Vai ai contenuti

NONSOLOBARONIA: Blog di Marco Camedda

LA NOSTRA "PIAZZETTA VIRTUALE" DOVE CI SI INCONTRA TRA BUONI AMICI

Archivio

Archivio per Settembre 2014

(DA: sito istituzionale Comune di Galtellì (NU).30 settembre 2014)

 

EFETTO CLESSIDRA“ 

Non c’è più tempo,

via al piano di rinascita!


“Da oltre due anni Confindustria ha denunciato in tutti i modi possibili, e quasi in solitudine, le conseguenze devastanti prodotte sulla Sardegna Centrale e sulle sue zone interne da una serie di criticità che si sovrappongono alla gravissima crisi economica.

Effetto clessidra, spopolamento, degrado infrastrutturale, solitudine delle imprese, pericoli derivanti dalle riforme in atto. Temi che abbiamo evidenziato con insistenza in numerosi convegni, conferenze stampa, interventi sui media, dossier, dibattiti pubblici, incontri con istituzioni e politici. Nuoro è la 5° provincia italiana più colpita dalla crisi.

A fronte di ciò: 

1) Stato e Regione hanno smesso di programmare interventi a favore della Sardegna Centrale e continuano a concentrare risorse e attenzioni solo verso i poli forti a nord e a sud dell’isola. È “l’effetto clessidra”: i piani di sviluppo, gli investimenti, le infrastrutture, i fondi europei vengono indirizzati prevalentemente verso poche aree regionali, lasciando agli altri territori solo le briciole. 

2) Le principali aree industriali e le aree PIP sono in un pietoso stato di degrado e incuria, prive spesso di infrastrutture e servizi essenziali. Manca il metano, a volte l’acqua e internet veloce. Strade, illuminazione, linee telefoniche e depuratori sono carenti.

Fatto 100 l’indice infrastrutture Italia, quello regionale vale 50, quello provinciale invece solo 20. 

3) Le imprese sono sole, stremate dalla recessione, paralizzate dalla burocrazia, tartassate dalle tasse, prive di infrastrutture e servizi, rese non competitive da elevati costi di energia e trasporti. Spesso nessuno le ascolta. Questa “solitudine delle imprese” incide fortemente sulla loro fiducia e sulla volontà di “resistere”. 

4) Nelle nostre zone interne, è in atto un costante processo di spopolamento, anche in termini di imprese: si stima che al 2020 il reddito delle famiglie calerà del 15% e già oggi il 70% delle imprese è insediato sulle coste. Nel 2013, in provincia di Nuoro il tasso di disoccupazione reale si attesta al 25%, quella giovanile supera il 50%. La crisi dunque non è solo economica ma anche demografica e sociale. 

5) Stato e Regione hanno in itinere pericolosi processi di riforma che comportano un irreversibile smantellamento della pubblica amministrazione e di servizi essenziali per imprese e cittadini. I tagli lineari colpiscono scuola, sanità, uffici pubblici e forze dell’ordine. A Nuoro, che perderà la Provincia, sono a rischio Prefettura, CCIAA, Questura, Tribunale e altri servizi.

Sono in forte pericolo molti presidi culturali, dall’Università all’Ailun, dal Man al museo Nivola all’ISRE, dal Trenino Verde alla Fiera del Libro a Macomer. 

6) Per effetto della crisi dell’apparato produttivo, dello smantellamento di quello pubblico e dell’effetto clessidra, i principali centri della Sardegna Centrale, Nuoro, Macomer e Siniscola, hanno perso centralità e sembrano avviati verso un inesorabile declino. 

In gioco c’è il futuro di questo Territorio che necessita di un immediato cambio di rotta e di interventi concreti. Come Confindustria, abbiamo predisposto – insieme ai Comuni, alla Provincia, ai sindacati e alle altre associazioni di categoria – un Progetto di rilancio. Perché non c’è più tempo: o si agisce subito o l’emergenza diventerà cronica.

Il Territorio unito attende la convocazione dell’incontro, chiesto ad agosto al presidente Pigliaru che abbiamo chiamato qui a Nuoro per aprire un Tavolo di confronto con la Regione.”

Il Presidente:

Roberto Bornioli

(DA: comunicato Presidente Confindustria Sardegna Centrale-30 settembre 2014)

Così in paese resta

l’asilo per i bambini

Il sindaco rinuncia all’indennità, 1.250 euro lorde al mese, e con i soldi risparmiati fa riaprire l’asilo del paese, chiuso perché gli iscritti erano solo cinque, garantendo mensa e scuolabus gratis.

Della riforma della scuola annunciata dal Governo Renzi Giancarlo Temperilli sa “poco. Sono sindaco di Sefro solo da maggio – spiega all’ANSA – e non ho mai fatto politica prima, sto imparando”. Ma da sindaco di montagna, il suo comune ha 425 abitanti in tutto, il 25% immigrati, sa benissimo che “le scuole sono il presidio strategico per fermare lo spopolamento. Abbiamo l’asilo e le elementari, per le medie i ragazzi devono spostarsi a Pioraco, 5 chilometri più in là, e a volte per le famiglie l’offerta scolastica determina la scelta della residenza”.

