Vai ai contenuti

NONSOLOBARONIA: Blog di Marco Camedda

LA NOSTRA "PIAZZETTA VIRTUALE" DOVE CI SI INCONTRA TRA BUONI AMICI

Archivio

Categoria: camera di commercio

“BANDO PER LA CONCESSIONE DI VOUCHER ALLE IMPRESE

A SUPPORTO DELL’ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO”

Nell’ambito del progetto Alternanza Scuola-Lavoro è stato reso noto il bando per contributi/voucher alle imprese, finalizzato ad accrescere la qualità e l’efficacia dei percorsi di alternanza, promuovendo il coinvolgimento delle imprese.

Si tratta di un bando a sportello rivolto alle imprese del nostro territorio che ospitano studenti in contesti di alternanza scuola-lavoro. Le finalità e gli obiettivi sono quelli di favorire la co-progettazione tra scuole e imprese per percorsi di qualità, incentivare l’inserimento di giovani studenti, sostenere il coinvolgimento delle imprese e assicurare la formazione dei tutor aziendali che assistono gli studenti impegnati nei percorsi.

La dotazione finanziaria messa a disposizione dall’ente camerale per il presente bando è pari a € 76.800,00 per l’anno scolastico 2017/2018. Questo tipo di agevolazione non si configura come un aiuto di Stato, poiché le imprese che lo percepiscono svolgono un ruolo sociale a favore degli studenti, ricevendo fondi pubblici per favorire il raccordo tra la scuola e il mondo del lavoro.

Il bando prevede il riconoscimento di un contributo a fondo perduto di importo pari a 500 euro per le imprese che ospiteranno uno studente mentre, per quelle che ne ospiteranno più di uno, il valore del voucher sarà di 700 euro. La medesima impresa ha facoltà di presentare ulteriori richieste di contributo per diversi percorsi di alternanza ma l’importo del voucher si ridurrà a euro 200 per percorsi che coinvolgono un solo studente e a euro 280 per percorsi che coinvolgono più studenti.

Le domande di contributo possono essere presentate

a partire dalla data di pubblicazione del presente bando sino al 30/07/2018.

Tutta la modulistica e le istruzioni relative al bando

sono disponibili sul sito della CCIAA di Nuoro

(DA: Camera di Commercio NU/OG)

(DA: comunicato Camera di Commercio NU/OG-24 Novembre 2017)

“AUTUNNO IN BARBAGIA”

Conosci il cuore della Sardegna?

Si rinnova l’appuntamento con la manifestazione Autunno in Barbagia, mostra itinerante della tradizione barbaricina, divenuta ormai la bandiera dell’autunno in Sardegna.

Il circuito comprende 32 paesi della provincia di Nuoro, che si occuperanno di organizzare tanti eventi dedicati ad arte, storia, folklore, artigianato ed enogastronomia, in vetrina nelle tipiche “corti” delle antiche dimore isolane. Gli eventi si articoleranno durante sedici week end da settembre a dicembre. Quattro i nuovi centri che da quest’anno arricchiranno il circuito: Ottana, Orotelli, Oniferi ed Ortueri.

Alla conferenza stampa di presentazione dell’evento, che si è svolta il 28 luglio 2017 presso gli uffici dell’Assessorato del Turismo, Artigianato e Commercio, hanno presenziato l’Assessora Barbara Argiolas, il Presidente della Camera di Commercio di Nuoro, Agostino Cicalò, ed il Presidente dell’Azienda Speciale Aspen, Vincenzo Cannas. Presenti anche gli altri partner ufficiali della manifestazione, che hanno confermato il proprio supporto a questa importante iniziativa: Banco di Sardegna, Tirrenia e Moby e Grimaldi Lines.

“Nonostante le difficoltà legate alle ipotesi di accorpamento del sistema camerale regionale, anche quest’anno siamo riusciti ad organizzare questa importante manifestazione, punto di riferimento per il turismo fuori stagione, e non solo nel territorio regionale “ ha dichiarato il Presidente della CCIAA di Nuoro, Agostino Cicalò.

Autunno in Barbagia – dice l’assessora del Turismo, Artigianato e Commercio Barbara Argiolas – nell’arco dei suoi quattro mesi, riesce a integrare l’offerta balneare per i mesi di settembre e ottobre, e lo fa creando un collegamento ormai strutturato tra coste e zone interne. Per novembre e dicembre invece si rivolge per lo più al mercato interno turistico sardo, soprattutto del sud Sardegna, ottenendo riscontri importanti. Autunno in Barbagia è soprattutto un progetto culturale, che mette in risalto l’identità e l’eccellenza dei territori, grazie all’apporto e al grande lavoro di tutti i Comuni coinvolti: le comunità aprono le porte di casa ai visitatori, in un progetto di autentica sussidiarietà che coinvolge un pezzo importante di Sardegna. La sfida, e siamo al lavoro per coglierla già dal prossimo anno, è quella di anticipare e riuscire a programmare per tempo perché prodotti come Autunno in Barbagia, grazie a tutte le forze coinvolte e all’esperienza di questi anni, hanno tutte le caratteristiche per essere attrattori.”

Rispetto alle precedenti edizioni vanno registrate alcune novità- ha dichiarato il Presidente dell’Azienda Speciale ASPEN, Vincenzo Cannas, come la crescita del numero dei paesi del circuito: sono ben 32 i Comuni che hanno aderito alla manifestazione, a differenza dei 28 degli anni scorsi, testimonianza del notevole sviluppo dell’evento.

In alcuni paesi abbiamo riscontrato, con soddisfazione, un miglioramento tra le attività proposte, dove il cuore delle iniziative sono sempre gli antichi cortili, che per l’occasione ospitano le tradizioni secolari. Le amministrazioni comunali hanno sempre un occhio di riguardo alla riscoperta dei valori e dei riti quotidiani di una volta: le massaie impastano il pane e i dolci per la famiglia, ricamano con maestria gli abiti tradizionali, mentre gli uomini pigiano le uve appena raccolte, gli artigiani lavorano con precisione e cura la ceramica, il ferro battuto e la filigrana, e i falegnami si dedicano all’intaglio del legno. Tutte queste attività rappresentano ciò che il pubblico ama di Autunno in Barbagia”.

L’edizione 2016 ci ha regalato tante soddisfazioni –continua Cicalò. Siamo arrivati a circa 500mila visitatori, con oltre il 20% di visitatori nazionali ed esteri, con una crescita di quasi il 10% rispetto al 2015, il coinvolgimento di più di 1.750 imprese e circa 8,5 milioni di vendite dirette. L’obiettivo che ci siamo posti per questa nuova edizione, insieme alle amministrazioni comunali, è quello di attrarre un numero sempre maggiore di visitatori presentando prodotti di alta qualità, all’insegna della tradizione”.

Giannina Balia, Capo Area Nuoro Banco di Sardegna: “La nostra è la banca del territorio, e siamo ben felici di essere partner dell’iniziativa per il terzo anno consecutivo, sostenendo il circuito con una parte attiva all’interno degli eventi. Realizzeremo anche quest’anno la carta di credito ricaricabile con la grafica di Autunno in Barbagia, che l’anno scorso ha avuto molto successo. Inoltre saremo presenti in alcuni dei paesi con un nostro camper, dove si potranno ricevere informazioni sui prodotti bancari e sulle agevolazioni per le imprese. Anche quest’anno, inoltre, realizzeremo alcuni incontri incentrati sulle tematiche care ai nostri imprenditori.

Roberto Patrizi direzione commerciale Onorato armatori (Moby e Tirrenia) ha dichiarato: “Continuiamo a sostenere il circuito di eventi barbaricini mettendo a disposizione sui siti web delle nostre compagnie le informazioni promozionali. Anche sulle nostre navi sono presenti dei servizi informativi a favore dei turisti che vogliano saperne di più su questa importante manifestazione, che consente di far conoscere ai visitatori anche le zone interne della Sardegna in mesi diversi da quelli dedicati al turismo balneare”.

Elena Bilardi, in rappresentanza del partner Grimaldi ha dichiarato: “Proseguiamo volentieri la partnership con il circuito di Autunno in Barbagia, ci piace l’idea di investire in un evento importante e amato come questo. La nostra compagnia sta crescendo, insieme al flusso di passeggeri, e speriamo che, anche in occasione degli appuntamenti di ottobre e novembre si confermi un buon numero di presenze. Noi forniamo ai turisti informazioni dirette sulle navi e attraverso i canali social e il sito web e a bordo consegniamo con piacere i pieghevoli informativi con i programmi delle manifestazioni”.

L’intensa attività di comunicazione promossa dalla Camera di Commercio e dall’Aspen si suddivide tra strumenti tradizionali e strumenti innovativi, con una forte e costante presenza sul web, affiancando al sito ufficiale della manifestazione (www.cuoredellasardegna.it) i vari canali social (Facebook, Twitter e Instagram) attraverso i quali coinvolgere in maniera diretta i visitatori e tutti coloro che abbiano interesse a scoprire questa importante manifestazione.

La scorsa edizione –continua il Presidente Cicalò- abbiamo rilevato un’ottima risposta sui canali social della manifestazione: esiste una vera e propria community di appassionati che, attraverso fotografie e racconti real-time, è riuscita a rendere interessante Autunno in Barbagia anche per il target dei giovani-giovanissimi e raggiungibile con uno smartphone da tutto il mondo. Sempre più di frequente ci si da appuntamento nel web, magari scambiando qualche commento sulle foto pubblicate, e poi ci si incontra ad Austis o Belvì, per esempio, per passare insieme il weekend, scoprendo nuovi sapori e chiacchierando con gli artigiani dei nostri paesi. Abbiamo pubblicato su Facebook alcuni video che mostrano in diretta la realizzazione de ‘sos durchicheddos nugoresos’ (i dolci nuoresi), per esempio, raggiungendo più di 100.000 visualizzazioni, oppure ‘is caschettes’ di Belvì, o la preparazione della ricotta, la vendemmia, l’artigiano al lavoro, il rito del matrimonio: insomma, la tradizione, nel senso più ampio del termine, è sempre una ricetta vincente”.

