Vai ai contenuti

NONSOLOBARONIA: Blog di Marco Camedda

LA NOSTRA "PIAZZETTA VIRTUALE" DOVE CI SI INCONTRA TRA BUONI AMICI

Archivio

Archivio per Dicembre 2013

Comunicato  di fine mandato

Si conclude il 31/12/2013 il mandato della Gestione Commissariale Straordinaria per la regolazione del Servizio Idrico Integrato, disposto ai sensi della legge regionale 3/2013, aggiornata e modificata dalla successiva legge regionale 17 maggio 2013, n.11.  Si conclude la delega ad operare ma non si esauriscono certo le attività incombenti sulla ex-AATO in qualità di ente regolatore per la somministrazione del servizio idrico integrato (SII).

L’attività della Gestione Commissariale si è svolta in un contesto oggettivamente non facile, per ragioni facilmente intuibili e conseguenti ai rilievi posti dagli organi di controllo interno della Società Abbanoa, per la grave crisi di liquidità che ha comportato all’inizio del secondo semestre 2013 il ritardo nella corresponsione delle mensilità ai dipendenti ed alle somme da corrispondere alle ditte affidatarie dei servizi di depurazione ed ancora per la necessità di procedere all’impegno entro i termini delle risorse pubbliche disponibili per l’efficientamento del comparto idrico e fognario depurativo. A ciò si aggiunga l’attività necessaria per portare a compimento la procedura di capitalizzazione autorizzata dalla Commissione Europea che vedrà nei primi mesi dell’anno la Gestione Commissariale chiamata ad esprimere un parere sul rispetto di parametri ed indicatori, indispensabile per procedere al trasferimento delle risorse stanziate dalla Regione.

Con riferimento al ritardato pagamento degli stipendi del mese di luglio scorso, giova ricordare come si sia proceduto in maniera straordinaria, per tempi e mobilitazione della struttura, a valutare gli importi richiesti dal Gestore per le spese generali delle opere realizzate con investimenti pubblici, a partire dall’anno 2005 e fino al 2012 e a liquidare in tempi contingentati le quote esigibili ai sensi delle convenzioni sottoscritte e delle norme di settore.

Analogamente si è operato per la programmazione delle risorse della Del. CIPE n. 79/2012, per 33 milioni di euro, sulla premialità degli obiettivi di servizio dei comparti idrico e fognario depurativo, destinate, in accordo con il Comitato di indirizzo, alla realizzazione di interventi urgenti e indifferibili a vantaggio di diverse comunità dell’isola. Il percorso di finanziamento degli interventi, tuttora in corso, dovrà essere ulteriormente supportato dalle strutture della gestione Commissariale fino al pronunciamento definitivo da parte della Giunta Regionale e del Ministero dello sviluppo economico.

Nell’Assemblea dei Soci di Abbanoa SpA tenutasi in data 25 maggio u.s. è stato inoltre affidato alla Gestione Commissariale ex-AATO il compito straordinario di nominare un soggetto indipendente a cui affidare l’incarico di Advisor per l’esecuzione della verifica e certificazione della situazione finanziaria e dell’esame dell’organizzazione aziendale del Gestore del Servizio Idrico Integrato Abbanoa S.p.A.. L’affidataria, selezionata attraverso una procedura ad evidenza pubblica, è risultata la società Deloitte & Touche. Ad oggi come da contratto sono stati conclusi e comunicati ai soci i documenti conclusivi della Fase I riguardante “L’esame della situazione patrimoniale, finanziaria, contabile ed organizzativa di Abbanoa S.p.A.” e della Fase II relativa alla “Individuazione di specifiche e puntuali azioni volte al superamento delle criticità rilevate”.

La Fase 3 del contratto, riguardante la “Verifica dell’attuazione dei conseguenti adempimenti da parte della società” proseguirà nel mese di gennaio 2014 e successivi. Resterà pertanto da monitorare nei primi mesi dell’anno, a cura della futura Gestione Commissariale, l’attuazione degli interventi indispensabili e non procrastinabili, oggetto del rapporto contrattuale in essere con la società Deloitte.

Altra attività a cui si è voluta riconoscere priorità di mandato ha riguardato l’impostazione di un nuovo sistema di controlli da esercitare sul Gestore in modo strutturato e regolare anche al fine di dare attuazione ad una competenza di istituto della Gestione Commissariale e per rispondere ad una esigenza di trasparenza e verifica non più rinviabile. Per questa ragione è stata predisposta una piattaforma informatica attraverso cui gli atti adottati dal Gestore del SII vengono processati e sottoposti a verifiche da cui esitano autorizzazioni, richieste di integrazioni, modifiche o in alcuni casi sospensioni di validità.

