinchè sappiamo gioire per ogni gesto e iniziativa di bene, senza invidie e gelosie, e usare saggiamente dei beni terreni nella continua ricerca dei beni eterni”.

(Da: L’Unione Sarda-30 set 2012)-foto da internet

OROSEI: panoramica del paese (foto camedda-2009)

Ecologista e chiarificatore.

Così è stato definito il nuovo regolamento comunale per la gestione integrata dei rifiuti urbani e assimilati presentato venerdì sera durante il Consiglio comunale. Il nuovo documento ha soppiantato l’obsoleto regolamento, mai aggiornato da 17 anni.

LE REGOLE La nuova disciplina distingue tra rifiuti classici, speciali e pericolosi, chiarendo le diverse modalità di smaltimento degli stessi; norma e definisce i criteri qualitativi e quantitativi di assimilazione dei rifiuti speciali a quelli urbani; spiega in dettaglio come va fatta la raccolta differenziata, come vanno gestite le isole ecologiche, quali tipi di rifiuti sono interni (delle abitazioni private e esercizi commerciali) e quali esterni (derivati per esempio dalla pulizia delle griglie stradali, dallo spazzamento) in modo da limitare al minimo lo smaltimento fai da te.

SECONDO EQUITÀ Oltre agli indirizzi tradizionali della gestione dei rifiuti l’amministrazione si propone, tra tanti, di perseguire equità nella ripartizione del costo del servizio tra gli utenti adottando il passaggio dalla Tarsu alla tariffa puntuale; questo significa che ciascuna utenza paga quanto produce. Interessante la prospettiva di adottare una campagna di informazione, comunicazione e sensibilizzazione che miri al coinvolgimento e alla responsabilizzazione dei cittadini.

Tutti ottimi propositi che tendono a far diventare Orosei sempre più ecologista, a tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini.

BANDITI I SACCHETTI DI PLASTICA Un’azione in questo senso è già stata fatta. Si tratta dell’ordinanza dello scorso 17 settembre con la quale il Comune vieta agli esercenti di distribuire sacchetti in plastica non biodegradabile e non compostabile e pertanto non conformi alla normativa. «Un provvedimento giusto e doveroso per dare un segnale di tutela ambientale e per rispondere alle richieste di quanti nei mesi estivi hanno fatto presente il problema», spiegano il sindaco Franco Mula e l’assessore all’ambiente Giacomo Masala.

(Da:L’Unione Sarda-Agostina Dessena-30 set 2012)

Il mare di Siniscola gode di ottima salute.

I risultati dell’ultima campagna di prelievi effettuati dall’Arpas nello scorso mese di agosto, nei tratti di acqua antistanti le spiagge del capoluogo baroniese, promuovono infatti a pieni voti l’intero sistema marino del litorale, confermando quelli che erano stati gli esiti dei controlli fatti nell’estate del 2009.

Tralasciando le oasi protette come quella di Berchida e il tratto delle dune di Capo Comino, particolarmente significativi in tal senso sono stati gli esiti degli esami fatti alla foce del canale Vivarelli e del rio Siniscola, a La Caletta e del tratto di mare adiacente allo stagno di S’Ena ‘e sa Chitta, due aree che in passato, proprio per via della loro particolare ubicazione, erano state indicate come a rischio di contaminazione da elementi inquinanti.

Anche in questi casi i test di laboratorio hanno dato esito negativo, facendo cosi emergere una situazione generale ottimale per la promozione del territorio ai fini turistici.

(Da: L’Unione Sarda-Fabrizio Ungredda-30 set 2012)

Appello di docenti e studenti

Sede Università Nuorese

«Per la dimensione del credito e per i risvolti negativi sul territorio, a partire dal licenziamento di 30 dipendenti della cooperativa Ecotopia, era ed è ancora in pericolo la sopravvivenza dell’idea stessa di università a Nuoro».

È il grido d’allarme dei docenti, promotori con gli studenti della giornata di protesta “lezione in piazza”, in programma lunedì, alle 10,30. Interventi in piazza Italia, poi sit-in davanti a Municipio e Provincia. L’iniziativa arriva dopo i ritardi dei trasferimenti regionali del 2011 e 2012 destinati al consorzio. «Accanto a quelli amministrativo-gestionali, sussistono problemi riguardanti il corpo docente e gli studenti, aggravati dall’assenza di significativi segnali da parte della Regione, che non siano il semplice invio in extremis di quote di finanziamento», sottolineano i docenti. Denunciano «il disagio rappresentato dalla scarsa considerazione di cui gode, presso le autorità regionali, la sede nuorese».

Eppure – sottolineano docenti e studenti – la sede nuorese ha formato professionisti eccellenti che operano in tutto il mondo.

(Da:L’Unione Sarda-29 set 2012)-foto da internet

Una foto dell'edizione 2011 tratta dal sito della Atletica Amatori Nuoro

Si correrà domenica 7 ottobre a Orosei l’ottava edizione della gara campestre organizzata nell’oasi di Bidderosa, dall’Atletica Amatori Nuoro, in collaborazione con il comitato regionale della Fidal e l’Ente foreste.

INGRESSO A BIDEROSA.Sullo sfondo la caserma della Forestale di Sa Petra Bianca da cui partirà la corsa degli atleti

La manifestazione ormai è diventata una classica del panorama regionale e puntualmente ogni anno in autunno si corre nello splendido e suggestivo scenario della riserva naturalistica che si affaccia sul mare e sulle splendide spiagge della Baronia.

