Vai ai contenuti

NONSOLOBARONIA: Blog di Marco Camedda

LA NOSTRA "PIAZZETTA VIRTUALE" DOVE CI SI INCONTRA TRA BUONI AMICI

Archivio

Archivio per Luglio 2015

L’Azienda Sanitaria di Nuoro

comunica che

mercoledì 5 agosto, festa di Santa Maria della Neve, Santo Patrono della Città di Nuoro, gli uffici amministrativi aziendali, compresi gli sportelli ticket, saranno chiusi; mentre continueranno a funzionare tutti i servizi sanitari aperti al cittadino.

(DA: comunicato Asl3 Nuoro-30 Luglio 2015)

“La tela infinita”,

il documentario che racconta la vita e l’arte di Maria Lai, sarà proiettato a Galtellì’ domani 31 luglio, alle 21 al museo etnografico.

Il film di Rai Sardegna, di Romano Cannas e Antonio Rojch, contiene anche l’ultima intervista concessa dall’artista di Ulassai, tre mesi prima della morte. Nel docu-film Maria Lai racconta la sua lunga esperienza di artista dagli anni della guerra alle sue ultime esperienze a livello nazionale.

Galtellì: Museo Etnografico "Sa domo de Sos Marras", un tuffo emozionale nella antica cultura contadina del Borgo

Il documentario è stato anche proiettato alla Camera dei deputati alla presenza della presidente Bordini.

A Galtelli’ interverranno il sindaco Giovanni Santo Porcu, il presidente della pro loco Salvatore Marras, la storica dell’arte del Man Emanuela Manca, i giornalisti Romano Cannas e Antonio Rojch.

Si esibiranno Sos cantores de Garteddi,  e il Tenore Santa Maria ‘e Turres guidato da Tore Argiolas. La manifestazione è stata promossa dalla Pro loco in collaborazione col comune di Galtellì.

Marco Camedda

Associazione Culturale

Bocheteatro

con il contributo del Comune di Galtellì

in collaborazione con la Pro Loco

“Viaggi Emozionali, da testi di Grazia Deledda”

Marco Camedda-1999- Grafica a china su cartoncino bianco: Ritratto di Grazia Deledda

  • il 30 Luglio 2015- ore 20:30: spettacolo teatrale con il gruppo dei bambini
  • il 06 Agosto 2015- ore 21: spettacolo teatrale con il gruppo degli adulti
  • il 20 Agosto 2015- ore 20:30: spettacolo teatrale con il gruppo dei bambini
  • il 27 Agosto 2015- ore 21: spettacolo teatrale con il gruppo degli adulti
  • il 03 Settembre 2015- ore 20:30: spettacolo teatrale con il gruppo dei bambini

Si apre il 30 Luglio alle ore 20:30 in Galtellì,la Sedicesima Edizione di “Viaggi Emozionali -teatro itinerante da opere di Grazia Deledda” con partenza dal cortile della chiesa di S. Pietro, curata dalla Compagnia Bocheteatro di Nuoro, con il contributo del Comune di Galtellì e la Pro Loco.

Protagonisti saranno gli stessi abitanti di Galtelli, che da anni seguono i Laboratori di Bocheteatro:  il gruppo dei bambini e adolescenti, diretti dall’attrice e regista Monica Corimbi, e il gruppo degli adulti diretti da Giovanni Carroni.

Galtellì: L'antica Cattedrale di San Pietro in una mia grafica del 1996

La manifestazione è uno spettacolo itinerante di teatro, musica e canto tradizionale, che si snoda lungo i luoghi più suggestivi del centro storico di Galtelli, a partire dalla bellissima chiesa Romanico/Pisana di San Pietro. Ambientazione privilegiata per uno dei “Viaggi emozionali” più esclusivi, attraverso il tempo e le sensazioni rievocate dai luoghi descritti in Canne al Vento, il romanzo capolavoro di Grazia Deledda.

In uno scenario di incomparabile bellezza e suggestione,

all’ombra del monte Tuttavista, l’antica Galte rivive per un giorno le commoventi e affascinanti vicissitudini di Efix e delle dame Pintor, la cui casa si conserva ancora nel centro storico del paese, immutata nel tempo come le chiese di S. Pietro e del SS. Crocifisso.

La maggior parte dei quadri sono tratti dal romanzo “Canne al vento”, per il quale la Deledda ha tratto ispirazione proprio da Galtelli, Galte nel romanzo, durante un suo soggiorno ai primi del secolo con la sorella Nicolina.

I personaggi sono creature esposte alla dure leggi di una realtà molto povera, ostile, lontana da quel continente della rivoluzione industriale.

Protagonisti, sempre tesi tra peccato e rimorso, fra impulso sentimentale e il rispetto delle regole e della legge: il fedele servo Efix, le tre dame Pintor, il nipote di queste ultime Giacinto, e ancora Grixenda, Don Predu, Pottoi e tanti altri personaggi.

GALTELLI': Casa Dame Pintor dove Grazia Deledda ambientò Canne al Vento

Particolare magia è data dalla riproposizione delle atmosfere lunari descritte nell’opera, quando “il popolo misterioso dei folletti, delle fate e degli spiriti erranti” anima il trascorrere della notte al “sospiro delle canne” lungo il fiume Cedrino.

Il teatro dunque, oltre che come strumento per difendere quel patrimonio culturale, identitario e sociale che contraddistingue questo bellissimo paese della Baronia, valorizzando e recuperando al contempo il patrimonio inestimabile e unico del centro storico, quale strumento per far conoscere la scrittrice nuorese Grazia Deledda e le sue opere, ai tanti turisti che ogni anno vengono ad assistere alla manifestazione.

Cordialmente

Associazione Culturale Bocheteatro

Per informazioni:

Telefono: +39 0784.203060 / +39 338.7529106 / +39 320.3742157

Email: info.bocheteatro@gmail.com

 Sito web: www.bocheteatro.it

(DA: comunicato Bocheteatro-27 Luglio 2015)

 

Si comunica che sono stati riaperti i termini

per la presentazione delle domande di partecipazione all’avviso pubblico per la costituzione dell’Organismo Indipendente di Valutazione (O.I.V.) della Performance.

Bando e Modulo di Domanda sul sito:

www.aslnuoro.it

(DA: comunicato Asl3 Nuoro-30 Luglio 2015)

“POSADA FESTIVAL”

-LIRICA CLASSICA CINEMA-

Vª Edizione 5-16 Agosto 2015

Una bella foto di Posada scattata (da nord) dall'ottimo fotografo dilettante e caro amico Graziano Secchi

Una zingara, la zingara per eccellenza, Carmen, sarà regina incontrastata della rassegna in programma nelle notti d’estate a Posada.

