Vai ai contenuti

NONSOLOBARONIA: Blog di Marco Camedda

LA NOSTRA "PIAZZETTA VIRTUALE" DOVE CI SI INCONTRA TRA BUONI AMICI

Archivio

Archivio per Novembre 2012

Parla l’avvocato Barbara Spinelli:

DATI DA INCUBO!

Se in Italia gli omicidi, compresi quelli di donne, sono in diminuzione aumentano gli uomini che uccidono mogli, compagne, fidanzate o ex. Nel mondo i maschi vengono uccisi soprattutto da criminali ma alle donne la morte è data da persone ben note. Da qui la definizione di femminicidio . Gli ultimi dati confermano un 2012 da incubo: in Italia da gennaio a ottobre i femminicidi erano oltre 100, in media uno ogni 3-4 giorni.

 

Ed esiste una fetta della società maschile che giustifica, si fa complice o nega l’evidenza. L’Italia ha ricevuto a giugno un severo richiamo dalle Nazioni Unite perché non adotta adeguati strumenti nella difesa delle donne. Vale ragionarne con Barbara Spinelli, avvocato, che si occupa di violenza di genere, matrimoni forzati, riconoscimento dei diritti delle donne a livello nazionale e internazionale. Gestisce femminicidio.blogspot.com ed è autrice di “Femminicidio: dalla denuncia sociale al riconoscimento giuridico internazionale”. Nel 2011 ha presentato “Femminicidio e femminicidio in Europa” per il primo rapporto dell’Onu sugli omicidi basati sul genere.

-Quali sono le urgenze in Italia? Più legislative oppure più organizzative e socio-culturali?

«L’urgenza è almeno proteggere le donne, evitando che chiudano, per mancanza di fondi, quelle poche case rifugio e formando gli operatori alla valutazione del rischio, a saper riconoscere le situazioni di violenza e adottare le misure necessarie per la protezione della donna e dei figli, anche quando lei non è pronta a denunciare. Poi viene il resto: la raccolta dei dati, lavorare sui pregiudizi di genere, accrescere la consapevolezza collettiva, raggiungere tutte le donne e informarle su dove trovare aiuto».

-Dai Paesi dove la violenza contro le donne è affrontata seriamente arrivano buone notizie. Quali?

«Ci sono buone prassi per l’Europa e per il mondo: per la lotta agli stereotipi sessisti (la legge integrale spagnola, a esempio), per raccolta dei dati, per efficacia e vitalità delle reti istituzionali, per supporto psicologico ai maltrattanti. Basterebbe riconoscere che bisogna lavorare su prevenzione e su protezione. Invece, anche dopo le raccomandazioni internazionali, in Italia continuiamo a sentire chi specula a fini di propaganda elettorale sui cadaveri delle donne, proponendo come panacea di tutti i mali l’ergastolo per i femminicidi. È una vergogna».

-Questo 25 novembre sembra diverso per mobilitazione e consapevolezza. Ma l’indifferenza di molti uomini e della società politica resta alta, perché?

«Le raccomandazioni Onu sono state prese in considerazione dai media anche per il lavoro delle giornaliste con la rete Giulia. Molto resta da fare. Vorremmo sapere dai candidati premier chi si impegna a fare quanto indica l’Onu. Dai politici che hanno aderito alla Convenzione “No more” (è qui: http://convenzioneantiviolenzanomore.blogspot.com/) ci aspettiamo impegni concreti. È ora che istituzioni e società civile inizino a comportarsi con responsabilità. Evitare comportamenti sessisti o discriminatori è come fare la raccolta differenziata dei rifiuti: sai che va fatta, è una scelta di civiltà. Pessimo paragone, ma rende brutalmente l’idea di quale sia il problema di fondo».

(DA: L’Unione Sarda-Daniele Barbieri-25 nov 2012)

Premesso il principio generale secondo cui l’obbligo dichiarativo sorge solo nei casi in cui sono intervenute variazioni rispetto a quanto risulta dalle dichiarazioni ICI già presentate, nonchè nei casi in cui si sono verificate variazioni che non sono, comunque, conoscibili dal comune, si può affermare che la dichiarazione IMU deve essere presentata quando:

- GLI IMMOBILI  GODONO DI RIDUZIONI:

- fabbricati dichiarati inagibili o inabitabili e di fatto non utilizzati;

- i fabbricati di interesse storico o artistico;

- gli immobili per i quali il comune ha deliberato la riduzione dell’aliquota;

l’obbligo non riguarda gli immobili adibiti ad abitazione principale.

SI INVITANO, COMUNQUE, I CONTRIBUENTI

A VERIFICARE LA NORMATIVA E LE ISTRUZIONI MINISTERIALI.

Inoltre, il 23/11/2012 è stato approvato il modello del bollettino di conto corrente postale, che può essere utilizzato a partire dal 1 dicembre 2012; il numero di conto corrente da utilizzare è il 1008857615 valido indistintamente per tutti i comuni.

Di seguito è allegato l’avviso del Ministero delle Finanze.

Ministero dell’Economia e delle Finanze

Comunicato Stampa N° 172 del 28 novembre 2012

Ministero dell’economia e delle finanze.

Differimento del termine per la presentazione

della dichiarazione IMU relativa all’anno 2012

L’art. 9, comma 3, lettera b) del D. L. n. 174 del 2012, come modificato durante l’iter parlamentare di conversione, ha fissato il termine per la presentazione della dichiarazione IMU relativa all’anno 2012 a 90 giorni dalla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale del decreto che ha approvato il modello di dichiarazione IMU, avvenuta lo scorso 5 novembre.

Pertanto, l’attuale termine del 30 novembre per la presentazione della dichiarazione IMU relativa all’anno 2012, stabilito dall’art. 13, comma 12-ter, del D. L. n. 201 del 2011, è posticipato al 4 febbraio 2013, poiché il 3 febbraio cade di domenica.

(DA: comunicato del Comune di Nuoro-30 nov 2012)

 “L’impegno della Provincia di Nuoro

su Consorzio Biblioteca Satta è tangibile.

PROVINCIA DI NUORO

Ogni anno la Provincia ha versato al Consorzio 100 mila euro di quote ordinarie in più, oltre tutti i contributi straordinari assegnati”. Questo quanto dichiarato  stamattina, a  seguito dell’incontro tenutosi ieri, dall’Assessore alla Cultura della Provincia di Nuoro, Gianfranca Logias

“La Provincia di Nuoro non si è mai tirata indietro e ha sempre dimostrato, con i fatti e non solo con le parole, la volontà di sostenere un presidio culturale e formativo di cruciale importanza per tutta la comunità del territorio, quale è il Consorzio per la Pubblica Lettura”.  l’Assessore sottolinea inoltre  l’impegno della Provincia di Nuoro per sostenere e salvaguardare il servizio.