Autunno in Barbagia anche quest’anno parla in limba, con uno slogan che invita a conoscere il cuore della Sardegna: “A lu connosches su coro de sa Sardigna?”.

Andiamo a scoprirlo insieme, in autunno!

(DA: Camera di Commercio NU/OG: 28 Luglio 2017)

(DA: Camera di Commercio NU/OG)

Autunno in Barbagia

2 Settembre-18 Dicembre 2016

La XVI edizione parla in limba:

 

Dal 2 settembre al 18 dicembre, tutti i fine settimana, i paesi del cuore della Sardegna apriranno le porte a turisti e visitatori: al via la 16esima edizione di Autunno in Barbagia, iniziativa progettata e promossa dalla Camera di Commercio di Nuoro e dalla Azienda Speciale Aspen.

Saranno 28 le amministrazioni comunali che si occuperanno di organizzare tanti eventi dedicati ad arte, storia, folklore, artigianato ed enogastronomia, in vetrina nelle tipiche “corti” delle antiche dimore isolane.

Agostino Cicalò, Presidente Camera di Commercio di Nuoro – “Ant a bastare chimbe sensos pro connòschere su coro de sa Sardigna?”: quest’anno Autunno in Barbagia parla “in limba”, con una visual dedicata ai 5 sensi, al profumo del mosto, alle note dei cori e dei tenores, alla morbidezza delle colline ricche di vigneti, al gusto della ricotta delicata, in una cornice naturalistica e archeologica unica al mondo.

Nonostante i tagli al diritto annuale, e l’incerta situazione normativa che riguarda le Camere di commercio d’Italia, continuiamo a investire su un progetto capace di restituire, moltiplicandole, le risorse che riceviamo dalle stesse imprese. Anche quest’anno abbiamo realizzato un’intensa campagna di comunicazione, dalla produzione dei materiali tradizionali – cartellonistica, locandine, spot radio e tv, riviste dei vettori aerei e navali, riviste di settore – ad una comunicazione sempre più “social”.

“L’edizione 2015 ci ha regalato tante soddisfazioni –afferma Vincenzo Cannas, Presidente dell’Aspen di Nuoro- siamo arrivati a circa 450mila visitatori, sardi, dal resto d’Italia e dall’estero, con una crescita del 10% rispetto al 2014, il coinvolgimento di più di 1.500 imprese e circa 8 milioni di vendite dirette. L’obiettivo che ci siamo posti per questa nuova edizione, insieme alle amministrazioni comunali, è quello di attrarre un numero sempre maggiore di visitatori presentando prodotti di alta qualità, all’insegna della tradizione”.

Anche i partner del circuito hanno preso parte alla presentazione:

Francesco Morandi, Assessore regionale del turismo, artigianato e commercio

“Una manifestazione importantissima e strutturata che sconfina dall’estate e finisce in inverno, un vero esempio di come si può costruire un evento attrattivo nelle zone interne nei periodi di spalla.

La Sardegna ha molti prodotti turistici da proporre in ogni stagione, svariate sono le motivazioni di viaggio e tanti i temi da promuovere per 12 mesi all’anno – ha continuato Morandi – per questo puntiamo con decisione su eventi che funzionano come quello organizzato dalla Camera di Commercio di Nuoro, dall’Aspen e da ben ventotto comunità locali, all’interno di una programmazione e di una strategia coordinata a livello regionale”. I tradizionali appuntamenti con l’accoglienza delle zone interne dell’isola inizieranno il primo fine settimana di settembre a Bitti per concludersi il 16 dicembre a Orune. “Autunno in Barbagia rappresenta anche uno straordinario vantaggio dal punto di vista economico – ha concluso l’assessore – che renderà visibile una Sardegna meno conosciuta ma carica di tradizioni e identità, caratteri fondamentali della qualità della vita nell’isola ricercati dai turisti di tutto il mondo”.

Roberto Cugia, Responsabile Pianificazione Marketing Banco di Sardegna

Come ormai è tradizione, il Banco di Sardegna è partner di Autunno in Barbagia. In questa edizione, oltre agli info point sui principali prodotti e servizi, come mutui, prestiti personali e finanziamenti per il settore agrario, il principale istituto di credito dell’isola offrirà alle imprese partecipanti, a condizioni particolarmente favorevoli e con canone gratuito per i primi sei mesi, i Pos con modalità Gprs in grado di ricevere i pagamenti a mezzo bancomat e carta di credito. Inoltre, sarà emessa una carta prepagata dedicata all’evento da offrire gratuitamente ai partecipanti. Infine, il Banco organizzerà alcune tavole rotonde dedicate alle principali tematiche economiche del territorio.

Cristiana Mura, Tiscali

Il valore aggiunto della nostra partecipazione ad Autunno in Barbagia è la collaborazione tra due realtà sarde, in particolare abbiamo cercato di contribuire nelle attività di comunicazione, sia a livello locale che nazionale e speriamo di replicare il successo degli anni scorsi e rinnovare anche nel futuro questa bella collaborazione.

Roberto Patrizi, Tirrenia e Moby

Crediamo molto in questi eventi e anche quest’anno abbiamo accolto l’invito a fornire il nostro supporto alla promozione del territorio. In particolare abbiamo previsto nel nostro sito una sezione dedicata agli eventi che ospita il calendario di Autunno in Barbagia e stiamo pensando di proporre delle tariffe particolari per le diverse tappe autunnali.

Eugenio Cossu, Grimaldi

Con Autunno in Barbagia scopriamo territori bellissimi e inaspettati: i visitatori possono vivere le tradizioni dei piccoli centri dell’interno dell’Isola, entusiasmandosi. Partecipiamo sempre con interesse a queste iniziative orientate alla destagionalizzazione, impegnandoci nel nostro settore

(DA: comunicato Camera Commercio NU/OG- 3 Agosto 2016)

CONFERENZA STAMPA:

MAKE IN NUORO inaugura il 

FAB LAB della SARDEGNA CENTRALE

Venerdì 1 Luglio ore 10.30-Via P. Paoli n. 2 – Nuoro

Make in Nuoro, il FabLab della Sardegna Centrale, “scalda i motori” e il 1 luglio, alle ore 12.00, si presenta al pubblico.

Ad aprire la conferenza, il Presidente della Camera di Commercio di Nuoro Agostino Cicalò e il Presidente dell’Ailun Lorenzo Palermo, che hanno fortemente voluto il progetto. Prenderanno parte ai lavori anche l’Assessore della Programmazione e del Bilancio Raffaele Paci, l’Assessore all’Industria Maria Grazia Piras, l’Assessore del Turismo, Artigianato e Commercio Francesco Morandi e il team leader Nicola Pirina.

La Sardegna centrale, dal forte carattere identitario, oltre che per le bellezze naturali e l’intensa produzione culturale, è nota per il manifatturiero di qualità e la preziosa produzione artigianale intrisa di tradizione. In un periodo di forte crisi globale, la CCIAA di Nuoro, consapevole del suo ruolo, ha deciso di investire e di scommettere sull’innovazione materiale e immateriale a favore delle imprese che, nel territorio, sfidano se stesse e il mercato, per continuare a esistere e affermare il made in Sardinia nel mondo.

In questo scenario, prende vita il fab lab Make in Nuoro che si pone come luogo di innovazione dei processi e prodotti delle PMI sarde, accogliendo le necessità di cambiamento delle aziende, offrendo loro le opportunità derivanti dai processi di digitalizzazione, per essere sempre più competitive in un mercato globale.

È con questo impegno che il fab lab Make in Nuoro si presenta al territorio sardo, offrendo spazi, conoscenze e strumentazioni (device elettronici, macchine CNC (computer numerical control) attrezzatura classica per lavori artigianali, macchine utensili per lavorazioni più complesse, etc..) per permettere alle imprese di innovare e implementare i propri processi e prodotti, di fare ricerca, di realizzare manufatti con materiali diversi e con nuove tecnologie, dalla stampa 3D al taglio plotter, dall’incisione alla fresatura, sino all’introduzione all’automazione robotizzata, simulando i processi industriali necessari per il futuro del processo produttivo sardo.

E non a caso l’inaugurazione di Make in Nuoro, si terrà a conclusione di un percorso formativo dedicato alla fabbricazione digitale per le imprese e organizzato in 3 giornate, il 28, 29, 30 giugno, dalle ore 9.00 alle 18.00.

Si tratta di 5 workshop che hanno come obiettivo quello di mostrare le opportunità derivanti dalle nuove tecnologie di fabbricazione digitale e dai nuovi approcci progettuali: dalla lavorazione dei metalli dolci al legno, passando per le molteplici opportunità offerte dalla prototipazione elettronica – IoT (Internet of Things) – a quelle delle innovative stampanti 3D, sino a scoprire i diversi ambiti di intervento della lavorazione ibrida di materiali differenti.

Oltre 50 le imprese che hanno mostrato interesse a partecipare ai workshop iscrivendosi alla call. Una risposta interessante da parte del territorio che guarda incuriosito alle opportunità di formazione e innovazione offerte dalla Camera di Commercio di Nuoro e che è pronto a mettersi in gioco per affiancare ai processi tradizionali, gli inattesi risultati del nuovo dotandosi di nuovi punti di vista.