Quella del controllo è un attività fondamentale, gravosa sotto il profilo dell’impegno del personale e dell’impiego delle risorse umane, irreversibile dal punto di vista dell’efficacia, pena la nullità dell’azione regolatrice della Gestione Commissariale. Su quest’ultima attività oltre che sull’azione di controllo dei livelli del servizio offerto dal Gestore è pertanto indispensabile che venga concentrata l’attenzione e l’operato della Gestione Commissariale nel prossimo futuro.

Al sottoscritto non resta che ringraziare il direttore generale e tutta la struttura che senza eccezione alcuna, con piena consapevolezza della delicatezza che il servizio vive, ha dato un contributo fondamentale all’azione di riordino ed ha profuso un impegno straordinario raggiungendo degli standard rispetto ai quali non sarà consentito arretrare se davvero si vuol perseguire, insieme alla gestione pubblica del bene acqua, anche l’efficienza del servizio per la comunità dei Sardi.

Dott. Alessandro Bianchi

(DA: comunicato  Servizio Idrico Integrato Sardegna-AATO -30 dic 2013)

UN’ECCELLENZA SARDA, UNICA AL MONDO

La Giunta regionale, su proposta dell’assessore del Turismo, Artigianato e Commercio, ha approvato un provvedimento di ulteriore valorizzazione e riconoscimento delle “launeddas“, anche nell’ottica di sostenere il percorso di riconoscimento di patrimonio dell’umanità da parte dell’Unesco, come già successo per il canto a tenore.

IL MAESTRO DELLE "LAUNEDDAS"

In Sardegna sono presenti varie esperienze creative di alto valore artigianale legate alla costruzione delle ‘launeddas’ e alla sua esecuzione, che saranno valorizzate con l’istituzione dell’albo ufficiale che, oltre a riconoscerne tutela e qualità, porterà a sistema l’insieme di costruttori e suonatori, creando sinergia tra i vari comparti produttivi isolani e, più in generale, tra comparto artigianale e turistico.

ANIMA MUSICALE SARDA. “L’antico strumento tradizionale – spiega l’assessore Crisponi – anima della musica che si produce nell’Isola, appartenente solo ed esclusivamente al patrimonio culturale della Sardegna, con un’origine tramandata da millenni, è da considerarsi come un motore fortemente identitario per lo sviluppo turistico, simbolo millenario conosciuto e apprezzato in tutto il mondo, che merita di divenire patrimonio dell’umanità con il riconoscimento dell’Unesco“.

Grazie all’istituzione dell’albo dei suoi costruttori e suonatori – aggiunge – si intende coinvolgere gli attori locali in una logica di complementarietà e sinergia: tutte le realtà locali si rafforzeranno dalla visione d’insieme e dall’offerta unitaria che dovrà essere tesa alla costituzione di un livello qualitativo di alto profilo”.

ATTIVITA’ DI VALORIZZAZIONE. Le azioni per garantirne conservazione, divulgazione e ulteriore sviluppo anche turistico, oltre all’istituzione dell’albo dei costruttori e suonatori dello strumento, saranno: costituzione di laboratori artigianali; attivazione di appositi percorsi formativi – promozionali per gli operatori; apprendimento delle tecniche di costruzione e utilizzo dello strumento nei programmi didattici; pubblicazione di libri e testi; produzione audio – visiva di documenti volti alla divulgazione; organizzazione di incontri, convegni, concerti; infine, come anticipato, sostegno del processo finalizzato al riconoscimento ufficiale delle launeddas quale patrimonio dell’umanità certificato dall’Unesco.

OROSEI: Da sinistra: Pier Paolo Piredda (Orosei)-Cesare Carta (Nuoro)-Gian Giacomo Rosu (Orosei)

(DA: Sito Regione Sarda-23 dic 2013)

SARDI AL VOTO IL 16 FEBBRAIO

Il presidente della Regione, Ugo Cappellacci, ha firmato il decreto per l’indizione dei comizi elettorali.

I cittadini sardi voteranno per il rinnovo del Consiglio regionale e l’elezione del presidente della Regione il 16 Febbraio 2014.