Ogni anno la Provincia ha versato al Consorzio una somma pari ad oltre centomila euro in più rispetto al contributo ordinario dovuto, ovvero alla quota di partecipazione assegnata dallo Statuto vigente, più tutte le altre quote straordinarie erogate; – ha dichiarato l’Assessore Logias – I dati, emersi proprio ieri durante l’incontro del tavolo tecnico, confermano in modo oggettivo e tangibile la volontà della Provincia e dimostrano chiaramente lo sforzo portato avanti finora, nonostante le grandi difficoltà. Chi oggi nega questo impegno lo fa in mala fede, ignorando i fatti. – ha sottolineato l’assessore Logias – Il nostro obiettivo è stato sempre quello di sostenere il servizio di eccellenza e di salvaguardare i posti di lavoro. Oggi siamo lavorando per trovare una soluzione tecnica che sia compatibile con la nuova normativa e che ci consenta di esercitare il nostro ruolo e le nostre competenze in tutto il territorio provinciale, per dare a tutte le realtà locali la possibilità di garantire il servizio. La Provincia – ha ribadito l’assessore Logias – sta valutando e perfezionando gli eventuali interventi da portare avanti per salvare la Biblioteca Satta e, nel contempo, coordinare le attività del sistema bibliotecario dell’intero territorio, in particolare delle zone del Marghine e del Mandrolisai”.

(DA: comunicato della Provincia di Nuoro-30 nov 2012)

 

 “Contraggono virus dalle madri

ma ci sono medicine per impedirlo”

primo dicembre Giornata mondiale contro l’Aids

Il Papa denuncia che “un gran numero di bambini” “contraggono il virus (dell’Aids, ndr) dalle proprie madri, nonostante vi siano terapie per impedirlo”.

E ricorda che “le regioni più povere del mondo con grande difficoltà possono accedere a farmaci efficaci”.Lo ha detto in un “appello” durante l’udienza generale.

Benedetto XVI ha ricordato che il primo dicembre ricorre la Giornata mondiale contro l’Aids, “iniziativa delle Nazioni Unite per richiamare l’attenzione su una malattia che - ha ricordato – ha causato milioni di morti e tragiche sofferenze umane, accentuate nelle regioni più povere del mondo, che con grande difficoltà possono accedere a farmaci efficaci”. “In particolare - ha aggiunto – il mio pensiero va al grande numero di bambini che ogni anno contraggono il virus dalle proprie madri, nonostante vi siano terapie per impedirlo. Incoraggio - è la conclusione dell’appello delPapa – le numerose iniziative che, nell’ambito della missione ecclesiale, sono promosse per debellare questo flagello“.

(DA: ANSA.IT- 28 novembre)-foto da internet

La Provincia premia chi assume.

E dispensa incentivi per quasi 1 milione e 600 mila euro da fondi europei per le aziende che stipuleranno dei contratti (esclusivamente subordinati, a tempo determinato per almeno 12 mesi, è bandita perciò tutta la rosa delle collaborazioni e simili) con disoccupati, inoccupati da almeno un anno purché iscritti all’anagrafe dei centri servizi per il lavoro, cassa integrati e lavoratori in mobilità. Ai tempi della crisi, è un’iniezione di denaro fresco che può rivitalizzare il sistema occupazionale dell’intera provincia di Nuoro.

Roberto Deriu in una foto delle elezioni provinciali

IL CONTRIBUTO Le imprese virtuose riceveranno 18 mila euro per ogni assunto, 3 mila come dote formativa e 15 mila di bonus occupazionale, il che significa che a regime il territorio potrà registrare tra gli 85 e i 95 nuovi occupati.

A presentare la novità ieri il presidente Roberto Deriu, l’assessore al Lavoro Giuseppe Dessena e il dirigente Giovanni Deiana.

«Nel novero dei potenziali beneficiari sono compresi anche gli immigrati, se rientrano nelle liste dei Csl», spiega Dessena, «e le imprese interessate – possono partecipare solo quelle effettivamente attive in questo territorio, ndc – dovranno dimostrare di non aver licenziato né fatto ricorso agli ammortizzatori sociali negli ultimi sei mesi e predisporre un progetto dettagliato che dimostri che tale reclutamento rappresenta un potenziamento reale dell’organico rispetto all’assetto che ha caratterizzato i 12 mesi precedenti».

DERIU SODDISFATTO Per Deriu si tratta di «azioni dinamiche decisive per una piccola economia come la nostra», osserva, «a dimostrazione del fatto che le misure disposte localmente sanno essere tempestive, dimensionate alla realtà, e concertate direttamente con i referenti. Per contro i livelli centrali peccano di una sorta di “buromania”, fissati nel costruire complicate impalcature che hanno il risultato di ritardare i tempi e far ristagnare le risorse che ci mette a disposizione l’Unione europea». Saranno ammesse solo le ditte in perfetta regola con l’applicazione del contratto collettivo di lavoro, il versamento degli oneri contributivi, le norme che disciplinano il diritto al lavoro dei disabili e in materia di sicurezza. Informazioni sul sito della Provincia.

(DA: L’Unione Sarda-Francesca Gungui-28 nov 2012)

DONNE E IMPRESE.

In arrivo i percorsi informativi

e formativi sulle pari opportunità.

Il comune di Dorgali aderisce agli obiettivi del progetto “Demetra-Percorsi per la creazione di imprese femminili” proposto dal comune di Siniscola alla rete territoriale Eurolife. Il progetto, che parte dal programma del Ministero, mira al consolidamento delle imprese femminili.

Nel settembre 2011 il comune di Dorgali ha aderito al programma Eurolife: comune capofila Siniscola, poi la rete territoriale con Torpè, Posada, Bitti, Irgoli, Lodè, Lula, Orosei, Galtellì, Osidda. L’amministrazione comunale dorgalese ha condiviso gli obiettivi del programma, in particolare la volontà di unificare le azioni di promozione volte a creare percorsi formativi e informativi sulle pari opportunità in una logica di rete territoriale.

Con una delibera del 21 novembre scorso, la Giunta ha aderito alle linee proposte dal comune capofila, dando mandato al sindaco di sottoscrivere l’apposito protocollo di intesa che avvia le azioni di sostegno all’occupazione femminile.

(DA: L’Unione Sarda-Pierfrancesco Lostia-28 nov 2012)

Spiritualità e turismo, gli esperti a confronto

Binomio spiritualità e affari. Domani e sabato Galtellì accende i riflettori sul turismo religioso, con il primo forum regionale promosso dall’assessorato regionale al Turismo, con Comune e comitato Los Milagros. Il progetto nasce con l’intento di inserire gli itinerari sardi della religiosità all’interno di un vasto circuito nazionale.

La fase iniziale vedrà protagoniste sei comunità: Galtellì e il suo Crocifisso, Laconi con i luoghi di sant’Ignazio, Suelli e il cammino di san Giorgio, Gesturi e la casa di fra’ Nicola, san Giacomo di Mandas e santa Barbara nell’Iglesiente. Una rete di comunità per un percorso della fede che può intercettare e accogliere una grande fetta del turismo spirituale.