Il calendario prevede la straordinaria partecipazione del Teatro Lirico di Cagliari, che torna ancora una volta nel borgo della Baronia con l’allestimento dell’opera di Georges Bizet, nella serata di mercoledì 5 agosto.

CARMEN (Pola Negri)

Seguirà una vera e propria avventura alla scoperta delle origini di Carmen, con la lettura della novella di Prosper Mérimée, raccontata nel corso di tre serate da una delle voci più interessanti del panorama teatrale italiano, Marco Spiga, attore del Teatro Stabile della Sardegna, accompagnato da Battista Giordano, musicista e compositore dalle mille sfaccettature.

“Arte e musica trovano a Posada un palcoscenico naturale di grande suggestione – afferma Barbara Vaccaro,  direttore artistico del Posada Festival, che giunge quest’anno alla sua quinta edizione. Negli ultimi anni ci siamo appassionati ai personaggi dell’opera percorrendo i più diversi linguaggi, ed anche il cinema, in questo senso, ci ha offerto una grandissima opportunità. Conoscere Carmen attraverso gli occhi dei Maestri del Grande Schermo, sedotti a loro volta dal personaggio, è un’occasione davvero imperdibile. Dal 10 al 16 agosto ci attendono i grandi attori del passato, Rodolfo Valentino, Nita Naldi, Rita Hayworth, Tyrone Power, Pola Negri e altri, diretti magistralmente dai registi che hanno fatto storia”.

Invito tutti i giovani a prender parte agli eventi – prosegue Barbara Vaccaro – Sono sicura che troveranno molti spunti, divertendosi in questo viaggio. Carmen è stata declinata nelle più diverse forme, talvolta bizzarre, come nel caso delle Silhouette di Lotte Reiniger (1933), o nell’incredibile interpretazione di Grace Chang, attrice degli anni ’60, che si cimenta in una esilarante ‘Habanera’ suonando la chitarra elettrica”.

Un grande spettacolo, da non perdere.

Per informazioni:

Biblioteca di Posada 0784 854494 (8:30-13:00),

CEAS Casa delle Dame 0784 1949588

(9:00-12:00 18:00-21:00)

(DA: Graziano Secchi per Posada Festival-23 Luglio 2015)

“PENTOLACCIA A CAVALLO 2015″

Stasera- alle ore 17- l’attivo Comitato SS. Crocifisso Leva 89 organizza presso il campo sportivo la “Pentolaccia a cavallo 2015“, emozionante evoluzione della Pentolaccia di diversi anni fa che si colpiva con un bastone da terra!

I cavalieri che parteciperanno a questa gara dovranno rispettare diversi i requisiti inerenti la tutela dell’animale e la sicurezza. Senza dubbio per gli amanti di questa manifestazione sarà l’occasione per vedere splendidi e curati cavalli in perfetta simbiosi con il cavaliere, lanciati in velocità verso il bersaglio che è appunto la “Pentolaccia”. A termine gara premiazione e cena conviviale per tutti.

Marco Camedda

-24 Luglio 2014-

ACQUA NON POTABILE A LOLLOVE

Il S.I.A.N. (Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione) dell’ASL di Nuoro comunica che,

a seguito delle analisi di verifica – presso il laboratorio A.R.P.A.S. (Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Sardegna) di Nuoro – i campioni di acqua prelevati in data 21 luglio nelle reti idriche della frazione di Lollove sono risultati non conformi per i parametri batteriologici dei Coliformi (4UFC).

Il parametro Coliformi deve essere pari a zero (Parte C All. I- D.Lgs 31/2001) e la loro presenza è un indice di rischio per la salute dei cittadini/consumatori; pertanto, in via cautelativa, l’acqua non è idonea al consumo diretto, né per gli altri usi alimentari.

Il S.I.A.N. ha provveduto immediatamente a informare il sindaco del comune di Nuoro. Il Servizio dell’ASL ha, inoltre, comunicato ad Abbanoa S.p.A. di individuare la causa dei parametri fuori norma, eliminarla, effettuare le dovute verifiche e relazionare allo stesso servizio dell’ASL, chiedendo contestualmente la verifica della conformità per quanto riguarda l’intera rete idrica del comune di Nuoro.

(DA: comunicato Asl3 Nuoro-24 Luglio 2015)

 

CONFERENZA STAMPA

Lunedì prossimo 27 luglio, alle 10.30, a Oristano,

nella sala conferenze della Camera di commercio, in via Carducci 23/25, verrà presentato il Progetto Arkeosardinia, realizzato dalle quattro Camera di commercio sarde (Cagliari, Nuoro, Oristano e Sassari), con la collaborazione della Sovrintendenza archeologica della Sardegna.

Il Progetto ha portato, tra l’altro, alla realizzazione del sito internet www.arkeosardinia.it, vetrina interattiva dei 50 principali siti archeologici della Sardegna, piattaforma telematica che presto consentirà anche la prenotazione on line di visite e servizi turistici.

Alla presentazione di lunedì interverranno la commissaria della Camera di commercio di Cagliari Paola Piras, il presidente della Camera di commercio di Nuoro Agostino Cicalò, il presidente della Camera di commercio di Oristano Pietrino Scanu e il presidente della Camera di commercio di Sassari Gavino Sini.

Sono stati invitati a partecipare il dirigente della Sovrintendenza archeologica della Sardegna Marco Minoja e l’Assessore regionale al turismo Francesco Morandi.

(DA: comunicato Camere di Commercio Sarde- 24 Luglio 2015)

Selezione Ispettore e soggetti abilitati

all’effettuazione dei prelievi

di campioni dei vini a D.O. e I.G.

E’ stato pubblicato l’Avviso di selezione per titoli e colloquio per la costituzione di un elenco di soggetti da cui attingere per il conferimento di incarichi di Ispettore e di soggetti abilitati all’effettuazione dei prelievi di campioni di vino per l’attuazione dei piani di controllo dei vini a D.O. e I.G.

Tutte le informazioni sull’avviso

sono disponibili qui:

http://www.nu.camcom.it/contenuti/?id=250

(DA: comunicato Camera di Commercio NU/OG-22 Luglio 2015)

SERATE A GALTE…

Ormai sono diversi anni che ogni estate a Galtellì vengono attualte queste manifestazioni culturali  all’inteno del centro storico del paese come-negli anni scorsi-i Viaggi Emozionali e all’esterno nel paese dove diversi anni fa sono stati restaurati i ruderi dell’antico castello medioevale di Pontes, sede per tanti secoli dei Baroni della zona. 