Cinquantaquattro anni – “sono il più vecchio della giunta, l’età media è di 37 anni” – consulente della Deutsche Bank con ufficio a Macerata, nell’aprile scorso Temperilli si è candidato con una lista civica “trasversale” per “cambiare un pò le cose. Una decisione presa ‘con quattro amici al bar’, come si dice”. Al primo punto della campagna elettorale del ‘Futuro di Sefro proprio la rinascita dell’asilo, chiuso ad aprile perché, per legge, quelli di montagna devono avere almeno 8 iscritti. “Sono stato eletto il 25 maggio e il 27 ero già dalla preside di Castelraimondo. Abbiamo concordato di fare un tentativo per riaprire la struttura, e, rinunciando al mio stipendio, il progetto è andato in porto”. “Abbiamo trovato 11 bambini – spiega con orgoglio -, i cinque che c’erano prima più altri sei. Sono italiani, indiani, romeni. Una bella realtà multietnica”.

Specchio della composizione sociale del borgo, “un posto bellissimo dal punto di vista naturalistico” ma privo di industrie. L’unica grande azienda è un grande allevamento di trote, l’attività di troticoltura più grande d’Europa, che occupa anche diversi immigrati. Per il resto, l’economia locale si regge su piccole imprese agricole o zootecniche, un pò di turismo. “Il bilancio comunale è di circa un milione di euro”, e, anche se neofita, Temperilli ha constatato ben presto che “le casse dei Comuni sono vuote, non ci sono neppure mille euro per l’emergenza”.

Tuttavia, dei 1.250 euro (800 netti) ai quali ha rinunciato, tolte le spese dell’asilo “resta ancora un piccolo avanzo. Lo metteremo in un fondo per la ritinteggiatura delle aule”. Il sindaco punta in alto. “A Sefro negli ultimi due anni sono nati diversi bambini, d’intesa con l’Unione montana e gli altri Comuni il nostro potrebbe diventare l’asilo di tutti: abbiamo una struttura con un grande giardino, che i paesi limitrofi ci invidiano”.

(DA: l’Unione Sarda.it-26 Agosto 2014)-foto da internet

UNA MIA NOTA:

Una notizia di due mesi fa ma attualissima da leggere e…sopratutto…da ricordare come rara azione di puro altruismo ed illuminato esempio per i suoi colleghi che dovrebbero renderla propria. Come? Copiando questo grande gesto che potrebbe essere sicuramente  compiuto da parte di chi, nelle sue stesse situazioni personali ed amministrative, può dare questo grande esempio di solidarietà nei confronti dei propri amministrati e del proprio paese.

Salvare dalla chiusura una scuola primaria è oltretutto un gesto che ha ripercussioni in positivo sia dal punto di vista economico che di gravame sociale entrambi punti, sopratutto il primo, a carico delle famiglie degli alunni e ,il secondo, anche della comunità tutta!

E, nei tempi attuali, sappiamo tutti che questo gesto non è cosa da poco!

Marco Camedda

Rassegna

“Arteteatro” 2014

Parte mercoledì 01 Ottobre 2014 alle ore 18:00, la Decima Edizione della Rassegna di teatro per bambini dal titolo “Arte Teatro 2014”, dell’Associazione Culturale Bocheteatro, ideata e curata da Monica Corimbi.

Alcuni spettacoli si terranno presso l’ Auditorium della Scuola Media M.Maccioni di Nuoro e altri nella Sede di Bocheteatro in Via Congiu Pes n. 6 a Nuoro.

Da anni l’Associazione Culturale Bocheteatro si è posta come obiettivo quello di sopperire alla crescente domanda di eventi artistici rivolti ai più piccoli, nel tentativo di creare uno spazio stabile di teatro ragazzi, in un territorio dove l’offerta culturale dedicata ai bambini dovrebbe essere al primo posto tra le emergenze della comunità.

La Sala Bocheteatro e l’Auditorium della Scuola Media M.Maccioni saranno la dimora delle favole meravigliose che saranno raccontate all’interno della Rassegna “Arte Teatro 2014”. Ospiteremo compagnie di rilievo nazionale e regionale, dando spazio alla tradizione come alla sperimentazione.

Con il tramite del teatro si può parlare di tutto: raccontare il fascino di un percorso verso l’ignoto,

 

esplorare il mondo con altri occhi, volare sui paesaggi dell’anima,quando la realtà interna si confonde con quella esterna. 

Accompagnare il nostro giovanissimo pubblico dallo stretto quotidiano ad un mondo fantastico dove fortunatamente, tutti insieme, possiamo affrontare e trovare rimedio anche ai problemi più gravi.

La Rassegna si proporrà con un calendario di otto appuntamenti.

Perché i bambini dovrebbero andare a teatro? Forse perché è un luogo dove si raccontano le favole, quelle che ti entrano dentro e ripeti ogni notte prima di addormentarti con l’aiuto di mamma e papà.