Appuntamento nella chiesa dell’Assunta alle 9. Introducono il sindaco Renzo Soro, il vescovo Mosè Marcia, il presidente di Los Milagros Angelo Rojch e Adamo Pili, direttore di Sardegna promozione.

Interventi dell’assessore Luigi Crisponi, Antonella Marras di Milagros, Ambra Garancini, Rete dei cammini; Dario Edoardo Viganò, preside istituto Redemptor hominis; i referenti dei pellegrinaggi di San Ignazio da Laconi, Fra’ Nicola da Gesturi, Suelli, San Giacomo e tanti altri. Il giorno dopo contributi di Gino Faccioli, Istituto religioso di Vicenza; Sebastiano Sanguinetti, Cei; Luca Baraldi, ricercatore; Caesar Atuire e Claudio Tosi, Opera romana, Andrea Babbi, Enit; e del giornalista Paolo Matta. Previste proiezioni.

(DA: L’Unione Sarda-fr. gu.-28 nov 2012)

Partirà oggi la campagna antinfluenzale dell’Asl di Nuoro

Un avvio in ritardo provocato – spiega Mario Usala, direttore del servizio Igiene e sanità pubblica – «dagli ulteriori controlli effettuati dal ministero della Salute sulla completa sicurezza dei vaccini» che comunque perché «l’immunità si raggiunge in breve tempo non interferisce in alcun modo con la protezione verso il virus dell’influenza nel periodo in cui è prevista l’ondata epidemica, fra la fine di gennaio e febbraio».

La Asl di Nuoro – spiegano i dirigenti – intende realizzare una adeguata copertura vaccinale di tutte le categorie a rischio, mettendo a disposizione l’offerta gratuita dei vaccini, le cui sicurezza ed efficacia sono state recentemente confermate dal Ministero. «La campagna – informa sempre l’Asl – sarà curata dal servizio di Igiene e sanità pubblica, dai servizi farmaceutici territoriali e dalla rete dei medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta, differenziando l’offerta vaccinale per rispondere in maniera più efficiente ai bisogni dei cittadini interessati».

(DA: L’Unione Sarda-28 nov 2012)

L’amministrazione presenta le novità

del servizio di nettezza urbana

Al via venerdì, con i commercianti e i residenti in agro, il programma di incontri

Parte la seconda tranche di incontri tra cittadini e amministratori comunali per discutere del servizio di igiene urbana. Se nel corso delle prime riunioni tenutesi nel mese di settembre erano stati accolti problemi e suggerimenti legati al servizio di differenziazione dei rifiuti, in questo secondo momento di confronto gli amministratori vogliono presentare ai cittadini le soluzioni individuate per discuterne insieme.

«Riteniamo sia molto importante incontrare gli utenti anche in questa seconda fase, durante la quale presenteremo le soluzioni studiate sulla base delle esigenze manifestate dalle diverse categorie d’utenza», dice il consigliere delegato all’Ambiente Giacomo Masala lanciando un invito ai cittadini.

Novità per utenze commerciali, albergatori e cittadini che abitano nelle zone ricadenti nell’attuale servizio case sparse e agro. A ciascuna categoria verrà presentata la parte d’appalto che la riguarda, lasciando libera scelta di adesione o meno. Al servizio base si aggiungono la possibilità di conferire direttamente in ecocentro (nel rispetto delle ore di apertura dello stesso) e quella di usufruire di più passaggi a un costo prestabilito. Proposte che sono state messe su carta, nel nuovo capitolato. Nel documento si parla di georeferenziazione dell’utente.

Attivo fin da subito, questo servizio prevede che ogni singola utenza abbia un codice e riceva nuovi mastelli dotati di trasponder, la cui lettura fornirà all’azienda conoscenze sul peso, il volume e la tipologia del materiale differenziato.

Il Comune dal canto suo potrà operare un monitoraggio in tempo reale sull’operato dell’azienda che espleta il servizio, in modo da ovviare nell’immediato a eventuali disservizi. Gli incontri con i cittadini si terranno venerdì nella sala consiliare del Municipio. Il primo appuntamento per commercianti, albergatori, ristoratori e gestori bar è fissato per le 16.30. Alle 19, residenti nelle case sparse e in agro.

(DA: L’Unione Sarda-Agostina Dessena-28 nov 2012)

IL CASO: Nessuna irregolarità nelle assunzioni

allo sportello della lingua sarda della Provincia.

Lo sostiene il dirigente Giuseppe Zucca dopo l’interrogazione dei Rossomori, rilanciata da un intervento di Angela Bitti. Il dirigente del settore Sviluppo economico respinge le accuse su presunte irregolarità e conferma il corretto espletamento delle procedure messe in atto per le assunzioni.

Precisa Zucca: «La Provincia già dal 2010 ha espletato una selezione per la costituzione della graduatoria triennale di operatori qualificati da incaricare per la gestione di sportelli di lingua sarda; a seguito di un ricorso, è stata annullata dal Tar con sentenza del 12 aprile 2012, in quanto ha ritenuto non necessaria l’esperienza lavorativa, requisito che avrebbe invece consentito di certificare competenza e conoscenza; dovendo realizzare le attività nell’arco del 2012 e per una durata minima di 8 mesi, pena la revoca del finanziamento regionale, e stante l’impossibilità dell’utilizzo della graduatoria annullata dal Tar e la ristrettezza dei tempi, si è proceduto all’espletamento di una procedura di gara e non con affidamento diretto; il bando prevedeva la gestione degli sportelli a cura di operatori qualificati con il coordinamento scientifico del direttore dell’ufficio Lingua sarda della Provincia, posto che la responsabilità del progetto non poteva essere delegata a un esterno; l’istituto Bellieni, aggiudicatario della gara, ha individuato gli operatori da destinare alla gestione degli sportelli mediante selezione per titoli e curricula nel rispetto della circolare regionale del 29 gennaio 2009 garantendo i requisiti di affidabilità e competenza linguistico-tecnica».

(DA: L’Unione Sarda-28 nov 2012)

Si comunica alla S.V. che per il giorno 30.11.2012, alle ore 19,00, è convocato il Consiglio Comunale in prima convocazione e in seduta straordinaria, per discutere e deliberare, sul seguente ordine del giorno:

1. Ratifica deliberazione di G.M. n. 102 del 25.10.2012 “Variazione al bilancio E.F. 2012”;

2. Ratifica deliberazione G.C. n.111 del 22.11.2012 “Variazione al bilancio E.F. 2012”;

3. Deliberazione C.C. n. 44 del 28.10.2004 – integrazione mutamento destinazione d’uso aree in uso Ente Foreste;

4. Adesione Baby Parking – Loculi;

5. Nomina Revisore dei conti;

6. Variazione Assestamento generale al bilancio di previsione 2012;

7. Recepimento direttiva in materia di inquinamento elettromagnetico – deliberazione RAS n.12/24 del 25.03.2010 ed applicazione norme di salvaguardia -.

Distinti Saluti.