I ruderi del Castello rinforzati e ben restaurati con un recente intervento

Quest’anno si ripete la visita guidata, in notturna, denominata opportunamenteFascino e mistero del castello di Pontes dei ruderi suggestivi e carichi di misterioso fascino del Castello di Pontes, illuminato da una sapiente illuminazione che valorizza i vari setti murari e sopratutto i percorsi antichi di accesso al castello, dopo aver percorso un sentiero in salita che aggira la collina su cui si ergono tali preziose vestigia medioevali retaggio di un passato glorioso che ha visto Galtellì sede, oltre che dei tanti Baroni, anche Diocesi vescovile fino al diciottesimo secolo.

Centro storico di Galtellì visto di notte (foto m.camedda)

Conoscere Grazia accompagnati dalla luna è invece il nome fascinoso del percorso notturno con il quale i presenti, locali istranzos e turisti che parteciperano alla manifestazione, avranno modo di conoscere,accompagnati da guide della locale associazione Tramas, i luoghi dove Grazia Deledda ha ambientato, innamorata del piccolo borgo medievale, il suo romanzo “Canne al Vento” che gli è valso l’assegnazione di un Premio Nobel.

Marco Camedda

PROGRAMMA DELLE MANIFESTAZIONI

Anche quest’anno- afferma l’Assessore al Turismo Marzia Gallus- tornano le tanto attese visite guidate serali tra gli appuntamenti in calendario per l’estate galtellinese. Quattro date per conoscere Galtellì con un viaggio nel tempo lungo i sentieri notturni che interesseranno il Castello medievale di Pontes e il Parco Letterario Grazia Deledda “Conoscere Grazia accompagnati dalla luna”.

Si inizia mercoledì 22 luglio alle 20.30 con “Fascino e mistero del castello di Pontes”, manifestazione organizzata dal Centro Commerciale Naturale –Borgo Ospitale in collaborazione con il coro Voches e ammentos de Garteddi.

Una passeggiata guidata al tacco calcareo che ospita il castello, in cui le voci del coro e la voce della guida si alterneranno sino a raggiungere i suggestivi ruderi della fortezza medievale. Si replica mercoledì 29 luglio alle ore 20.30.

Mercoledì 5 e mercoledì 12 agosto le visite guidate serali si spostano invece nel centro storico di Galtellì con “Conoscere Grazia accompagnati dalla luna”: un percorso notturno tra i luoghi che hanno fatto da sfondo al romanzo “Canne al vento”curato dalle guide della cooperativa Tramas. L’inizio della manifestazione è fissato per le ore 21.00 con incontro presso la Piazza Santissimo Crocifisso.

Entrambe le manifestazioni si chiuderanno con la degustazione di prodotti locali; il modo migliore per completare la conoscenza del borgo.”

“Una serie di appuntamenti culturali-afferma con orgoglio il Sindaco Giovanni Santo Porcu- che l’anno scorso per una serie di incovenienti non è stato possibile programmare. Quest’anno abbiamo voluto ripristinare il tutto, recuperando anche delle risorse, ma soprattutto grazie al grande spirito collaborativo delle varie associazioni (CCN,Tramas, e coro Voches e Ammentos) in questo caso, impegnate nella promozione culturale del nostro borgo e che ringrazio”.

“Continueremo sempre-conclude il Sindaco di Galtellì- più a perseguire la valorizzazione del nostro borgo con le successive manifestazioni per le quali invito tutti a presenziare e che a ruota si alterneranno in questa calda estate”.

 

 

 

ESTATE GALTELLINESE 2015

Oltre trenta le giornate promosse dall’Amministrazione Comunale per l’estate 2015.

Benchè in un periodo di ristrettezza economica, grazie alla sinergica e stretta collaborazione con tutto il mondo associativo locale si è arrivati ad organizzare un calendario fitto e vario che soddisfa tutte le richieste pervenute.

Largo spazio alla Cultura, con mostre di varie “Espressioni artistiche” della neonata associazione “Atzovios Amici di Grazia Deledda” al teatro itinerante dei bambini, sempre in notturna per vie del borgo che da quest’anno si arricchisce con la presenza degli adulti, alle serate Pontes, alle giornate di sport, di musica, alla festa del borgo, dalla festa dell’emigrato a quella dei campanari.

Attimi di socializzazione -afferma l’Assessore alla Cultura Marzia Gallus-che l’amministrazione in parte ha finanziato e che ogni associazione ha saputo mettere in campo, con l’intento di soddisfare tutte le esigenze della comunità ma allo stesso tempo essere motivo di attrazione per turisti e vacanzieri presenti nel nostro territorio. Non era facile viste le magre risorse a disposizione, ma ci siamo riusciti grazie ad un gran lavoro di confronto e condivisione d’idee per il bene e la crescita della comunità”

(DA: comunicato del Comune di Galtellì-3 Luglio 2015)

COMMISSIONE MEDICA LOCALE PER LE PATENTI DI GUIDA

>> NUOVE PROCEDURE<<

Per effetto delle disposizioni legislative in materia, e – a seguito della istituzione in ciascuna ASL della Sardegna di una propria Commissione Medica Locale per le patenti di guida – cambiano le procedure per effettuare le visite mediche per il rinnovo della patente di guida nei confronti di soggetti con:

  • - limitazioni motorie e sensoriali (sordomuti, mutilati agli arti ecc.);
  • - patologie che possano interferire con l’idoneità alla guida: cardiopatie, epilessia e altre patologie neurologiche, patologie psichiche, glaucoma ecc.;
  • - soggetti segnalati per abuso di alcool e uso di droghe;
  • - di età superiore a 65 anni per il rinnovo di patente di categoria KB (taxi) C o CE e soggetti di età superiore a 60 anni per il rinnovo di patente D o DE, nel caso in cui gli utenti intendano confermare le stesse categorie superiori;
  • - soggetti diabetici in possesso di patenti di categoria superiore (C o CE, D o DE) o con complicanze invalidanti.

Da martedì 25 agosto 2015, e per tutti i martedi di ogni settimana successiva, l’accesso alla Commissione Medica Locale per le visite di competenza avverrà solo previa prenotazione.

La ASL di Nuoro ha predisposto uno specifico sportello telefonico (0784 240110) – attivo da lunedi 20 luglio 2015 – attraverso il quale sarà possibile prenotare, nelle sole giornate di mercoledi e giovedi (non festivi), dalle ore 11.30 alle ore 13.30, tramite un operatore, la visita medica.

Chiunque debba rinnovare la patente dovrà, quindi, prenotarsi per tempo, onde evitare di rimanere senza il permesso di guida.

La documentazione richiesta per essere sottoposti a visita presso la Commissione Medica Locale della ASL di Nuoro è disponibile nella prima pagina del sito web www.aslnuoro.it nella Sezione Commissione Patenti.

