Vai ai contenuti

NONSOLOBARONIA: Blog di Marco Camedda

LA NOSTRA "PIAZZETTA VIRTUALE" DOVE CI SI INCONTRA TRA BUONI AMICI

Archivio

Categoria: Attualità

“L’AURORA DIPINGE DI ROSSO

IL PRIMO SOLE DEL MATTINO!”

Mi sveglio presto la mattina (intorno alle 6) anche oggi ho potuto ammirare e fotografare, se pur per pochi minuti, questo “Dono della Natura“.  Questo attimo rasserena e aiuta a positivizzare l’umore e iniziare bene la giornata!

……Buona Giornata!!!

Marco Camedda

6-7-8 Ottobre “Galtellì,il Cammino del Cristo dei Miracoli”…Un importante evento che porta a valorizzare ulteriormente le Comunità che si identificano nel culto per un Santo. I Luoghi di Destinazione Religiosa,(Galtellì, Laconi, Gesturi, Orgosolo,Dorgali Luogosanto).

Una rete di comuni che rappresenta il comune denominatore degli itinerari di pellegrinaggio, cammini intrisi si di spiritualità, ma al contempo, anche percorsi di interesse storico, culturale e naturalistico, fonte di conoscenza del territorio per il pellegrino e per i viaggiatori.

Il Cristo Miracoloso, per noi racchiude queste potenzialità e di questo parleremo al convegno con illustri ospiti. A questo processo riteniamo non possa mancare una piena consapevolezza del valore inestimabile del canto liturgico.

Massima espressione di viva adorazione a Dio che coinvolge la totalità della persona in un frenetico trasporto di emozioni, frutto di una fede consapevole e matura. Profondamente radicato nelle Comunità a forte caratterizzazione religiosa, portato avanti da antiche confraternite e Associazioni, riteniamo meriti la giusta valorizzazione…..

Evento promosso grazie al contributo della Regione Sardegna Ass.Turismo, con la fattiva collaborazione dell’Associazione Milagros, Sos Cantores de Garteddi, la Parrocchia nella persona di Don Ruggero.

….Si invita a partecipare..

(Fonte: Facebook-Comune di Galtellì-29 Settembre 2017)

I Servizi Sociali del Comune di Galtellì,

AL FINE DI DARE MASSIMA VISIBILITA’ ALL’ INIZIATIVA E AFFINCHE’ LA MAGGIOR PARTE DEI CITTADINI POSSANO AVVALERSI DI TALE OPPORTUNITA’,

SEGNALANO CHE:

IN DATA Giovedì 29 Giugno 2017 dalle 09:00 alle 12:30 PRESSO LA SALA CONSILIARE DEL COMUNE DI GALTELLI’ IN PIAZZA SS. CROCIFISSO 1, IL CENTRO ACUSTICO MONDIAL UDITO ORGANIZZA LA CAMPAGNA DI PREVENZIONEUDITIVA NELL’AMBITO DELLA QUALE VERRANNO EFFETTUATE, A TITOLO GRATUITO, LE VISITE AUDIOMETRICHE A CITTADINI DI OGNI ETA’.

(DA: comunicato Servizi Sociali Comune di Galtellì-27 Giugno 2017)

 

A Nuoro: Centro Screening trasferito in via Deffenu

L’Area Socio Sanitaria Locale (ASSL) di Nuoro comunica che:

da lunedì 19 giugno il Centro Screening sarà trasferito dal Presidio Ospedaliero Cesare Zonchello ai locali del vecchio Ospedale San Francesco, con ingresso da via Attilio Deffenu 42.

La nuova destinazione faciliterà l’utenza, in quanto baricentrica e comodamente raggiungibile.

(DA: comunicato ASSL Nuoro-14 Giugno 2017)

Festa del SS. Crocifisso 2017

Iniziano stasera 29 aprile i festeggiamenti

in onore del SS.Crocifisso di Galtellì, con la serata folk.

Alla presenza di tantissimi gruppi di ballo del territorio, si darà via ad una manifestazione di 5 giorni, che avrà fine il 3 maggio, giorno del Santo Patrono. Protagonisti assoluti i ragazzi del Comitato leva 90, che lavorando in maniera eccellente, tutto l’anno han permesso un programma variegato e molto interessante.

PROGRAMMA

manifestazioni civili

sabato 29 aprile-dalle 21,00

i gruppi folk di galtellì, Budoni, Orosei, Irgoli, i tenores di Orgosolo, Untana Vona, Orune Santu Sidore e su Tenore Garteddesu, saliranno sul palco.

Domenica 30Aprile-alle ore 22

serata musicale, con i Modena City Ramblers

Lunedi 1 maggio

serata musicale Doc Sound

Martedì due maggio

la Poesia sarda

Zizi, Ladu, Mureddu

Mercoledi 3 maggio

-alle 18 giochi in piazza per i bambini

ed in serata musicale con

Giuliano Marongiu che presenta Reunion

Estrazione biglietti della lotteria

Molto intensa e partecipate le novene del Cristo anche da persone del circondario, molto devote al Santo. Quest’anno l’amministrazione ha ospitato l’amministrazione di Chiampo, comune gemellato e saranno presenti alcuni sindaci dell’associazione del Crocifisso d’italia, associazione in cui Galtell’ milita dal 2012, percorso che ci vede impegnati nel valorizzare il Crocifisso

(DA: comunicato Comune di Galtellì-29 Aprile 2017)

 

 Campagna di vaccinazione

antiinfluenza 2016-2017

L’influenza costituisce un importante problema di Sanità pubblica a causa del numero elevato di casi che si verificano tutti gli anni.