Il percorso, dodici chilometri, è quello che ha già affascinato centinaia di corridori di tutta la Sardegna: si parte dalla caserma della forestale di Sa Petra Bianca, da dove i concorrenti percorreranno una stradina completamente in sterrato che attraversa la pineta per quattro chilometri lungo l’arenile dello stagno di Sa Curcurica, zona di rilevante interesse botanico e avifaunistico, fino alle oasi protette, costeggiando il mare nel bordo spiaggia per circa 400 metri per poi rientrare all’interno della pineta e prendere la via del ritorno.

(Da: L’Unione Sarda-fabio ledda-28 set 2012)

La Cooperativa Progetto Sociale Orosei è lieta di comunicare che ha aperto lo sportello Servizi Alla Persona finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali della Regione Sardegna .

Il progetto prevede un percorso per il riconoscimento e la certificazione delle competenze di tutte quelle persone che hanno prestato assistenza privata a domicilio per anziani e disabili.

Le persone interessate possono rivolgersi alla Cooperativa Progetto Sociale Via Gramsci, 45 ad Orosei oppure telefonare ai numeri 0784/997050 oppure 3456751794.

Cooperativa Progetto Sociale-Orosei

Bilancio positivo per il porto che ha registrato un aumento di presenze ad agosto. Il sindaco: «Lavoriamo a nuovi servizi»

Tutto sommato la stagione portuale non è andata così male, sfoderando numeri dignitosi e facendo ben sperare per le prossime stagioni, quando lo scalo turistico della Caletta si presenterà ai diportisti con nuovi ormeggi e maggiori servizi.

Come previsto, il grosso delle imbarcazioni ha attraccato in terra baroniese ad agosto. Ben più sottotono luglio, contraddistinto da un calo notevole. Il clou dell’estate, anche grazie al blocco delle tariffe, è insomma riuscito a riequilibrare i dati, rendendoli piuttosto soddisfacenti. Le barche in transito nella parte dello scalo gestita dai Comuni di Siniscola e Posada sono state circa 500. A queste vanno aggiunte altre 250 imbarcazioni con posto di ormeggio annuale, che sostano cioè nelle banchine grazie ad un contratto di dodici mesi, più altre 50 con pontile d’attracco stagionale. Numeri non male, quindi, soprattutto se si pensa alla crisi attuale, che ha fatto saltare le ferie a migliaia di persone. Un’area dello scalo, inoltre, è stata penalizzata da lavori in corso.

In barba alle previsioni iniziali, quindi, La Caletta si è difesa abbastanza bene, sfornando numeri inattesi. Spulciando i dati non mancano le curiosità. Le barche che hanno fatto tappa al porto sono state per lo più quelle comprese tra i 6 e i 20 metri di lunghezza. I natanti da diporto superiori a questa misura hanno invece scarseggiato.

«Questo – commenta il sindaco Rocco Celentano – soprattutto a causa dell’applicazione della tassa sulle barche di lusso, che pur di non pagare questo ingiusto balzello hanno preferito altre rotte, soprattutto verso il mar Baltico. Continuiamo la battaglia per chiedere al governo di rivedere questa imposta, che, dati alla mano, sta allontanando moltissime barche dalle nostre coste, penalizzando la stagione turistica».

Per la prossima estate si pensa già a nuove strategie. Innanzitutto il porto è stato coperto dal servizio wireless, che consente di utilizzare internet e altre applicazioni telematiche. «In questi giorni sono ripresi i lavori di ampliamento dello scalo – conclude il primo cittadino di Siniscola – che puntiamo ad ultimare entro la fine dell’anno. Con l’accordo di programma il porto turistico sarà poi riqualificato con ulteriori tre milioni di euro, che verranno utilizzati, tra i vari progetti, per l’adeguamento dell’impianto elettrico, del sistema antincendio e per la sistemazione di punti d’attrazione per i diportisti e i visitatori».

(Da:La Nuova-Salvatore Martini-29 set 2012)

Il Comune di Nuoro e la Soprintendenza per i Beni Archeologici per le province di Sassari e Nuoro, in collaborazione con l’Ufitziu Limba Sarda–Provincia di Nuoro e il Liceo Classico Giorgio Asproni,

in occasione delle “Giornate europee del patrimonio”, previste per il 29 – 30 Settembre 2012, intendono proporre ai visitatori una serie di itinerari alla scoperta del patrimonio culturale della città fatto non solo di opere custodite nei musei ma anche di tesori da scoprire in siti archeologici “nascosti” e in antiche chiese.

PROGRAMMA

“Nuoro tra archeologia, arte e cultura”

29-30 Settembre 2012 | Orario di apertura 10.00 – 13.00/ 16.30 – 20.30

Spazio Tribu Museo Comunale Francesco Ciusa (Piazza S. Maria della Neve)

- Collezione permanente di Francesco Ciusa

- Mostra permanente di Eugenio Tavolara “Il mondo magico”

- Esposizione al pubblico di alcune ceramiche originali dell’artista Lucio Fontana

Sabato 29 Settembre 2012 | Ore 18.00

Per il ciclo A tu per tu col TRIBU, 25 minuti col capo-lavoro:

Giuliana Altea (Università di Sassari), uno dei più autorevoli storici e critici d’arte in Sardegna, propone una overview sulla figura di Lucio Fontana, alla luce delle riletture recenti della sua opera (» Presentazione dell’evento)

Museo Nazionale Archeologico (Via Manno, 1)

Sabato 29 settembre | Dalle ore 9.00 alle ore 13.00

Visite guidate al museo (a cura degli studenti del Liceo Classico “Giorgio Asproni”)

Sabato 29 settembre | Dalle ore 19.00

Spettacolo concertistico degli allievi della Scuola Civica di Musica di Nuoro presso il giardino del Museo (in caso di pioggia il concerto si terrà nella ex Casa ASL in via Ferracciu angolo p.zza Crispi) (» Vedi il programma | pdf – 29Kb e la » foto | jpg – 475Kb)

Domenica 30 settembre | Dalle ore 9.00 alle ore 13.00

Visita guidata al sito archeologico di “Noddule

Studenti del liceo classico giorgio asproni effettueranno visite guidate nell’area aercheologica di “Noddule”. L’area comprende un nuraghe, un villaggio nuragico, una fonte sacra e una tomba di giganti .