Quesiti particolari potranno essere indirizzati alla casella di posta elettronica commissionepatenti@aslnuoro.it.

Nella fase di passaggio dal sistema ad accesso libero al sistema di prenotazione, la ASL di Nuoro, al fine di venire incontro alle esigenze degli utenti, ha previsto delle sedute straordinarie che si terranno nelle giornate di martedi 21 e 28 luglio 2015, per le quali non è necessario prenotarsi e che si terranno nella sede di via A. Manzoni 28 (fronte Tribunale) a Nuoro con inizio alle ore 8.00.

Dopo la pausa estiva, alla ripresa dal 25 agosto 2015, le visite mediche avverranno come già specificato, solamente previa prenotazione, nella stessa sede.

Inoltre le visite mediche per revisione della patente disposte dalla Prefettura o dalla Motorizzazione dovranno indicare specificatamente la competenza della Commissione Medica locale della ASL di Nuoro.

Si precisa che in mancanza di specifica indicazione della Commissione Medica competente la pratica non verrà evasa, con le conseguenze del caso.

Documento allegato:

Calendario estivo Commissione patenti speciali [file.pdf]

(DA: comunicato Asl3-Nuoro-15 Luglio 2015)

Martedì 21 luglio alle ore 21:00

Alle ore 21:00 di martedì 21 luglio si riapre “La Finestra sul Cortile” con un documentario dedicato alla poesia improvvisata campidanese.

Michele Mossa e Michele Trentini, due autori che hanno collaborato con l’Istituto Superiore Regionale Etnografico realizzando il documentario pluripremiato Furriadroxius, stavolta raccontano un sistema poetico complesso ed elaborato.

Il canto scaltro, realizzato nel 2009, mostra il mondo della gara poetica del sud dell’isola delineandone i complicati meccanismi metrici e la raffinata stratificazione metaforica che non mancheranno di affascinare lo spettatore.

L’ingresso è gratuito. Si ricorda che gli appuntamenti nel cortile di Casa Deledda prevedono il limite di cinquanta spettatori per serata.

Si consiglia di prenotare i posti telefonando al numero 0784 242956 o scrivendo a prenotazioni@isresardegna.org

Sarà data priorità di accesso agli spettatori con prenotazione.

Museo Deleddiano/Casa natale di Grazia Deledda

Via Grazia Deledda, 42 – Nuoro

(DA: comunicato ISRE-Nuoro-20 Luglio 2015)

(DA: comunicato Leva 85 Orosei-16 Luglio 2015)

“LA GRANDE GUERRA”

chiude il “Festival della Storia 2015″

Domani 20 luglio a Iglesias,

seconda e ultima giornata della manifestazione organizzata dai Figli d’Arte Medas. Alle ore 21 in Piazza Municipio va in scena lo spettacolo che ripercorre il primo con conflitto mondiale attraverso le parole d’importanti autori quali Dessì, Lussu e Fiori.

Si chiude domani 20 luglio, in Piazza Municipio a Iglesias, il Festival della Storia 2015, la manifestazione organizzata dalla compagnia Figli d’Arte Medas e incentrata quest’anno sulla commemorazione della Prima guerra mondiale.

GIANLUCA MEDAS-foto di Giorgio Russo

LA SECONDA GIORNATA

Il programma della seconda e ultima giornata prevede lo spettacolo “La Grande Guerra”, narrazione scritta e interpretata da Gianluca Medas insieme a Noemi Medas, figlia d’arte, con l’accompagnamento delle musiche della Banda comunale “Giuseppe Verdi” di Sinnai, diretta da Lorenzo Pusceddu, e dalle voci della Corale scuola civica di musica Città di Sinnai, diretta da Daniele D’Elia.

Apertura del sipario prevista per le ore 21.

Ingresso libero.

La rappresentazione narra fatti ed eredità politica della Prima guerra mondiale attraverso i testi di autori fondamentali come Giuseppe Dessì, Emilio Lussu e Giuseppe Fiori, e le vicende di personaggi storici isolani quali Raimondo Scintu, Eligio Porcu e Samuele Stochino, senza tralasciare un ricordo Brigata Sassari, protagonista di quei difficili momenti.

LA STORIA DEL FESTIVAL

Ideato e diretto da Gianluca Medas, prodotto e organizzato dall’Associazione Figli d’Arte Medas, il Festival della Storia nasce con la volontà di avvicinare il pubblico alle tematiche storiche e scientifiche, senza banalizzare i contenuti ma veicolando quest’ultimi attraverso le attività di spettacolo. Tante le tematiche affrontate nelle precedenti edizioni: dalla figura della donna al triennio rivoluzionario sardo, giungendo fino alle riflessioni sulla fine del mondo, sull’identità e sull’amore.

–Info e contatti–

Direzione artistica: Gianluca Medas – 335.5324232gianluca.medas@gmail.com

Ufficio stampa: Matteo Mazzuzzi – 347.2145374ufficiostampa@figlidartemedas.org

–Ufficio stampa–

Associazione Figli d’Arte Medas

Piazza Municipio, 1-09040 – Guasila (CA)

www.figlidartemedas.org

facebook.com/figlidartemedas

youtube.com/figlidartemedas

(DA: comunicato Figli d’Arte Medas-Guasila-19 Luglio 2015)

ESTATE AL MUSEO “MAN”

Nuovo orario continuato (10-20) e laboratori

In occasione delle mostre estive il MAN resterà aperto ogni giorno, tranne il lunedì, dalle 10 alle 20.

Sarà possibile visitare le mostre:

  • Vivian Maier. Street Photographer;

  • Thomas Hirschhorn. 3 “Easycollage” and 6 “Collage-Truth”;

  • Sardegna Reportage 2015

In occasione della mostra “Vivian Maier Street Photographer” il Museo MAN presenta un programma di laboratori estivi a misura di bambino incentrati sul gioco e sull’apprendimento delle forme artistiche attraverso la fotografia.

I laboratori, a cura di Miriam Cossu e Monica Sotgiu, avranno come luogo di ritrovo il Museo MAN e si svolgeranno successivamente negli spazi didattici dell’edificio ex Asl (Via N. Ferracciu angolo Via P. Tola). La partecipazione è gratuita.

PROGRAMMA

- “La valigia di Vivian”, 14, 21 e 28 luglio_dalle 9:00 alle 12:00, Età: 4 – 7 anni
(Prenotazione obbligatoria)
- “A spasso con Vivian”, 17, 24 e 31 luglio_ dalle 9:00 alle 12:00, Età: dagli 8 anni
(Prenotazione obbligatoria)

Vivian Maier. Street Photographer 

VIVIAN MAIER- Street Photographer

La mostra al MAN di Nuoro, a cura di Anne Morin, realizzata in collaborazione con diChroma Photography, sarà la prima di Vivian Maier ospitata da un’Istituzione pubblica italiana.