La trasmissione inter-umana del virus dell’influenza si può verificare per via aerea attraverso le gocce di saliva di chi tossisce o starnutisce, ma anche attraverso il contatto con mani contaminate dalle secrezioni respiratorie. Per questo una buona igiene delle mani e delle secrezioni respiratorie può giocare un ruolo importante nel limitare la diffusione dell’influenza. 

La vaccinazione antinfluenzale rappresenta un mezzo efficace e sicuro per prevenire la malattia e le sue complicanze ed è altamente raccomandata. 

Per questo motivo la ASLdi Nuoro

offre gratuitamente la vaccinazione antinfluenzale a tutti i soggetti a rischio. 

Promossa dal Servizio sanitario nazionale e rivolta principalmente ai soggetti a rischio di complicanze severe e alle persone non a rischio che svolgono attività di particolare valenza sociale, la campagna di vaccinazione antinfluenzale inizierà, salvo contrattempi, il giorno 14 novembre 2016, con la messa a disposizione dei vaccini antinfluenzali per le categorie a rischio indicate dalla Circolare del Ministero della Salute.

Nell’ambito della campagna di vaccinazione antinfluenzale, sarà promossa anche la vaccinazione antipneumococcica per i soggetti nei quali è indicata.

Al fine di una sempre maggiore copertura vaccinale antinfluenzale è prevista la collaborazione dei Medici di Medicina Generale e dei Pediatri di Libera Scelta. 

Maggiori info e dettagli nel sito:

www.aslnuoro.it

(DA: comunicato Asl3 Nuoro-14 Novembre 2016)

NUORO: AGDIA Onlus e AGD Italia

il 15 Ottobre 2016- ore 9,00

organizzano incontro su

“DIABETE MELLITO-SCUOLA E SOCIETA’”

in collaborazione con

l’ASL3 di Nuoro e Ufficio Scolastico Provinciale

===========================

UNA BREVE NOTA DI ANTONIO FARRIS, Oroseino

e Presidente AGDIA Onlus Nuoro

 ”A distanza di 10 anni la nostra associazione presenta a Nuoro un grande evento, questa volta rivolto al mondo della Scuola, ai genitori dei bambini con diabete e a tutte le autorità competenti per far luce sulla non conoscenza del problema per evitare eventuali episodi di discriminazione purtroppo ancora oggi esistenti.

L’intervento mira a garantire ai nostri bambini con diabete il pieno godimento del diritto allo studio uguale a quello dei loro coetanei che non hanno il diabete.

L’alto livello di conoscenza e la grande professionalità dei relatori partecipanti garantiscono un altissimo livello qualitativo al convegno che siete invitati a non perdere”.

 (DA: comunicato di Antonio Farris-AGDIA Onlus-Nuoro)

(DA: comunicato Asl3 Nuoro-13 Settembre 2016)

DONAZIONE SANGUE A OROSEI

Sabato prossimo 10 Settembre, dalle ore 8,00 alle 12,00 sosterà nel piazzale antistante la Sede del Comune in Via S. Veronica, l’Autoemoteca del Centro Trasfusionale dell’Asl di Nuoro per la terza data sulle quattro programmate di quest’anno per la raccolta di sangue delle quattro soste ufficiali del 2016 a Orosei.

Ottimi i risultati fin’ora raggiunti e saremo veramente grati se potessimo ancora migliorare per cui ci rivolgiamo a chi ancora non ha donato fra i cittadini di buona volontà per avvicinarsi all’autoemoteca.

“Ricordo che la necessità del sangue è sempre in crescita in quanto il suo sempre maggiore utilizzo ha consentito di migliorare la ragione di vita di chi soffre, di salvare spesso la stessa vita e di ottenere per chi dona un monitoraggio dei parametri clinici del proprio corpo grazie alle analisi ottenute e inviate a casa propria dall’Asl. E quest’anno, dopo il terremoto nel centro Italia dove sono già morte quasi 300 persone e sono rimaste ferite quasi altre 400, il bisogno di sangue è aumentato a dismisura trovando peraltro nelle regioni vicine il cuore grande di diverse centinaia di donatori che stanno colmando in una gara generosa questa necessità primaria. Evidenzio che il sangue donato è sempre un gesto di altissimo volontariato, altruismo e amore per chi nella vita soffre e ne ha indispensabile bisogno. Ma è anche un gesto che consente a chi dona di avere le analisi primarie per monitorare lo stato della propria salute e che vengono inviate via postale a casa propria dal Centro Trasfusionale dell’Asl di Nuoro”.

Si comunica inoltre che, per qualunque informazione,

il telefono della Sezione Avis di Orosei è: 3929851141”.

Il Presidente Avis Orosei

Marco Camedda

OSPEDALE SAN FRANCESCO:

Cardiologia al top in Italia

È in corso di pubblicazione, sul Volume 17 del “Giornale italiano di Cardiologia”, il nuovo documento di Consenso di tutte le Società Scientifiche Italiane coinvolte sulle indicazioni, la selezione dei pazienti e la formazione degli operatori per la chiusura percutanea dell’auricola sinistra. Il testo sarà sottomesso per la pubblicazione allo European Heart Journal (EHJ).

Al documento – che è strategico per garantire l’adeguamento della pratica clinica aritmologica alle più avanzate conoscenze scientifiche ha dato un importante contributo l’Unità Operativa Complessa di  Cardiologia dell’Ospedale San Francesco di Nuoro.

Il Direttore dell’Unità Operativa di Cardiologia, Dott. Gavino Casu, coadiuvato dall’intera equipe, è il capofila tra i responsabili dei 20 centri specialistici più importanti a livello nazionale che hanno elaborato le linee guida sulla chiusura percutanea dell’auricola sinistra. È una tecnica che viene praticata per eliminare o ridurre il rischio di ictus per chi soffre di fibrillazione atriale e non può assumere farmaci anticoagulanti.