Visita guidata al sito archeologico di “Tanca Manna“. Verranno effettuate visite guidate al Nuraghe “Tanca Manna”

(Da: Comunicato del Comune di Nuoro-28 set 2012)

 

IL CONSIGLIO PROVINCIALE E’ CONVOCATO IN SEDUTA STRAORDINARIA PUBBLICA PER IL GIORNO 01 OTTOBRE ORE 09.00 SEDE PIAZZA ITALIA N. 22 CON SEGUENTE

ORDINE DEL GIORNO: 

1. Stato di attuazione dei Programmi e degli Obiettivi – Ricognizione Equilibri di Bilancio e presa d’atto della loro salvaguardia – Art. 193 D. Lgs. 267/2000 – Esercizio 2012.

 Il Presidente del Consiglio Provinciale

Daniela Forma

  La mostra delle opere acquistate dal Comune

sarà inaugurata il 6 ottobre

Quaranta incisori di tutta Italia presenti alla prima Biennale

I grandi maestri dell’arte incisoria italiana omaggiano Carmelo Floris. A Olzai tutto è pronto per l’inaugurazione della prima edizione della biennale, in programma il prossimo 6 ottobre nella Casa Mesina. La manifestazione, oltre la dedica al grande artista olzaese, mira a creare un punto di riferimento in ambito nazionale delle’incisione, favorendo il turismo culturale.

L’idea di istituire questa manifestazione, era partita da Enrico Piras, pittore e incisore olzaese ma da tempo residente a Sassari. Accolta dall’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Tonino Ladu, l’iniziativa è benedetta dalla presidenza della Giunta e del Consiglio regionale, dalla Provincia di Nuoro, dalla Fondazione Banco di Sardegna e dall’omonimo Banco. Un lavoro durato mesi – l’avvio si è avuto a gennaio con l’approvazione del progetto redatto in economia dal dipendente comunale Giangavino Murgia – avrà il suo clou il primo sabato di ottobre.

Lo scorso mese di marzo, sono stati invitati quaranta incisori residenti in diverse regioni italiane, per offrire al pubblico una esauriente panoramica della produzione dell’arte grafica nazionale contemporanea. E, con grande soddisfazione degli organizzatori, tutti gli artisti hanno accolto l’invito presentando ognuno due incisioni originali tra le quali la Giuria degli esperti ha selezionato venti stampe calcografiche, ora acquistate dal Comune di Olzai.

La manifestazione non prevede alcuna graduatoria di merito, né la proclamazione di un vincitore.

Un'incisione di Carmelo Floris

Le stampe acquisite in questa e nelle successive edizioni della Biennale, faranno parte del patrimonio artistico dalla Pinacoteca Comunale Carmelo Floris per incrementarne la preziosa collezione che attualmente conta oltre 250 opere.

La mostra, allestita dalla Eikon di Nuoro, rimarrà aperta al pubblico per tre mesi, rappresenta la prima tappa del progetto culturale che il Comune di Olzai intende realizzare con l’istituzione della Biennale dell’Incisione Italiana -Carmelo Floris.

(Da: L’Unione Sarda-Salvatora Mulas-28 set 2012)

Domani e domenica tanti appuntamenti nei musei

con escursioni nei siti storici e archeologici

La Giornata europea a Nuoro città, Bitti, Galtellì, Gavoi, Irgoli e Tiana

Barbagia, Baronia, Mandrolisai: per le Giornate europee del patrimonio in programma questo fine settimana, anche la provincia di Nuoro mette in mostra alcuni dei suoi gioielli. Siti archeologici, storici, documenti dall’alto valore archivistico, chiese, esempi di architettura domestica e pubblica, sono stati inseriti in un variegato programma di iniziative.

A Nuoro nello spazio espositivo Tribu, dedicato allo scultore Francesco Ciusa, oltre alla collezione permanente dell’artista nuorese autore de La madre dell’ucciso e la mostra di Eugenio Tavolara (ingresso gratuito domani e domenica), si possono ammirare alcune ceramiche originali di Lucio Fontana che domani alle 18 saranno al centro di una conferenza del critico d’arte Giuliana Altea. All’Archeologico, sempre nel capoluogo, visite guidate dalle 9 alle 13 e dalle 19, domenica tutti a Tanca manna e Nodule e alla chiesetta di San Carlo, mentre all’Archivio di Stato sarà possibile ammirare le foto segnaletioche d’epoca del Fondo questura.

A Bitti da non perdere il complesso nuragico di Romanzesu, il Museo della civiltà contadina e pastorale, quello multimediale del canto a tenore e Nostra Signora del Miracolo di cui ricorre la festa, compresa la suggestiva processione nel pomeriggio di domenica.

A Galtellì visite all’Etnografico, percorso deleddiano, castello di Pontes e vari luoghi di culto. L’itinerario prosegue con Irgoli , l’Antiquarium e aree archeologiche Janna ‘e Pruna-Su Notante. A Tiana i visitatori potranno ammirare il sistema museale Le vie dell’acqua: antiche tecniche di tintura dell’orbace nell’area della gualchiera. A Gavoi l’evento si intreccia con Monumenti aperti: al centro della scena la casa Porcu-Satta, le chiese di San Gavino, San Giovanni, Sant’Antioco, Carmelo, il santuario di sa Itria, le domus de janas Uniai e il nuraghe Littoleri.