(DA: Sito Regione Sarda-28 dic 2013)

 Al via i lavori per permettere

il transito sulla provinciale

Il vicepresidente della Provincia di Nuoro, Costantino Tidu, e l’assessore alle infrastrutture Franco Corosu hanno incontrato stamattina gli amministratori di Dorgali ed Oliena per l’esame della situazione relativo al transito sulla provinciale Oliena Dorgali interrotto causa i danni provocati dall’alluvione del 18 novembre scorso.

Il vicepresidente Tidu ha comunicato che il ponte di Oloè è stato dissequestrato ed è dunque possibile intervenire per consentire l’attraversamento. “Una soluzione immediata è già realizzabile – ha spiegato Tidu – e consentirà il collegamento Dorgali Oliena entro il mese di Gennaio. I tecnici hanno optato per la sistemazione di una travatura in acciaio, con impalcato in acciaio e barriere di protezione così da poter aprire una corsia e regolare il traffico con un semaforo. Questa soluzione – ha aggiunto il Vicepresidente Tidu – consentirà di riaprire la strada ai mezzi fino a 20 tonnellate, cioè anche ai pullman di linea”. Tale soluzione permetterà inoltre di lavorare contestualmente ad un intervento definitivo. “Il ponte – ha spiegato Costantino Tidu – non è stato danneggiato per cui si interverrà sulle parti in terra e sulle relative protezioni con gabbionate. E’ un intervento dai costi contenuti e potrà essere ultimato in sei-otto mesi. Dobbiamo incontrare il Genio Civile – ha precisato Tidu – per discutere con loro la possibilità di un altro intervento sul quale sta lavorando la Provincia che prevede l’ ampliamento del ponte con la realizzazione di una ulteriore campata. La Provincia – ha concluso il vicepresidente Tidu – congiuntamente ai comuni di Dorgali ed Oliena, è impegnata al massimo per riportare alla normalità le condizioni di viabilità fra i due paesi. Stiamo cercando di accelerare i tempi il più possibile per realizzare le soluzioni predisposte e salvare così le attività economiche che molto si aspettano dalla stagione primaverile ed estiva”.

Soddisfatto il sindaco di Oliena Salvatore Serra. “L’impegno di tutti è mirato al ripristino delle condizioni di normalità: la soluzione prevista è quella giusta per permettere un ritorno al transito nei tempi più brevi possibile”:

(DA: comunicato Provincia di Nuoro-27 dic 2013)-foto da internet

Concluso l’iter per i lavori

di restauro della statua del Redentore.

IL REDENTORE (ritaglio da un manifesto da me eseguito per la venuta di Papa Giovanni Paolo II° in Sardegna nel 1985)

Il settore Lavori Pubblici ha ufficialmente concluso l’iter – i lavori sono conclusi da tempo -del procedimento amministrativo del restauro.

Una occasione per ringraziare tutti coloro che hanno partecipato al progetto: la Fondazione Banco di Sardegna, la Regione Sardegna, la Soprintendenza ai Beni Culturali, il progettista del restauro l’architetto Franco Niffoi.

Un grazie particolare ai fedeli le cui donazioni hanno contribuito alla realizzazione dell’opera.

I finanziamenti disponibili hanno permesso di effettuare degli interventi di pulitura delle superfici in bronzo, un trattamento conservativo delle parti visibili in ferro, l’impermeabilizzazione e realizzazione del sistema di deflusso delle acque all’interno della Statua, la sostituzione bullonerie, viterie e staffe danneggiate, e un trattamento anticorrosione e consolidamento statico del basamento.

Ma non solo: per la prima volta il sentiero per arrivare al Redentore è stato reso percorribile dai disabili, con la realizzazione di un percorso che si conclude con una piazzola dalla quale è possibile vedere la statua.

Inoltre è stato possibile mettere in sicurezza della scalinata di accesso alla statua con la sistemazione dei gradini ormai in distacco, la messa in posa della ringhiera mancante sul lato sinistro della scalinata, la verniciatura e sistemazione del parapetto esistente e la stuccatura con sabbione granitico e cemento di alcuni tratti del camminamento in basolato.

Un intervento complessivo di 320.000 euro che gli amministratori nuoresi hanno definito storico, “sia per l’importanza simbolica del Redentore sia per l’accuratezza e il rigore scientifico dell’intervento”.