Le storie raccontate a teatro hanno il potere di stimolare l’immaginazione, sono un’assicurazione per il futuro perché restano saldamente attaccate alla memoria. E’ la memoria la chiave di volta del teatro e della vita stessa.

Nell’epoca dell’uomo tecnologico le rappresentazioni del quotidiano sono mediate dalla televisione, da internet, dai videogiochi, mezzi veloci con informazioni a breve scadenza. Il teatro non scade. E’ un’attività eterna. Nasce dalle prime società organizzate, come il fuoco, che doveva rimanere sempre acceso.

E’ proprio ai bambini che, secondo noi, il teatro deve rivolgersi. I piccoli hanno la capacità di mettersi in gioco più degli adulti. Non hanno paura di scegliere, vivere le emozioni. I bambini sanno condividere con l’attore, o con l’animatore, la magia che si crea quando si spengono le luci e arriva l’attimo di meditazione nel silenzio. Sentono più dei grandi la gioia liberatoria della risata e dell’applauso.

“Arte Teatro 2014” è solo un assaggio dei nostri sogni per tutti i bambini di questa città.

Il nostro progetto è realizzare una grande casa del teatro, con le porte sempre aperte, per contribuire alla crescita delle generazioni future.

Per info rivolgersi c/o

Ufficio Bochetatro in Via Congiu Pes n.6 a Nuoro,

traversa di Via Biasi/Via Dessanay, Zona Badu ‘e Carros

Telefono Ufficio 0784 203060 / Mail : info.bocheteatro@gmail.com / responsabile Settore Ragazzi Monica Corimbi cell: 3203742157 – mail: bocheteatroragazzi@gmail.com

(DA: Associazione Bocheteatro Nuoro-25 Settembre 2014)

“ANIMALI SUI MURI”

Progetto creativo per la realizzazione

di un murales a cura dell’illustratore

Maurizio Brocca

(DA: sito istituzionale Comune di Loculi-26 Settembre 2014)

(DA: sito istituzionale Comune di Loculi-26 Settembre 2014)

DORGALI: INAUGURAZIONE LOCALI DIALISI

Domani mattina, martedì 30 settembre alle ore 12.00, si svolgerà l’inaugurazione dei nuovi locali della Dialisi di Dorgali.

Interverranno:

il Direttore Generale dell’ASL di Nuoro, Dott. Antonio Maria Soru;

il Sindaco di Dorgali, Sig. Angelo Carta.

(DA: comunicato Asl3 di Nuoro-29 Settembre 2014)

(DA: comunicato Comune di Loculi-26 Settembre 2014)

(DA: sito istituzionale Comune di Irgoli)

I GIOCATORI DELLA NUORESE CALCIO

DONANO IL SANGUE

I 23 calciatori della Nuorese Calcio, che attualmente sta disputando il Campionato di Serie D (Girone C) della stagione 2014/2015, effettueranno la donazione di sangue.

I giocatori hanno risposto con entusiasmo all’invito rivolto agli sportivi nuoresi durante l’incontro “Il traguardo è salvare una vita” del 18 luglio scorso, organizzato dal Centro Trasfusionale del San Francesco, nella Sala Conferenze del Presidio Ospedaliero.

L’incontro informativo, promosso dal Centro Trasfusionale dell’Asl di Nuoro, in particolare dalla Dott.ssa Adriana Ibba e dalla Coordinatrice Infermieristica Nicoletta Nufris, vuole sensibilizzare le associazioni sportive cittadine a sposare la cultura della donazione del sangue.

«L’adesione della Nuorese Calcio – commenta la Dott.ssa Ibba – non è un gesto solo simbolico, ma concreto, perché dagli sportivi devono arrivare sempre segnali positivi.

Donare il sangue, infatti, è un atto di responsabilità verso gli altri, verso chi soffre e, pertanto, è necessaria la solidarietà di tutti. Un vero gioco di squadra al quale sono invitati a partecipare tutti, i tifosi della Nuorese compresi».

(DA: comunicato Asl3 Nuoro-27 Settembre 2014)

 COMUNE DI OROSEI, ASSESSORATO ALLA CULTURA.

IL CONSIGLIERE DELEGATO DANIELA CONTU INFORMA :

SONO APERTE LE ISCRIZIONI PER

I LABORATORI “BIBLIOBLA”‘

CHE SI SVOLGERANNO

PRESSO LA BIBLIOTECA COMUNALE DI OROSEI

IL 27 E IL 29 SETTEMBRE ,

VI ASPETTIAMO !

(DA: comunicato Comune di Orosei-26 Settembre 2014)

(DA: sito istituzionale Comune di Galtellì-24 Settembre 2014)

(DA: comunicato di Leonardo Depani-22 Settembre 2014)

(DA: sito istituzionale Comune di Onifai)

(DA: comunicato Asl3 Nuoro-24 Settembre 2014)

Attento ed efficace cronista,

“penna e memoria storica” degli ultimi 25 anni  

 di Orosei e dei paesi della nostra Baronia 

Angelo Fontanesi aveva 56 anni ed era da tempo malato e la sua salute, nonostante il trapianto di fegato di diversi anni fa, ha avuto sempre problemi fino a quest’ultimo periodo in cui la stessa è diventata sempre più precaria.