È questo solo il primo percorso formativo realizzato da Make in Nuoro che si impegna, contestualmente, a promuovere la cultura dell’innovazione sul territorio, stimolando le energie creative attraverso un modello di apprendimento basato sul “fare”. Il tutto, in linea con la natura stessa dei fab lab, puntando sempre alla condivisione, allo scambio dei saperi e delle conoscenze, luogo adatto per incontrare esperti, innovatori e makers, consolidare il rapporto tra innovazione e realtà locali, stimolo per la nascita di nuove imprese e progetti creativi.

Appuntamento, dunque, venerdì 1 luglio alle ore 10:30 per la conferenza stampa e alle ore 12:00 per l’apertura al pubblico e l’inaugurazione del fab lab Make in Nuoro.

(DA: comunicato CCIAA Nuoro-29 Giugno 2016)

“Qualità e Qualificazione

delle filiere del Made in Italy”

La Camera di Commercio di Nuoro e la sua Azienda Speciale ASPEN, nell’ambito di un progetto nazionale coordinato da Unioncamere, hanno attivato il Servizio “Qualità e Qualificazione delle filiere del Made in Italy”, al fine di fornire alle imprese del territorio uno strumento strategico per migliorare e valorizzare i propri prodotti, servizi e competenze.

In una situazione di mercato nella quale emerge sempre più la necessità di differenziare e dare valore alle produzioni, il sistema Camerale Nazionale ha elaborato, in linea con quanto previsto dal ministero competente, alcuni importanti sistemi di qualificazione che, in modo semplice ed efficace, offrono alle aziende un elemento di vantaggio in più. L’obiettivo è quindi quello di stimolare le imprese a certificare la qualità della produzione, garantendo elevati standard di prodotto e di servizio affiancati in questo dalle Camere di Commercio.

In tale ottica la CCIAA di Nuoro ha già realizzato due giornate formative e avviato l’iter di qualificazione per alcune imprese locali aderenti al progetto. In questa fase sperimentale, la Camera di Commercio di Nuoro dopo aver attivato le giornate formative propedeutiche alla qualificazione ha avviato la qualificazione gratuita delle imprese che hanno partecipato alle giornate formative del 5 e del 10 maggio scorso ed hanno aderito al progetto.

Da oggi è a disposizione delle imprese un presidio interno alla Camera di Commercio di Nuoro cui rivolgersi per ricevere ogni informazione per conoscere il progetto e poter aderire. Di fatto, presso gli uffici di via Papandrea n.8 a Nuoro, le imprese potranno accedere ad un servizio di informazione, orientamento e assistenza tecnica relativo a quattro differenti marchi di qualificazione.

Uno è relativo alla sostenibilità ambientale che ha assunto una valenza crescente per i consumatori; e che si dettaglia in un sistema di qualificazione per la sostenibilità dei prodotti agroalimentari – “Green care” – in grado di aiutare le imprese nel controllo e monitoraggio dei propri consumi energetici, valorizzare i prodotti grazie alle indicazioni in etichetta delle performance ambientali e migliorare l’immagine dell’azienda.

Invece, nell’ambito dell’edilizia sostenibile è disponibile un sistema di qualificazione per le imprese edili che si impegnano a realizzare interventi improntati alla sostenibilità, all’innovazione e all’efficienza. In tal modo il sistema di qualificazione consente alle imprese aderenti di ottenere maggiore visibilità attraverso l’inserimento dell’impresa nel Registro delle Filiere Qualificate gestito dal sistema camerale, di utilizzare il certificato di rating e del marchio nelle attività commerciali, di partecipare ad attività promozionali in Italia e all’estero organizzati dal sistema camerale e, certamente, di migliorare l’immagine aziendale.

Sono questi i vantaggi previsti anche per il sistema di qualificazione del settore nautico, “Origin & blue innovation”, pensato per contribuire al rilancio di tutta la filiera nautica in un mercato dinamico e globale. Tale sistema è rivolto alle imprese che si occupano di progettazione e realizzazione di imbarcazioni, componentistica per il settore nautico e fasi di processo, oltre a coloro che offrono servizi di manutenzione e riparazione di imbarcazioni.

Infine, certamente di grande rilievo per il nostro territorio, è possibile richiedere il marchio Ospitalità Italiana, certificazione promossa dalle Camere di Commercio d’Italia e Unioncamere, coordinata da ISNART (Istituto Nazionale Ricerche Turistiche) che si pone come obiettivo valutare l’offerta ricettiva e ristorativa di qualità in Italia.

I vantaggi in questo caso sono molteplici. Si tratta di riconoscere e sviluppare la qualità del servizio e della gestione, dare indicazioni oggettive ai clienti, fornire elementi di miglioramento agli operatori, incoraggiare la collaborazione tra gli stakeholder del sistema turistico e creare nuove opportunità di promozione.

Il nuovo servizio dedicato alla certificazione delle aziende che fanno parte di importanti settori produttivi del nostro territorio è un’ottima occasione di crescita, di promozione e valorizzazione dei prodotti di qualità.

Tutti gli operatori interessati sono invitati a contattare gli uffici della CCIAA di Nuoro ai seguenti contatti:

Roberto Sau 0784 33717, Valeria Loi 0784 242507 e Jessica Contieri 0784 242503.

(DA: comunicato NU/OG-25 Maggio 2016)

PROGETTO

“Qualità e qualificazione delle filiere del Made in Italy”:

giornata illustrativa 5 maggio 2016

La Camera di Commercio di Nuoro e la sua Azienda Speciale ASPEN hanno aderito al progetto “Qualità e qualificazione delle filiere del Made in Italy”, coordinato da Unioncamere Nazionale. 

Si tratta di un nuovo Servizio attivato dalla Camera di Commercio di Nuoro a supporto delle imprese del territorio ed è rivolto a tutte quelle realtà produttive che vedono nella certificazione volontaria uno strumento strategico per migliorare, valorizzare e differenziare i propri prodotti, servizi e competenze.

Per approfondire ed illustrare il progetto sarà realizzata una giornata illustrativa rivolta alle imprese ed alle Associazioni di categoria che operano nel settore della nautica, dell’edilizia, dell’agroalimentare, per presentare i nuovi strumenti messi a punto dal Sistema camerale a sostegno della crescita, sui mercati nazionali e internazionali, di queste filiere ritenute tra le più strategiche per l’economica locale.

Nel corso della giornata saranno illustrati obiettivi e finalità dei seguenti Schemi di qualificazione:

  • Origin & blue Innovation - settore nautica
  • Edilizia sostenibile - settore edilizia
  •  GreenCare -  settore agroalimentare

ed i vantaggi derivanti dalla loro applicazione sia in termini di miglioramento delle performance aziendali sia come leve di competitività e di marketing a disposizione delle imprese. Nella pagina dedicata sono disponibili le brochure informative di riferimento (http://www.nu.camcom.it/contenuti/?id=269) .

Al termine dell’incontro verranno raccolte le adesioni per la qualificazione delle imprese interessate (un numero limitato di imprese per ogni settore potrà avviare il percorso di qualificazione gratuitamente).

Programma: 5 maggio 2016

 Camera di Commercio di Nuoro

  • Ore 9.15 Registrazione partecipanti
  • Ore 9.30 Inizio lavori I° schema di qualificazione NAUTICA
  • Ore 11.00 Conclusione lavori ed acquisizione candidature alla certificazione
  • Ore 11.30 Registrazione partecipanti
  • Ore 11.45 Inizio lavori II° schema di qualificazione GREEN CARE (agroalimentare)
  • Ore 13.30 Conclusione lavori ed acquisizione candidature alla certificazione
  • Break
  • Ore 15.15 Registrazione partecipanti
  • Ore 15.30 Inizio lavori III° schema di qualificazione EDILIZIA
  • Ore 17.30 Conclusione lavori ed acquisizione candidature alla certificazione

Il nuovo Servizio rientra tra le attività che la Camera di commercio svolge nell’interesse ed a sostegno delle realtà economiche locali.

Per saperne di più contattare:

R. Sau 0784 33717
V. Loi 0784 242507
J. Contieri 0784 242503

http://www.nu.camcom.it/contenuti/?id=269

(DA: comunicato Camera di Commercio NU/OG-29 Aprile 2016)

 

Ercole Olivario 2016.

L’olio di Oliena porta in Sardegna due premi

Sabato 19 marzo sono stati proclamati a Perugia i vincitori della XXIV edizione dell’Ercole Olivario, prestigioso concorso dedicato alle eccellenze olivicole italiane, indetto dall’Unione Italiana delle Camere di Commercio, con la collaborazione delle associazioni dei produttori olivicoli, degli enti e delle istituzioni impegnate nella valorizzazione dell’olio di qualità italiano.

La Sardegna si è aggiudicata due premi, entrambi grazie all’azienda agricola “Callicarpo”di Luisella Cogoni di Oliena, giovanissima imprenditrice che vanta una produzione eccellente.

L’olio Callicarpo, ottenuto da olive provenienti dall’oliva Bosana e Nera di Oliena, varietà autoctone del territorio, è il Primo classificato nella categoria OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA FRUTTATO INTENSO.

All’azienda “Callicarpo” è stato anche attribuito il Premio “Il Coraggio di fare Nuove Imprese Agricole”, riservato alle aziende finaliste avviate nell’ultimo quinquennio.

Questi due riconoscimenti ben riassumono gli sforzi della Camera di commercio di Nuoro intrapresi negli ultimi anni: incoraggiare e contribuire all’avvio di start up in tutti i settori, sostenendo gli “imprenditori di domani”, e innalzare la qualità dei prodotti locali, come l’olio extravergine, indirizzando i produttori verso percorsi sempre più virtuosi ed aiutando le imprese a entrare nei mercati di qualità.