(DA: La Nuova-Antonio Bassu-28 dic 2013)

Con l’approvazione definitiva della legge di stabilità passa anche l’emendamento. Il presidente del Parco Giuseppe Bonanno: «Per noi questa è una vittoria storica»

 A MADDALENA. Lo Stato si fa il regalo di Natale. Budelli diventerà pubblica. L’emendamento collegato alla legge di stabilità è stato approvato anche al Senato, ed è legge. Sarà il Parco, entro il 7 gennaio a esercitare il diritto di prelazione e a sborsare i 3 milioni di euro per acquistare l’isola gioiello.

Raggiante il presidente del Parco, Giuseppe Bonanno. «È una grande vittoria – afferma –. Sono felice. Ci siamo battuti in prima persona perché Budelli diventasse di nuovo pubblica dopo 200 anni. Merito anche di Alfonso Pecorario Scanio che ha dato vita a una petizione popolare sostenuta da tanti personaggi pubblici». Il diritto di prelazione lo eserciterà il parco. «Dobbiamo farlo non prima del 31 dicembre e non oltre il 7 gennaio – continua Bonanno –. Il magnate neozelandese, Michael Harte, che si era aggiudicato all’asta Budelli, non ne diventerà mai proprietario. Ma questo non significa che noi vogliamo escluderlo. Se davvero lui ama l’isola e la sua natura potrà collaborare con noi e contribuire alla salvaguardia di Budelli. C’è bisogno di attenzione e di una serie di interventi per salvaguardare l’isola, la sua flora e la sua fauna. In particolare i ginepri aggrediti da un fungo che ne mette a rischio la sopravvivenza».

(DA: La Nuova-luca.rojch- 27dic 2013) -foto da internet

DICHIARAZIONI DELL’ASSESSORE

PROVINCIALE AL LAVORO GIUSEPPE DESSENA

Nei giorni scorsi, presso la sala riunioni dell’Assessorato del Lavoro della Provincia di Nuoro, si è tenuta un incontro convocato urgentemente dall’assessore provinciale al Lavoro, Giuseppe Dessena, al fine di esaminare una nota dell’Assessore Regionale del Lavoro con la quale è stato comunicato agli Enti Pubblici, alla ASL e alle ONLUS beneficiari di ammortizzatori sociali, che l’utilizzo non potrà essere prorogato dopo il 31/12/2013.

All’incontro hanno partecipato tutte le sigle sindacali e tutti i sindaci che, nella provincia di Nuoro, hanno scelto di aderire all’accordo del 2010 con il quale i lavoratori fruitori di ammortizzatori sociali in deroga a fronte di un’integrazione dell’indennità (circa 1000 euro lorde) avrebbero dovuto svolgere lavori di utilità pubblica definiti dalle diverse amministrazioni o Onlus ospitanti.

“Le amministrazioni comunali coinvolte sono 20, più la ASL e alcune Onlus del territorio. I lavoratori coinvolti sono più di 100 – ha dichiarato l’assessore Giuseppe Dessena – Si tratta di molti uomini e donne alla terza proroga di mobilità, non più giovanissimi e la cui ricollocazione nel mercato del lavoro sarebbe comunque difficile a maggior ragione di questi tempi. Con gli accordi del 2010 – ha spiegato Dessena – si raggiungeva un triplice obiettivo: l’integrazione della mobilità sino ai 1000 euro lordi; gli Enti pubblici , l’ASL e alcune ONLUS avrebbero avuto delle risorse umane da “spendere” in lavori utili per le comunità. Inoltre il progetto dalla forte caratterizzazione sociale, riusciva a coniugare lavoro e formazione, tenendo insieme sostegno al reddito e politiche di reinserimento lavorativo, una sperimentazione di indubbia utilità”.

Forte preoccupazione è emersa durante l’incontro, e proprio in ragione di questo le parti presenti al tavolo hanno dato mandato all’assessore Giuseppe Dessena di “aprire” un’interlocuzione con la Regione con assoluta urgenza.

A tal proposito è già stata inviata in Regione all’Attenzione dell’Assessore regionale del Lavoro una richiesta d’incontro urgente. “L’obiettivo – ha spiegato l’assessore Dessena – sarà quello di avviare una discussione che possa trovare nuove o più collaudate soluzioni per dare soddisfazioni sia ai lavoratori sia ai soggetti ospitanti. Sarebbe davvero un peccato non dare respiro a sperimentazioni come queste – ha dichiarato Dessena – e sarebbe davvero grave dal punto di vista sociale privare i lavoratori dell’integrazione. Siamo convinti che aprire una discussione quanto prima sia il primo passo per trovare una soluzione in tempi rapidi”.