Ma egli non faceva pesare i suoi problemi. Infatti, incontrandolo di buon mattino un mesetto fa in un tavolino di un bar in Piazza del Popolo ad Orosei, gli chiesi sulle sulle sue condizioni di salute. Mi rispose con i suo solito sguardo sornione “spero migliorino“. Poi cambiò argomento e parlammo del più e del meno per circa un quarto d’ora. Questo è stato l’ultimo incontro di tanti che ebbi con l’amico Angelo con cui parlare e, sopratutto ascoltarlo, era un momento in cui si evidenziava la sua passione di cronista lucido e attento a tutto ciò che riguardava Orosei e i paesi dalla Baronia di cui era testimone e cronista sempre presente nel descrivere i fatti da oltre 25 anni. Cioè da quando iniziò con il giornale la Nuova Sardegna la sua carriera di giornalista.

Angelo Fontanesi in una bella foto in B/N concessami dalla sua Famiglia che ringrazio

Ho saputo che Angelo era deceduto, leggendo un articolo su un diffuso blog locale in cui la sua famiglia dava notizia della sua scomparsa.

Restai, nonostante questa pubblicazione, incredulo e attonito per cui volli accertarmi chiedendo ad un suo parente e mio amico il quale, purtroppo, mi confermò la notizia. Come ho scritto in precedenza, ero a conoscenza dei suoi problemi di salute che lui sperava e io speravo si risolvessero in meglio. Ma purtroppo  la sua scomparsa è avvenuta come un fulmine a ciel sereno, quando tutti auspicavamo un miglioramento delle sue condizioni di salute anche visibilmente sempre più precarie.

Angelo Fontanesi senza dubbio era la penna storica e puntuale degli ultimi 25-30 anni di Orosei e di tutti gli altri paesi della Baronia, ovvero Galtellì, Irgoli, Onifai e Loculi seguendo in modo continuo e in tempo reale tutte le vicissitudini,  sopratutto di Orosei, paese dove si trasferì da Cagliari. E di questo nostro territorio ne ha documentato, con i suoi pezzi puntuali, il tessuto sociale descrivendone il buono e il cattivo dei fatti, consentendo ai lettori del suo giornale di avere un rapporto di quanto accadeva.

Era una persona riservata e, nonostante le sue condizioni di salute non buone, continuava -come leggo in un commosso e bel pezzo a lui dedicato dal giornalista Paolo Merlini di La Nuova Sardegna- “a scrivere sino all’altro ieri, senza far pesare le sue condizioni di salute ormai precarie, senza venire mai meno alla sua passione di cronista. Lo ha fatto anche durante gli ultimi frequenti ricoveri al Brotzu di Cagliari, spedendo alla redazione pezzi scritti dal letto d’ospedale. Pezzi lucidissimi, dove la sua sofferenza personale non balenava neppure in una virgola: un comportamento giornalistico esemplare in tempi di autoreferenzialità come gli attuali”…”Angelo se n’è andato con il suo stile d’altri tempi, nel segno di una riservatezza sempre più rara”.

Lascia sua moglie Rossella e i figli Martina, Enrico e Cecilia a cui sono affettuosamente vicino. Ricorderò sempre l’amico disponibile nel momento in cui, per articoli di solidarietà, ho avuto necessità della sua penna nel suo giornale, non dimenticando, come scrissi all’inizio, il suo sguardo sornione, il suo fare educato, il suo parlare lento e pesato, la sua voce bassa e roca e il suo sorriso di persona gradevole e disponibile. Sopratutto sincera e riservata!

Ciao Angelo, ci mancherai.

 Marco Camedda

(DA: Foto di copertina e alcuni stralci dekk’articolo  di Paolo Merlini  da La Nuova Sardegna del 23 set.2014)

(DA: comunicato Comune di Bitti- 24 Settembre 2014)

A OLIENA E LOCULI CONCERTI

DEL CORO A.N.A. GRUPPO DI COLLEGNO (TO) 

I concerti organizzata “DALL’ASSOCIAZIONE CULTURALE “IKNOS” di Irgoli (NU),  saranno uno scambio culturale tra i canti tradizioni alpini e quelli della tradizione religiosa della Baronia.

Una nuova Associazione culturale che accorpa i due cori di Irgoli “SANCTA HELENE E SANTU MIALI” Presidente Luciano Meloni. Il primo coro a cuncordu di canto sacro popolare della Baronia i secondo un coro tutto femminile che spazia dal canto sacro popolare a quella polifonica popolare sarda.

Il programma previsto da due concerti che si terranno rispettivamente i giorni 26 e 27 settembre a Oliena e a Loculi, da parte del Coro A.N.A di Collegno (TO), diretto dal M° Roberto Bertaina, ospite per due giorni dei di Irgoli, diretti dal M° Peppino Milia.