In due anni l’equipe guidata da Casu – composta anche dai cardiologi Pierluigi Merella, Elia Carai e Paolo Pischedda e dall’equipe infermieristica di Cardiologia Interventistica e UTIC – ha già effettuato, nella nuova Sala di Elettrofisiologia dell’Ospedale di Nuoro, 35 chiusure di auricola.

La complessa procedura è praticata in Italia da pochi centri altamente qualificati. Da oggi chi soffre di fibrillazione atriale e non può assumere farmaci anticoagulanti può trovare a Nuoro una valida arma contro il rischio di incorrere in embolie cerebrali, quindi, in ictus ischemici.

(DA: comunicato Asl3 Nuoro-2 Agosto 2016)

TORNA LA “DIALISI VACANZA”

Il Servizio di Nefrologia e Dialisi dell’Azienda Sanitaria di Nuoro, con le articolazioni territoriali di Siniscola, Dorgali, Macomer e Sorgono ripropone il progetto “Dialisi Vacanza“, al fine di permettere ai pazienti sottoposti a dialisi (extracorporea e peritoneale) di trascorrere serenamente un periodo di vacanza nel territorio circostante.

La bellezza del territorio e la ricchezza enogastronomica della zona, in particolare lungo la costa orientale, attraggono ogni anno migliaia di turisti. A loro in particolare si rivolge il Servizio Nefrologia e Dialisi dell’Asl di Nuoro, per tutto il periodo estivo, fino al 30 settembre.

Il progetto, fortemente voluto dalla Direzione Generale dell’Azienda Sanitaria di Nuoro, vede coinvolti il Responsabile e tutto lo staff medico e infermieristico della Struttura Complessa di Nefrologia e Dialisi dell’Ospedale San Francesco di Nuoro, nonché delle Unità operative di Macomer, di Siniscola, Dorgali e di Sorgono.

Le prenotazioni possono essere indirizzate:

per telefono (3404505794), o, preferibilmente, per posta elettronica, all’indirizzo dialisivacanza@aslnuoro.it, specificando nome, cognome, data di nascita, periodo e destinazione d’interesse.

(DA: comunicato Asl Nuoro-14 Luglio 2016)

18 Giugno 2016

Il Pontefice ha parlato alla Comunità di Villa Nazareth, a Roma: “Manca il coraggio di buttare in faccia i soldi sporchi, è un mondo dove tanti genitori danno da mangiare ai figli il pane sporcato delle tangenti”

Papa Francesco: “Nel paradiso delle tangenti c’è il martirio dell’onestà”-“C’è il martirio del sangue per i cristiani ma anche il martirio di tutti i giorni, il martirio dell’onestà in questo mondo che si può chiamare paradiso delle tangenti”. Lo ha detto Papa Francesco, parlando alla Comunità di Villa Nazareth a Roma. “Manca il coraggio di buttare in faccia i soldi sporchi. E’ un mondo dove tanti genitori – ha aggiungo il Pontefice – danno da mangiare ai figli il pane sporcato delle tangenti”.

“Cristiani perfetti? guardate un pavone da dietro”Bergoglio ha parlato di fede, denunciando i casi di “ipocrisia”. “C’è chi si pavoneggia credendo di essere un cristiano perfetto. Il pavone è bello ma giratelo e guardatelo da dietro, anche quella è la verità del pavone. Tanti sono truccati da cristiani ma non sono cristiani”. Il Papa ha poi fatto un esempio di ciò che può avvenire nelle chiese: “Tu non sei sposato in chiesa e non puoi fare il padrino. Tu invece sei un truffatore, uno sfruttatore, trafficante di bambini. ‘Ma è un bravo cattolico, dà l’elemosina alla Chiesa’. Sì, tu puoi essere padrino. Ma così noi abbiamo capovolto i valori”.

“Le chiacchiere come la bomba lanciata da un terrorista” – Per i cristiani “c’è anche il martirio del silenzio davanti alla tentazione delle chiacchiere. Per un cristiano non è lecito chiacchierare”, ha proseguito il Pontefice. “Le chiacchiere sono come la bomba di un kamikaze, anzi no, di un terrorista. Almeno il kamikaze ha il coraggio di morire anche lui. Invece il terrorista butta la bomba e uccide gli altri”.

“Gente si sposa senza sapere cosa fa”Papa Francesco ha dedicato una parte del suo intervento al matrimonio, usando un tono polemico. “Una parte delle persone che si sposano non sa cosa fa – ha detto -. C’è una cultura del provvisorio che penetra in noi, nei nostri valori e giudizi. E questo significa che il matrimonio dura finché l’amore dura, e poi finisce. La chiesa deve lavorare molto su questo punto nella preparazione al matrimonio”.

“Non mi piace quando si parla di genocidio cristiani” – “A me non piace quando si parla di un genocidio dei cristiani, per esempio, parlando del Medio Oriente. E’ un riduzionismo”, ha poi affermato Bergoglio. Secondo il Papa, il termine giusto è “persecuzione che porta i cristiani alla fedeltà, alla coerenza nella propria fede. Non facciamo riduzionismo sociologico di quello che è un mistero della fede”

(DA: TGcom24-18 Giugno 2016)

Domani, sabato 4 giugno alle 14.20

e in replica

domenica 5 giugno alle 06.20

Marco Camedda-1999: Grafica a china- Ritratto di Grazia Deledda

Il Comune protagonista della XXIV puntata di Borghi d’Italia sarà Galtellì in provincia di Nuoro.

Simbolo della rinascita culturale del paese è senz’altro la scrittrice Premio Nobel della letteratura Grazia Deledda che a Galtellì ha ambientato uno dei suoi più celebri romanzi: “Canne al Vento”.

Il forte legame con la scrittrice ha favorito la nascita del Parco Letterario collegato alla rete dei Parchi letterari italiani della Dante Alighieri. Tra i tanti riconoscimenti avuti nel corso degli anni, Galtellì è anche Bandiera Arancione del Touring Club Italiano.