Autoritratto,-Giugno-1953©Vivian-Maier_Maloof-Collection,-Courtesy-Howard-Greenberg-Gallery,-New-York_w

Bambinaia per le famiglie benestanti di New York e Chicago sino dai primi anni Cinquanta del secolo scorso, per oltre cinque decadi ha fotografato la vita nelle strade delle città in cui ha vissuto senza mai far conoscere il proprio lavoro. Ciò che ha lasciato è un archivio sterminato, con più di 150.000 negativi, una miriade di pellicole non sviluppate, stampe, film in super 8 o 16 millimetri, registrazioni, appunti e altri documenti di vario genere che la tata “francese” (la madre era originaria delle Alpi provenzali) accumulava nelle stanze in cui si trovava a vivere, custodendo tutto con grande gelosia. Confinato infine in un magazzino, il materiale è stato confiscato nel 2007, per il mancato pagamento dell’affitto, e quindi scoperto dal giovane John Maloof in una casa d’aste di Chicago.

Senza-titolo,-1954-©-Vivian-MaierMaloof-Collection,-Courtesy-Howard-Greenberg-Gallery,-New-York_w

Insieme a 120 fotografie tra le più importanti dell’archivio di Maloof, catturate tra i primi anni Cinquanta e la fine dei Sessanta, la mostra presenta anche una serie di dieci filmati in super 8 e una selezione di immagini a colori realizzate a partire dalla metà degli anni Sessanta. Privi di tessuto narrativo e senza movimenti di camera, i filmati fanno chiarezza sul suo modo di approcciare il soggetto, fornendo indizi utili per l’interpretazione del lavoro fotografico.

New-York,-NY,-Septembre-1953©-Vivian-MaierMaloof-Collection,-Courtesy-Howard-Greenberg-Gallery,-New-York_w

Gli scatti degli anni Settanta raccontano invece il cambiamento di visione, dettato dal passaggio dalla Rolleiflex alla Leica, che obbligò Vivian Maier a trasferire la macchina dall’altezza del ventre a quella dell’occhio, offrendole nuove possibilità di visione e di racconto. La mostra sarà inoltre arricchita da una serie di provini a contatto, mai esposti in precedenza, utili per comprendere i processi di visione e sviluppo della fotografa americana.

Thomas Hirschhorn. 3 “Easycollage” and 6 “Collage-Truth”

Con 3 “Easycollage” and 6 “Collage-Truth”, Thomas Hirschhorn trasforma la “project room” del Museo MAN in un ambiente provocatorio, carico di suggestioni e di contrasti visivi. Il progetto, a cura di Lorenzo Giusti, propone una serie di lavori di grandi dimensioni, più altri di più piccolo formato, realizzati tra il 2012 e il 2015, in cui servizi fotografici di moda convivono con immagini di guerra. I lavori di Thomas Hirschhorn intendono stimolare il pubblico a prendere consapevolezza del proprio bagaglio visivo, a fare i conti con la propria sensibilità, e ad avvertire la necessità di un pensiero critico elaborato rispetto al mondo dei media e, più in generale, rispetto alla realtà geopolitica e alle condizioni sociali della contemporaneità.

Il progetto 3 “Easycollage” and 6 “Collage-Truth” sviluppa il percorso di indagine sul collage come strumento di analisi critica portato avanti da Hirschhorn nel corso degli ultimi anni. Una ricerca a cui l’artista affianca sia lavori site specific, che rispondono a una precisa volontà di analisi critica della società (ambienti realizzati perlopiù con materiali poveri e oggetti d’uso comune), sia operazioni partecipative, che prevedono un coinvolgimento diretto del pubblico, come nel caso dei progetti della serie “Presence and Production”, come “Deleuze Monument” (Avignone, 2000), “Bataille Monument” (Kassel, 2002), “24h Foucault” (Parigi, 2004), “The Bijlmer Spinoza-Festival” (Amsterdam, 2009), “Gramsci Monument” (New York, 2013) e “Flamme éternelle” (Parigi, 2014).

Sardegna Reportage 2015

Ispirato al lavoro di Vivian Maier il concorso “Sardegna Reportage” 2015 era dedicato alla fotografia di strada (Street Photography), un genere che rivolge la propria attenzione alla vita negli spazi pubblici, e richiedeva la capacità di raccontare ambienti, persone, situazioni o contesti urbani della Sardegna di oggi attraverso il medium fotografico, concentrandosi sulla vita quotidiana, i cambiamenti di costume, le interazioni umane, lo spirito e le contraddizioni del nostro tempo. Coerentemente con quanto richiesto, le opere individuate dalla giuria si distinguono per la capacità di catturare situazioni curiose o dense di pathos e per il tempismo nel cogliere attimi significativi. Dei diversi lavori sono stati valutati le motivazioni originarie, i temi individuati, la forza comunicativa, l’attinenza al genere prescelto, oltre agli aspetti formali e di qualità delle immagini.

Matteo Melis_Cagliari, vita e costumi di una città del 2015_4

La commissione del concorso “Sardegna Reportage ha individuato quattro progetti tra i centouno presentati al Museo MAN da altrettanti concorrenti, segnalando in particolare il lavoro di Matteo Melis, “Cagliari, vita e costumi di una città del 2015”.

Gli altri progetti segnalati dalla commissione sono i reportage di Erik Chevalier, “Terra di nessuno”, di Bruno Olivieri, “Il desiderio”, e di Stefano Pia, “Kilometri Zero”. La commissione ha inoltre ritenuto opportuno attribuire una menzione speciale ad alcuni singoli scatti presentati dai fotografi Paolo Marchi, Gigi Murru, Virgilio Piras e Daniele Pischedda.

(DA: comunicato Museo MAN Nuoro-15 Luglio 2015)

 

FABBISOGNO DI SANGUE IN AUMENTO:

l’appello della Asl di Nuoro

Aumenta il fabbisogno di sangue nella ASL di Nuoro e la Direzione Sanitaria dell’Ospedale San Francesco lancia un appello alla popolazione:

«Donate: si tratta di un grande gesto di altruismo,

in grado di salvare molte vite umane».

Con l’arrivo dell’estate e dei turisti, aumenta nel Centro Sardegna il fabbisogno di sangue, per garantire l’attività all’interno delle Strutture sanitarie, ma anche per assicurare una vita “normale” ai pazienti talassemici seguiti dal Centro Trasfusionale aziendale.

In particolare si assiste ad un aumento delle richieste di fabbisogno di sangue proveniente dagli ospedali San Francesco e San Camillo, sopratutto dai reparti Chirurgici e Medici.