(Da: comunicato Provincia di Nuoro-28 dic 2013)

Da questa mattina alle 8,30

la galleria di Mughina-Su Nuraghe

è nuovamente percorribile.

Cessato l’allarme meteo diramato dalla Protezione Civile regionale il 24 dicembre, il sindaco Alessandro Bianchi ha ordinato ieri  la riapertura della strada al traffico automobilistico.

(Da: comunicato Comune di Nuoro)

LA SARDEGNA E’ UN’ISOLA SPLENDIDA

ADATTA ALLE VACANZE DELLE FAMIGLIE

Nuova sponsorizzazione della stampa internazionale, il giornale britannico invita gli inglesi a prenotare subito per il 2014

Sardegna da scoprire anche per il giornale inglese Sunday Times. Dopo il settimanale tedesco Bunte, che ai suoi 4 milioni di lettori consigliava la Sardegna per uno splendido itinerario in barca, scende in campo il prestigioso inglese Sunday Times.

Nella sua edizione domenicale il Sunday Times ha indicato l’isola tra le sue favorite per il turismo per famiglia. Per la firma di Jeremy Lazell, la Sardegna, definita isola di incredibile bellezza che gli inglesi dovrebbero visitare, risulta tra le mete da prenotare subito in vista dell’estate 2014.

Nel reportage, suddiviso in diverse categorie quali i cottage in Gran Bretagna, le vacanze in villa, le spiagge, le crociere, le vacanze avventurose, quelle attive e quelle in famiglia, Lazell si fa riferimento ad una struttura alberghiera del Sud Sardegna, se si vuole un «resort per famiglie elegante e con attività per i bambini» addirittura invitando i lettori a «cominciare a prenotare subito».

(Da: La Nuova-26 dic 2013)

CARI SOCIE, SOCI E DONATORI

la magia della nascita di Gesù Bambino
si è avverata anche quest’anno

come sempre è stato e sarà…in eterno.
E noi continueremo a crederci e sperare,
 nonostante le avversità di vario tipo,
che il prossimo anno e il mondo  sia migliore.
A Tutti Voi e alle Vostre Famiglie
che la salute e la gioia non vi manchino mai!
Un cordiale saluto

a nome del Consiglio Direttivo Avis di Orosei e mio personale

Auguri vivissimi

de Bonas Festas e Mensus Annu Novu

Il Presidente

Marco Camedda

Nuoro: la galleria di Mughina-Su Nuraghe in una foto dell'alluvione del novembre scorso (foto da internet)

CHIUSURA DELLA GALLERIA

DI MUGHINA-SU NURAGHE

Dalle 8,00 di questa mattina la galleria di Mughina-Su Nuraghe nel settore Sud-Ovest della città,  è chiusa al traffico automobilistico.  

Il sindaco Alessandro Bianchi ne ha ordinato la chiusura a seguito dell’allerta di “rischio idrogeologico criticità moderata” diramato dalla Protezione Civile regionale http://www.sardegnaambiente.it/documenti/20_372_20131224153757.pdf.

La riapertura verrà comunicata attraverso la pagina facebook della Protezione Civile de l comune di Nuoro e il sito isituzionale www.comune.nuoro.it

(Da: comunicato Comune di Nuoro-25 dic 2013)

Nonostante la mestizia di questo ultimo periodo…

…BUON NATALE, BUONE FESTE e…

speriamo che il prossimo anno sia

prodigo di Salute,di Lavoro, di tanta Serenità…

…UN ANNO MIGLIORE!

AUGURI DI CUORE A TUTTI,

Marco Camedda

IL PRESEPE NELLA ROTONDA STRADALE

Una bella e simpatica idea quella dell’Amministrazione Comunale che ha creato un Presepe nella piccola ma comoda rotonda sita all’ingresso del paese venendo dalla Strada Provinciale 25.

Una idea certamente originale e beneaugurante  che predispone, almeno per un momento, alla serenità chi si accinge ad entrare nel bel paese di Galtellì, rammentando il clima del Santo Natale.

Complimenti e… Buone Feste,

Marco Camedda

Nuoro: la galleria di Mughina-Su Nuraghe in una foto dell'alluvione del novembre scorso (foto da internet)

A SEGUITO DELL’AVVISO DI ALLERTA

“Rischio idrogeologico criticità moderata” diramato dalla Protezione Civile regionale, il sindaco Alessandro Bianchi ha ordinato la chiusura della galleria di Mughina -Su Nuraghe dalle ore 8.00 di domani mercoledì 25 dicembre.

