Vai ai contenuti

NONSOLOBARONIA: Blog di Marco Camedda

LA NOSTRA "PIAZZETTA VIRTUALE" DOVE CI SI INCONTRA TRA BUONI AMICI

Archivio

Categoria: Papa Giovanni Paolo II°

L’arcivescovo di Cagliari Giuseppe Mani ricorda le parole del pontefice quando gli diede l’incarico

mons.mani

Monsignor Giuseppe Mani conosceva bene Wojtyla, anzi benissimo.

Papa Giovanni Paolo II°

ROMA:«Per dieci anni sono stato rettore del Pontificio Seminario Romano e in quel periodo il Papa mi invitava ogni settimana a pranzo o a cena per discutere con lui sulle cose da fare. Era un uomo straordinario, il più grande padre spirituale dell’umanità, ma capace di interessarsi ai problemi più piccoli».

Così il capo della Chiesa sarda lo ricorda alla vigilia della beatificazione. L’arcivescovo è di casa a Roma, dove ha vissuto per trent’anni con importanti incarichi. Oltre alla direzione del Pontificio Seminario Romano è stato anche vescovo ausiliare della capitale, un ruolo impegnativo con le oltre ottocento parrocchie che Wojtyla durante il suo lungo pontificato ha voluto visitare una ad una «soprattutto quelle dei rioni più poveri e popolari», ricorda Mani.

A Roma è arrivato prima della “spedizione” dei sardi, per prepararsi all’evento con i vertici della Chiesa. «Siamo qui per rendere omaggio al pontefice, ma per noi la festa continua in Sardegna», dice: «Abbiamo previsto per l’intero mese celebrazioni in tutte le parrocchie dell’isola, a partire da domenica 8 con la solenne messa di ringraziamento che faremo a Bonaria».

Per l’arcivescovo è un evento storico, quello di oggi, a cui la Chiesa sarda non poteva mancare. «Sono soddisfatto della partecipazione, come sempre i nostri fedeli ci mettono tanto entusiasmo». Toscano, ormai vicino alla fatidica data del pensionamento, ricorda ancora l’annuncio della sua investitura che gli fu dato proprio da Papa Wojtyla nel 2003: «Mi chiamò e mi disse: caro Giuseppe, ti mando in Sardegna, una terra bellissima e Cagliari è la sua capitale».

Giovanni Paolo II era venuto in Sardegna nel 1985 e dall’alto della scalinata di Bonaria aveva potuto ammirare la bellezza di Cagliari. Dopo quasi vent’anni e tanti viaggi ancora se ne ricordava.

(Da: Unione Sarda-C. F.- 1 mag 2011)

85-papa-in-sardegna1985:IL PAPA E IL REDENTORE

(un mio acquerello eseguito su cartoncino dim.50 x70)

Ho avuto l’onore che questo mio dipinto sia stato utilizzato per creare un manifesto,  di cui conservo gelosamente  una copia, che è stato eseguito per l’occasione della venuta a Nuoro di Papa Giovanni Paolo II durante la sua visita pastorale in Sardegna effettuata fra il 18-20 ottobre del 1985. Ho il piacere di esternare anche in questo mio piccolo modo la gioia che provo per la beatificazione di questo  Papa Santo a cui sono devoto e che avverrà domani 1° maggio a Piazza S.Pietro in Vaticano.

papa wojtylaVISITA PASTORALE IN SARDEGNA

TESTO DEL DISCORSO DI GIOVANNI PAOLO II°

AGLI OPERATORI PASTORALI DELLA COMUNITÀ ECCLESIALE DI NUORO

Cattedrale di Santa Maria della Neve

(Venerdì, 18 ottobre 1985)

(foto da internet)