Nel corso del programma incontreremo il primo cittadino , il parroco, l’assessore al Turismo, il presidente della Pro Loco, la tutor dell’ospite della Comunità Ospitale di Galtellì e ascolteremo il raffinato coro “Sos Cantores de Garteddi”.

Durante l’itinerario visiteremo il centro storico, la parrocchiale del SS. Crocefisso, Patrono di Galtellì, la cattedrale romanica di San Pietro, le altre chiese, il castello di Pontes, la settecentesca dimora conosciuta come “Sa Domo e sos Marras (la casa dei Marras) divenuta sede del museo etnografico.

Galtellì: Museo Etnografico "Sa domo de Sos Marras"

GALTELLI': Vista panoramica della antichissima Chiesa di S.Pietro (XII secolo)

Mostreremo le suggestive vedute riprese dal Monte Tuttavista, su cui svetta la statua bronzea del Cristo, da cui è possibile godere di un panorama incantevole sul Golfo di Orosei.

Galtellì (Nu): Sa Preta Istampata nel Monte Tuttavista (foto M.Camedda)

Raggiungeremo anche la suggestiva roccia forata “Sa Preta Istampata” meta di escursioni e arrampicate da parte degli appassionati del trekking. In un agriturismo degusteremo i genuini piatti della tradizione locale. Sarà una puntata da seguire non solo con gli occhi, ma anche e soprattutto con il cuore.

Galtellì vi sorprenderà!

Per approfondimenti:

www.tv2000.it/borghiditalia

Sbagliato essere attaccati

a cani e gatti

e ignorare i vicini

 

Il Pontefice non ha attaccato chi possiede un animale, ma ha invitato a distinguere la pietà dal pietismo

Papa Francesco torna a parlare dell’eccessiva attenzione che viene rivolta agli animali domestici spesso accompagnata all’indifferenza verso il prossimo.

“Quante volte – ha infatti detto il Pontefice durante l’udienza generale in piazza San Pietro – vediamo gente tanto attaccata ai gatti ai cani e poi lasciano senza aiutare il vicino, la vicina”.

Papa Francesco: “Attenzione, serve pietà non pietismo” – Bergoglio ha quindi invitato a “stare attenti a non identificare la pietà con quel pietismo piuttosto diffuso che è solo una emozione superficiale che offende l’altro. La pietà – ha aggiunto – non va confusa con la compassione per gli animali che vivono con noi, accade infatti che a volte si provi verso animali e si rimanga indifferenti di fronte alle sofferenze dei fratelli”.

 (DA: TGCOM24-14 Maggio 2016)

Un guerriero della luce ha bisogno di amore. L’affetto e la tenerezza fanno parte della sua natura…… quanto il mangiare, il bere e il piacere del Buon Combattimento. Quando il guerriero non si sente felice davanti al tramonto, c’è qualcosa di sbagliato.

Da: “Il Manuale Del Guerriero Della Luce”

di Paulo Coelho

IL 4 MAGGIO-ORE 16,00 A NUORO WORKSHOP PER

LA COSTRUZIONE DEL BILANCIO DELLA SALUTE

Il Sistema Sanitario Regionale sta attraversando un’importante e delicata fase di transizione, caratterizzata da un processo di riforma che non potrà che riconoscere il ruolo e le specificità dei territori interessati.

Questo è uno dei motivi che hanno spinto la ASL di Nuoro a impegnarsi in un nuovo percorso di rendicontazione sociale: un percorso che non avrà semplicemente l’obiettivo d’incrementare la trasparenza dell’azione amministrativa e di giustificare le scelte fatte secondo i principi della cosiddetta accountability, ma che sarà improntato sul dialogo con tutti gli attori coinvolti nella promozione, nel recupero e nel mantenimento della salute del Nuorese.

Un processo che avrà come risultato finale la pubblicazione di un vero e proprio “bilancio della salute“, costruito attraverso il confronto e la collaborazione fra i soggetti co-responsabili del benessere del territorio. La prima tappa è costituita dal workshop che si svolgerà mercoledì 4 maggio, alle ore 16.00, presso la sala conferenze dell’Ospedale San Francesco di Nuoro, in via Salvatore Mannironi 32.

L’incontro sarà l’occasione per condividere gli obiettivi del progetto e per confrontarsi sulla metodologia e sulle tematiche chiave del bilancio della salute.

(DA: comunicato Asl3 Nuoro-2 Maggio 2016)

PAPA A GIOVANI:

“AMORE  E’ CARTA D’IDENTITA’”

“L’amore è la carta d’identità del cristiano, l’unico documento valido per essere riconosciuti discepoli di Gesù”.

Lo ha detto Papa Francesco, alla Messa in Piazza San Pietro, per il Giubileo dei giovani, con oltre 70 mila ragazzi provenienti da tutto il mondo.

“Amare è bello, è la via per essere felici. Però non è facile, è impegnativo, costa fatica”,aggiunge Francesco, e “l’amore libero è voler bene senza possedere”.

“La vostra felicità non ha prezzo e non si commercia. Non è una ‘app’ che si scarica sul telefonino”, dice il Papa, e “la libertà non è poter fare sempre quello che mi va”, “la libertà è anche saper dire dei no”.