Per donare il sangue bisogna avere almeno 18 anni,

pesare più di 50 Kg ed essere in buone condizioni di salute.

L’invito che gli operatori lanciano ai cittadini, in particolare ai giovani, è quello di avvicinarsi alla donazione, in quanto, oltre ad un gesto di estrema generosità, potrebbe essere un occasione per fare anche un dettagliato controllo sul proprio stato di salute.

La Direzione del San Francesco ricorda ai numerosi donatori del Nuorese che il Centro Trasfusionale è aperto alla donazione tutti i giorni feriali dalle 8,00 alle 12.30.

Per informazioni è possibile contattare il Centro Trasfusionale di Nuoro

allo 0784 34725; 240 251

o di Sorgono allo 0784 623373-335-383.

(DA: comunicato Asl3 Nuoro-17 Luglio 2015)

24 LUGLIO 2015 ORE 24.00

LOC. “TANCAIDDA”

OROSEI

(DA: comunicato EVA 85 Orosei-16 Luglio 2015)

Dal 17 Luglio 2015 la scelta si fa via web

La ASL di Nuoro ha attivato il Servizio Online per la scelta e revoca del Medico di Base. Il servizio consente di poter effettuare la scelta e la revoca dal proprio pc, utilizzando la procedura online senza la necessità di presentarsi direttamente allo sportello.

La Scelta del Medico Online la possono effettuare esclusivamente gli assistiti muniti di Tessera Sanitaria con funzione di Carta Nazionale dei Servizi (TS-CNS), attivata in precedenza presso uno degli sportelli di scelta e revoca presenti nei Distretti della ASL di Nuoro.

Le variazioni della scelta del medico vengono immediatamente registrate nel server del Sistema Informativo Sanitario Regionale e sono attive in tempo reale. Il medico riceverà una immediata notifica dell’avvenuta scelta. A fine procedura l’assistito potrà stampare un riepilogo delle operazioni da consegnare al proprio medico.

  • Oltre alla scelta e revoca del Medico l’accesso al Servizio Online consente inoltre le seguenti operazioni:
  • consultazione e stampa dell’elenco dei medici di base disponibili;
  • consultazione delle informazioni fornite dai medici di base su orari, reperibilità, indirizzi degli ambulatori etc.;
  • consultazione dei propri dati di assistenza sanitaria di base (posizione anagrafica, eventuali esenzioni dal pagamento del ticket, attuale medico scelto etc.) presenti nella banca dati della ASL di Nuoro.

Dal lunedì al venerdì (esclusi festivi), dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00, è possibile richiedere ulteriori informazioni sul servizio di Scelta e Revoca del Medico online, attraverso il numero verde gratuito 800.33.66.11 da rete fissa, messo a disposizione dalla Regione Sardegna; da cellulare o dall’estero è invece possibile contattare il numero (+39) 070 2796301.

Per ulteriori informazione è possibile scrivere una mail all’indirizzo

sceltamedico@regione.sardegna.it.

(DA: comunicato Asl3 Nuoro-17 Luglio 2015)

“LE CHIC”

24 LUGLIO 2015 ORE 24.00

LOC. “TANCAIDDA”

OROSEI

(DA: comunicato LEVA 85-16 Luglio 2015)


NUOVI ORARI

GUARDIE MEDICHE TURISTICHE

La ASL di Nuoro comunica che, a far data dal 15 luglio, il servizio di Guardia Medica Turistica di Cala Gonone, Santa Lucia e Sos Alinos osserverà il seguente orario:

  • da lunedì a venerdì dalle ore 9.00 alle ore 24.00;

  • il sabato dalle ore 10.00 fino alle ore 8.00 del lunedì seguente.

Solo nei casi di particolare urgenza

è possibile ricorrere al Servizio

di Guardia Medica tradizionale.

Di seguito le sedi di Guardia Medica tradizionale

della costa orientale:

  • Siniscola, via Matteotti: tel. 0784 878320;

  • Posada, via Nazionale 113: tel. 3924387319;

  • Lodè, via SS. Annunziata: tel. 0784 899763;

  • Orosei, via Antonio Gramsci: tel. 0784 998096;

  • Loculi: tel. 3469846864;

  • Dorgali, via Umberto: tel. 0784 96521.

D’ordine del Commissario Straordinario

Dott. Antonio Angelo Canu

Resp. Servizio Cure Primarie ASL Nuoro

(DA: comunicato Asl3 Nuoro-14 Luglio 2015)

========================================

(testo integrale del Comunicato)

COMUNE DI OROSEI

(Provincia di Nuoro)

 ASSEMBLEA PUBBLICA

Venerdi 17 Luglio 2015 ore 11.00

Sala Consiliare

Si avvisa che l’amministrazione comunale ha concordato con i responsabili di Abbanoa un assemblea pubblica aperta a tutti i cittadini

L’incontro ha come obbiettivo principale, quello di avvicinare con approccio costruttivo il gestore ai cittadini, in cui Abbanoa si impegna è assicura massima disponibilità ad analizzare le problematiche esposte dai cittadini ed a fornire risposte concrete e veloci a tutte le istanze che le verranno presentate.

Durante l’assemblea verrà presentato un accordo quadro per venire incontro agli utenti che hanno ricevuto bollette pluriennali, con una forma di conciliazione che prevede;

  • A) Forme di pagamento vantaggiose per far si che il pagamento del servizio non gravi eccessivamente nelle tasche dei cittadini in un periodo di gravi difficolta economiche
  • B) L’applicazione della prescrizione quinquennale con procedure semplificate e gli eventuali importi residui dilazionati con piani straordinari di rientro, fino a sessanta rate mensili
  • C) La verifica puntuale delle posizioni relative alle bollette di importi elevati, in modo che si possa arrivare ad individuare le cause che hanno generato fatturazioni particolarmente onerose, trovando le soluzioni per poterle risolvere

Con il presente accordo Abbanoa si impegna ad istruire un dipendente del comune di Orosei, dottandolo di tutti gli strumenti necessari per poter dare una prima assistenza ai cittadini.

Abbanoa si impegna inoltre alla formazione di un conciliatore, figura indicata dal comune di Orosei, per arrivare in tempi brevi alla risoluzione di tutte quelle controversie complesse.

Impegnandosi anche, a non inviare, in futuro, fatture basate su consumi presunti, ma sulla base di letture certe dei contatori, misurazioni che saranno eseguite ogni sei mesi dai tecnici di Abbanoa, con strumentazioni che permettono di certificare in tempo reale i consumi effettivi e che rilevano automaticamente i consumi eccessivi dandone immediata comunicazione agli utenti ancora prima dell’invio delle bollette.

Il Sindaco

“La corruzione è la cancrena di un popolo”.