IL SINDACO

Giovanni Porcu

COMUNE DI IRGOLI

Provincia di Nuoro

E – mail: amministrativa@comune.irgoli.nu.it

Sito internet: www.comune.irgoli.nu.it

Area Amministrativa e Vigilanza

Protocollo 5872- Irgoli 27 novembre 2012

Ordinanza n. 35 del 27 novembre 2012

ORDINANZA SOSPENSIONE CIRCOLAZIONE STRADALE- CREAZIONE ISOLA PEDONALE

ALLA PREFETTURA DI NUORO

ALLA QUESTURA DI NUORO

ALLA LOCALE STAZIONE CC – IRGOLI

AL SIG. SINDACO SEDE

ALL’UFFICIO VIGILANZA – SEDE

ALL’UFFICIO TECNICO -SEDE

ALL’ALBO PRETORIO – SEDE

AI LOCALI PUBBLICI – LL. SS

SITO INTERNET ISTITUZIONALE – SEDE

IL RESPONSABILE AREA VIGILANZA

Premesso che l’Amministrazione Comunale in collaborazione con il CONI Provinciale di Nuorola FIDAL Comitato Regionale Sardo, ha programmato per il giorno 1 e 2dicembre 2012 una manifestazione podistica di corsa su strada da svolgersi nelle vie cittadine, denominata, “Corri Irgoli” – 4^ edizione;

Ritenuto necessario attuare degli interventi di ordinamento alla circolazione stradale creando nelle vie interessate al percorso e nella centrale Piazza San Giuseppe un’isola pedonale al fine di evitare situazioni d’intralcio e ingorgo alla circolazione veicolare, di pericolo per gli atleti partecipanti e le persone che vi confluiscono;

Visto l’art 7 del vigente codice della strada, approvato con decreto legislativo n. 284 del 30 aprile1992, s. m. e i e il relativo regolamento di esecuzione, approvato con DPR 16.12.1992, n. 495;

Visto l’art. 107 del testo Unico delle leggi sull’ordinamento enti locali, approvato con decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267;

ORDINA

Per le ragioni esposte nella premessa, nei giorni 1 e 2 dicembre 2012, sono stabilite le seguenti limitazioni al traffico stradale con la sospensione della circolazione di tutti i veicoli negli orari e nelle vie di seguito indicate:

DALLE ORE 8:00 ALLE ORE 14,00 -

via G. Marconi <da incrocio via Mannironi> fino in via C. Soro <incrocio Via A. Floris>;

via Antioco Floris, fino a incrocio via San Michele e Via G. Deledda;

Via San Michele<da incrocio Via Grazia Deledda>fino in via Santa Croce e intersezione via Roma;

Via Amsicora<intersezione via Roma> fino a incrocio via B. Sassari <intersezione via 4 novembre>;

Via IV novembre fino a intersezione con via la Marmora;

Via La Marmora da intersezione Via IV novembre fino alla Piazza San Giuseppe;

Nelle circostanze di tempo sopra indicate è vietata la sosta di tutti i veicoli nei parcheggi delle vie interessate alla limitazione oggetto della presente ordinanza.

L’Ufficio di P. M. con l’ausilio del personale dell’area Tecnico manutentiva è incaricato di far apporre la conseguente segnaletica stradale.

Gli organi di polizia stradale di cui all’art. 12 del nuovo C. D. S., Le Forze dell’Ordine e tutti gli Organi di Vigilanza, ciascuno per quanto di competenza, sono incaricati dell’esecuzione della presente ordinanza.

Il Responsabile d’Area

Servizio Vigilanza

F.to Francesco G. Floris

CONSUNTIVO “MASTROS IN NUGORO”

“Autunno in Barbagia 2012″

Mastros in Nùgoro” 2012 ha coinvolto i due quartieri storici di Seuna e Santu Predu ed inoltre le diverse e peculiari attività dell’artigianato artistico, dell’eno gastronomia, della cultura e associazionismo della nostra città.

Notevole successo per la rassegna “Mani e Pensieri“ curata dall’associazione “ArtiManos” e fortemente voluta dall’Assessore Leonardo Moro. Gli artigiani provenienti da tutta l’isola hanno allestito gli stand con cura e maestria valorizzando la personalità e il lavoro artigiano. Gli stand dell’ex mercato sono stati visitati da oltre dieci mila persone, entusiaste per la cura posta negli allestimenti e per il livello dei manufatti esposti. Molto importante la presenza degli artigiani che con le loro spiegazioni e accoglienza hanno allietato l’evento.

L’appuntamento, grazie all’iniziativa dell’Amministrazione, ha portato centralità ed interesse a favore del settore e forte richiamo culturale anche per i numerosi e partecipati laboratori e momenti di approfondimento sul valore antropologico e socio economico dell’intero settore dell’artigianato artistico.

Il presidente di “ArtiManos” Antonello Delogu ha dichiarato:

Cantieri artigiani”, la rassegna espositiva arricchita da dibattiti e percorsi laboratoriali sull’artigianato contemporaneo in Sardegna, a cura dell’Associazione culturale ArtiManos, si è appena conclusa a Nuoro, nello spazio dell’ex Mercato civico, in collaborazione con l’Amministrazione comunale. Circa diecimila persone hanno toccato con mano la vitalità delle produzioni e delle idee, respirato l’aria dei laboratori, ammirato i manufatti, avendo occasione di porre domande, provare le tecniche, e confrontarsi con i dubbi e le rivendicazioni che i maestri artigiani sardi hanno pubblicamente esposto alle istituzioni competenti, dalla Regione all’ISRE.
Il lavoro artigiano si incarna in splendidi manufatti, spesso però disgiunti dalle persone che li producono. La cultura dell’artigianato, per essere mantenuta tale, e resa appetibile e praticabile anche dai giovani, ha bisogno di sostegno, tutela e coerenza delle azioni pubbliche.  ArtiManos crede nell’artigianato delle persone, e porta avanti un progetto di elaborazione di idee e di promozione del lavoro artigiano, per la nostra e per le prossime generazioni”.

Nei locali dell’ex mercato di piazza Mameli si è svolto l’Urban Center della città di Nuoro con l’iniziativa “Città di Nuoro: memorie del passato ed aspettative del presente”, sono stati coinvolte oltre 100 persone: gli anziani della città, i vari stakeholders, gli studenti e i cittadini con l’obiettivo di avviare una seria riflessione sulle diverse visioni di città e di sviluppo, alla fine del percorso è stato fornito uno spaccato della città di ieri, di oggi e nuove mission per il futuro.

Molto interessante anche “Ecomuoviti” una dimostrazione sulla mobilità sostenibile con la possibilità di provare biciclette e scooter elettrici. Circa 2.000 visitatori.

Altro momento importante nella casa Sulis dove protagonisti sono stati i vini della Barbagia con l’associazione Le strade del vino Cannonau” che ha proposto una vetrina delle principali cantine della Barbagia, assaggi e mini corsi di educazione al gusto. Presenti i desk dei musei aderenti all’associazione a dimostrazione del connubio vincente fra enogastronomia e cultura. Visitatori circa 2.000.