Promuovere l’eccellenza dell’olio extravergine d’oliva 100% sardo in Italia e all’estero è una delle azioni da intraprendere per valorizzare non solo le nostre tavole ma tutto il territorio.

I numeri della XXIV edizione: 249 gli oli partecipanti, provenienti da 17 regioni della Penisola. 100 i finalisti, di cui 51 a denominazione d’origine (DOP e IGP) e 49 Extra; tra questi ben 30 biologici. E non è stato facile il compito svolto durante la fase finale della competizione dai 16 degustatori, eminenti esperti del settore, facenti parte della Giuria Nazionale, che hanno esaminato i “campioni” selezionati dalle 17 Commissioni Regionali.

Elevatissimo è risultato infatti lo standard qualitativo di questa edizione, che ha visto dunque l’extravergine italiano riscattarsi dopo un’annata, quella 2014-2015, decisamente sfortunata.

(DA: comunicato Camera Commercio NU/OG-23 Marzo 2016)

CORSO PER SOMMELIER I° LIVELLO

-APERTURA ISCRIZIONI-

L’iniziativa, promossa dalla Camera di Commercio di Nuoro in collaborazione con l’AIS (Associazione Italiana Sommelier), è rivolta a un numero massimo di 50 allievi, operatori di settore (produttori e trasformatori vitivinicoli, ristoratori e gestori commerciali per la somministrazione di bevande alcoliche) e consumatori interessati o appassionati alle tematiche oggetto del corso.

Il corso tratterà argomenti quali Viticoltura ed Enologia, Tecnica della degustazione e del servizio e Funzioni del sommelier a cui verranno dedicate 16 lezioni di circa due ore l’una, a partire dalle ore 18:00, con inizio fissato per mercoledì 9 marzo, presso la sede camerale di via Papandrea 8 e la frequenza è obbligatoria.

L’iscrizione dovrà avvenire entro il 07 Marzo p.v. semplicemente dando la propria adesione al seguente indirizzo: nuoro@ais-sardegna.it

Maggiori informazioni e il calendario degli incontri su:

http://www.nu.camcom.it/news/dettaglinews.asp?id=1382

La CCIAA ha scelto di finanziare una parte della quota per titolari o dipendenti di aziende del settore turistico/ricettivo e/o vitivinicolo iscritte alla Camera di Commercio di Nuoro per cui la quota a carico di ciascun partecipante è di Euro 360 mentre per gli altri iscritti è di Euro 480.

Il costo comprende la quota associativa annuale obbligatoria all’AIS (Associazione Italiana Sommelier).

La ricevuta del bonifico o copia dovrà essere consegnata in occasione dell’apertura del corso, insieme al modulo di domanda disponibile su http://www.nu.camcom.it/news/dettaglinews.asp?id=1382

La graduatoria degli ammessi

sarà costituita in ordine strettamente cronologico di arrivo delle domande.

Per informazioni:

Francesco Deriu 347.3717417nuoro@ais-sardegna.it

http://www.nu.camcom.it/news/dettaglinews.asp?id=1382

(DA: comunicato Camera di Commercio Nuoro-2 Febbraio 2016)

FORMAZIONE | WORKSHOP

“PMI: STRUMENTI WEB E MONDO DIGITALE”

22, 24 , 26 febbraio

La Camera di Commercio di Nuoro in collaborazione con Google e Unioncamere indice 3 WORKSHOP gratuiti in occasione del progetto Made in Italy Eccellenze in Digitale.

I seminari sono rivolti alle imprese operanti in tutti i settori iscritte alla Camera di Commercio di Nuoro ed in regola con il pagamento del diritto annuale.

Le tematiche affrontate riguarderanno i nuovi strumenti offerti dal web per aiutare le PMI ad entrare nel mondo digitale!

I seminari si svolgeranno durante l’ultima settimana di Febbraio nei locali della Camera di Commercio di Nuoro dalle ore 10.00 alle 12.00.

22 FEBBRAIO: SOCIAL MEDIA MARKETING PER LE PMI

  • - Social Network
  • - Facebook
  • - YouTube
  • - Instagram

24 FEBBRAIO: WEB ADVERTISING: COME FARE PUBBLICITA’ ON LINE

  • - Google AdWords
  • - Facebook advertising
  • 26 FEBBRAIO: AZIENDE ONLINE INATTIVE
  • - Web optimization
  • - Google Analytics (teoria + pratica)

E’ necessaria l’iscrizione per ogni singolo seminario inviando una mail ad uno dei seguenti contatti con oggetto “Workshop”:

INDICANDO nel testo:

  • - TITOLI DEI SEMINARI A CUI SI INTENDE PARTECIPARE
  • - NOMINATIVI PARTECIPANTI
  • - EMAIL
  • - TEL.
  • - AZIENDA
  • - P.IVA

per informazioni:

picconi.nu.camcom@eccellenzeindigitale.it

mulas.nu.camcom@eccellenzeindigitale.it

(DA: comunicato Camera di Commercio Nuoro-8 Febbraio 2016)

Associazione Distretto Culturale Atene della Sardegna

Via M. Papandrea, 8 – 08100 Nuoro

Oggi Incontro Pianificazione

“Evento del Distretto Culturale del Nuorese”

L’associazione « Distretto culturale del nuorese » ha organizzato per sabato 30 gennaio 2016, presso la Camera di Commercio di Nuoro, alle ore 10.00, un incontro con tutti i rappresentanti delle istituzioni museali del territorio del distretto per un confronto aperto anche in vista dell’organizzazione di eventi comuni. 

I musei a Nuoro e nel territorio del Distretto (12 comuni) sono una delle realtà più importanti, sia dal punto di vista dell’animazione culturale che dal punto di vista economico. Sono una vera eccellenza del territorio , garantendo, altresì, un’elevata visibilità alle politiche pubbliche e sociali e favorendo la crescita delle persone e quindi anche la nascita di nuove realtà imprenditoriali.

Sicuramente anche per i musei dell’area del Distretto, come in gran parte del territorio nazionale, sono di grande attualità i temi legati ai problemi gestionali, nel senso di un più forte coordinamento tra le istituzioni culturali e pubbliche più in generale. Alcune esperienze del territorio nazionale hanno dimostrato che un forte coordinamento sulla gestione (e quindi sulla programmazione) consente di ottenere un miglioramento della qualità del servizio reso all’utenza ed una diminuzione sia dei costi diretti che indiretti. Ad esempio, con la costituzione di una governance coordinata si potrebbe conseguire un miglioramento degli standard qualitativi del servizio e potrebbero essere « favorite nuove attività volte ad arricchire, promuovere, valorizzare e far conoscere il patrimonio culturale museale favorendo, tra l’altro, l’incontro, il confronto e la collaborazione con altre istituzioni e musei di altre realtà italiane e straniere ».

Per discutere di questi e altri aspetti legati alla « politica museale », è stato pensato l’incontro del 30 gennaio, per ascoltare i protagonisti e gli esperti del settore e quindi per avviare un confronto sulle iniziative concrete da mettere in campo.

L’incontro sarà coordinato dal Dr Agostino Cicalo e dal prof. Antonello Menne, rispettivamente presidente del consiglio direttivo e del comitato tecnico del Distretto culturale. 

Hanno dato l’adesione le seguenti istituzioni museali.

  • - MAN, museo d’arte della provincia di Nuoro;
  • - Sistema Museale di Mamoiada;
  • - Museo archeologico di Dorgali;
  • - Museo Nivola;
  • - Museo della civiltà pastorale e contadina;
  • - Museo Deleddiano;
  • - Museo della vita e delle tradizioni popolari sarde;
  • - Museo multimediale del canto a tenore;
  • - Acquario di Cala Gonone.

L’Associazione Distretto Culturale del Nuorese

Oggi Martedì 22 Dicembre-ore 15,00

“Giornata della trasparenza 2015″

Camera di Commercio di Nuoro, Sala Consiglio

Il Responsabile della prevenzione alla corruzione, Dott. Giovanni Pirisi, illustrerà le seguenti tematiche:

  •  PIANO NAZIONALE ANTICORRUZIONE – 2015

  •  RIFORMA P.A. 2015

  •  BENESSERE ORGANIZZATIVO

  •  iniziative in corso e di prossima attivazione

Seguirà un dibattito con i presenti.

L’incontro è aperto al pubblico

(DA: comunicato Camera di Commercio NU/OG-21 Dicembre 2015)

22  IMPRESE DEL TERRITORIO

alla XXª Edizione di

“L’Artigiano in Fiera” a Milano

Ventidue imprese artigiane del territorio di Nuoro e dell’Ogliastra in vetrina a “L’Artigiano in Fiera”, che si è tenuta a Milano come da ventennale tradizione, e che quest’anno segue il tema “La bellezza salverà il mondo”.

La partecipazione delle imprese nello spazio espositivo collettivo è stata organizzata dall’ASPEN, Azienda speciale della Camera di commercio di Nuoro. A rappresentare il lavoro delle mani sapienti del centro Sardegna troviamo i maestri dell’artigianato artistico e della tradizione gastronomica: pasta fresca, dolci tipici, formaggio, ma anche miele, torrone, liquori, e l’immancabile pane carasau.

L’Artigiano in Fiera, giunto alla sua XX edizione, ha assunto negli anni una rilevanza crescente, anche strutturalmente: una superficie complessiva di 310.000 metri quadrati, 3.250 stand espositivi, 150.000 prodotti provenienti da 115 Paesi. L’obiettivo dichiarato dagli organizzatori è quello di raggiungere un milione di presenze in questa edizione, cercando di sfruttare la scia del successo di Expo 2015.