La galleria rimarrà chiusa sino a nuova disposizione.

Aggiornamenti sulla situazione della viabilità e le raccomandazioni per gli automobilisti saranno pubblicate sul sito internet del Comune www.comune.nuoro.it e nella pagina facebook Protezione Civile Nuoro.

(Da: comunicato Comune di Nuoro-24 dic 2013)

Il vicepresidente della Provincia di Nuoro Costantino Tidu e l’assessore alle infrastrutture Franco Corosu hanno convocato, per venerdì prossimo 27 dicembre alle 10:00 nei locali della Provincia, un incontro con i sindaci di Oliena e Dorgali per l’esame della situazione della viabilità compromessa dall’alluvione.

Ora che la strada è stata dissequestrata – ha spiegato il vicepresidente Tidu – è intenzione della Provincia di attivare immediatamente tutte le procedure necessarie per alleviare i disagi causati dal non poter percorrere la provinciale fra Oliena e Dorgali. Insieme ai sindaci analizzeremo le ipotesi di soluzione predisposte per arrivare quanto prima ad un ripristino della viabilità per collegare nuovamente i due paesi e le aziende e le campagne servite da quell’importante arteria.La prossima settimana – ha proseguito Costantino Tidu – insieme al Genio Civile che ha dato la propria disponibilità faremo invece un sopralluogo sulla Bitti-Sologo così da intervenire anche su quella strada.”

(Da: comunicato Provincia di Nuoro-24 dic 2013)

(DA: sito istituzionale del Comune di Irgoli)

Vince 40 milioni alla lotteria,

ma decide di donare tutto in beneficenza

per finanziare la lotta ai tumori.

L’obiettivo dell’uomo, Tom Crist, 64 enne di Calgary, in Canada, ex amministratore delegato di una società di elettronica, ora in pensione, è quello di finanziare la lotta ai tumori.

E la prima donazione da 1,2 milioni di dollari è già andata all’Alberta Cancer Foundation: l’organizzazione raccoglie fondi per il Tom Baker Cancer Centre, dove è stata curata la moglie di Crist, Jan, per il tumore che l’ha uccisa.

L’uomo ha scoperto in maggio di aver vinto il premio, ma ha deciso di mantenere il segreto, anche con amici e parenti, fino a che le autorità della Western Canada Lottery Corporation hanno reso pubblico come di consueto il nome del vincitore di una ingente somma.

Mio padre è un uomo umile“, ha commentato il figlio dell’uomo, di nome Dallas Crist. Il vincitore ha detto: “Sono abbastanza fortunato, ho raggiunto buoni risultati finanziari da solo. Non ho bisogno di soldi”.

(DA: L’Unione Sarda-19 dic 2013)

Proiezione del film ” Spaghetti story”

in programma presso il Cinema Ariston

Lunedì 23 Dicembre 2013 alle ore 20.30

Siete invitati a partecipare.

(DA: comunicato Comune di Bitti-20 dic 2013)

La proiezione presso il Cinema Ariston del Film con Checco Zalone dal titolo “Sole a catinelle ” sarà in programma secondo i seguenti spettacoli:

25 Dicembre: ore 17.30 e ore 20.30

26 Dicembre: ore 17.30 e ore 20.30

L’ingresso sarà gratuito a offerta.

Siete invitati a partecipare.

=====================

(DA: comunicato Comune di Bitti-20 dic 2013)

Si comunica che in occasione delle giornate del 24/12/2013 e 31/12/2013 gli uffici comunali saranno chiusi al pubblico alle ore 12,00 e i dipendenti potranno, previa timbratura, terminare l’attività lavorativa alle ore 13,00.

Il rientro pomeridiano previsto per le suddette giornate dovrà essere recuperato in altra data del mese di gennaio p.v., previa autorizzazione del dirigente competente.

(DA: comunicato Comune di Nuoro-20 dic 2013)

 

OROSEI: Una vista da della spiaggia della Marina con pineta di "su Barone" (foto camedda)

Ufficio Ambiente  del Comune di Orosei,  nella persona del Consigliere delegato all’ambiente e forestazione Giacomo Masala, invia questa informativa per avvisare la popolazione che dalla prossima settimana, fino a tutto il mese di Marzo 2014, sarà intrapresa l’azione di lotta contro il parassita ( TOMICUS DESTRUENS) che sta attaccando i pini dell’ area Sic di Su Barone.