(DA: TelevideoRai.it-24 Aprile 2016)

CONVEGNO SUL GIOCO D’AZZARDO

 12 Maggio 2016

presso il Teatro Eliseo di Nuoro

L’Unità Operativa Formazione dell’ASL di Nuoro comunica che in data 12 maggio 2016 è in programma, presso il Teatro Eliseo di Nuoro, l’evento “Gioco d’Azzardo Patologico – GAP: dalla Neurobiologia sperimentale alla clinica“, promosso nell’ambito del progetto “NeuroGAP”, finanziato dal Dipartimento Politiche Antidroga della Presidenza del Consiglio dei Ministri, con il patrocinio dell’Università degli Studi di Cagliari e organizzato dal Servizio delle Dipendenze della ASL di Nuoro, diretto dalla Dott.ssa Rosalba Cicalò, e dall’Istituto di Neuroscienze di Cagliari. Responsabile Scientifico dell’evento è il Dott. Giovanni Biggio.

Il corso è riservato a: Medici Chirurghi (MMG, Neurologia, Psichiatria), Biologi, Infermieri afferenti aiDSMD e Ser.D., Psicologi, Educatori Professionali, Farmacisti, Farmacologi e Assistenti Sociali.

La partecipazione al Convegno è gratuita e l’evento è accreditato ECM (per massimo 150 operatori). Gli altri partecipanti riceveranno eventuali crediti dai loro Ordini, se previsto.

Le iscrizioni devono pervenire entro il 10 maggio 2016 con le seguenti modalità:

I dipendenti della ASL di Nuoro devono inviare il modulo d’iscrizione (scaricabile dal sito aziendale alla pagina Formazione/Formazione Ospedaliera/Modulistica e documenti, regolarmente sottoscritto dal proprio Responsabile) alla Segreteria Organizzativa U.O. Formazione ASL Nuoro (c/oP.O. Cesare Zonchello) fax 0784 240862 – indirizzo di posta elettronica francescafenu@aslnuoro.it;  o consegnare c/o l’U.O. Formazione, Ospedale Cesare Zonchello, piazza Sardegna, Nuoro.

Tutti gli altri partecipanti devono inviare formale richiesta collegandosi alla pagina Eventi del sito:www.morecomunicazione.it.

(DA: comunicato Asl3 Nuoro-26 Aprile 2016)

Le iscrizioni scadono il 7 Aprile 2016

(DA: comunicato Progetto Sociale Orosei-31 Marzo 2016)

Accoglienza migranti:

L’ASL di Nuoro capofila di un progetto

L’Azienda Sanitaria di Nuoro è l’ente capofila del progetto per il “Potenziamento del sistema di 1° 2° accoglienza“, relativo ad interventi volti a tutelare la salute dei richiedenti e titolari di protezione internazionale, finanziato dal Ministero dell’Interno, Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione – Autorità Responsabile del Fondo Asilo, Migrazione e Interazione (FAMI 2014-2020).

Al fine di costituire il partenariato, l’ASL di Nuoro invita i soggetti interessati a inviare la propria manifestazione d’interesse secondo il modello scaricabile dal sito www.aslnuoro.it.

(DA: comunicato Asl3- Nuoro: 23 Marzo 2016)-foto da internet

RINNOVO CARICHE DIRETTIVO 

Comitato “Los Milagros” del Cristo di Galtellì

Si è svolta nei giorni scorsi l’Assemblea Generale Soci Fondatori del Comitato “De Los Milagros” del Cristo di Galtellì’, per il rinnovo delle Cariche Sociali.

Il nuovo direttivo è composto dal Presidente Vincenzo Gallus, dal Vicepresidente Giuseppe Zola, dal Tesoriere Giorgio Meloni e dal Segretario Giuseppe Pirisi. Mentre il fondatore Angelo Rojch ricoprirà la carica di presidente onorario.

Il Comitato continuerà nella promozione di iniziative storico-culturali e religiose inerenti la storia del Cristo Miracoloso, quali sono stati la proposta dell’anno giubilare per il quarto centenario dei miracoli, l’Incontro Mondiale delle Religioni, il Forum sul Turismo Religioso, convegni, e altri eventi ancora.

Il Comitato, dopo un periodo di riflessione, ha deciso di riprendere l’attività prevista nello Statuto dell’Associazione, e si è deciso di aprire all’ingresso di nuovi collaboratori, persone di buona volontà che abbiano a cuore quanto sosteneva il compianto Mons. Ottorino Alberti, cioè diffondere e far conoscere la storia del Cristo di Galtellì.

Le proposte in cantiere dovranno partire dal dialogo con la Parrocchia e con l’Amministrazione Comunale e prevedono una maggiore collaborazione con le varie Associazioni presenti in paese, non solo in ambito ecclesiale.

(DA: comunicato del Comitato Los Milagros-15 Marzo 2016)

Carissimi tutti, Vi comunico che:

Venerdì prossimo 11 Marzo, dalle ore 8,00 alle 12,00 sosterà nel piazzale antistante la Sede del Comune in Via S. Veronica, l’Autoemoteca del Centro Trasfusionale dell’Asl di Nuoro per la prima data programmata di quest’anno, per la raccolta di sangue, delle quattro soste ufficiali del 2016 a Orosei.

Quest’anno abbiamo veramente raggiunto ottimi risultati e Vi saremo grati se potessimo ancora migliorare per cui ci rivolgiamo a donatrici e donatori e ai cittadini che ancora non ha donato di avvicinarsi all’autoemoteca.

Ricordo, a nome del Direttivo comunale e mio personale, che la necessità del sangue è sempre in crescita in quanto il suo sempre maggiore utilizzo ha consentito di migliorare la ragione di vita di chi soffre, di salvare spesso la stessa vita e di ottenere per chi dona un monitoraggio dei parametri clinici del proprio corpo grazie alle analisi ottenute e inviate a casa propria dall’Asl.

Mi sembra evidente che il sangue donato è sempre un gesto di altissima solidarietà, volontariato, altruismo puro e amore verso chi nella vita soffre e ne ha indispensabile bisogno.