L’Artigiano in Fiera quindi, considerando il numero di visitatori, è diventato un appuntamento imperdibile per l’economia e per gli artigiani del territorio: per questo motivo l’Ente camerale, attraverso la sua Azienda Speciale ASPEN, ha deciso di potenziare l’investimento per il 2015, coinvolgendo ventidue imprese rispetto alle dieci dell’edizione precedente.

LA Ge.FI. Spa, ente che gestisce la Fiera, ha riservato per l’Ente camerale nuorese un riconoscimento speciale per fedeltà, contributo e sostegno alla più importante manifestazione nel mondo dedicata al settore artigiano. Il premio è stato consegnato da Antonio Intiglietta, Presidente della Ge.Fi.

(DA comunicato e foto: Camera di Commercio NU/OG-15 Dicembre 2015)

Riordino del sistema camerale:

Nuoro a un passo dalla salvezza

A breve il Governo decreterà le sorti del sistema camerale: la Camera di commercio di Nuoro potrebbe salvaguardare la propria autonomia, legata al numero di accorpamenti che saranno realizzati a livello nazionale.

Il sostegno che la salvaguardia dell’Ente ha riscosso in questi mesi è notevole: molti Consigli dei Comuni della circoscrizione territoriale della Camera di Commercio I.A.A. di Nuoro hanno formalmente approvato un ordine del giorno per la salvaguardia dell’autonomia dell’Ente camerale, che è stato trasmesso al MISE e al Presidente della Regione Autonoma della Sardegna.

Nel mese di novembre anche il Presidente della Regione Francesco Pigliaru ha scritto una lettera al Ministro dello Sviluppo Economico Federica Guidi a proposito della Camera di Commercio di Nuoro, per invitare il governo ad applicare la deroga specificatamente prevista a favore dei territori montani delle regioni insulari privi di adeguate infrastrutture e collegamenti pubblici stradali e ferroviari, con la quale si eviterebbe la chiusura dell’Ente.

Nella lettera al Ministro, il Presidente Pigliaru ha ricordato come la deroga riguarderebbe una Camera di Commercio che ha anche recentemente condotto una importante e reale attività di promozione del territorio che la contraddistingue.

Come già ricordato più volte, un eventuale accorpamento porterebbe a un ulteriore impoverimento del territorio del nuorese e dell’Ogliastra, già caratterizzato da un forte spopolamento, da un basso livello di sviluppo e da una scarsa infrastrutturazione. Il sistema delle imprese sarebbe privato di un fondamentale elemento di sostegno e di coordinamento anche per la promozione del territorio: l’Ente camerale, oltre alla efficiente gestione del Registro delle Imprese, può vantare parametri di eccellenza sotto il profilo della gestione economico-finanziaria e del contenimento della spesa; è da anni impegnata nel destinare al sistema delle imprese e al territorio una cospicua parte delle proprie risorse finanziarie per incentivare la creazione di nuova imprenditorialità, per il sostegno delle imprese esistenti anche stimolando la creazione di aggregazioni quali i contratti di rete o i consorzi.

Il territorio potrebbe perdere manifestazioni di rilievo per la sua economia, come i ben noti percorsi di marketing territoriale “Autunno in Barbagia”, che nell’edizione appena conclusa ha contato 450 mila presenze, e “Primavera nel Marghine, Ogliastra e Baronia”, che ogni anno coinvolge un numero maggiore di paesi aderenti.

Occorre che tutti i protagonisti del territorio facciano un ultimo sforzo di mobilitazione per l’obiettivo comune della salvaguardia dell’Ente nel territorio, nel sollecitare ancora una volta il Governo e la Regione Autonoma della Sardegna affinché la riorganizzazione del sistema camerale italiano preveda la salvaguardia dell’autonomia della Camera di Commercio I.A.A. Nuoro.

FORMAZIONE, RENDICONTAZIONE,

GESTIONE E CONTROLLO

DEI PROGETTI FINANZIATI

La Camera di commercio di Nuoro organizza il percorso formativo dal titolo “RENDICONTAZIONE, GESTIONE E CONTROLLO DEI PROGETTI FINANZIATI, dal finanziamento dei progetti alla realizzazione: principi, regole e buone prassi nei fondi strutturali e nei programmi comunitari” .

Il percorso formativo sarà articolato su tre giornate così suddivise:

• 9 novembre dalle 9 alle 13.30; dalle 14.30 alle 17.00

• 10 novembre: dalle 9 alle 13.30; dalle 14.30 alle 17.00

• 11 novembre dalle 9 alle 14.00

Le tematiche affrontate saranno le seguenti:

1. La gestione operativa e finanziaria di un progetto co-finanziato FESR;

2. La gestione operativa e finanziaria di un progetto co-finanziato FSE;

3. Esercitazione su spostamenti di budget e rendicontazione.

La finalità è offrire un percorso formativo completo che fornisca ai partecipanti sia gli strumenti per operare, ossia il presupposto indispensabile sia per chi gestisce e rendiconta progetti finanziati da fondi strutturali o programmi comunitari, sia per chi è interessato a rafforzare le competenze professionali in materia di controllo nei fondi comunitari.

Tutta l’attività sarà svolta con l’analisi e l’approfondimento delle principali fonti documentali della RAS (manuali delle procedure, bandi di gara, modulistica di rendicontazione, etc) .

Ai partecipanti al corso (prevalentemente Privati e Imprese, Consulenti, Commercialisti, Liberi professionisti) verranno illustrati casi pratici di progetti già sviluppati e approvati e sarà data la possibilità di lavorare su casi concreti di progetti da presentare.

La partecipazione al corso è gratuita: l’unico requisito richiesto per i soggetti obbligati all’iscrizione al Registro delle imprese è la regolarità nel pagamento del diritto annuo.

E’ obbligatoria l’iscrizione tramite l’invio di una mail all’indirizzo protocollo@nu.legalmail.camcom.it e, per conoscenza, promozione@nu.camcom.it, specificando nominativo del partecipante, tipologia (Privati e Imprese, Consulenti,Commercialisti, Liberi professionisti, altro) e codice fiscale entro il 4/11/2015 alle ore 12.

Per informazioni contattare 0784.242507/ 0784.242513

Gli aggiornamenti relativi al corso saranno disponibili al link:

http://www.nu.camcom.it/news/dettaglinews.asp?id=1285

(DA: comunicato Camera di Commercio NU/OG-3 Novembre 2015)

Comunicato stampa

A nome delle seguenti Associazioni:

Confcommercio, Confindustria, Coldiretti, CNA, Confesercenti, Legacoop, CIA, CGIL, CISL, UIL, Confcooperative, CNA Ogliastra, Confapi, Confagricoltura, Consulta delle Libere Professioni.

TESTO DEL COMUNICATO STAMPA

La Regione Sardegna e i Comuni del Nuorese

sostengono la Camera di Commercio di Nuoro

“Il coordinamento delle associazioni imprenditoriali e dei sindacati dei lavoratori del Nuorese esprimono apprezzamento per la nota inviata al Ministro Guidi da parte del Presidente Pigliaru a sostegno del mantenimento dell’autonomia della Camera di commercio di Nuoro.

Del pari grande apprezzamento per le analoghe posizioni assunte dai Comuni del territorio del Nuorese e Ogliastra a partire da Nuoro, Tortoli, Lanusei, Siniscola e Macomer e decine di altri piccoli e medi Comuni, primi fra tutti quelli che partecipano agli eventi di Autunno in Barbagia e alle Primavere nel Marghine, Ogliastra e Baronia.

A giorni il Consiglio dei Ministri provvederà ad emanare i decreti attuativi che decideranno quali saranno le 60 camere di commercio che sopravviveranno al taglio a seguito di accorpamenti dagli attuali 105 enti come deciso dal Parlamento.

La Camera di Commercio di Nuoro potrebbe essere una delle 60 perché, pur avendo un numero inferiore alla soglia minima fissata per legge in 75 mila imprese, ha le caratteristiche di territorio montano con carente infrastrutturazione nella rete trasporti come specificato in norma grazie al l’emendamento proposto dal Sen. Cucca ed approvato dal Parlamento.

Ma di questo non c’è alcuna certezza. La decisione sarà politica. Ed è quindi indispensabile che tutti coloro, enti e cittadini, che riconoscono alla permanenza della Camera di Commercio di Nuoro un valore non solo simbolico ma anche di volano dell’economia dei territori della Sardegna centrale e di presidio di un’area che sempre più rischia di rimanere periferica rispetto agli interessi ed ai pesi delle aree del nord e del sud dell’isola.

La Camera di Commercio di Nuoro in questi anni si è distinta non solo per la conduzione degli eventi di promozione territoriale (Autunno in Barbagia e Primavere nel Marghine, Ogliastra e Baronia) ma sta sostenendo lo sviluppo del Distretto Culturale del Nuorese, sta realizzando presso l’Ailun il laboratorio di fabbricazione digitale Make in Nuoro, ha coordinato la realizzazione del progetto Arkeosardinia, destina risorse economiche (oltre un milione di euro all’anno) con bandi pubblici a sostegno della nascita di nuove imprese o allo sviluppo delle stesse, consentendo la creazione di decine di posti di lavoro.

La soppressione della CCIAA di Nuoro priverebbe le imprese del nostro territorio dell’ultimo soggetto pubblico deputato al sostegno economico del centro SARDEGNA in un’area in cui sempre più i tagli delle risorse pubblica rischiano di lasciarci intorno un deserto istituzionale.