(Da l’Unione Sarda- fr.gu.- 28 st 2012)

Domani, sabato 29 settembre 2012, alle 10.30, nella sala giunta della Provincia di Nuoro il Presidente della Provincia Roberto Deriu e gli assessori al Lavoro Giuseppe Dessena e alla Formazione Professionale Paolo Porcu, nel corso di una conferenza stampa illustreranno i progetti della Provincia.

(da:comunicato della Provincia di Nuoro-28 set 2012)

 Ma gli italiani non sembrano capirlo.

Si eviterebbe l’80% delle malattie più diffuse

Roma capitale mondiale , della medicina sportiva : per quattro giorni dal 27 al 30 settembre ,ospiterà il 32esimo congresso mondiale FIMIS , la federazione medico sportiva italiana, un riconoscimento importante per un settore all’avanguardia nel nostro Paese.

Per quattro giorni Roma sarà così il centro di un confronto serrato su tematiche di medicina sportiva comuni a livello internazionale. Un appuntamento che per la prima volta in 90 anni di storia sarà protagonista una città italiana. Il convegno presieduto dai prof. Maurizio Casasco e Fabio Pigozzi vedrà la partecipazione di oltre 2500 studiosi e specialisti in medicina dello sport provenienti dai cinque continenti, in rappresentanza di 117 paesi del mondo.

Tra i temi principali del congresso: “ l’attività fisica prescritta come il farmaco” un gioco di parole che in questi anni si è trasformato come uno dei temi principali della Federazione Medico sportiva italiana. Mantenersi attivi fin da giovani ,spiega il prof. Casasco, permette il benessere dell’organismo e funziona come un farmaco.

L’80 per cento delle malattie più diffuse, tumori e disturbi cardiovascolari, si potrebbe infatti evitare con l’esercizio e con stili di vita sani. Ma come per tutte le terapie , la prescrizione deve essere corretta aggiunge il prof. Casasco. Una semplice ricetta che consiglia di praticare esercizio fisico rappresenta una vera rivoluzione. Ma per rimanere in salute e necessaria la giusta dose. L’attività fisica può e deve diventare uno strumento di prevenzione primaria. L’esercizio fisico, per ottenere benefici ,spiega ancora il prof. Casasco deve essere prescritto e somministrato nella giusta dose , indicando l’intensità durata ed eventuali limitazioni.

E’ ormai ampiamente dimostrato che l’attività fisica correttamente eseguita e’ in grado di migliorare lo stato di salute e la capacità di prestazione dei soggetti sani di tutte le età e di entrambi i sessi.

In effetti le statistiche OMS (Organizzazione mondiale della sanità ) e Istat hanno dimostrato che oltre il 50 per cento dellla popolazione esegue un’attività fisica insufficiente , cioè inferiore a 30 minuti al giorno e che nell’ambito di questa popolazione il 38 per cento circa e costituito da sedentari assoluti, cioè soggetti che non praticano alcuna attività fisica , ed il 32 per cento circa da sedentari relativi, cioè soggetti che praticano attività fisica saltuaria, comunque nella metà dei casi del tutto insufficiente.

Ma gli italiani non sembrano capirlo continua il il prof. Casasco.

Se nel 1995 il 37,8 della popolazione era sedentario nel 2010 questa percentuale e’ salita al 41 percento.

Il risultato : il 36,6 degli italianI è in sovrappeso, oltre il 10 per cento addirittura obeso, un esercito di 28 milioni di persone.

Da: TelevideoRai.it-Ivan Miceli-27 set 2012)

GIOVEDI 27/9 ALLE ORE 17 E 30 DIRIGENTI E ALLENATORI DELLA PALLACANESTRO OROSEI RICEVERANNO NELLA PALESTRA DELLE SCUOLE MEDIE DI VIA VERDI TUTTI COLORO (BAMBINI RAGAZZI E GENITORI) CHE VOLESSERO AVERE INFORMAZIONI SULL’ ATTIVITA’ SPORTIVA DELLA STAGIONE 2012/13.

GLI ALLENAMENTI INIZIERANNO LUNEDI 1/10 DALLE 18 ALLE 20 E PROSEGUIRANNO IL GIOVEDI A PARTIRE DALLE 16,30.

VI ATTENDIAMO NUMEROSI

DA OROSEI E DAI PAESI LIMITROFI !!

(A.S.D Pallacanestro Orosei-26 set 2012)

Si comunica che il Consiglio Comunale è convocato, presso la sala consiliare, in seduta straordinaria e urgente, alle ore 18.00 di Venerdì 28 Settembre 2012  per discutere del seguente

ordine del giorno:

1) Deliberazione della G.M. N°79/ 2012 Variazione al Bilancio di Previsione 2012. Adozione provvedimenti conseguenti;

2) Deliberazione della G.M. N°88/ 2012 Variazione al Bilancio di Previsione 2012. Adozione provvedimenti conseguenti;

3) Variazione al Bilancio di Previsione 2012;

4) D.lgs.n° 267/2000,art 183. Salvaguardia degli equilibri di Bilancio e ricognizione stato di attuazione programmi;

5) Modifica norme di esecuzione di muri di confini perimetrali. Piano PB1 Pusortu/Foiai.Approvazione definitiva;

6) Regolazione gestione rifiuti solidi urbani, Approvazione

IL SINDACO

F.P.Mula

In Aula bastano i voti della maggioranza

Il Consiglio regionale ha varato ieri pomeriggio il ddl con i soli voti della maggioranza di centrodestra, nonostante il maldipancia di Riformatori e Udc. Il centrosinistra ha votato contro.