LOCULI: Centro polifunzionale "Sa domo de sas Artes e de sos Mestieris" (foto camedda-2010)

Il primo appuntamento è fissato per venerdì 26 settembre alle ore 20 a Oliena (sede regionale con Nuoro dell’A.N.A. -Associazione Nazionale Alpini- della Sardegna) presso la chiesa di San Lussorio, mentre sabato 27 l’appuntamento si terrà a Loculi, sempre alle ore 20 presso “LA CASA MUSEO Comunale “SA DOMO DE SAS ARTES E DE SOS MESTIERIS ” .

Il gemellaggio tra le due formazioni corali, frutto di un’attiva collaborazione tra il presidente del Coro di Collegno, Enzo Chiola, e il direttore Peppino Milia, suggella secondo la volontà degli organizzatori lo scambio culturale tra due diverse realtà musicali, animate dalla comune passione per il canto tradizionale.

Il Coro A.N.A. di Collegno nasce nell’aprile del 1995 presso la locale sede dell’A.N.A. per iniziativa di alcuni amici, animati dalla comune passione per i canti della tradizione alpina, sotto la guida del M° Luigino Pregnolato.

L’intensa l’attività del coro, ha portato nel tempo la compagine piemontese alla partecipazione a numerose rassegne corali e adunate nazionali degli Alpini (Genova 2001, Aosta 2003, Parma 2005, Cuneo 2007, Bassano del Grappa 2008, Bergamo 2010, Bolzano 2012, Pordenone 2014). Dal maggio del 2013 il coro è diretto dal M° Boberto Bertaina, musicista di grande esperienza, appassionato cultore di canto popolare, presidente per diversi anni dell’Associazione Cori Piemontesi, che per il suo impegno culturale e sociale è stato insignito dell’onorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana.

(DA: comunicato Associazione Culturale Iknos-20 Settembre 2014)

Laboratori di teatro e scenografia

aperti a bambini, adolescenti e adulti.

Sono aperte le iscrizioni ai Laboratori teatrali curati dalla compagnia Bocheteatro di Nuoro.

Laboratorio per adulti

Condotto dall’attore e Regista Giovanni Carroni aperto a n. 17 allievi.

Il corso verterà sulla biomeccanica teatrale e tratterà della “Logica della sensazione” partendo dalle tecniche pittoriche di Cezanne e F.Bacon.

“Ci sono due modi di superare la figurazione, ossia l’illustrativo e il narrativo, o in direzione della forma astratta, oppure verso la Figura.

In Cézanne questa via della figura ha un nome semplice: “sensazione”. Il metodo che si andrà a sperimentare è applicabile ad in ogni tipo di forma teatrale.

E’ una tecnica che aiuta gli attori a superare i cliché quotidiani, e che rimane punto di riferimento delle ricerche artistiche contemporanee.

Il Laboratorio si propone inoltre di esplorare i legami tra l’espressione vocale e il lavoro dell’attore.

Cercando di conciliare la padronanza della tecnica e la libera espressione vocale, corpo e lingua, sensi ed emozione.

Sono previste improvvisazioni con l’uso di oggetti e costumi, da utilizzare, in un secondo tempo, in interazione con il testo.

Il lavoro sarà indirizzato alla messa in scena di brani tratti dalle opere di Sergio Atzeni. Sono previsti uno o due incontri settimanali da concordare con i partecipanti.

Laboratorio di “Pittura scenografica ad effetto”

Condotto dal maestro Gianni Garbati. Pittore Scenografo cagliaritano, che ha collaborato ultimamente con Università di Teatro di Quito in Equador, la Scuola Trotti e López di Madrid, Osma Milano, è stato scenografo per diverse fiction televisive della Rai, per Opere Liriche, per tantissimi spettacoli teatrali. La proposta del Corso è quella di realizzare, con gli studenti, un piccolo fondale teatrale dipinto a mano, grazie ad una tecnica pittorica molto particolare, quella cioè del “dipingere in piedi”, attraverso l’utilizzo di pennelli con manici lunghi 90 cm.

Nel breve Corso di pittura, gli studenti potranno quindi conoscere applicando questa tecnica, e scoprendo tutti i vari momenti che portano al lavoro finale, dalla progettazione alla realizzazione del dipinto scelto.

Il corso è aperto a n. 15 allievi. Si svolgerà nell’arco di 5/6 giorni consecutivi.

Laboratorio di drammatizzazione teatrale per bambini e adolescenti

Condotto da Monica Corimbi, aperto a due fasce d’età

  • Un gruppo composto da bambini dai 7 agli 11 anni.
  • Un gruppo composto di ragazzi dai 13 ai 18 anni

Si propone di introdurre i bambini della Scuola Primaria e delle Scuole Secondarie di Primo e Secondo Grado allo specifico teatrale, per promuovere il teatro come valida alternativa socioculturale.

Ogni giorno i bambini e i ragazzi trascorrono molte delle loro ore libere davanti alla televisione, al computer o videogiochi con i risultati che noi tutti conosciamo, e nonostante ciò

del tutto trascurato è il testo dal quale le immagini televisive prendono vita. Le immagini nascono sempre da un’idea e gli episodi sono costruiti su strutture narrative dialogiche.