Peraltro la CCIAA si sostiene economicamente attraverso la riscossione dei diritti camerali dalle imprese del territorio, senza richiedere risorse alla fiscalità generale. A seguito della riduzione dei diritti camerali, che dal 2017 arriveranno a ridursi fino al 50%, le imprese del Nuorese e dell’Ogliastra arriveranno a pagare una cifra non superiore ad 80 Euro annui. Non è certo questa la priorità nella riduzione del gravoso carico fiscale per le imprese dei nostri territori.”

(DA: comunicazione dell’Ascom Confcommercio NU/OG-3 Novembre 2015)

“Made in Italy: Eccellenze in digitale” 

E’ partita la nuova edizione di “Made in Italy: Eccellenze in digitale”, il progetto di Google e Unioncamere per avvicinare le Piccole e Medie Imprese italiane al Web.

Sono 64 le province italiane che aderiscono nel 2015 a questa importante iniziativa:

132 borsisti detti anche digitalizzatori, offriranno gratuitamente, con l’appoggio delle Camere di Commercio, consulenza e supporto mirato alle aziende dei settori di riferimento che mostreranno interesse.

Obiettivo?

Aiutare le PMI a sfruttare le opportunità della rete per farsi conoscere nel mercato locale e internazionale, attraverso l’ analisi del livello di digitalizzazione delle imprese dei settori/filiere/prodotti di riferimento residenti nel territorio della provincia di Nuoro.

Perchè?

Perchè la presenza sul web è assolutamente un vantaggio competitivo nell’ economia moderna. Grazie a Internet, infatti, aziende di ogni settore e dimensione possono far conoscere i propri prodotti, anche di nicchia, oltre i confini nazionali raggiungendo nuovi mercati e nuovi clienti in tutto il mondo.

Per visionare il bando visita il nostro sito:

http://www.nu.camcom.it/news/dettaglinews.asp?id=1217

Tutte le info e le storie di successo su:

www.eccellenzeindigitale.it

 

 

Contatti:  0784.242549

picconi.nu.camcom@eccellenzeindigitale.it

mulas.nu.camcom@eccellenzeindigitale.it

 

(DA: comunicato Camera di Commercio Nuoro- 8 Settembre 2015)

Dal 4 settembre al 15 dicembre,

tutti i fine settimana, i paesi nel cuore dell’isola apriranno le porte a turisti e visitatori.

Al via la 15esima edizione di Autunno in Barbagia, iniziativa finanziata dalla Regione, progettata e promossa dalla Camera di Commercio di Nuoro e dall’azienda speciale Aspen che l’anno scorso ha registrato circa 400mila presenze, ha coinvolto 1.500 imprese e generato un indotto economico pari a 7,2 milioni di vendite dirette.

Sono 28 le amministrazioni comunali coinvolte che si occuperanno di organizzare decine di eventi dedicati alla cultura in tutte le sue forme: arte, storia, folklore, artigianato ed enogastronomia, in vetrina nelle tipiche “corti” delle antiche dimore isolane.

Eccellenza. “Presentiamo oggi un modello di organizzazione dell’offerta finalizzato a una importante valorizzazione delle zone interne – ha detto l’assessore del Turismo, Artigianato e Commercio, Francesco Morandi – a partire dalle vocazioni proprie del territorio: qualità della vita, enogastronomia, produzioni artigiane”. Tre i profili attorno ai quali prende corpo l’itinerario di appuntamenti: “Il primo è l’identità – ha continuato l’esponente della Giunta Pigliaru – fattore integrante delle comunità locali che il turismo è in grado di rafforzare, quindi l’orgoglio, connotato tipico che restituisce il meglio in questi contesti, e poi l’innovazione, caratteristica di Autunno in Barbagia dal punto di vista della comunicazione e dell’organizzazione”.

Promozione. Tra gli strumenti promozionali dell’edizione 2015 anche i photocontest e la condivisione quotidiana dei contenuti attraverso i social media. Gli obiettivi della campagna di comunicazione sono molteplici: da un lato si continuerà a consolidare il mercato interno, dall’altro l’impegno è rivolto ad attrarre turisti dal mercato nazionale e internazionale. A tal fine si è scelto di migliorare la visibilità e la fruibilità delle proposte con azioni pubblicitarie dirette, con dinamiche comunicative che incoraggino la partecipazione e la diffusione anche virale dei contenuti, e con pacchetti vacanza dedicati curati dal travel partner PortaleSardegna. Offerte viaggio flessibili e competitive, facilmente personalizzabili, per consentire al viaggiatore di vivere un’esperienza autunnale in Sardegna ritagliata sulla base delle proprie esigenze. Si potrà scegliere la combinazione ideale con pernottamento, nave o volo.

Anche quest’anno si rinnova l’importante collaborazione con il Banco di Sardegna che racconterà i propri servizi nelle piazze e nei paesi coinvolti nel circuito con l’apertura durante la manifestazione di stand dedicati per fornire consulenza e informazioni sulle attività fornite a supporto del territorio e delle imprese.

In replica anche la fortunata partnership con Tiscali, che condivide l’importanza di valorizzare il territorio tramite una ricca attività di comunicazione, mostrando apprezzamento per l’iniziativa proprio per la forza identitaria che esprime la manifestazione, in sintonia con quella del gruppo stesso.

Tra i grandi eventi regionali. “Autunno in Barbagia continua a crescere – ha aggiunto il presidente della Camera di Commercio di Nuoro, Agostino Cicalò – e quest’anno anche grazie a un importante riconoscimento: siamo orgogliosi che il circuito sia stato inserito tra i grandi eventi dall’assessorato del Turismo, il quale ha garantito un contributo di 120mila euro. Queste risorse consentono alla manifestazione di migliorarsi ulteriormente e di perseguire il suo obiettivo di valorizzazione delle zone interne nei periodi di minor afflusso turistico”.

Nonostante il periodo di continua crisi – ha dichiarato il Presidente dell’ASPEN Vincenzo Cannas – abbiamo un numero di visitatori affezionati che volentieri fa visita ai piccoli paesi del centro Sardegna, dimostrando di apprezzare in particolare anche la “scuola di sapori” che viene riproposta, grazie alle squisite prelibatezze che si possono gustare in tutte le corti.

Importanti flussi turistici. “Con questa proposta dimostriamo come si possa fare turismo anche nei mesi di spalla e che è possibile costruire un’unica prospettiva di sviluppo nel corso di tutti i dodici mesi – ha concluso l’assessore – Autunno in Barbagia è in grado di attrarre importanti flussi turistici, attraverso la creazione di grandi suggestioni e facendo leva sullo straordinario patrimonio culturale dell’isola”.

(DA: comunicato Camera di Commercio NU/OG-31 Luglio 2015)

Selezione Ispettore e soggetti abilitati

all’effettuazione dei prelievi

di campioni dei vini a D.O. e I.G.

E’ stato pubblicato l’Avviso di selezione per titoli e colloquio per la costituzione di un elenco di soggetti da cui attingere per il conferimento di incarichi di Ispettore e di soggetti abilitati all’effettuazione dei prelievi di campioni di vino per l’attuazione dei piani di controllo dei vini a D.O. e I.G.

Tutte le informazioni sull’avviso

sono disponibili qui:

http://www.nu.camcom.it/contenuti/?id=250

(DA: comunicato Camera di Commercio NU/OG-22 Luglio 2015)

 ”NELLA FORMA DEL “CONTRATTO DI RETE”

SCADENZA 8 giugno

è stato prorogato il termine di scadenza per l’inoltro delle domande di partecipazione al BANDO DI CONTRIBUTI A SOSTEGNO DELLE AGGREGAZIONI TRA IMPRESE NELLA FORMA DEL “CONTRATTO DI RETE”, stabilendo come termine ultimo per la presentazione delle domande il 08/06/2015.

Tutte le info qui>>>http://www.nu.camcom.it/contenuti/?id=235

(DA: comunicato C.C.I.A Nuoro-28 Maggio 2015)

SEMINARI GRATUITI A NUORO E IN OGLIASTRA

La Camera di commercio di Nuoro organizza quattro seminari formativi destinati prioritariamente alle piccole e medie imprese che intrattengono rapporti di fornitura con la Pubblica Amministrazione.

Si parlerà degli strumenti che possono semplificare la vita alle imprese con l’obiettivo di riflettere sulla reale portata dell’innovazione per arrivare a cogliere appieno l’opportunità di una piena integrazione del documento digitale con i sistemi contabili e amministrativi dell’impresa, a partire dalla fatturazione elettronica.

I primi due incontri si svolgeranno il 15 e 16 giugno dalle ore 9.30 alle ore 13.30 presso la sede della Camera di commercio di Nuoro.

I successivi due appuntamenti si svolgeranno il 17 e il 18 giugno in Ogliastra, sempre dalle 9.30 alle 13.30. Per i seminari in Ogliastra, in considerazione del numero di imprese interessate, sarà comunicata via email a tutti gli iscritti e pubblicata sul sito istituzionale dell’ente camerale la sede di svolgimento dei due seminari.

A fini organizzativi, è indispensabile la prenotazione attraverso l’invio di una mail contenente i dati anagrafici dell’impresa, il nome del partecipante e un recapito telefonico, all’indirizzo promozione@nu.camcom.it entro il giorno 3 giugno 2015.

I moduli didattici dei seminari saranno disponibili a breve sul sito della Camera di commercio

(DA: comunicato Camera di Commercio NU/OG-28 Maggio 2015)

Due importanti bandi di contributi alle imprese,

-BANDO PER L’ORGANIZZAZIONE

DI INIZIATIVE PROMOZIONALI

– ANNUALITA’ 2015

(tutte le informazioni qui:

http://www.nu.camcom.it/contenuti/?id=243 )

-BANDO PER LA PARTECIPAZIONE

A FIERE E MOSTRE

– ANNUALITA’ 2015

(tutte le informazioni qui:

http://www.nu.camcom.it/contenuti/?id=244)

(DA: comunicato Camera di Commercio Nuoro-28 Aprile 2015)

QUALE DESTINO PER NUORO?