“L’intervento in accordo con il CORPO FORESTALE e Di Vigilanza Ambientale della Regione Sarda, con il Prof. Pietro Luciano dell’università di Sassari e con i vari enti che hanno titolarità di interventi sull’area, consiste nel posizionamento di alcuni tronchi esca irrorati con dei prodotti anticrittogamici. Verranno, per tutto questo periodo, chiuse delle porzioni di pineta, in cui si andrà a posizionare le esche attrattive, che poi entro la fine del Mese di Marzo andranno rimosse è bruciate.

Il coleottero presente nell’area costituisce un grave pericolo per le pinete litoranee.

La pineta di Su Barone, così come le altre pinete litoranee della provincia di Nuoro e dell’intera Sardegna, fu impiantata a partire dalla prima metà del 1900 quale opera di sistemazione idraulico-forestale per migliorare le condizioni igieniche locali e proteggere i terreni dal surrenamento e dalla furia dei venti. L’impianto avvenne nel contesto delle grandi opere di bonifica funzionali all’utilizzo agricolo del territorio retrostante. Le pinete litoranee, essendo soprassuoli realizzati dall’uomo, costituiti ordinariamente da un’unica specie, sono molto più vulnerabili dei soprassuoli naturali e plurispecifici. Per questa ragione tali pinete necessitano di continue cure selvicolturali che le accompagnino in tutte le fasi di vita.

Nel caso di Su Barone, la pineta è stata oggetto di un recente attacco parassitario. 

In seguito alle segnalazioni pervenute, considerata la gravità dell’attacco parassitario in essere, il comune di Orosei con il corpo Forestale dello stato ha chiesto una consulenza alla facoltà di Agraria dell’Università di Sassari. Il Professore P. Luciano, ordinario rispettivamente di Entomologia, alla presenza del personale della Stazione forestale di Orosei e dei rappresentanti dell’ufficio ambiente del Comune di Orosei, hanno accertato un importante attacco del coleottero scolitide Tomicus destruens (Wollaston).

Si tratta di uno dei più temuti insetti forestali che ha un ruolo determinante nei fenomeni di deperimento delle pinete litoranee.

La conoscenza del suo ciclo biologico chiarisce quanto la sua presenza sia dannosa. Tra la fine di febbraio e il mese di marzo, gli adulti sfarfallano e vanno alla ricerca di pini deperenti cioè in condizioni vegetative non buone, forano la corteccia (tronco e grosse branche) e vi penetrano. In corrispondenza del foro di entrata circolare l’insetto scava la camera nuziale dove avviene l’accoppiamento. La femmina allora scava, sempre nel tronco, la “galleria materna”, e vi depone un centinaio di uova da cui nasceranno, nel giro di qualche settimana, altrettante larve. Le larve si nutrono di tessuto corticale scavando anch’esse gallerie per circa due mesi, sino a raggiungere la maturità quando, realizzata una camera pupale, a seguito della metamorfosi si trasformano in adulti.

A fine giugno i neo adulti abbandonano il tronco e fuoriescono per andare su giovani rametti di pini non ancora infestati dove si nutrono del midollo dei germogli dell’anno e, anche nei germogli, vengono scavate gallerie di alimentazione. Questo tipo di alimentazione permette loro di raggiungere la maturazione sessuale. Alla fine dell’estate parte degli adulti resta nei germogli che, orami secchi, cadono per azione del vento, parte si sposta nella lettiera per trascorrervi l’inverno. Dopo un tale attacco il deperimento dei pini è piuttosto rapido: la chioma delle piante ingiallisce rapidamente e il tronco assume presto una colorazione rossiccia a causa del distacco della corteccia. La morte della pianta spinge gli insetti a spostarsi su alberi ancora in buone condizioni.

 L’unico efficace ed ecologico sistema di lotta contro il Tomicus è l’utilizzo di esche, costituite da pezzi di tronco di pini vitali, lunghi 2-3 metri, distribuiti in pineta a poche centinaia di metri gli uni dagli altri. Questa operazione deve essere effettuata nei mesi invernali e ha lo scopo di attrarre il maggior numero di adulti pronti per l’accoppiamento. Entro il successivo mese di marzo, cioè prima che l’adulto svernante sfarfalli, tutte le esche devono essere rimosse e bruciate. La prevenzione, cioè il mantenimento della pineta in condizioni ottimali, che si consegue con l’adozione di buone prassi selvicolturali, è la migliore forma di salvaguardia delle pinete litoranee. Quando invece si dovessero rilevare segnali che facciano temere la presenza del parassita in altre aree pinetate ricadenti nel nostro comune, sarebbe molto importante darne comunicazione, con la massima tempestività agli Organi competenti.