Nei libri di scuola il teatro è, generalmente ridotto a poche pagine, eppure alla semplice lettura, un testo teatrale, è più dinamico di un testo narrativo. Si incontrano dialoghi, battute, cambi di scena e d’azione.

Fare teatro per i ragazzi può essere leggere e allestire un testo scelto dal patrimonio esistente, secondo le esigenze del gruppo; elaborare liberamente un testo con riferimento proprio ai mass media. L’esperienza teatrale per i bambini e i ragazzi è un fatto culturale di ampio respiro. Li coinvolge nella solidarietà di gruppo, li rende consapevoli del valore della collaborazione e del confronto, li stimola alla ricerca e alla sperimentazione e, fatto non secondario, li aiuta a superare eventuali inibizioni psicofisiche che gli impediscono di accettarsi serenamente e di farsi accettare dagli altri.

Le iscrizioni scadono il 12 ottobre 2014

Per info e il ritiro dei moduli di iscrizione rivolgersi c/o

Ufficio Bochetatro in Via Congiu Pes n.6 a Nuoro,

traversa di Via Biasi/Via Dessanay, Zona Badu ‘e Carros

Tel . 0784.203060 / mail: info.bocheteatro@gmail.com

=======================

(DA:comunicato Bocheteatro-23 Settembre 2014)

SEMINARIO: RETI DI IMPRESA–ASPETTI GENERALI,

I FINANZIAMENTI E LA SITUAZIONE IN SARDEGNA

29 settembre dalle ore 9.30

La Camera di Commercio di Nuoro nell’ambito del Fondo di Perequazione – accordo di programma MISE 2012, ha avviato il progetto “Reti d’impresa”, al fine di stimolare la collaborazione tra imprese favorendo la nascita di economie di scala.

“Reti di impresa – Aspetti generali, i finanziamenti e la situazione in Sardegna” è il titolo del seminario che la Camera di commercio di Nuoro organizza lunedì 29 settembre a partire dalle ore 9.30.

Sono invitate imprese e associazioni di categoria del mondo agricolo e agrituristico.

Gli elementi giuridici e le procedure amministrative nei contratti di rete, le opportunità per le reti d’impresa nel settore agricolo e agrituristico, la programmazione europea 2014-2020, gli acquisti pubblici verdi e il consumo di prodotti locali, sono, in estrema sintesi, gli argomenti che saranno affrontati. Al termine ci sarà spazio per approfondimenti personalizzati e richieste di chiarimento.

Si replica il giorno successivo con lo stesso appuntamento dedicato a imprese e associazioni di categoria dell’edilizia e dell’artigianato. Il social housing e la riqualificazione del patrimonio scolastico regionale,alcuni degli spunti di riflessione previsti.

Per maggiori informazioni:

si può contattare la dott.ssa Valeria Loi ( tel.0784/242507)

(DA: comunicato Camera di Commercio Nuoro-22 Settembre 2014)

Laboratori di Alfabetizzazione informatica

Dal prossimo 29 settembre il MAN ripropone i Laboratori di Alfabetizzazione Informatica che saranno tenuti nei nuovi locali dell’edificio ex Asl, via N. Ferracciu angolo via P. Tola.

Il programma sarà svolto su tre livelli a seconda delle capacità e degli interessi dei partecipanti ed è strutturato in dodici incontri settimanali di un’ora e mezza ciascuno. Al termine sarà rilasciato l’attestato di frequenza. 

I temi che verranno svolti sono: video scrittura, foglio elettronico, presentazioni multimediali, internet, posta elettronica ed i principali sistemi di social network (Skype, Facebook, Twitter); per questo ogni partecipante disporrà di un computer e gli sarà consegnato il materiale didattico necessario aggiornato ai più recenti sviluppi della tecnologia.

I Laboratori sono a cura di Piero Galizia e per le preiscrizioni e per maggiori informazioni si potrà contattare il numero 3478776874 oppure contattare il museo allo 0784.252110 secondo questi orari: dal martedì alla domenica dalle 10:30 alle 13 e dalle 16 alle 19:30 

MAN_Museo d’Arte Provincia di Nuoro

Via S.Satta 27_ 08100 Nuoro

Tel: 0784.252110 - Fax: 0784.1821251

 

(DA: comunicato Museo Man Nuoro-8 Settembre 2014) 

 

 

 

ll Centro Diurno di Tonara in

Gita a La Maddalena e Caprera 

Gli utenti del Centro Diurno di Tonara, per lo più utenti seguiti dal Centro di Salute Mentale di Sorgono, provenienti dalla Barbagia Mandrolisai e da Fonni, potranno fruire – dal 24 al 26 settembre p.v. – di una breve vacanza premio, con gita turistica nelle isole della Maddalena e Caprera e un mini tour nella costa nord orientale della Sardegna, grazie ai fondi raccolti in occasione delle ormai innumerevoli attività (mostre espositive, attività teatrali, premi e riconoscimenti con i presepi di Natale).

Sarà un’occasione – oltre che di riabilitazione – di socializzazione e condivisione per tutti, utenti e operatori.