Nella casa natale di Francesco Ciusa l’istituto artistico Ciusa ha allestito la mostra “Moda Colori e Forme del Ciusa” con le tre sezioni : Il tessuto per il design della moda, l’arte del colore e lo studio della forma, il design dell’arredamento e del gioiello. Visitatori circa 1.500.  Nella casa dell’Atelier hanno esposto pittori e intagliatori artistici. Circa 1.500 visitatori.

Nella casa storica c.d. ex Asl hanno esposto diversi artigiani, espositori di produzioni eno gastronomiche e associazioni che curano il riciclo dei più diversi materiali. Circa 3.500 visitatori.

Molto frequentata la casa dei Contrafforti con oltre 5.000 visitatori dove hanno esposto gli hobbisti e le associazioni della città.

Nella porta del parco in via G. Deledda arte e proiezione di antichi documentari sulla città per oltre 5.000 visitatori e circa 2.500 ingressi al museo casa natale G. Deledda

L’imponente flusso di visitatori è stata assistita dai numerosi punti di ristoro collocati lungo i percorsi storici.

Grande impegno hanno profuso gli studenti dell’Istituto Tecnico S. Satta che oltre a presidiare i gazebo informativi hanno garantito le visite guidate lungo il percorso, le cortes, le botteghe e le case storiche. In particolare nella giornata di sabato sono stati accompagnati circa 100 camperisti provenienti da: Alghero, Siniscola, La Maddalena, Tortolì, Olbia, Tempio, Golfo Aranci, Cagliari, Sassari, Oristano, Berchidda; sono state eseguite 10 visite guidate di comitive di cui n.2 di turisti spagnoli; nella giornata di domenica percorso Letterario a Seuna: visita per una scolaresca costituita da n. 25 ragazzi e percorso Letterario per n. 20 turisti, visita guidata per n. 30 persone provenienti da Berchidda. Sono stati raccolti commenti sia da turisti stranieri, distribuiti n. 30 questionari per campionatura ai visitatori e agli artigiani relativamente al gradimento del servizio guida offerto dalla scuola e n. 25 questionari per campionatura alle aziende di Seuna e S. Pietro relativamente ad una indagine sulla tipologia del prodotto offerto, sulla commercializzazione interna ed esterna, al supporto ottenuto dagli enti pubblici e all’utilizzo di internet.

Grande successo delle “passeggiate letterarie” nella Seuna di Salvatore Satta, in collaborazione con l’Associazione “I Segni delle Radici”.

Gli studenti del Liceo Classico G. Asproni hanno curato le visite guidate in particolare al museo cittadino Ciusa Tribu, ma anche al MAN, museo Archelogico e museo casa natale di G. Deledda.

L’edizione 2012 si è chiusa con il recital “Paràulas de Gràssia” letture in limba sarda delle opere di Grazia Deledda a cura de S’Ufitziu de sa Limba Sarda”. “Non poteva mancare l’omaggio alla nostra illustre concittadina – ha detto l’Assessore Moro – in questa occasione riletta con la suggestione della nostra lingua sarda e secondo diverse varianti”.

Tutti gli espositori hanno precisato che c’è stata una massiccia presenza di cittadini nuoresi e dei paesi della provincia di Nuoro nelle giornate di venerdì e sabato mentre il picco di visitatori provenienti dalle altre province sarde si è registrato nella giornata di domenica.

Sono molto soddisfatto per “Mastros in Nùgoro” – ha dichiarato il Presidente della Camera di Commercio di Nuoro, Romolo Pisano – positiva la riapertura della struttura  dell’ex mercato, grande e forte richiamo del centro storico di Seuna e Santu Predu capace di attirare i grandi flussi turistici. Bilancio assolutamente positivo perché rappresenta l’originale espressione identitaria della città capoluogo. Da sottolineare il grande rapporto di coesione con il Comune di Nuoro per le giuste sinergie fra istituzioni serie e lungimiranti”

“Occorre sottolineare l’elevato livello qualitativo della rassegna 2012, sia per l’evento “Arti e pensieri”  all’ex mercato civico, sia per il percorso al centro storico di Seuna e San Pietro – ha concluso l’Assessore Leonardo Moro- Le migliaia di visitatori hanno gradito la cura e i contenuti delle produzioni esposte, l’intrattenimento e il fascino delle passeggiate lungo i selciati ad ammirare i colori e i profumi con la colonna sonora dei canti e dei balli della nostra tradizione.

La collaborazione fra tutti i protagonisti pubblici e privati ha consentito di registrare un aumento sia di espositori (circa 140) che di pubblico proveniente da tutta l’isola con presenze anche dalla penisola e straniere. Il report  dell’evento è quindi assolutamente positivo sia dal punto di vista turistico culturale che sotto il profilo del ritorno economico a favore degli operatori della nostra città.” 

Si Ringrazia:

-      La Camera di Commercio e l’Aspen di Nuoro,

-      L’Associazione “ArtiManos”, tutti gli artigiani espositori e il presidente Antonello Delogu,

-      Il Comune di Mogoro e il Sindaco Sandro Broccia,

-      L’Associazione “Le strade del vino Cannonau”, tutte le cantine e i musei presenti e il presidente Andrea Soddu,

-      L’Agenzia regionale Laore di Nuoro,

-      I docenti, gli studenti e il dirigente dell’Istituto Tecnico Commerciale S. Satta,

-      I docenti, gli studenti e il dirigente del Liceo Classico G. Asproni,

-      I docenti, gli studenti e il dirigente dell’Istituto artistico F. Ciusa,

-      Il Centro commerciale naturale Corso Garibaldi,

-      Il Punto informa di Nuoro,

-      L’associazione Biosardinia,

-      L’Urban Center della città di Nuoro,

-      Tutti i cortesi ospiti relatori delle conferenze e dibattiti,

-      S’Ufitziu de sa Limba Sarda,

-      A & G Consulting,

-      Tutti gli espositori artigiani di Nuoro,

-      Tutti gli espositori hobbisti di Nuoro,

-      La Polizia municipale e l’Assessorato alla cultura e turismo,

-      Le forze dell’ordine della Città,

-      Le migliaia di visitatori che hanno scelto la città di Nuoro.

Autunno in Barbagia 2012 – Mastros in Nùgoro

(DA: comunicato del Comune di Nuoro-27 nov 2012)

Domani, mercoledì 28 novembre 2012 alle 10:30 nella sala Arco Latino della Provincia di Nuoro (2° piano) il Presidente Roberto Deriu e l’Assessore provinciale al lavoro Giuseppe Dessena presenteranno, nel corso di una conferenza stampa, il nuovo Bando per gli Incentivi al reimpiego art.29 L.R 20/2005.

(DA: comunicato Provincia di Nuoro- 27 nov 2012)

 

Ricevo dal  Consigliere delegato all’ambiente Giacomo Masala  il calendario delle riunioni relativo al servizio di Igiene pubblica e contenuto della seguente lettera.