VI ATTENDIAMO NUMEROSI

A QUESTO IMPORTANTE APPUNTAMENTO

PER CONTATTI TELEFONARE A:

Avis Orosei:3929851141

Marco:3475851907-Tony:3409198806-Pietro:3497713191-Paolo:3933380066

Il Presidente Avis Comunale di Orosei

Marco Camedda

SU :

https://www.facebook.com/events/1673588146237297/#

ANNO DELLA MISERICORDIA

APPUNTAMENTI FISSI MENSILI

1) ADORAZIONE EUCARISTICA: 15 APRILE ORE 18,30.- 13 MAGGIO ORE 18,30.- 09 MAGGIO ORE 18,30.- 14 LUGLIO ORE 19,30.- 11 AGOSTO ORE 19,30

08 SETTEMBRE ORE 18,20 (SANTA CROCE).- 13 OTTOBRE ORE 18,30

2) LECTIO DIVINA ULTIMO GIOVEDI DAL MESE DI APRILE AL MESE DI OTTOBRE DOPO LA CELEBRAZIONE EUCARISTICA

Il Parroco

(DA: comunicato Parrocchia SS.Crocifisso-15 Febbraio 2016)

Domani scade presentazione elaborati

concorso per logo Festa SS. Crocifisso

GALTELLI’: Si avvicina il termine di scadenza della presentazione degli elaborati grafici inerenti il concorso che la Leva 1990 ha indetto perla realizzazione del logo identificativo di quest’anno 2016 e 2017 della Festa del SS Crocifisso, Patrono di Galtellì.

La scadenza per la consegna degli elaborati grafici è infatti fissata per domani 15 Febbraio. Il concorso è rivolto esclusivamente ai bambini e i della scuola primaria e della scuola secondaria di I grado del comune di Galtellì che parteciperanno organizzati come gruppo classe studenti delle scuole elementari e medie.

La premiazione avverrà a Maggio 2016 in data da definirsi. Scopo, caratteristiche, come presentare le domande, valutazioni e premiazione si possono leggere nel sito istituzionale del Comune (http://www.galtelli.gov.it/).

La leva 1990 si impegna, a fine anno lavorativo e compatibilmente con le risorse avanzate, a dare un contributo alle scuole, e ringrazia anticipatamente tutti coloro che vorranno partecipare.

Marco Camedda

 

SAN VALENTINO

Perché il 14 febbraio

si festeggia San Valentino?

Ricorrenza dal sapore commerciale, ma dall’origine antichissima Tweet 13 febbraio 2016 Come spesso accade festa pagana e rito cristiano si incontrano.

E così il giorno di San Valentino, in cui il calendario ricorda il vescovo di Terni, è diventato, ormai da molti, ricorrenza degli innamorati e occasione commerciale in cui scambiarsi un dono.

Sostituisce un rito pagano.La festa di San Valentino – che cade ogni anno il 14 febbraio – sembra sia molto antica: non ci sono documenti ufficiali, ma solo tracce che ne testimoniano l’esistenza già dal V secolo per sostituire la festa pagana dei Lupercalia, in onore della fertilità della terra e degli uomini.

Chi era San Valentino. Incerte le origini del Santo nelle vesti di protettore degli innamorati. Ma sembra sia stato il primo ad unire in matrimonio un pagano e una cristiana. Valentino convertitosi al cristianesimo, è consacrato vescovo a soli 17 anni e perseguitato fino alla decapitazione – quasi centenario – nel 273, neanche a dirlo, il 14 febbraio. Così racconta la storia.

La leggenda invece narra miracoli in fatti di cuore. Episodi celebri Dicevamo del matrimonio tra un pagano e una cristiana, ma la tradizione testimonia che un giorno Valentino abbia fatto innamorare due giovani, provocando intorno a loro il volo di alcuni piccioni intenti a scambiarsi gesti affettuosi. Da qui deriverebbe anche l’espressione ‘piccioncini’.

Festa moderna. Ma la ricorrenza di San Valentino, come la conosciamo oggi, è più recente e fa riferimento a dei bigliettini d’amore che furono scritti da Carlo duca d’Orleans nel XV secolo mentre era prigioniero nella torre di Londra.

Il risvolto commerciale della festa è della metà dell’Ottocento e arriva dagli Stati Uniti: è da qui che ‘Valentine’ diventa business.

(DA: RaiNews-13 Febbraio 2016)-foto da internet

XIV GIORNATA MONDIALE

CONTRO IL CANCRO INFANTILE

In occasione della XIV Giornata Mondiale Contro il Cancro Infantile, in data 15 febbraio 2016 alle ore 11:00, l’associazione ASGOP onlus organizza a Dorgali il simbolico lancio di 100 palloncini bianchi presso l’Istituto comprensivo G.M.Gisellu, sede di via F.lli Cervi.

Lunedì 15 febbraio a Dorgali, in occasione della XIV Giornata Mondiale Contro il Cancro Infantile, si terrà alle ore 11:00 il lancio di 100 palloncini bianchi presso la sede di via F.lli Cervi dell’Istituto comprensivo G.M. Gisellu, a cui prenderanno parte bambini, genitori, insegnanti e volontari ASGOP.

L’evento locale si inserisce nel quadro della manifestazione nazionale organizzata dalla FIAGOP, Federazione Italiana Associazioni Genitori Oncoematologia Pediatrica, che vedrà il lancio di oltre 10.000 palloncini in contemporanea da ospedali, scuole e piazze di tutta Italia.

Il lancio dei palloncini è un gesto simbolico, organizzato in modo coordinato e congiunto su tutto il territorio nazionale, per ribadire l’impegno dei genitori nella lotta contro i tumori infantili e dell’adolescente, per promuovere la tutela dei loro diritti e la cultura della prevenzione.

La ASGOP, Associazione Sarda Genitori Oncoematologia Pediatrica, aderisce anche quest’anno all’iniziativa organizzando l’evento a Cagliari, a Decimomannu e a Dorgali.