(DA: comunicato Asl3 Nuoro-22 Settembre 2014)

La prossima settimana si terrà in Provincia all’incontro sulle problematiche di approvvigionamento idrico nei comuni della Valle del Cedrino.

La Giunta provinciale presieduta dal Presidente Costantino Tidu e il Consiglio provinciale di Nuoro hanno fatto propria l’interpellanza presentata dal Consigliere provinciale Gesuino Beccari relativa alle problematiche sull’approvvigionamento idrico nei Comuni della Valle del Cedrino.

 A tal proposito il Presidente Costantino Tidu, insieme all’Assessore provinciale all’Ambiente Paolo Porcu, hanno convocato per giovedì 25 settembre 2014 alle 11:30 presso gli Uffici della Presidenza della Provincia di Nuoro un incontro per l’esame e la valutazione del problema. 

Alla riunione sono invitati a partecipare tutti i Sindaci della Valle del Cedrino, Galtellì, Irgoli, Loculi, Onifai e Orosei, il Sindaco di Dorgali e il Sindaco di Oliena. 

(DA: comunicato Provincia di Nuoro-19 Settembre 2014)

 Ore 10,00

Ritrovo dei fedeli nel Piazzale del parcheggio. 

Ore 10.30

VIA LUCIS sui tornanti del Monte Tuttavista con le confraternite di Galtellì, con testimonianze e preghiere dei rappresentanti dell’associazionismo ecclesiale e del mondo comunitario e sociale.

Ore 11.30

SANTA MESSA ai piedi della statua del Cristo sul Monte Tuttavista. 

Ore 12.30 

Rinfresco, nell’area del parcheggio. 

Importante appuntamento di fede

Domenica 21 Settembre a Galtellì al Monte Tuttavista.

Un connubio tra fede e natura che solo il monte dove sorge l’imponente statua del Cristo bronzeo riesce a regalare, che si svolgerà con la partecipazione delle due confraternite de “Santa Rughe” e de “Sas Animas”.

“Galtelli’ vuole ambire e diventare, in futuro, un paese “Cristo-Centrico”

ALTRE FOTO DI EDIZIONI SCORSE

 

Comitato “Los Milagros” del Cristo di Galtelli’

 

(DA: comunicati del Comitato Los Milagros del Cristo di Galtellì-19 Settembre 2014)  

MUSEO TRIBU per la

Giornata Europea del Patrimonio

In occasione della Giornata Europea del Patrimonio, oggi sabato 20 settembre, al TRIBU Spazio per le Arti – Museo Francesco Ciusa sarà possibile visitare le mostre Giuseppe Biasi. La collezione della Regione Sardegna e SeunaLab. Un laboratorio sociale dei linguaggi contemporanei al costo simbolico di 1€.

Si ricorda inoltre che:

il Museo osserverà gli orari consueti (10/13 – 16.30/20.30).

(DA: comunicato Museo Tribu-19 Settembre 2014)

(DA: sito istituzionale Comune di Galtellì) 

SOLIDARIETA’ AL SINDACO BIANCHI

AGLI AMMINISTRATORI

DEL COMUNE DI NUORO

Su tale argomento si trasmette il comunicato relativo all’ ODG presentato questa mattina dal Presidente del Consiglio provinciale Lucio Carta alla Conferenza dei Capi Gruppo.  

Questa mattina il Presidente del Consiglio della Provincia di Nuoro, Lucio Carta, ha presentato in Conferenza di Capi Gruppo un ordine del giorno sottoscritto da tutti i Capi Gruppo in Consiglio Provinciale che esprimono solidarietà al Sindaco di Nuoro Alessandro Bianchi, agli Amministratori e al personale del Comune di Nuoro per la grave aggressione subita durante la manifestazione organizzata da un comitato spontaneo di cittadini che si è trasformata in un vero e proprio assedio al Palazzo civico della città. 

I Capi Gruppo – come si legge nell’ordine del giorno – condannano senza giustificazioni, l’inaccettabile forma di violenza alla persona del Sindaco che rappresenta un attacco a tutte le Istituzioni politiche e democratiche nel territorio, quindi a tutta la cittadinanza. Questo gesto – sottolineano – colpisce duramente il vivere civile e divide in modo oltraggioso la legalità dalla solidarietà e dalla sicurezza.

Gli atti di violenza, in ogni loro forma, non sono giustificabili, neanche in un momento di grave crisi economica e sociale come quella che stiamo vivendo. La necessità di chiarimenti e di un confronto diretto con le Istituzioni – dichiarano – deve essere improntato prima di tutto sul rispetto e su un comportamento civile, pur di fronte all’inasprimento dovuto alla pressione fiscale che ha raggiunto livelli troppo alti. 

Gli Enti Locali sono solo l’ultimo anello dell’espressione democratica e sono chiamati ad applicare provvedimenti già determinati a monte dal legislatore nazionale e regionale con un sempre più limitato margine di manovra ed autonomia decisionale.