 TESTO DELLA LETTERA

Oggetto: Seconda riunione

relativa al servizio di Igiene Urbana.

Spett.li

Commercianti, Albergatori, Ristoratori, Gestori bar e Somministratori alimenti e bevande.

In relazione al primo incontro tenutosi il 12 settembre 2012 in vista della predisposizione del nuovo capitolato d’appalto relativo al servizio di cui all’oggetto questa amministrazione ritiene importante stabilire un secondo momento di confronto con i cittadini di Orosei Commercianti, Albergatori, Ristoratori e Gestori bar e Somministratori alimenti e bevande.

La S.V è pertanto invitata a partecipare alla riunione che si terra’ presso il Comune di Orosei il giorno venerdi’ 30 novembre alle ore 16.30.

Si raccomanda la massima partecipazione

vista l’importanza dell’argomento trattato.

Cordiali Saluti

IL SINDACO

Francesco Paolo Mula

  Il Consigliere delegato all’Ambiente 

Giacomo Masala

P.s:  La stessa riunione per gli utenti residenti

nelle case sparse si terra’ lo stesso giorno alle ore 19.00

(DA: comunicato del Comune di Orosei-26 nov 2012)

 

 

L’Assessorato all’Ambiente del Comune di Nuoro comunica con grande soddisfazione la conclusione della stagione autunnale 2012 delle attività del Centro di Educazione Ambientale del Comune di Nuoro.

Le attività al Monte Ortobene sono iniziate i primi di Ottobre, con i seminari di Educazione alla Terra e Interpretazione Ambientale, appuntamenti formativi che hanno visto coinvolti quasi 100 partecipanti, condotti dal Prof Van Matre, Presidente di IEE (Institute for Earth Education) ed è proseguita con il programma “I Tesori della Terra”, offerto alle scuole primarie della città di Nuoro, che ha visto aderire quasi 400 alunni, impegnati in attività di esplorazione e conoscenza dei sistemi ecologici che regolano la vita sul pianeta. L’intento era anche quello di superare alcune barriere di tipo percettivo sensoriale, che in molti casi sono da ostacolo alla conoscenza diretta e alla ricerca sul campo, importanti strumenti di apprendimento e rielaborazione emotiva e cognitiva. Il tutto attraverso delle innovative attività, studiate ad oc e modellate opportunamente per ogni fascia di età e quindi per ogni classe.

“Abbiamo ragione di essere molto soddisfatti del lavoro fatto fino ad oggi – ha dichiarato Luca Lapia, Assessore all’Ambiente – in particolare della sfida che si è presentata questo autunno. Riaprire dopo quasi 40 anni la struttura delle ex colonie di Solotti, adesso sede del Centro di Educazione Ambientale del Comune di Nuoro, è stata ed è ancora una grande sfida, e questo inizio fa ben sperare. Siamo consapevoli che la strada è ancora molto lunga, ma sarà importante non farsi prendere dalla fretta, e ponderare ogni passo. Siamo sicuri che questo impegno e questa serietà pagherà non solo in futuro, ma anche nel breve e nel medio termine. Un Grazie particolare va sicuramente all’ATP, che ha permesso il trasporto degli alunni con una formula intelligente che ha consentito la partecipazione di tutti gli interessati. Questo tipo di collaborazione – ha concluso Lapia – e quanto auspichiamo anche da parte di altri soggetti attivi del territorio, con cui stiamo dialogando per mettere le basi e andare a sistema”.

Secondo Paolo Piras, presidente dell’ATP Nuoro “ una azienda come la nostra può rappresentare un importante tassello per la valorizzazione del territorio e per questo motivo siamo sempre disponibili ad attivare e rafforzare collaborazioni di questo tipo”.

Il lavoro di questo autunno al Monte Ortobene – ha detto Gianluca Cacciotto Direttore CEAS – è stato una sorta di battesimo, non ancora una vera e propria apertura del Centro a Solotti, apertura che è in programma per la prossima primavera. Avevamo bisogno di misurare sul campo e di partecipare la progettazione e la funzionalità del Centro con i potenziali destinatari. La qualità dell’offerta è davvero alta, e questo ci viene riconosciuto da tutti coloro che hanno beneficiato delle nostre proposte. Distinguere l’offerta da quanto già fanno altri crediamo sia la carta vincente, così come accogliere ed aprirsi a tutte le proposte serie e strutturate del territorio, in particolare quelle che arrivano dai giovani, senza trascurare chi da tanti anni ormai è duramente impegnato per la tutela e il rispetto del Monte e del verde a Nuoro.In occasione dei seminari abbiamo avuto partecipanti da tutta la Sardegna e qualcuno anche da Lazio, e Lombardia, a dimostrazione che Nuoro e il Monte Ortobene possono essere un importante polo a vocazione ambientale. Tengo particolarmente a ringraziare le scuole di Nuoro e gli insegnanti che hanno riconosciuto in questi progetti, una seria opportunità di formazione per loro e per i loro alunni, in un periodo come questo di grande mobilitazione e di difficoltà, che sicuramente non aiuta, ma che proprio per questo da maggior merito a chi continua a credere ed a impegnarsi in questo senso. Nonostante la crisi non favorisca certo attività e realtà come la nostra, i risultati fanno ben sperare”.

Chiusa la stagione autunnale, che ha visto il Centro Solotti aperto tutti i giorni in quasi due mesi di attività, non si fermeranno certo le attività del CEAS, al lavoro per la progettazione interpretativa del Centro, così come nella definizione delle proposte per la primavera-estate, per le quali si sono già registrate molte prenotazioni e richieste relativamente ai corsi di orientamento, di fotografia naturalistica, per i laboratori di riciclo creativo e naturalmente per programmi innovativi di educazione alla terra e interpretazione ambientale rivolti alle scuole, vero fiore all’occhiello del Centro.

 (DA: comunicato del Comune di Nuoro-26  nov 2012)

Si comunica che il Consiglio Comunale è convocato, presso la sala consiliare, in seduta straordinaria e urgente, alle ore 18.30 di Lunedì 26 Novembre 2012 per discutere del seguente:

Ordine del giorno:

1) Bilancio di previsione 2012. Assestamento;

2) Estinzione anticipata mutui Cassa Depositi e Prestiti s.p.a. Decorrenza 1° Gennaio 2013;

3) Delibera G.M. n° 122 del 26.10.2012. Variazione al Bilancio di Previsione. Ratifica

4) Delibera G.M. n° 130 del 19.11.2012. Variazione al Bilancio di Previsione. Ratifica

IL VICE-SINDACO

S.Bua

Ieri sera a Cagliari la chiusura: grande successo

Il ricordo commosso di Andrea Parodi nelle note delle sue canzoni.

Un premio per ricordare l’indimenticato musicista di Porto Torres: la serata conclusiva dell’Auditorium di piazzetta Dettori a Cagliari ha premiato l’originalità di Elsa Martin, prima anche per la critica e la musica. Il miglior testo è risultato quello di Erica Boschero, mentre i riconoscimenti per l’arrangiamento e l’interpretazione sono andati a Simona Colonna.