La Regione Sardegna istituisce la Flotta sarda, una società per azioni a totale capitale pubblico che collegherà l’Isola al resto d’Italia con l’obiettivo dichiarato di contrastare il monopolio Tirrenia e di confrontarsi sul mercato con gli altri armatori già presenti sulle rotte da e per la Sardegna. Il varo ieri pomeriggio in Consiglio regionale con i soli voti della maggioranza di centrodestra, nonostante i maldipancia di Riformatori e Udc. Il centrosinistra si è ricompattato votando contro il ddl.

INCENTIVI PER IL TURISMO – Con il varo della Flotta Sarda Spa arrivano anche gli incentivi per il turismo e gli scambi culturali per i giovani e per sostenere i flussi di vacanzieri che arrivano in Sardegna sulle navi nei mesi diversi da quelli di luglio e agosto. E’ quanto prevedono due distinti emendamenti approvati dal Consiglio regionale e presentati rispettivamente dal gruppo Udc-Fli e dal consigliere di Mpa, Franco Cuccureddu. Nel primo caso, vengono stanziati due milioni di euro dal 2013 per un programma annuale per i giovani dai 14 ai 27 anni che si recano in Sardegna per vacanze o per scambi culturali.

La proposta di modifica, osteggiata dal centrosinistra, ha ottenuto i voti della maggioranza di centrodestra che ha anche sostenuto gli interventi per favorire lo sviluppo turistico in Sardegna proposti da Mpa sotto forma di eventuali sconti o incentivi per le famiglie con minori, giovani fino ai 30 anni e pensionati, passeggeri sulle navi.

GLI INTERVENTI IN AULA – Tra gli interventi, il consigliere del Pd Chicco Porcu ha chiesto alla Giunta (il governatore Cappellacci è in Aula) di non creare “nuovi carrozzoni”. “Non ci si improvvisa armatori – ha sottolineato l’esponente dell’opposizione – Se c’è da fare una battaglia per la continuità siamo d’accordo, ma non sprechiamo soldi per domani e dopodomani”. Dubbi sul ruolo della Regione come armatore sono stati espressi anche dai Riformatori. Michele Cossa ha spiegato che “le perplessità già avanzate sono state aggravate dalle parole dell’assessore dei Trasporti Christian Solinas”. L’esponente della Giunta aveva ribadito l’urgenza, per la Regione, di avere “uno strumento di difesa per i trasporti marittimi. Abbiamo chiesto di poter modificare la convenzione e l’unico riscontro – ha sottolineato Solinas – è stato il decreto sulla Spending review che ha approvato le convenzioni”. Per l’esponente di Sel, Luciano Uras, che ha già annunciato l’astensione del suo partito sul ddl, “questa legge verrà impugnata e soccomberà davanti alla Corte Costituzionale”, mentre il capogruppo di Segd, Mario Diana, ha chiesto di poter conoscere “gli atti con i quali la Regione si è opposta alla gara per l’affidamento delle rotte e la cessione di Tirrenia ai privati”.

(Da:L’Unione Sarda- 27 set 2012)

Il consiglio provinciale ha approvato all’unanimità (18 voti su 18 presenti) il piano immigrazione per l’anno 2112.

“Sono molto soddisfatto. – ha commentato l’assessore alle politiche sociale ed immigrazione Giuseppe Dessena – perché pur in presenza di una riduzione delle risorse trasferite dalla Regione alla Provincia abbiamo la possibilità di dare agli immigrati della provincia, oltre 3000, i servizi necessari ad una loro integrazione linguistica, culturale, etnica e sociale”.

L’assessore Dessena, presentando il piano, ha spiegato che sono tre le linee di intervento: la prima riguarda l’apertura degli sportelli della mediazione culturale nei CSL della provincia, a Macomer, Sorgono, Nuoro e Siniscola. “A Macomer – ha aggiunto Dessena – è stato rinnovato l’accordo con il carcere con la creazione dello sportello per i detenuti: sarà possibile, a totale carico della Provincia di Nuoro, aver un mediatore culturale che darà un aiuto reale ai tantissimi detenuti stranieri, il 67 per cento a Macomer con la maggioranza di lingua araba.”

La seconda linea di intervento permetterà di finanziaria progetti presentati da associazioni culturali che in provincia si occupano di integrazione con gli immigrati.

“Il bando sarà presto pubblicato e- spiega Dessena – saremo in grado di finanziarie iniziative delle associazioni che hanno come obiettivo quello di rendere possibile gli scambi con questi nostri concittadini stranieri”. Infine la terza linea di intervento riguarda la possibilità di erogare contributi diretti in casi drammatici o di urgenza. “IN questi casi la Provincia aiuta gli extracomunitari – ha concluso l’assessore Dessena – per dare un sostegno in caso mento di tragedie improvvise o di emergenze sanitarie”.

La somma complessiva del piano immigrazione 2012 è pari a 142.371 euro.

(Da: comunicato della Provincia di Nuoro-27 set 2012)

Fu anche autore in limba

Le sue prove di giornalismo sul campo le fece agli albori degli anni Settanta sull’Unità; la sua ultima presa di posizione risale a sabato, quando sul suo blog criticava “la insana voglia bonapartista” di chi guarda con sospetto alle autonomie locali, e bacchettava i politici che sui loro territori, con comportamenti deprecabili, “stanno solleticando i pruriti giacobini e riaccentratori di alcuni maîtres à penser, dispensatori di odio anti autonomista dai media italiani”.

Gianfranco Pintore è morto ieri a 73 anni. Era baroniese di Irgoli e integralmente sardo. Non che gli siano mancati i contatti con il giornalismo di livello nazionale: dopo il quotidiano comunista, per il quale fu anche corrispondente da Varsavia, firmò su Mondo Nuovo, Abc, L’Espresso, Tempo illustrato.

