La corale diretta da Alessandro Catte

ospita Sos Canarios e i cantori di Oristano

Il Coro Ortobene festeggia i quarant’anni di attività e dedica all’avvenimento la quinta rassegna corale che si terrà il 2 marzo nel teatro Eliseo di Nuoro.

Manifestazione dal titolo quasi obbligato: «1973-2013 storia di un Coro», dove i primi quarant’anni dell’Ortobene verranno ripercorsi all’interno di una iniziativa che in appena quattro edizioni si è consacrata in Sardegna come l’appuntamento-clou per gli amanti del canto corale. Durante la serata verranno proposte le canzoni più importanti del coro diretto ormai da oltre un ventennio da Alessandro Catte, oltre all’esibizione dei Cori ospiti: Sos Canarjos diretto da Bobore Nuvoli, fondatore e primo direttore dell’Ortobene e Maurizio Carta di Oristano diretto da Salvatore Saba.

Le tre formazioni si alterneranno sul palco accompagnati dalle voci narranti di tre ex coristi che, raccontando ognuno il proprio periodo, ripercorreranno le tappe più significative raggiunte dall’Ortobene. Tra gli ospiti della rassegna lo storico solista degli anni ’80 Francesco Pintori, noto come Bartaleddu , che canterà con i padroni di casa. Previsto anche il contributo di tre direttori colleghi di Alessandro Catte: Gianni Garau (direttore del coro di Tonara) Enrico Pilo (Ovodda) e Ivano Argiolas (Desulo), a cui è stato affidato il compito di tracciare i profili professionali ed artistici di Bobore Nuvoli, del compianto Tonino Puddu e dello stesso Catte. In chiusura della manifestazione sarà assegnato il Premio Ortobene.

( DA: L’Unione Sarda-f. le.-5 feb 2013 )