Associazione no profit, la ASGOP è nata nove anni fa per iniziativa di un gruppo di genitori protagonisti della dolorosa esperienza di malattia dei loro bambini ed è presente presso l’Ospedale Microcitemico Antonio Cao di Cagliari, all’interno del Reparto di Oncoematologia Pediatrica, centro di riferimento regionale per questo tipo di patologie. Essa opera al fine di promuovere e sostenere progetti per migliorare l’assistenza medica, sociale, scolastica e psicologica di bambini e adolescenti affetti da tumore e stimolare e potenziare la ricerca scientifica.

La ASGOP è federata FIAGOP, parte attiva della CCI, Childood Cancer International, la rete mondiale di 181 associazioni locali e nazionali, guidate da genitori provenienti da 90 paesi e 5 continenti, che ha ideato la ICCD (International Childhood Cancer Day), Giornata Mondiale Contro il Cancro Infantile.

Ogni anno si ammalano in Italia circa 2100 bambini e adolescenti con un incremento annuo di nuovi casi valutato tra l’1,5% e il 2%. Negli ultimi anni si sono raggiunti buoni livelli di cura e guarigione di leucemie e linfomi, mentre rimangono ancora basse le possibilità di guarigione per altre patologie come tumori cerebrali, neuroblastomi e osteosarcomi.

L’evento del 15 febbraio a Dorgali mira ad accrescere anche a livello locale la consapevolezza e l’informazione sul cancro infantile e a esprimere sostegno ai bambini e agli adolescenti che ne sono affetti e alle loro famiglie.

Per maggiori informazioni:

(DA: comunicato ASGOP onlus Dorgali-12 Febbraio 2016)

In arrivo l’approvazione delle Norme

per il funzionamento del Registro

È in dirittura di arrivo l’approvazione, da parte del Garante della privacy, del Regolamento per la protezione dei dati personali del Registro Tumori regionale, varato dalla Giunta della Regione Autonoma della Sardegna.

Nel rispetto del Codice in materia di protezione dei dati personali (Codice della Privacy) occorreva, infatti, un atto normativo – legislativo o regolamentare – nel quale fossero specificati i tipi di dati che possono essere trattati e di operazioni eseguibili, le finalità di rilevante interesse pubblico perseguite, i soggetti che possono trattare i dati medesimi, nonché le misure per la sicurezza.

Insieme al Registro è stato approvato uno schema di “Regolamento Regionale contenente le Norme per il funzionamento del Registro Tumori della Regione Sardegna, istituito con Legge Regionale 7 novembre 2012, n. 21″, corredato da apposito “Disciplinare Tecnico in Materia di Misure di Sicurezza per il Funzionamento del Registro Tumori”, da sottoporre al parere obbligatorio del Garante per la protezione dei dati personali ai sensi del sopra richiamato art. 20 del Decreto Legislativo 196/2003.

Di questo Registro, secondo un modello federato, farà parte il Registro Tumori di Nuoro.

È quanto ha affermato l’assessore della Sanità, Luigi Arru, durante la conferenza stampa di presentazione del Registro Regionale, tenutasi a Cagliari lo scorso 14 gennaio.

Secondo la proposta della Giunta Regionale verrà adottato un modello di tipo federato, costituito da tre Registri Tumori Locali, corrispondenti alle altrettante macro-aree della Sardegna Settentrionale (con competenza per i territori delle ex province di Sassari e Olbia Tempio), della Sardegna centrale (con competenza per i territori delle ex province di Nuoro, Ogliastra e Oristano) e della Sardegna meridionale (con competenza per i territori delle ex province di Cagliari, Sanluri e Carbonia); per ciascuna macro-area si individuano come ASL capofila rispettivamente quelle attuali di Sassari, Nuoro e Cagliari, in modo da valorizzare e dare continuità all’esperienza dei Registri Tumori locali già operanti e integrare la raccolta ed elaborazione dei dati con gli ambiti territoriali mancanti.

Il Registro Tumori regionale permetterà la quantificazione dell’incidenza e prevalenza delle patologie oncologiche e la loro distribuzione spaziale e temporale in una determinata area. In Sardegna esistono attualmente due Registri Tumori di popolazione su base locale, entrambi accreditati sia a livello nazionale (AIRTUM), sia a livello internazionale (IARC): quello di Sassari e quello di Nuoro, operativi a livello di Azienda Sanitaria Locale e operanti sui territori provinciali di Sassari e Olbia-Tempio e su quelli di Nuoro e Ogliastra, con una copertura pari al 43% dell’intera popolazione regionale, che rappresentano l’ideale base di partenza per estendere la copertura della rilevazione a tutta la popolazione sarda, sfruttando l’organizzazione, la professionalità e l’esperienza degli operatori sanitari in essi già da tempo operanti.

«Il Registro tumori – ha spiegato l’Assessore Arru – è universalmente riconosciuto quale strumento per la programmazione degli interventi di sanità pubblica nell’ambito della prevenzione, diagnosi e cura delle patologie neoplastiche e per la conseguente organizzazione, controllo e valutazione dei servizi che tali interventi devono realizzare».

I tre Registri Tumori Locali saranno sottoposti ad una struttura unitaria di Coordinamento regionale del Registro Tumori.

(DA: comnicato Asl3 Nuoro-8 Febbraio 2016)

SANGUE SICURO,

IN ITALIA E’ UNA CERTEZZA

In riferimento alla sentenza della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo del 14 Gennaio 2016 sui ricorsi di pazienti italiani che hanno sviluppato infezione da HIV, virus dell’epatite B e virus dell’epatite C a seguito di trasfusione di emocomponenti infetti tra gli anni 70’ e 90’ ed in risposta alle dichiarazioni apparse oggi su alcune agenzie di stampa e quotidiani nazionali, il Centro Nazionale Sangue, organo tecnico del Ministero della Salute e Autorità Competente con funzioni di coordinamento e controllo tecnico-scientifico del sistema trasfusionale nazionale, precisa quanto segue:

In Italia il grado di sicurezza degli emocomponenti e dei farmaci derivati del plasma rispetto al rischio di trasmissione di agenti infettivi noti (HIV, virus dell’epatite B, virus dell’epatite C) ha raggiunto, da molti anni, livelli estremamente elevati.