Quarant’anni fa però, per conseguenza logistico-geografica di una scelta culturale e politica, tornò a stabilirsi Sardegna, dove si impegnò nel movimento di Angelo Caria “Su Populu Sardu”, progenitore della galassia indipendentista che ancora oggi anima di accenti e colori accesamente diversi tra loro il panorama politico isolano.

Il passo successivo, dalla teoria politica alla prassi giornalistica, fu la fondazione del mensile bilingue (sardo e italiano) Sa Sardigna e della prima radio libera in lingua sarda, Radiu Supramonte. In seguito sarebbero venute la direzione di Il Solco – il periodico dell’area Psd’Az – e di Telesardegna, e l’impegno prima sulle colonne della Nuova Sardegna, poi dell’Unione Sarda e di Sardigna.com. L’impegno politico diretto – stavolta nel campo del centrodestra, tra i Sardistas – affianca quello letterario, con i romanzi in sardo “Nurai”, “Morte de unu presidente” e “Sa losa de Osana”.

Internet gli apre nuove possibilità comunicative, di agilità e puntualità maggiori rispetto ai media tradizionali: sabato, subito dopo l’intervento “antibonapartista”, sorrideva su gianfrancopintore.blogspot.it: “Eris note amus brincadu su millione de bisitas. No isco pro ite, ma so cuntentu”.

(Da: L’Unione Sarda-25set 2012)

PROGETTO “ETA’ INQUIETA”

Domani, mercoledì 26 settembre, alle ore 12.00 presso la Sala Rappresentanza del comune di Nuoro il Sindaco Alessandro Bianchi, l’Assessore alla Cultura Leonardo Moro e il regista Salvatore Mereu, presenteranno il progetto “Età inquieta”.

Si tratta di una rassegna cinematografica, in programma sabato 29 settembre, il cui intento è quello di rivolgersi ai giovani che rischiano di allontanarsi dal loro luogo d’origine, perché non trovano motivi sufficienti per giustificare la loro permanenza e la loro crescita.

Lo scopo è quello di far riflettere proprio questa fascia di pubblico sugli argomenti che gli stanno più a cuore in compagnia degli autori delle opere in programma.

(Da: comunicato Comune di Nuoro-25 set 2012)

La Scuola civica di musica prosegue la promozione della cultura musicale nella Provincia di Nuoro in collaborazione con la sede oroseina dell’Itc e dei dieci comuni con i quali è consorziata.

Nell’offerta formativa lezioni di pianoforte, chitarra elettrica e classica, canto moderno, jazz, sassofono, tromba, batteria, organetto, flauto traverso, canto corale sardo, propedeutica, teoria e solfeggio, clarinetto, percussioni, canto voci bianche, violino, canto a chitarra. Nuove la musicoterapia e la propedeutica per i diversamente abili.

«Anche per loro ci sarà la possibilità di vivere la musica grazie all’ausilio di personale specializzato e docenti di grande sensibilità e preparazione», spiega l’assessore alla cultura e presidente della Scuola civica di musica Daniela Contu, cui si deve il progetto.

Tutti gli interessati possono presentare domanda di iscrizione al Comune di Orosei scaricando il modulo dal sito istituzionale del Comune (www.comuneorosei.it) e protocollandolo.

Per informazioni si può contattare il numero 366-58.63.419. Il programma partirà a novembre con i corsi individuali e quelli collettivi che si concluderanno a giugno con il saggio finale.

(Da: L’Unione Sarda-ago. des.-25 set 2012)

BUSTE DI PLASTICA BIODEGRADABILI

Il Comune di Orosei mette al bando i sacchetti non biodegradabili e vieta ai cittadini di utilizzarli come buste della spesa.

L’amministrazione civica, dal 17 settembre scorso, ha apllicato i dettami della legge grazie a un’iniziativa fortemente voluta dal sindaco Franco Mula e dal consigliere delegato all’Ambiente Giacomo Masala e finalizzata sia a migliorare la qualità della frazione organica sia a far fronte al gravissimo problema dell’abbandono di sacchetti non biodegradabili.

Un rischio in un contesto come quello dell’ambiente marino del Golfo di Orosei, un tesoro naturale di inestimabile bellezza che va protetto dall’incuria e dall’inquinamento, anche a garanzia del mantenimento dell’industria turistica, principale fonte di ricchezza del territorio.

(Da: L’Unione Sarda-25 set 2012)

 

Intervento del Comune per combattere l’abbandono dei rifiuti nelle campagne

Cambia il regolamento per potenziare il servizio dei vigilantes volontari

L’amministrazione comunale di Siniscola vuole modificare il regolamento della compagnia barracellare e adattarlo alla necessità di combattere il fenomeno delle discariche abusive.

Si tratta di cambiare due articoli permettendo agli agenti volontari, nella loro opera di controllo delle campagne, prevenzione dell’abigeato e protezione civile, di intevenire anche al meglio nella tutela dell’ambiente potenziando in particale le figure di comando.

Cumulo rifiuti: foto generica tratta da internet

«Con l’avvio della raccolta differenziata – spiega l’assessore Danila Pusceddu – si è presentata l’esigenza di combattere anche chi, non adeguandosi alla differenziazione dei rifiuti si disfa dell’immondezza gettandola nelle campagne». Un impegno che la giunta comunale, vuole affidare ai barracelli che già nei servizi attuati finora tengono sotto osservazione le zone dove stanno fiorendo le discariche abusive e a maggior rischio inquinamento. «Per rendere più efficiente il servizio di raccolta differenziata – spiega il sindaco Rocco Celentano – ci siamo resi conto che andava cambiata l’organizzazione interna della Compagnia, potenziando il suo organico anche con figure di comando intermedie che in caso di bisogno possano in qualche modo avere un potere decisionale immediato che scoraggi le violazioni».