Nuoro, 10 aprile 2015, ore 10

c/o Auditorium CCIAA

Confindustria Sardegna Centrale, Legacoop Nuoro-Ogliastra, Confartigianato Nuoro-Ogliastra e Cna Ogliastra sono lieti di invitarla stampa al convegno “La riforma delle camere di commercio. Quale destino per Nuoro?” in programma venerdì 10 aprile a Nuoro alle 10 nella sala convegni della CCIAA di Nuoro.

Il convegno sarà l’occasione per fare il punto sulla riforma delle camere di commercio così come prevista nel disegno di legge sulla pubblica amministrazione al momento in discussione in Senato.

Dopo i saluti del presidente della Camera di commercio di Nuoro Agostino Cicalò, interverranno il presidente di Confartigianato Imprese Sardegna Maria Carmela Folchetti e il presidente della Confindustria Sardegna Centrale Roberto Bornioli.

A seguire gli interventi del senatore Giuseppe Luigi Cucca e del senatore Giorgio Pagliari, relatore del ddl che prevede la riforma degli enti camerali.

I lavori saranno coordinati dal presidente della Legacoop Totoni Sanna e dal presidente della Cna Ogliastra Vito Arra.

Sono previsti gli interventi dei rappresentanti delle Camere di commercio della Sardegna, dei parlamentari e dei consiglieri regionali, degli amministratori locali, dei rappresentanti delle associazioni di categorie, dei sindacati e delle imprese.

(DA: comunicato Confindustria Sardegna Centrale-3 Aprile 2015)

RESOCONTO RELATIVO

alla conferenza stampa odierna

del Consiglio Camerale

della Camera di Commercio di Nuoro

7 aprile 2015

Solo pochi giorni fa è stato approvato dalla 1^ Commissione del Senato il nuovo articolo 8-bis del disegno di legge di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche, contenente i principi di delega per la riforma del sistema camerale.

I diritti camerali, la principale fonte di ricavo delle Camere di Commercio, già ridotti del 35% nel 2015, dal 2017 saranno ridotti al 50%. La dimensione minima delle Camere di Commercio è stata fissata in 80 mila imprese. La Camera di Commercio di Nuoro conta circa 30 mila imprese. Questo rischia di comportare, in assenza di modifiche della legge delega, l’accorpamento di Nuoro con altre Camere di Commercio.

Lo scorso 1° aprile il Consiglio Camerale si è riunito in seduta straordinaria confermando quanto già deliberato il 27 febbraio 2015:

la volontà unanime circa la salvaguardia dell’autonomia dell’Ente, in un clima improntato all’unità e alla coesione di tutte le componenti rappresentate negli Organi collegiali per tutelare la C.C.I.A.A. di Nuoro.

Per raggiungere tale obiettivoil Consiglio Camerale ha condiviso alcune iniziative, in parte già avviate ed altre da avviare e che ritiene necessario condividere con tutti gli attori del territorio nella costruzione di uno spazio di dialogo per organizzare in modo costruttivo le azioni da intraprendere per la tutela dell’Ente.

INCONTRO CON LA STAMPA DEL CONSIGLIO CAMERALE DELLA CAMERA DI COMMERCIO DI NUORO

L’unità di intenti tra le varie componenti del Consiglio Camerale, a difesa del futuro della Camera di Commercio di Nuoro, si esplicita nei seguenti punti intorno ai quali si realizzerà l’impegno del Consiglio stesso:

1) Sollecitare la Regione Sardegna, nelle persone del Presidente Pigliaru e dell’Assessore Erriu, a intervenire a difesa dell’autonomia delle Camere di commercio sarde in particolare di quella nuorese, anche attraverso il coinvolgimento della Conferenza Stato-Regioni. I presidenti delle Camere di Commercio sarde hanno inviato una lettera all’assessore regionale degli Enti locali Cristiano Erriu per chiedere che anche il sistema Camerale Sardo sia coinvolto nel processo di riforma degli Enti Locali.

2) Coinvolgere tutti i sindaci del territorio proponendo il testo di una delibera dei Consigli Comunali a sostegno del mantenimento della Camera di Commercio di Nuoro;

3) Organizzare a Nuoro un incontro pubblico – previsto per il 10 aprile – con il senatore Pagliari, relatore del disegno di legge delega che prevede il riordino degli enti camerali.

4) Coinvolgere la Provincia, i Consiglieri Regionali ed i Parlamentari del territorio;

5) Garantire la massima condivisione e la massima trasparenza prevedendo per esempio che una delegazione di componenti della Giunta e del Consiglio camerale possano partecipare a tutti gli incontri riguardanti il processo di riforma dell’ente camerale nuorese.

6) Organizzare eventi pubblici allargati alla partecipazione di tutti i soggetti istituzionali, politici, economici e sociali, precedentemente citati, al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della riforma e sulle conseguenze che tali riforme possono avere sul nostro territorio.

L’importanza delle attività svolte dall’Ente sul territorio

sono facilmente riscontrabili:

contributi erogati, corsi di formazione, attività promozionali. Con riferimento agli anni 2013 e 2014 (anni di attività del Consiglio camerale in carica) si ricordano alcune iniziative della Camera di Commercio di Nuoro e della sua Azienda Speciale ASPEN a titolo esemplificativo:

Contributi erogati alle imprese e alle start-up: si contano 12 diversi bandi per iniziative promozionali, per le imprese danneggiate dall’alluvione, per nuove imprese, audit energetico, check-up tecnologici, e-commerce, start up innovative, digital divide per un totale di 1.750.000 Euro erogati.

Seminari, formazione, convegni: 29 diverse opportunità (corsi per sommelier e olivicoltori, seminari MUD e sistri, digitalizzazione delle imprese, corsi su turismo, commercio, agricoltura, informatica, ma anche strategie di sviluppo, reti d’impresa, edilizia, artigianato) .

Promozione e internazionalizzazione: 14 iniziative (workshop all’estero per far incontrare buyer selezionati alle nostre imprese, valorizzazione produzioni tipiche, road show, incontri b2b, missioni economiche, partecipazione a fiere nazionali di rilievo come Il salone del Gusto, l’Artigiano in fiera, Olio Capitale e Ercole Olivario. E ancora, Concorso enologico nazionale BINU (terza edizione nel 2014), organizzazione di uno spazio espositivo permanente all’Aeroporto di Olbia Costa Smeralda, adesione al progetto con Google “Made in Italy eccellenze in digitale” con la creazione di una sezione dedicata al velluto di Nuoro;

Attività di promozione sul territorio.

Realizzazione del progetto Cuore della Sardegna, il portale che mette in rete i paesi aderenti ai circuiti di promozione territoriale e le nostre imprese.

Dal 1996 Autunno in Barbagia, che conta ormai 28 paesi aderenti al circuito, che nel 2014 ha raggiunto le 400.000 presenze, 1.700 espositori rilevati dai comuni e dalle proloco e la ricaduta economica sul territorio della Barbagia è stimata in circa 7,2 milioni di Euro di per l’acquisto di beni e servizi.

Dal 2006 Primavera nel Marghine, Ogliastra e Baronia, che nel 2015 è arrivata ad avere 16 paesi.

Cultura:

Istituzione del Distretto Culturale del Nuorese, ovvero quel processo di crescita sostenibile legato alla cultura locale che si fonda su un’economia plurisettoriale, ad elevata specializzazione e che ha come obiettivo la valorizzazione delle risorse locali (culturali, materiali ed immateriali).

Mostra L’Isola delle Torri: al museo Pigorini di Roma le quattro Camere di Commercio della Sardegna hanno allestito una galleria di immagini e filmati tesi a far compiere al visitatore un viaggio virtuale nei paesaggi archeologici della Sardegna.

Arkeosardinia; realizzato dalle quattro Camere di Commercio sarde ha l’obiettivo di migliorare l’offerta turistica coniugandola all’imponente patrimonio storico archeologico della Sardegna tramite la realizzazione di un portale web a cui è collegata una rete di 47 siti archeologici gestiti e accessibili in tutta la Sardegna.

Collaborazione con il TRIBU- Museo Ciusa in occasione della Mostra GIUSEPPE BIASI- collezione della Regione Sardegna con l’iniziativa “Adotta la mostra Giuseppe Baisi” che coniugava sensibilità e interesse per la cultura locale con il mondo delle imprese.

“Il barone delle industrie nuoresi“: organizzazione di due momenti dedicati alla presentazione del volume dedicato al capostipite di una dinastia familiare che ha trasformato un borgo rurale in una città-fabbrica.

Make in Nuoro: creazione di un fablab dedicato alle imprese nella Sardegna centrale con una spesa prevista di circa 500.000 euro per l’acquisto di macchinari all’avanguardia.

Progetto GRENECO (GREen ENergy for green COmpanies), finanziato dal programma ENPI CBC Med dell’Unione Europea per la cooperazione transfrontaliera nel bacino del Mediterraneo (Egitto, Libano, Italia) per migliorare l’efficienza energetica, diffondendo l’uso di energie rinnovabili come fonte di alimentazione principale in ambito rurale.

Programma RES (Rigenerazione economica sostenibile): protocollo di intesa con il Comune di Nuoro per l’attivazione di interventi necessari e urgenti finalizzati al rilancio del comparto Edile Nuorese.