Papa Francesco lo ha gridato ad Asuncion, nel suo incontro con la società civile del Paraguay.

 Fraternità,giustizia,pace siano parole concrete, ha detto ancora il Papa rendendo omaggio all’esperienza delle “Reduciones” fondate dei Gesuiti in America Latina tra Seicento e Settecento.

E poi: se è stato possibile allora,perché non è possibile oggi costruire “una società più umana” in cui “tutti abbiano accesso ai beni necessari, nessuno escluso?”.

(DA: TelevideoRai.it-12 Luglio 2015)

 

17 Luglio 2015

  PRESENTAZIONE DEL

DISTRETTO CULTURALE NUORESE

– Atene della Sardegna.

Venerdì 17 luglio alle 10.30, nell’Auditorium della Camera di Commercio di Nuoro in via Papandrea 8, si terrà l’evento di lancio del Distretto Culturale del Nuorese – Atene della Sardegna, organizzato con la collaborazione del regista Salvatore Mereu

Saranno presenti e interverranno, oltre al regista, Agostino Cicalò (Camera di Commercio di Nuoro), Antonello Menne (Università Cattolica del Sacro Cuore), Francesco Timpano (Università Cattolica del Sacro Cuore), Roberto Bornioli (Confindustria Sardegna Centrale), Andrea Soddu (Sindaco di Nuoro), Marcello Fois, Lorenzo Giusti (MAN), Vanna Fois (Ilisso), Stefania Piras (Sindaco di Oniferi), Lorenzo Palermo (Ailun), Caterina Loi (Consorzio Universitario Nuorese), Giovanni Sedda (Portale Sardegna), Dario Giovannetti (Hotel Su Lithu), Nicola Pirina (Digital Champions, Make in Nuoro) e Massimiliano Troncia (Destination Sardinia Network).

Il Distretto Culturale del Nuorese (DCN) nasce dall’esigenza di far incontrare le numerose realtà culturali e produttive del Sistema Territoriale Nuorese, che con il capoluogo comprende i comuni di Bitti, Dorgali, Mamoiada, Oliena, Oniferi, Orani, Orgosolo, Orotelli, Orune, Osidda e Sarule. Un territorio contraddistinto da forti elementi di omogeneità sotto il profilo delle tradizioni culturali e delle dinamiche socio-economiche, con un passato glorioso – quello dell’”Atene della Sardegna“, come raccontato dal Premio Nobel Grazia Deledda – e nuovi attrattori distintivi che ben si prestano oggi a una caratterizzazione di tipo distrettuale.

Strutturato sulla base dei modelli europei di successo, il Distretto mira a creare una policy comune alle singole realtà con i seguenti obiettivi:

  • tutelare e valorizzare il patrimonio culturale del territorio;
  • rilanciare la produttività del Nuorese nell’ottica europea della crescita smart;
  • sostenere e rinnovare il settore delle industrie culturali creative nel nuorese.

In occasione dell’evento verranno illustrate le tappe dell’iniziativa nel suo complesso e lo stato dell’arte sulle azioni intraprese sinora.

Il progetto è promosso dall’Associazione Distretto Culturale del Nuorese, di cui fanno parte la Camera di Commercio di Nuoro, l’Associazione Dialogo e Rinnovamento, il Comune di Nuoro, ASCOM – Confcommercio di Nuoro, Confindustria Sardegna Centrale, Confapi Sardegna NU-OG, Legacoop Nuoro e Ogliastra e Confesercenti Nuoro e Ogliastra.

Per maggiori informazioni:

distretto.culturale@nucamcom.it 

comunicazione@distrettoculturaledelnuorese.it

0784/242536

(DA: comunicato Comunicazione cam/com-Nu-13 Luglio 2015)

Chiusura Commissione Patenti di guida

L’Azienda Sanitaria di Nuoro comunica che la Commissione Medica Locale per le patenti speciali rimarrà chiusa martedì 14 luglio.

L’attività della Commissione riprenderà nella giornate di martedi 21 luglio e martedì 28 luglio 2015.

(DA: comunicato Asl3 di Nuoro-9 Luglio 2015)

Pellegrinaggio dal Cristo Miracoloso

nella Chiesa Parrocchiale del paese

al Cristo del Monte Tuttavista

Cristo del Tuttavista- (foto Tommaso Sale che ringrazio)

Parrocchia SS. Crocifisso- Comitato Los Milagros

Venerdi 10 luglio alle ore 19.30

presso la ”Domo nostra”

in località Finutti a Galtellì, sarà inaugurata la mostra d’arte ”Espressioni artistiche dalla realtà all’immaginario nei luoghi deleddiani”.

La mostra è curata dalla neonata Associazione “Azovios-amici di Grazia Deledda”, che nasce proprio per favorire incontri (Azovios) culturali attraverso la valorizzazione dei luoghi del narrato delle opere della Deledda, e soprattutto per stimolare e formare le nuove generazioni verso l’acquisizione di una maggiore consapevolezza e importanza che la cultura, in tutte le sue espressioni (arte, musica, tradizioni, artigianato artistico o tradizionale, storia e ricerca ecc.), riveste nella crescita sociale sia delle singole comunità che della società in generale.

Marco Camedda-1999- Grafica a china su cartoncino bianco: Ritratto di Grazia Deledda

 L’Associazione raccoglie l’adesione di soci dei paesi della Valle del Cedrino e che hanno individuato la ”Domo nostra” come sede amministrativa, perché da anni è luogo di incontri e confronti culturali con artisti isolani ed europei.

La mostra vedrà la partecipazione di artisti ”veterani” come Giovanni Canu, Pier Paolo Piredda e Zizzu Pirisi, già allievi del critico d’arte e antropologo nuorese Raffaello Marchi e i giovani Sara Chisu, Luca Cosseddu, Francesco Pirisi e Giusi Delogu.

Gli artisti: Mariella Manca e Roberto Ziranu vantano già con le loro opere, la presenza in tante mostre personali e collettive. La fotografa Giovanna Ungaro esporrà alcuni ”ritratti” dei luoghi deleddiani di Galte.

La mostra sarà inaugurata dal sindaco di Galtellì Giovanni Santo Porcu, la presentazione della Collettiva d’arte sarà curata da Bianca Laura Petretto, giornalista, esperta d’arte contemporanea, curatrice di mostre e direttore artistico del B&B museo di arte contemporanea Italia Colombia con sede a Collinas.

Ad arricchire la manifestazione ci saranno i canti e le musiche del Coro femminile Intrempas e del Trio Etnos di Orosei , i brani tradizionali dell’antica diocesi di Galtellì eseguiti dallo storico gruppo SosCantores de Garteddi , inoltre l’attore Gavino Poddighe presenterà alcune suggestive letture .