EVENTO MAGICO Quinta edizione e tanti ricordi nella musica dell’artista dei Tazenda, poesie e parole che si sono mischiate alla magia regalata dall’evento, racchiuso tra gli applausi di una platea ricca e appassionata. Dopo le date al Fbi di Quartu, gli artisti in gara si sono esibiti anche nel teatro cagliaritano davanti ai giurati.

Il festival si è avvalso della direzione artistica di Elena Ledda e della presentazione di Carlo Massarini. A farla da padrone la world music, genere che in Italia può vantare solo questa rassegna. Musica di qualità e spessore artistico che avrebbe fatto felice Parodi. Una grande foto di Andrea dietro il palco, posti occupati in ogni ordine di posto, esibizioni e artisti in gara.

LA GARA La partenza è per il gruppo degli Wafecome, con Wish i Could. A seguire Perry Frank e Elsa Martin. Dialetti e musiche raffinate che si mischiano prima della performance di Lino Cannavacciuolo. Poi spazio alla giapponese Shinobu Kikuchi, gran voce e curiose mescolanze. Tra gli ospiti anche i vincitori dell’edizione 2011, gli Elva Lutza, dei quali è stato proiettato un videoclip, girato da Gianfranco Cabiddu, e Luigi Lai, al quale è stato consegnato il premio Albo d’oro. Cannavacciuolo lascia il segno con il suo violino e due brani (suonati insieme a Tommy De Paola), uno dei quali di Parodi. Musica e intimità, ma anche tratti appassionati e trascinanti.

A seguire gli altri finalisti, Bembekiri e Simone Bresciutti, poco prima dell’esibizione di Boi Akih. Dal Veneto è arrivata Erica Boschero, con “Ada” ha riportato note e tematiche dialettali dell’est italiano, poi il live di Lame a foglia d’oltremare (“George Gray”). A chiudere Simona Colonna e Terre Miste, questi ultimi con una splendida ninna ninna in bergamasco. La verve di Enzo Avitabile è arrivata in chiusura, in duo e con una jam insieme ad altri artisti. Radici italiani e napoletane, ma anche jazz, rock e tradizione.

(DA: L’Unione Sarda-Federico Fonnesu-25 nov 2012)

Foto Elena Ledda: m.camedda. Restanti da internet

Domani alcuni quartieri cittadini

rimarranno senz’acqua

Il disservizio è previsto dalle 8 alle 20 ed è legato alla necessità di procedere con un intervento di riparazione della condotta idrica di distribuzione.

Lo annuncia Abbanoa. I suoi operai saranno al lavoro già domattina all’incrocio tra le vie Sturzo e Allende. L’intervento dovrebbe essere concluso in serata.

Sarà perciò necessario interrompere l’erogazione dell’acqua per tutta la giornata, con inizio alle 8.

Fino alle 20, infatti, i rubinetti resteranno all’asciutto nelle zone di Cuccullio, Su Nuraghe, Carta Loi, Funtana e Littu, Istiritta alta, Terra Mala, Budu ‘e Carros. Così anche in via La Marmora fino all’incrocio con la chiesa delle Grazie e in via Trieste con le strade limitrofe.

I disagi dovrebbero finire in serata, con la conclusione dell’intervento nella rete.

(DA: L’Unione Sarda-25 nov 2012)

Pubblico volentieri questo comunicato dell’Associazione Culturale “S’Ischiglia” e inviatomi da Nino Deiosso. A Carbonia, nel Sulcis e principalmente a Portovesme ho lasciato  in quindici anni tanti ricordi, colleghi e amici sopratutto nell’allora Alsar Spa (attuale Alcoa Italia).

Amici che mi fa “molto piacere” seguano da tempo questo mio spazio internet e che ogni tanto mi inviano mail ricordando la nostra parte di vita lavorativa e personale vissuta nello stabilimento che da tempo vive vicende dolorose  che seguo con solidale apprensione.

A loro un affettuoso abbraccio

e cordiali saluti  a Nino Deiosso.

Marco Camedda

Con il progetto di sviluppo locale la Regione promette 50 milioni di euro al centro Sardegna destinadone 41 milioni alle iniziative imprenditoriali e gli altri alle infrastrutture.

Il direttore dell’Apan, Gianfranco Seddone, a nome delle piccole imprese, denuncia le storture di un sistema che richiede comunque agli imprenditori l’anticipo del 30 per cento dei lavori progettati e ammessi al finanziamento. Non basta – sottolinea – elaborare l’iniziativa imprenditoriale.

«Siamo sicuri che l’aspirante imprenditore possiede realmente quel 30 per cento? Per ottenere il prestito – spiega Seddone – deve dare una sostanziosa garanzia e un business plan che convinca l’istituto di credito per avallare l’idea imprenditoriale. Attualmente le banche non finanziano le richieste di nuova impresa, salvo requisiti fondati su garanzie superiori tre volte tanto la concessione del fido».

Seddone fa appello al Bic Sardegna, che si occupa dell’istruttoria delle pratiche, perché sia più chiaro sulle virtù degli strumenti di intervento.

(DA:L’Unione Sarda-22 nov 2012)

Sabato 24 alle 16 e 30 prima partita del Campionato provinciale Esordienti di Minibasket (nati nel 2001-02) . Ospite della Palestra di via Verdi a Orosei sara la “Amici dello Sport” di Budoni.

A seguire un eccezionale spettacolo di Minibasket con tutti i piccolissimi delle due societa’.

******NON MANCATE!!!******

Si concluderà domenica prossima, 25 novembre, l’iniziativa Urban Center città di Nuoro, attivata dal 17 novembre negli spazi dell’ex mercato di piazza Mameli in occasione della manifestazione “Mastros in Nùgoro”, voluto dall’Assessore Leonardo Moro.

L’ attivazione del nuovo Urban Center Città di Nuoro, costituisce un’iniziativa strategica, un luogo fisico di osservazione privilegiata delle dinamiche urbane, i cui scopi specifici sono quelli di attivare un dibattito consapevole attraverso il quale facilitare la libera espressione e il confronto delle opinioni tra cittadini, amministratori, professionisti ed associazioni, per la ricerca di soluzioni partecipate e di “sintesi”, inerenti le trasformazioni urbane.

Nei giorni scorsi si sono svolti alcuni importanti appuntamenti e precisamente “Memorie Urbane” giornata dedicata all’ascolto degli anziani nuoresi sulle memorie urbane, che si è tenuto il 17 novembre

Lunedì 19 è stata la volta di “Aspettative Urbane“_giornata dedicata all’ascolto degli “stakeholders” sui temi della città, mentre martedì 20 si è tenuta l’iniziativa “ Itinerario di Rilievo Urbano“_giornata nella quale i ragazzi degli istituti nuoresi ITC “Chironi” e IIS “F.Ciusa” e tutti i cittadini che hanno inteso partecipare, coordinati dal fotografo Luca Massaro, hanno effettuato una personale lettura della città di Nuoro, attraverso fotografie, schizzi, brevi filmati, realizzati con l’ausilio di strumentazioni libere.