OROSEI:La pineta di Su Barone vista dallo stupendo stagno (foto camedda)

Pertanto invito tutta la popolazione a rispettare le zone che verranno interdette al transito pedonale, per motivi di pericolosità dell’incolumità pubblica, visto e considerato che i tronchi che si andranno a posizionare avranno una grandezza tale da poter creare problemi in caso di caduta e dato che gli stessi verranno trattati con anticrittogamici nocivi per la salute.

A tal fine invito tutti i proprietari di alcune porzioni di pineta ricadente all’interno del Sic di Su barone, di intraprendere anche loro tale azione di lotta, creando quella sinergia fra pubblico e privato utile per la salvaguardia dell’intera pineta, invitando questi, che per qualsiasi chiarimento in merito sono a loro disposizione l’ufficio ambiente del comune e la stazione locale del corpo Forestale dello stato.

Ringraziando tutti i cittadini di Orosei per la pazienza e la comprensione che sicuramente dimostreranno, porgo loro i miei più cari saluti e i più Sinceri Auguri di un Buon Natale e Sereno Anno Nuovo”.

Il Consigliere delegato all’ambiente e forestazione

(DA: comunicato del Comune di Orosei- 21 dic 2013)

Massima attenzione della Provincia

 

Il ritorno alla normalità nella possibilità di movimento e trasporto fra Oliena e Dorgali, compromessa dall’alluvione a causa del crollo di un tratto della strada provincia Oliena-Dorgali, è fra le priorità della Provincia di Nuoro.

Lo hanno dichiarato il vicepresidente Costantino Tidu e l’assessore alle infrastrutture Franco Corosu. “Siamo consci dei disagi ai quali sono sottoposti i cittadini, ed i danni subiti da quanti non riescono a raggiungere le proprie imprese. Così come conosciamo bene le difficoltà incontrate da quanti devono utilizzare viabilità alternativa. Nei prossimi giorni” – hanno dichiarato – “incontreremo le amministrazioni di Dorgali, Oliena e degli altri comuni interessati da questi disagi. Ricordiamo che la strada è ancora sotto sequestro ed è dunque impossibile intervenire. Appena sarà possibile – hanno spiegato Tidu e Corosu – si analizzeranno tutte le ipotesi di intervento ed insieme agli amministratori locali si deciderà quale soluzione porre in atto”.

(DA: comunicato Provincia di Nuoro-20 dic 2013)

Oggi, domenica 22 dicembre ,su RAI3, alle 14,30,

va in onda “TRIULAS“, un documenetario della sede regionale della Rai, realizzato da Antonio Rojch.

Un viaggio nel mondo contadino, col racconto del ciclo del grano e del pane, la ripresa delle semine in Sardegna, il rito della mietitura, la riapertura dei mulini storici, come quello idraulico di Olzai.

Ma racconta anche la vita dei contadini del Cedrino, la magia dell’arte dell’intreccio e dell’intaglio delle maschere e le cassapanche.

Marco Camedda

(DA: comunicato Comune di Nuoro-19 dic 2013)

IN PROGRAMMA:

a Bitti dal 22 al 30 Dicembre 2013

a Lula dal 14 al 27 Dicembre 2013

(DA: comunicato Comune di Bitti-19 dic 2013)

(DA: sito istituzionale Comune di Orosei)

(DA: sito istituzionale Comune di Galtellì)

AVVISO ORARIO

chiusura uffici camerali periodo natalizio?

n aderenza alle disposizioni sul contenimento dei costi nella p.a. (spending review), le quali prevedono che gli enti pubblici adottino politiche idonee a conseguire il taglio delle spese e considerata la scarsa affluenza di pubblico normalmente registrata tra giorni festivi e fine settimana, gli uffici della Camera di commercio di Nuoro nelle giornate prefestive del 24 e 31 dicembre osserveranno la sola apertura antimeridiana dalle ore 9.00 alle 12.00.

Nella giornata del prossimo 27 dicembre, inoltre, gli uffici camerali saranno chiusi al pubblico.

(DA: comunicato Camera di Commercio NU/OG-18 dic 2013)

Questa attività fa parte di quelle programmate

dall’Amministrazione Comunale

per il periodo natalizio a favore dei minori

(DA: comunicato Comune di Bitti-17 dic 2013)