Sportelli camerali per l’imprenditorialità giovanile: su appuntamento è possibile usufruire di attività di orientamento, formazione, assistenza, accompagnamento e supporto per i bisogni delle start up e post-start up.

Autorità pubblica di controllo vini D.O. e I.G. del vino Cannonau per tutta la Sardegna, oltre ad altre denominazioni minori, designata dal Ministero delle politiche Agricole Alimentari e Forestali insieme alla Camere di Commercio di Oristano, che, in quanto Enti pubblici, riescono a garantire terzietà, trasparenza e indipendenza nello svolgere l’attività. Per questo si riescono a proporre tariffe decisamente competitive sul mercato rispetto a un organismo privato. Dal 2012 sono state controllate 17 denominazioni divise in 8 D.O. (denominazione d’origine) e 9 I.G. (indicazioni geografiche) per un totale di circa 150 aziende in tutta la Sardegna.

Questi grandi traguardi

rappresentano uno stimolo per i programmi futuri, aventi tutti l’obiettivo comune di valorizzare e dare impulso al territorio e alle imprese locali che mai come in questi tempi versano in condizioni critiche: è indispensabile la giusta valorizzazione di questi, che rappresentano le ricchezze in grado di aiutare il Paese a uscire dalla crisi. Tali risorse vanno però sostenute, rafforzando il ruolo di presidio delle Camere di commercio a sostegno delle PMI.

(DA: comunicato Camera di Commercio di Nuoro-7 Aprile 2015)

CONFERENZA STAMPA

RIORDINO CAMERE DI COMMERCIO

Martedì prossimo 7 aprile alle ore 10.30 si terrà una conferenza stampa, voluta dal Consiglio camerale della CCIAA di Nuoro, per rendere noto il documento approvato all’unanimità che esprime la propria posizione sul riordino delle Camere di commercio.

Saranno presenti tutti i consiglieri camerali.

(DA: comunicato Camera di Commercio Nuoro-2 Aprile 2015)

CHIUSURA UFFICI CAMERALI

A PARTIRE DALLE ORE 11

Lunedi’ 16/3/2015 e lunedi’ 23/3/15 gli uffici camerali saranno chiusi al pubblico a partire dalle ore 11, in quanto tutto il personale sarà occupato in un corso di formazione obbligatorio.

(DA: comunicato Camera di Commercio Nuoro-13 Marzo 2015)

Digital Day- Fatturazione elettronica

Dal 31 marzo prossimo scatta l’obbligo di fatturazione elettronica per le imprese che forniscono beni e servizi alla pubblica amministrazione.

Si tratta di un obbligo di legge che cambierà radicalmente – e in meglio – i rapporti tra Pa e fornitori, consentendo al sistema Paese di crescere in consapevolezza e controllo della spesa pubblica e alle piccole e medie imprese di scoprire l’efficienza del digitale, la semplicità della procedura e di risparmiare una cifra media annua che l’Agenzia per l’Italia Digitale stima in circa 500 euro.

Per presentare agli operatori economici questa innovazione, i 110 Digital Champions italiani insieme alle Camere di commercio hanno incontrato oggi la comunità economica locale, in un evento informativo che si svolge contemporaneamente nella maggior parte delle strutture camerali italiane, sedi ideali per l’incontro tra una pubblica amministrazione, che dell’utilizzo delle nuove tecnologie e della semplificazione ha fatto una delle principali linee di azione, e il sistema produttivo.

La Camera di Commercio di Nuoro ha organizzato tre diversi momenti informativi durante la giornata: due appuntamenti durante la mattina dedicati alle Pubbliche Amministrazioni e uno nel pomeriggio rivolto invece alle imprese, alle Associazioni di Categoria e ai liberi professionisti.

Ottimi i risultati : hanno partecipato 80 rappresentanti delle Pubbliche amministrazioni (molti comuni del territorio, ma anche Province, ordini professionali ecc) e 160 tra imprese, associazioni di categoria, cooperative ecc.

L’incontro ha rappresentato l’occasione per far meglio conoscere il servizio di fatturazione elettronica espressamente dedicato alle piccole e medie imprese iscritte alle Camere di commercio che abbiano rapporti di fornitura con le Pubbliche Amministrazioni. Si tratta di una applicazione estremamente semplice e totalmente gratuita, accessibile dal sito della Camera di commercio, messa a disposizione dal sistema camerale, in collaborazione con l’Agenzia per l’Italia digitale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, Unioncamere e Infocamere.

Al servizio si accede previo riconoscimento del titolare dell’impresa tramite la Carta Nazionale dei Servizi (CNS), strumento introdotto dal Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD) per l’accesso telematico ai servizi della PA, consentendo la compilazione del documento contabile, l’individuazione della PA destinataria, la firma digitale, l’invio e relativa conservazione a norma.

La Fatturazione Elettronica?

Per fatturazione elettronica si intende la possibilità di emettere e conservare le fatture nel solo formato digitale, così come viene indicato nella Direttiva UE n. 115 del 20 dicembre 2001 e introdotta in Italia dal Decreto Legislativo di recepimento del 20 febbraio 2004 n. 52 e dal Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 23 gennaio che stabilisce le “Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici ed alla loro riproduzione in diversi tipi di supporto”.

La Finanziaria del 2008 impone che ogni fattura destinata alle PA debba essere emessa in formato elettronico in modo da poter transitare per il Sistema di Interscambio nazionale, istituito dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e gestito da Sogei S.p.A. (come stabilito dal Decreto del 7 Marzo 2008), attraverso il quale transitano i flussi di documenti contabili tra i fornitori e le Pubbliche Amministrazioni e permette un’importante attività di monitoraggio e controllo delle finanze pubbliche anche per rendere più efficienti i tempi di pagamento della Pubblica Amministrazione.

Il nuovo standard elettronico è regolamentato dal Decreto interministeriale del 3 aprile 2013 numero 55, che oltre a stabilire le regole in materia di emissione, trasmissione e ricevimento della fattura elettronica, ha fissato al 6 giugno 2014 la data di entrata in vigore dell’obbligo di fatturazione elettronica verso i Ministeri, le Agenzie fiscali e gli Enti previdenziali;

il Decreto Irpef 2014 ha successivamente fissato al 31 marzo 2015 la scadenza per tutte le altre Pubbliche Amministrazioni, tra cui anche le Camere di Commercio.

(DA: comunicato Camera di Commercio Nuoro-9 Marzo 2015)

26, 27 E 28 GENNAIO

“LE NUOVE OPPORTUNITÀ PER

RICERCA, SVILUPPO E ENERGIA”.

La Camera di Nuoro organizza nell’ambito dell’Accordo Mise – Unioncamere, Fondo di Perequazione 2012 un percorso formativo dal titolo “La programmazione comunitaria 2014-2020: le nuove opportunità per ricerca, sviluppo e energia”.

L’importanza crescente della programmazione comunitaria nelle politiche di sviluppo locale, sia in termini di risorse disponibili che di opportunità tematiche, può rappresentare un elemento propulsore per portare imprese, nonché enti, associazioni e stakeholder territoriali, ad acquisire competenze funzionali alla partecipazione a bandi regionali, nazionali ed europei, in riferimento a diversi obiettivi di crescita e sviluppo tra cui l’ innovazione.

Il corso si propone di creare presso i destinatari nozioni specifiche sulle diverse opportunità di finanziamento comunitario e sull’europrogettazione, collocando l’esercizio teorico/espositivo in un ambito di applicazione concreto.

-A chi si rivolge il percorso?

Il percorso si rivolge a diverse tipologie di soggetti:

  • Imprese beneficiarie di contributi e finanziamenti erogati dalla Camera di commercio in materia di ricerca, innovazione e trasferimento tecnologico e, soprattutto, alla imprese beneficiarie dei voucher a valere sull’avviso “ Banda larga, innovazione e risparmio energetico per la crescita del sistema produttivo locale “
  • Funzionari della Camera di Commercio, delle associazioni di categoria, della pubblica amministrazione locale, del mondo della università e della ricerca.

Organizzazione del Percorso

Lunedi 26 gennaio

Ore 14 – 16.30

Ricerca Sviluppo Innovazione Risparmio Energetico – Quadro introduttivo sulle fonti di finanziamento e sulle norme comunitarie in materia di aiuti

Martedi 27 gennaio

Ore 9-12.30

Opportunità nazionali e regionali – Le agevolazioni a valere sui Fondi strutturali (nuova programmazione) e il Fondo crescita sostenibile: stato dell’arte, bandi e iniziative future

Ore 14 – 16.30

Opportunità comunitarie – Inquadramento generale e stato dell’arte dei nuovi programmi europei a gestione diretta: regole di partecipazione e presentazione dei progetti, temi di ricerca, criteri di eligibilità, tipologie di azione

Mercoledi 28 gennaio

Ore 9-12.30

Laboratorio su bandi e documenti – Come ricercare e come leggere i bandi

La partecipazione al percorso è totalmente gratuita previa iscrizione entro il termine del 22 gennaio da inviare via email all’indirizzo promozione@nu.camcom.it

Per informazioni e prenotazioni

Referente: Valeria Loi

Indirizzo: Via Papandrea, 8 – 08100 Nuoro

Telefono: 0784242507 – Fax: 078430142

Email: promozione@nu.camcom.it

(DA: comunicato Camera di Commercio NU/OG-15 Gennaio 2015)

Si inviano gli auguri della Camera di Commercio e dell’Azienda Speciale Aspen di Nuoro per le prossime festività 2014-2015.

Cordiali saluti

(Camera di Commercio-Aspen)

(DA: comunicato Camera di Commercio e Aspen Nuoro-24 Dicembre 2014)