La compagnia barracellare di Siniscola attualmente conta 51 volontari che agiscono sotto il coordinamento del comandante Ciro Spanu. Lo statuto fino ad ora ha previsto la nomina di due vicecomandanti. Un numero non più adeguato alle esigenze di servizio a cui viene chiamato l’associazione di vigilantes. Ecco quindi che nel regolamento si intende aumentarne il numero: «Abbiamo intenzione di presentare la riforma alla verifica del Consiglio comunale – sostiene Celentano – in programma domani pomeriggio».

(Da: L’ Unione Sarda-F. U.-25 set 2012)

FORMARSI, COMPETERE E … RESISTERE

Riparte dalla formazione manageriale l’attività autunnale della Confcommercio Nuoro Ogliastra con un programma nutrito di corsi che si realizza grazie al contributo della Camera di Commercio di Nuoro.

Un occasione per rispondere a questo momento di profonda crisi del territorio e dell’intero paese”, dice Agostino Cicalò presidente di Confcommercio, “soprattutto mettiamo a disposizione di imprenditori del terziario che hanno voglia di reagire oltre 500 ore di formazione manageriale di alto livello suddivisa in 30 corsi per dare nuovi stimoli agli imprenditori non solo per formarsi, migliorando la propria competitività, ma soprattutto per dare suggerimenti per resistere a questo grave momenti di difficoltà.”

Quattro le aree formative interessate dai corsi, un’area retail dove i corsi sono orientati a migliorare le capacità di vendita nei negozi dove spicca il corso dedicato allo svuotamento dei magazzini tramite Ebay, un area ristorazione pizzerie e bar dove si cercherà di stimolare sempre più il rapporto con le produzioni locali, un area legata al turismo focalizzandosi si aspetti quali la determinazioni dei prezzi (revenue management) e sul web marketing ed infine l’area giovani imprese con un corso intensivo di ben 80 ore (10 giornate) dedicate a chi ha aperto l’attività da meno di 24 mesi, un piccolo master dove si apprenderanno tutti gli strumenti utili per condurre l’impresa nel mare in tempesta della crisi cercando di farsi meno male possibile.

Cerchiamo imprenditori che vogliano mettersi in discussione e che non temano il confronto con i propri colleghi, oggi andare in aula non solo appendere nuove importanti competenze, ma soprattutto condividere con altri le proprie esperienze ed arricchirsi di quelle degli altri, insomma la sfida è fare rete.” Aggiunge Gian Luca Deriu direttore di Confcommercio Nuoro Ogliastra.

Il programma è finanziato dalla Camera di Commercio di Nuoro e le attività inizieranno già a partire dalle prossime settimane. Per informazioni: 0784 30470nuoro@confcommercio.it

(Da: comunicato Confcommercio NU/OG-22 set 2012)

Macomer 2 Fanum Orosei 1

MACOMER: Pinna, Arzedi, Moro, Atzori, Doro, Obinu (46′ Manca), Aresu (67′ Chelo), Puggioni, Scanu (74′ Castia), Mura, Uras. All. Baranta. FANUM OROSEI: Salis, Branchitta (85′ L. Angioi), Dettori (76′ Sanna), Puddu, Manca, Fancello, Vacca, F. Sanna, Lai, Spina, M. Angioi. All. Saporito.

ARBITRO: Mele di Oristano. RETI: 32′ Uras, 35′ Lai, 81′ Chelo.

Tre punti doppiamente importanti per il Macomer che dedica la prima vittoria della stagione al suo ex compagno Fabiano Murgia, scomparso in settimana in un tragico incidente di lavoro.

La vittoria dei giallorossi arriva contro la Fanum Orosei dopo un incontro combattutissimo in cui le due squadre si sono affrontate a viso aperto. Partono bene gli ospiti che al 7′ si fanno pericolosi con Angoi. Pinna si supera per ribattere la conclusione dell’attaccante ospite. Sulla ripartenza Puggioni serve Uras che è bravo a calciare da posizione defilata facendosi però respingere la conclusione. Al 32′ il vantaggio dei padroni di casa con Scanu che serve Uras: la punta del Macomer controlla e supera il portiere ospite con una palombella che si insacca nell’angolino. Neanche il tempo di gioire che la Fanum rimette in pari la gara. È Lai a sfruttare una punizione dalla tre quarti di Sanna e battere Pinna da posizione ravvicinata. La gara si mantiene viva anche nella ripresa con continui capovolgimenti di fronte. Al 49′ Puggioni dal fondo crossa per Aresu che di testa si fa ribattere la conclusione. Il Macomer riesce a tornare in vantaggio all’81: lancio di Castia che pesca in area Chelo, bravo a controllare e a calciare nell’angolo superando Salis.

(Da: L’Unione Sarda-Luca Contini-24 set 2012)

Comunque…sempre:

“Iskìda della Terra di Nurak”

Domani, alle ore 18,30, nella libreria Mondadori caffè letterario “Atene sarda”, in via Efisio Tola 11, a Nuoro, si terrà la presentazione del libro “Iskìda della Terra di Nurak”, di Andrea Atzori, pubblicato dalle Edizioni Condaghes.

Sarà presente l’autore, affiancato dalle letture di Giovanni Carroni.

Iskìda della Terra di Nurak” è primo volume di una saga fantasy, illustrata dalle artiste cagliaritane Daniela Serri e Daniela Orrù di Dany&Dany Comic Creators Studio e pubblicata da Condaghes nella collana “Il trenino verde” (edizione speciale).