Domenica 25, giornata conclusiva nella quale verranno presentati i lavori realizzati l’Urban Center si chiuderà con l’appuntamento “Città di Nuoro: memorie del passato aspettative del presente”.

Il grande successo dell’iniziativa – ha detto l’Assessore alla cultura, Leonardo Moro – è frutto del lavoro di chi ama la nostra città, di chi intende discutere con spirito costruttivo dei problemi, per proporre serie e moderne soluzioni. La partecipazione degli anziani, degli stakeholders, dei giovani e degli studenti, ha assicurato una visione della città a 360 gradi e tutti hanno contribuito con grande passione e competenza. Sono convinto – ha concluso Moro – che l’Urban Center sarà una fucina capace di raccogliere lo straordinario fermento culturale che anima la nostra città”.

(DA: comunicato Comune di Nuoro-23 nov 2012)

TIRO A VOLO “SKEET”– Il nuorese ALDO MAURI

terzo al Campionato Italiano della Struttura Federale.

La stagione agonistica 2012 del tiro a volo si è chiusa domenica 21 ottobre presso il TAV Valle Aniene di Roma con il Campionato Italiano della Struttura Federale e, ancora una volta, si deve registrare un buon risultato per la provincia di Nuoro ed in particolare per la Associazione sportiva Tiro a Volo Orosei.

Il tiratore nuorese Aldo Mauri, da oltre dieci anni tesserato con il sodalizio del presidente Sebastiano Frau, ha conquistato un brillante 3° posto nella categoria Settore Arbitrale guadagnandosi la medaglia di bronzo. Dopo aver seguito un corso di perfezionamento e superato il relativo esame, Mauri è infatti inserito da alcuni anni nell’elenco dei Direttori di Tiro Internazionali dell’International Shooting Sport Federation e ha spesso occasione di arbitrare nelle diverse competizioni internazionali. In particolare, dopo essere stato chiamato dall’ISSF ad arbitrare nella prova di Coppa del Mondo del 2011 a Maribor in Slovenia, quest’anno ha svolto il ruolo di Coordinatore (cioè di responsabile del settore arbitrale) nella prova di Coppa del Mondo di Lonato (BS).

Anche se la competizione della Struttura Federale vuole essere innanzitutto l’occasione di festeggiare assieme a tutta l’organizzazione della FITAV, è stata comunque una bella soddisfazione”, ci dice Aldo Mauri. “In questo periodo non si è particolarmente allenati e quindi, per riuscire ad ottenere un buon risultato, diventa molto importante l’approccio mentale ed il bagaglio tecnico acquisito negli anni passati. Ciò mi ha consentito di superare altri colleghi arbitri-tiratori appartenenti a categorie superiori alla mia: di ciò sono molto contento”, conclude, “perché il risultato è anche il frutto degli allenamenti e dei consigli del gruppo di amici del TAV Orosei, con i quali da tanti anni condivido la passione per questo bellissimo sport.”

 

(DA: comunicato Ascom-22 nov 2012)

Il Dirigente ai Servizi Sociali del Comune di Nuoro Dr. Franco Rosu informa che, presso il Centro Polifunzionale di via Brigata Sassari n° 21, sono aperte le iscrizioni al laboratorio di LANA CARDATA che si terrà dal 3 Dicembre al 6, e DECORAZIONI NATALIZIE dal 10 Dicembre al 14 .

I moduli d’iscrizione si ritirano presso

il Centro Polifunzionale per Anziani da

LUNEDì 26 NOVEMBRE a VENERDì 30

dalle ore 11,00 alle ore 13,00 E DALLE 15.30 ALLE 17.30.

Si darà priorità alle prime 10 domande, e alle persone che non hanno mai frequentato i laboratori del centro.

(DA: comunicato Comune di Nuoro-21 nov 2012)

Il primato ottenuto dal capoluogo barbaricino

è dovuto al ridotto tasso di emissioni di polveri sottili

L’Istat assegna anche la medaglia d’argento

per il corretto smaltimento dei rifiuti

Aria pulita e un’attenta gestione del sistema di smaltimento dei rifiuti. Sono questi i punti di forza della città di Nuoro nella speciale graduatoria presentata nel Rapporto ecosistema urbano da Legambiente e Ambiente Italia.

Stando ai dati diffusi dall’Istat, Nuoro sarebbe la città italiana con il più basso tasso di emissione di polveri sottili, fattore fondamentale per un alta qualità della vita e importante biglietto da visita per i turisti. Medaglia d’argento, invece, per la gestione dei rifiuti solidi urbani, con una bassissima percentuale di scarti prodotti e un incremento della raccolta differenziata.

LE CIFRE Il quadro che emerge dal rapporto incorona Nuoro quale terza città del centro sud con una migliore qualità ambientale. Infatti, con 55,40 punti finali, il capoluogo barbaricino è secondo solamente a Perugia e Macerata che ottengono rispettivamente 61,45 e 58,40 punti. Risultato soddisfacente anche se ancora distante da molte città del Nord che, grazie ad un alta qualità dei servizi e un maggiore avvicinamento alle fonti di energia rinnovabili, monopolizzano questa speciale classifica. Verbania, Belluno, Trento e Bolzano i luoghi con migliore qualità di vita, Vibo Valentia, Reggio Calabria e Messina, i peggiori.

IL RECORD Nuoro, vanta sicuramente una buona qualità dell’aria con ridotte emissioni di fumi e gas: in particolare la percentuale di polveri sottili (altamente dannose per l’uomo) è pari a 14 microgrammi per metro cubo contro i 50 di Torino. La produzione pro-capite di rifiuti urbani è molto bassa (404,5 Kg all’anno per ogni abitante) e distante, per fare un esempio, da città come Rimini e Pisa (rispettivamente 818 e 817 Kg/anno). Buona la percentuale di raccolta differenziata; Nuoro è infatti tra i 12 capoluoghi che hanno raggiunto la soglia di legge fissata per 2011 e pari al 60%. Spicca infine la discreta disponibilità di aree verdi ed isole pedonali, segnale di attenzione particolare alle esigenze del cittadino.

CITTÀ ENERGIVORA È però possibile indagare su quali siano i fattori che hanno impedito a Nuoro un miglior posizionamento in classifica e che costituiscono sicuramente il punto di partenza per l’ottenimento di un miglioramento ambientale. I consumi di energia risultano essere ancora troppo elevati se confrontati all’energia derivante da fonti alternative quali il fotovoltaico e l’eolico. La percentuale di aziende che fa ricorso a certificazioni ISO attestanti l’innovazione e la sostenibilità ambientale è tra le più basse d’Italia. Poche le aree ciclabili e esiguo il ricorso alla mobilità sostenibile.

(DA: L’Unione Sarda-Simone Tatti-21 nov 2012)