(DA: sito istituzinale Comune di Galtellì-9 Luglio 2015)

Nuoro, Giovedì 9 luglio 2015

Auditorium Biblioteca “S. Satta”, ore 18,30

Presentazione del romanzo di Bianca Pitzorno

“La vita sessuale dei nostri antenati”

Presenta il libro: Anna Saderi

Coordina:

Vannina Mulas Commissario Consorzio S. Satta

Sarà presente l’Autrice.

In collaborazione con la Libreria Novecento di Nuoro

LA VITA SESSUALE DEI NOSTRI ANTENATI, spiegata a mio cugina Lauretta che si vuol credere nata per partenogenesi. 456 pagine, destinate a un pubblico adulto.

Dopo alcune biografie finalmente un’opera di fiction sulle donne e per le donne. Una sorta di autobiografia della mia generazione, nata nel secondo dopoguerra. Ma anche una collana di storie, incastrate come matriosche, di donne dal destino diverso nel corso di quattro secoli.

La storia di una famiglia italiana di provincia, quasi una saga, che copre un periodo dalla fine del Cinquecento agli anni Settanta del Novecento. Racconta le vicende sentimentali, matrimoniali, riproduttive e dunque sessuali, nonostante di questo nessuno parli, delle antenate della protagonista Ada Bertrand.

Racconta di quella che sembra una famiglia ‘normale’, anche se pian piano si scopre che niente è quello che sembra e che ‘le famiglie normali non esistono’.

Racconta di quanto sia stata difficile la vita delle donne prima della grande rivoluzione sessuale degli anni Sessanta/Settanta, ma di quanto in fondo continui ad essere difficile ancora oggi.

E’ una storia di famiglia dove quasi nessuno è allevato dai propri genitori. E’ una storia di ‘gender’ e ‘transgender’. E una storia di autoanalisi, dove Ada crede di essere donna ragionevole, e si lascia travolgere dall’irrazionale. Ci sono molti sogni importanti. C’è molto di quello che la mia generazione ha letto e amato al liceo classico. Ci sono pittori e pitture. Ritratti a olio e fotografie. C’è il colloquio con i propri morti, anzi con le proprie morte. Ci sono medium del passato e del presente.

C’è il fatto che il lettore capisce molte cose, molti segreti, che non sono detti esplicitamente e che i personaggi non capiranno o non sapranno mai come spesso capita nella vita.

Bianca Pitzorno, Sassari 1942, laurea in lettere classiche, master in scienza delle comunicazioni, ha lavorato come archeologa, come produttrice di programmi culturali e per ragazzi alla Rai e alla Televisione Svizzera, ha scritto sceneggiature televisive e cinematografiche e testi per canzoni. Dal 1970 a oggi ha pubblicato più di quaranta tra saggi, biografie e romanzi, questi in prevalenza destinati ai bambini e ai ragazzi, che la amano molto e continuano a leggerla anche una volta cresciuti. Tra le sue ultime opere Le bambine dell’Avana non hanno paura di niente (Il Saggiatore, 2006), Giuni Russo. Da Un’estate al mare al Carmelo(Bompiani, 2009), Vita di Eleonora d’Arborea (Mondadori, 2010). Vive e lavora tra Alghero e Milano.

(DA: comunicato della Biblioteca Satta di Nuoro-7 Luglio 2015)

UN NUORESE ALLA VICEPRESIDENZA

NAZIONALE DELL’AIRESPSA

Stralcio del manifesto che pubblicizzava l'iniziativa dell'AIRESPSA dove, a fine dei lavori, sono state rinnovate le cariche di governo dell’Associazione della quale è stato eletto, per i prossimi tre anni, l'Ing. Raffele Gregu

L’Ing. Raffaele Gregu, Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione dell’ASL di Nuoro, già Coordinatore Regionale, è stato chiamato alla carica di vicepresidente nazionale dell’AIRESPSA (Associazione Italiana Responsabili Servizi Prevenzione e Protezione in Ambiente Sanitario), che rappresenta la maggior parte dei Responsabili operanti nelle Aziende Sanitarie ed è presente in tutte le Regioni italiane.

Annualmente l’Associazione, in collaborazione con FIASO (Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere) ed altri Enti Nazionali, organizza la scuola per addetti del settore sanitario in ambito di sicurezza nei luoghi di lavoro.

Quest’anno l’iniziativa si è svolta a Pesaro e, a conclusione dei lavori, sono state rinnovate le cariche di governo dell’Associazione.

Un consistente riconoscimento è andato al gruppo della Sardegna, che ha visto eletti diversi componenti dell’assise nazionale per i prossimi tre anni.

Il Dott. Antonio Piga, Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione dell’AOU di Sassari, e la Dott.ssa Anna Laura De Biasio, del medesimo Servizio, sono entrati a far parte del Direttivo nazionale.

Il Dott. Francesco Fodde, Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione dell’ASL di Olbia, è stato eletto tra i sindaci revisori.

L’Ing. Francesco Perseu, Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione dell’ASL di Sanluri, farà parte del collegio dei probiviri.

L’AIRESPSA da oltre 10 anni è, in sanità, lo spazio di confronto tra le molte esperienze acquisite in questi anni tra gli addetti e responsabili dei Servizi Prevenzione e Protezione, e intende valorizzare la sicurezza dei lavoratori nella sanità anche come elemento fondamentale per offrire un migliore servizio ai cittadini, con una riduzione delle giornate lavorative perse per infortunio, o – ancora – una “sanità più sana”, con la riduzione delle patologie professionali acquisite dai lavoratori delle diverse aziende.

La presenza di tanti dirigenti sardi nel Direttivo conferma una tradizione e una sensibilità per la cultura della sicurezza e della salute dei lavoratori ormai radicate anche nell’Isola.

(DA: Comunicato Asl3 Nuoro-26 Giugno 2015)

“Non ci sono leader a vita. Questo avviene nei Paesi dove c’è la dittatura”.

Lo ha affermato Papa Francesco durante l’udienza per ‘Rinnovamento dello Spirito Santo’.

“L’unico insostituibile nella Chiesa è lo Spirito Santo e l’unico Signore è Gesù Cristo”, ha sottolineato Francesco, che poi ha aggiunto.” Tutti i servizi nella Chiesa è conveniente che abbiano una scadenza”.

Infine il richiamo:

“Il potere porta alla vanità, il diavolo entra sempre dal portafogli, è questa la porta di ingresso”.

Il Pontefice, nel corso dell’udienza, ha anche rimarcato l’esigenza per la Chiesa di non fermarsi: altrimenti “si corrompe”.

(DA: TelevideoRai.it)-3 Luglio 2015)