(Da:L’Unione Sarda-24 set 2012)

Dopo il bagno di folla giovedì ai funerali anche il comitato regionale della Figc, presieduto da Andrea Delpin di è stretto attorno alla famiglia di Fabiano Murgia, il calciatore venticinquenne di Oniferi travolto da un rullo compressore mentre lavorava in un cantiere stradale sulla 131 all’altezza di Ghilarza.

«Fabiano era uno stimato tesserato della Figc, avendo giocato per anni nelle fila dell’Oniferese, del Macomer. In questa stagione vestiva la maglia della Montalbo di Siniscola.

Il Comitato regionale sardo – si legge in una nota ufficiale – è vicino al dolore della famiglia Murgia, e delle società che in questi anni hanno conosciuto Fabiano, uomo e calciatore».

Per questo il comitato Figc ha ritenuto doveroso rinviare le partite tra la Montalbo di Siniscola e il Bosa nel campionato di Prima categoria e quella dell‘Oniferese contro il Santu Predu nel girone E di Seconda.

Entrambe le gare saranno recuperate mercoledì 26 settembre con calcio d’inizio alle 17.

(Da: L’Unione Sarda-fabio ledda-22 set 2012)-foto da internet

In questo autunno ‘caldo’ sul fronte prezzi, solo il 3 per cento degli italiani teme la ripresa dello spread, mentre il 48 per cento guarda con preoccupazione al caro-benzina e il 25 per cento ai rincari del carrello alimentare.

E’ quanto emerge da una sondaggio condotto sul sito www.coldiretti.it con l’arrivo dell’autunno, dal quale si evidenzia peraltro che il 5 per cento è preoccupato dall’aumento delle spese scolastiche, mentre il 19 per cento non risponde o indica altri timori.

Si tratta della dimostrazione che la crisi da finanziaria è diventata economica: la necessità per le famiglie di far quadrare il bilancio con le spese quotidiane, in cui energia e cibo incidono maggiormente, vince – sottolinea Coldiretti – sulle preoccupazioni relative all’andamento degli indici finanziari.

Il fatto che la speculazione sui mercati finanziari faccia dunque meno paura di quella sul cibo e sulla benzina significa che – sostiene Coldiretti – occorre intervenire urgentemente a sostegno della ripresa dell’economia reale.

La crisi ha infatti svuotato il carrello della spesa con il crollo degli acquisti di latte del 7 per cento e di olio del 5 per cento, ma anche di pesce (-4 per cento), carne di maiale e vino (-2 per cento), frutta, pasta e carne di manzo (-1 per cento), secondo le analisi della Coldiretti su dati Ismea relativi al primo semestre.

In particolare l’Italia e il suo futuro – conclude Coldiretti – sono legati alla capacita’ di tornare a fare l’Italia, cioe’ di essere l’Italia della grande creatività, delle piccole e medie imprese agricole, artigiane, manifatturiere che poi sanno crescere e conquistare il mondo, ma anche capaci di valorizzare il territorio, offrendo opportunita’ economiche ed occupazionali che la grande industria spesso non è più in grado di dare.

(Da:TelevideoRai.it-22 set 2012)

Tutto ormai pronto per il via delle “Olimpiadi della Cuncordia”, azione peculiare del Comune di Nuoro, finanziata all’interno del progetto 5×1 del Consorzio Cuncordia.

L’inaugurazione della manifestazione è prevista per lunedì prossimo, 24 settembre alle ore 16.00 presso il complesso sportivo dei Salesiani.

Le “Olimpiadi della Cuncordia” vedranno le squadre dei Comitati di Quartiere, composte da giovani fra gli 8 e i 16 anni preferibilmente non tesserati, cimentarsi in una decina di sport diversi e che, sotto la supervisione dei tecnici ed esperti delle associazioni sportive cittadine e dei responsabili del progetto associazione Alternatura onlus, si contenderanno le prime posizioni del medagliere.

Oltre 200 gli iscritti per complessive 9 squadre che rappresenteranno i Comitati di Quartiere cittadini. 9 le discipline che comporranno il medagliere, saranno invece 4 le discipline dimostrative.

Le fasi di qualificazione avranno luogo lunedì 24 e martedì 25, la fase finale è in programma mercoledì 26 settembre.

Nella mattinata del 26 settembre, al Campo Scuola di P.zza Veneto, si terranno momenti di exibition e di workshop affidati al mondo dell’associazionismo sportivo cittadino che, con la prima “Fiera dello sport” della città di Nuoro, potrà partecipare attivamente alla promozione delle specifiche discipline sportive svolte e praticate, sostenendo la promozione dello sport per tutti e dello sport come stile di vita.

Voglio ringraziare – ha detto l’Assessore allo Sport, Leonardo Moro – i Comitati di Quartiere, le Associazioni Sportive cittadine e il CONI provinciale, per il grande impegno profuso nell’organizzazione di questo progetto, utile per scoprire come lo sport possa essere veicolo di socializzazione e crescita.”

(Da: comunicato del Comune di Nuoro-21 set 2012)

Nuova iniziativa  della Jo An Events che in collaborazione con il M.A,P. organizza quese “cene al buio più totale“. 

Avendo già partecipato ad una cena simile a Londra, ci gli organizzatori vogliono far provare questa esperienza anche qui, al  Buio totale dove, tolto il senso della Vista, gli altri 4 sensi guideranno i partecipanti in una serata… multisensoriale appunto!!!

Durante la cena di 4 portate, i commensali saranno accompagnati da racconti e musiche.

il ricavato sarà devoluto all’ANPVI ONLUS – Associazione Nazionale Privi della Vista ed Ipovedenti.

La prenotazione è obbligatoria € 35 a persona bevande incluse. con la possibilità anche di alloggiare sia ad Orosei o Bosa,

Grazie per l’ Attenzione

Antonella Chessa e Giovanna Ungaro