I Gruppi politici, nel ribadire la totale solidarietà e vicinanza al primo cittadino e agli Amministratori impegnati in una questione di difficile risoluzione, chiedono a gran voce un intervento forte ed una presenza costante da parte di tutte le istituzioni coinvolte, a partire dallo Stato e dalla Regione Sardegna, per garantire un sostegno alle comunità locali e all’intero territorio nel rispetto della legge e delle regole del nostro vivere civile e sociale.

Il tentativo di scaricare tutte le responsabilità agli Enti Locali infatti rischia di far implodere un sistema già drammaticamente precario. 

(DA: comunicato Provincia di Nuoro-19 Settembre 2014)

DICHIARAZIONE DEL PRESIDENTE

PIER SANDRO SCANO

Solidarietà al Sindaco di Nuoro,

Alessandro Bianchi 

TESTO DELLA LETTERA

“Esprimo, a nome di tutti i sindaci sardi, la nostra vicinanza e solidarietà al sindaco di Nuoro, Alessandro Bianchi, pesantemente offeso ed aggredito fisicamente, insieme a suoi collaboratori, nell’esercizio della sua funzione istituzionale. ANCI Sardegna si vede, tristemente, ancora una volta costretta a denunciare l’escalation di atti intimidatori e di violenza contro gli amministratori locali.

Lo Stato, con le manovre degli ultimi anni, ha trasferito una parte rilevante di tassazione in capo ai Comuni, scaricando sui sindaci il fardello dell’oppressione fiscale. I sindaci sono così vittime due volte: la prima quali comuni cittadini, la seconda quali cittadini che si mettono al servizio della comunità, ricoprendo cariche istituzionali che sovente li espongono a critiche ed attacchi, anche personali di gravissima entità.

Ciò che può accadere, lo diciamo forte e chiaro, è che, in assenza di una modifica di fondo delle politiche economiche e fiscali a livello nazionale ed europeo, episodi di contestazione violenta, col crescere del malessere sociale, possano estendersi e radicalizzarsi.

Ribadiamo, quindi, ancora una volta, la condanna di episodi di inciviltà e di violenza, come quello gravissimo di ieri a Nuoro, ma insieme l’urgenza di un mutamento profondo delle politiche economiche e fiscali, perché un Paese come l’Italia non può rimanere per otto anni in una situazione di stagnazione e di regresso economico, senza che la tensione sociale raggiunga livelli pericolosi.

Pier Sandro Scano.” 

COPIA DELLA LETTERA

(DA:comunicato Comune di Nuoro-19 Settembre 2014)

La Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Nuoro, in collaborazione con Confcommercio, Lega Coop, CNA, Confesercenti, Confcooperative, Confapi, Coldiretti e Confindustria, ha realizzato il portale denominato www.cuoredellasardegna.it con l’obiettivo di promuovere il territorio e le sue attività. 

Tutte le imprese (commercio, artigianato, ricettività, agroalimentare, servizi turistici, servizi culturali) della CCIAA di Nuoro potranno pubblicare le informazioni sulla propria attività in modo autonomo e gratuito, così da ottenere visibilità in tutte le manifestazioni del territorio, ad iniziare proprio da Autunno in Barbagia. 

I passi per registrare la propria impresa nel portale sono semplici: 

  1.  Vai su www.cuoredellasardegna.it, 

  2.  Accedi alla pagina “operatori”, 

  3.  Registrati e attendi la mail di conferma.

(DA: comunicato Camera di Commercio di Nuoro)

La Pallacanestro Orosei informa che

SONO APERTE LE ISCRIZIONI

PER LA STAGIONE SPORTIVA 2014-15 

  • CORSI DI BASKET (campionato Under 13-14-15 Reg. per i nati dal 2000 al 2003 

  • CORSI DI MINIBASKET per bambini e bambine dal 2003 al 2009

Pulcini nati nel 2008 e 2009

Scoiattoli nati 2006 e 2007

Aquilotti nati nel 2004 e 2005

Esordienti nati nel 2003 (ammessi 2004)

Venite anche voi a far parte delle squadre Scoiattoli e Libellule , Aquilotti e Gazzelle , Esordienti e Under che parteciperanno ai Campionati della Fip e dei corsi di avviamento allo sport del Centro Minibasket della Pallacanestro Orosei 

Area Tecnica :

Graziella Chessa (Insegnante Isef – Istruttrice Minibasket FIP) 

Sebastiano Tondo (Allenatore di Base FIP-Istruttore Minibasket FIP) 

Per Info :

cell. 3495592405 (Graziella) cell. 3296117081 (Sebastiano)

Mail : pallacanestro.orosei@tiscali.it 052331@spes.fip.it

(L’Asd Pallacanestro e il Centro Minibasket Orosei sono regolarmente affiliati alla Federazione Italiana Pallacanestro e gli Istruttori sono abilitati dalla Fip e dall’Isef)

mail e indirizzo: 052331@spes.fip.it Via Tiziano Orosei

VI ASPETTIAMO NUMEROSI

DA OROSEI E DAI PAESI LIMITROFI !!

(DA. comunicato Pallacanestro Orosei-2 Settembre 2014)