Tale livello di sicurezza è garantito da un sistema basato sulla donazione volontaria, periodica, anonima, responsabile e non remunerata, dall’utilizzo per la qualificazione biologica di test di laboratorio altamente sensibili e da un’accurata selezione medica dei donatori di sangue, volta a escludere i soggetti che per ragioni cliniche o comportamentali sono a rischio.

In virtù dei suddetti interventi, il rischio residuo di contrarre un’infezione a seguito di una trasfusione di sangue è prossimo allo zero, come ampiamente dimostrato dal sistema di sorveglianza nazionale coordinato dal Centro Nazionale Sangue.

Ad oggi, infatti, questo rischio è stimato in: 1,6 casi per milione di donazioni per l’epatite B, 0,1 casi per milione di donazioni per l’epatite C e 0,8 casi per milione di donazioni per l’HIV. A fronte di più di 3 milioni di emocomponenti trasfusi ogni anno (8.349 emocomponenti trasfusi ogni giorno), da oltre dieci anni in Italia non sono state segnalate infezioni post-trasfusionali da HIV, virus dell’epatite B e virus dell’epatite C.

“Le Associazioni di volontariato del sangue – commenta Vincenzo Saturni, coordinatore pro tempore CIVIS (Coordinamento interassociativo volontariato italiano sangue) e presidente AVIS – sono impegnate da anni, in stretta collaborazione con le istituzioni sanitarie – tra cui il CNS – e i tecnici del mondo trasfusionale, a garantire la massima sicurezza e qualità del processo di donazione del sangue, per tutelare nel migliore dei modi il CITTADINO ricevente e il donatore stesso. I dati presentati dal CNS confermano gli importanti passi avanti compiuti dall’Italia in tema di qualità e sicurezza, allineandoci agli standard dei Paesi più evoluti in ambito sanitario/trasfusionale. Il volontariato del sangue, inoltre, è impegnato ogni giorno nella fondamentale promozione di stili di vita sani tra i donatori volontari e associati, al fine di rendere ancora più elevati i livelli di sicurezza. Grazie anche a quest’azione siamo arrivati all’84% di donatori periodici e associati, fattore che ci posiziona ai primissimi posti nel mondo e che rappresenta un ulteriore indicatore di qualità e sicurezza”.

(DA:sito istituzionale Avis Nazionale-15 Gennaio 2015)

Grande successo per il seminario

sull’uso dei defibrillatori

Ha superato ogni aspettativa il seminario sulla defibrillazione in ambito sportivo, che si è svolto lunedì scorso presso la sala conferenze dell’Ospedale San Francesco.

La dirigenza della ASL di Nuoro, la Dott.ssa Caterina Capillupo, Responsabile del Servizio Formazione aziendale, e il Dott. Gian Franco Gusai, collaboratore dello stesso servizio nonché Responsabile del Centro di formazione IRC (Italian Resuscitation Council), possono dirsi pienamente soddisfatti per la riuscita dell’evento.

L’incontro è stato molto partecipato, visto che erano presenti in sala circa 50 persone, ma – al di là dei numeri – è emersa grande attenzione per l’argomento trattato.

«Nei giorni successivi al seminario – spiega Dott. Gian Franco Gusai, organizzatore dell’evento – siamo stati contattati da parte di addetti ai lavori che erano presenti e volevano avere maggiori informazioni sul nostro progetto, ma anche da parte di persone che non erano presenti al San Francesco e hanno sentito i commenti e i racconti di chi, invece, era presente».

Il progetto della ASL, nato per favorire l’accesso alla formazione di dirigenti, tecnici e atleti, in vista dell’imminente scadenza che impone la presenza di un defibrillatore semiautomatico in tutti le strutture in cui si svolge attività sportiva, utilizza una rimanenza di bilancio, il residuo di un fondo a destinazione vincolata, finalizzato a progetti di promozione della salute.

«Con questi finanziamenti appositamente dedicati – continua Gusai – senza gravare, quindi, sul bilancio della ASL, siamo in grado di garantire 24 corsi, da 18 partecipanti ciascuno ai quali verrà chiesto di contribuire esclusivamente per l’acquisto del manuale ufficiale IRC. Inoltre, la struttura formativa aziendale, attraverso il Centro di Formazione Italian Resuscitation Council, potrà garantire, al fine di soddisfare particolari esigenze di singole Federazioni Sportive o Società e Associazioni, ulteriori corsi ad un costo nettamente inferiore a quello di mercato».

Si tratta, dunque, di un progetto importante, gravoso dal punto dell’impegno, che richiederà, certamente, anche la collaborazione di formatori di altri Centri che eventualmente, vorranno rendersi disponibili.

Per iscriversi ai corsi gli interessati dovranno utilizzare l’apposito modulo che può essere scaricato al seguente link: http://www.aslnuoro.it/documenti/3_16_20131022165050.pdf, mentre, per qualunque informazione, ci si può rivolgere al Dott. Gian Franco Gusai, U.O. Formazione ASL Nuoro, U.O. Formazione, Tel. 0784 240413 – Cell. 3349637882.

Anche in questa occasione la ASL di Nuoro promuove un’iniziativa all’avanguardia, unica e di fondamentale importanza nell’ambito della prevenzione.

(DA: comunicato Asl3 Nuoro-18 Gennaio 2016)