Vai ai contenuti

NONSOLOBARONIA: Blog di Marco Camedda

LA NOSTRA "PIAZZETTA VIRTUALE" DOVE CI SI INCONTRA TRA BUONI AMICI

Archivio

Categoria: Cristo Miracoloso

(Marco Camedda: 17 Novembre 2017)

Si svolgerà il 2 Giugno 2016

Eccoci pronti per la 27° Edizione

della Passeggiata Ecologica Baroniese,

un evento unico nel suo genere, una passeggiata insieme che, in poche ore, ci guida in percorsi con vedute mozzafiato, da 20 a oltre 800 metri sul livello del mare del Monte Tuttavista, con incantevoli panorami sulla Valle del Cedrino, Il Golfo di Orosei e le montagne del Nuorese.

In questa edizione si è pensato di riproporre il vecchio percorso che è adatto a tutte le fasce di età, si partirà intorno alle 7:30/8:00 dai pressi dell’antica Chiesa di San Pietro da cui si proseguirà per Taraculi dove è prevista una sosta con rinfresco. Si proseguirà inoltrandoci nei boschi per Su Lutrau, un enorme “balcone” naturale che guarda i monti del Nuorese, poi Padente Chicchine e Su Dorrole, uno sguardo a 360 gradi sul Golfo di Orosei, Il Cristo Miracoloso e l’arrivo a Padente Longu dove ci sarà il pranzo.

Invitiamo tutti a partecipare e condividere…

VI ASPETTIAMO NUMEROSI!

(DA: comunicato Pro Loco Galtellì-25 Maggio 2016)

 

Oggi martedi 29 Dicembre

presentazione in Biblioteca Comunale

del Libro a  fumetti “Il Cristo di Galtellì”

sceneggiato e disegnato da ragazzi del paese 

La storia del Crocifisso miracoloso di Galtellì diventa un fumetto per iniziativa della Consulta Giovanile del paese. Un album di settanta tavole, con disegni marcati e inchiostrature a forti contrasti.

Questo fumetto unserito ne libro dopo la copertia, rappresenta Sebastiano Putzu di Nuoro, preside del Liceo classico Giorgio Asproni, mentre sale verso la Cattedrale di Cagliari per l'intervista che nel 1967 fece a monsignor Ottorino Alberti, allora Arcivescvo del capoluogo della Sardegna

Dall’ideazione ai testi sino alla sceneggiatura, ai disegni e all’impaginazione, tutto fatto in casa. Una grafica attuale e accattivante per accompagnare la trama di una affascinante storia medioevale raccontata da due illuminate e note voci narranti.

Fumetto come moderno strumento di memoria per riscoprire, conservare e trasmettere tradizioni e storie identitaria insomma. Come la festa di un santo patrono miracoloso e importante come è il Santissimo Crocifisso.

I testi sono di Andrea Gallus, allora vice presidente della Consulta, e fanno raccontare la provenienza, i prodigi e le leggende sul Crocifisso miracoloso di Galtellì da una intervista che nel 1967 Sebastiano Putzu, preside del Liceo classico Giorgio Asproni di Nuoro e allora corrispondente per il settimanale L’Ortobene, fece a monsignor Ottorino Alberti alla vigilia della pubblicazione del suo libro sul Cristo di Galtellì.

Ne viene fuori un racconto fedele e puntiglioso nella ricostruzione archivistica degli eventi e nella descrizione dei personaggi storici ma ricco anche del pathos leggendario di una storia di fede popolare che i disegni e le chine in bianco nero di altri due giovani artisti galtellinesi, Luca Cosseddu e Francesco Pirisi, fissano indelebilmente sulle tavole del fumetto.

Una storia pluricentenaria che coinvolge non solo Galtellì ma tanti paesi della Sardegna e che dopo quattro secoli dal primo miracolo conclamato del 1612 continua a mantenere integro il suo fascino e ad attrarre migliaia di pellegrini ogni anno. Una grande storia che ora, con un fumetto, si arricchisce di un nuovo pregevole veicolo di divulgazione fatto da giovani e rivolto al loro futuro.

Alla presenza noti studiosi Roberto Lai e Roberto Scarpa, verrà trattato il Cristo Miracoloso tanto caro a Mons. Ottorino Alberti.

Saluti

 

Ricevo dalla Parrocchia del SS. Crocifisso e dal  Comitato “Los Milagros” del Cristo di Galtellì questo comunicato e che, essendo da sempre devotissimo al Cristo Miracoloso, pubblico con molta gioia questo piccolo documentario fotografico che penso possa rendere sinteticamente almeno in parte questo grandissimo evento religioso che è l’Anno Giubilare che ha portato migliaia di pellegrini a Galtellì, mio paese natio.

TESTO DEL COMUNICATO

“La Parrocchia e il Comitato evidenziano che si stanno per concludere (3 maggio) le celebrazioni dell’Anno Giubilare con l’indulgenza plenaria, proclamato dal Pontefice Benedetto XVI e decretato dal Vescovo di Nuoro Mons. Mosè Marcia in occasione del 400° Anniversario dei miracoli del Cristo di Galtellì.

Rendendo straordinaria e unica la conclusione dell’Anno Giubilare , tutti i Vescovi della Sardegna presiederanno a turno ogni sera il pellegrinaggio giubilare e la novena per il SS. Crocifisso dal 24 aprile al 3 maggio 2013.

Questo il calendario della presenza

dei Vescovi sardi alle celebrazioni Giubilari:

1. Mons. Giovanni Dettori Vescovo di Ales Terralba Mercoledì 24 Aprile

ore 17.30 pellegrinaggio giubilare ore 18 Santa Messa;

2. Mons. Giovanni Paolo Zedda Vescovo di Iglesias Giovedì 25 Aprile

ore 17.30 pellegrinaggio giubilare ore 18 Santa Messa.

3. Mons. Paolo Atzei Arcivescovo di Sassari Venerdi 26 Aprile

ore 17.30 pellegrinaggio giubilare ore 18 Santa Messa.

4. Mons. Pietro Meloni Vescovo emerito di Nuoro Sabato 27 Aprile

ore 17.30 pellegrinaggio giubilare ore 18 Santa Messa.

5. Mons. Mosè Marcia Vescovo di Nuoro Domenica 28 Aprile

ore 17.30 pellegrinaggio giubilare ore 18 Santa Messa.

6. Mons. Ignazio Sanna Arcivescovo di Oristano Lunedì 29 Aprile

ore 17.30 pellegrinaggio giubilare ore 18 Santa Messa.

7. Mons. Sebastiano Sanguinetti Vescovo di Tempio – Olbia Martedì 30 Aprile

ore 17.30 pellegrinaggio giubilare ore 18 Santa Messa.

8. Mons. Arrigo Miglio Vescovo di Cagliari Mercoledì 1 Maggio

ore 17.30 pellegrinaggio giubilare ore 18 Santa Messa.

9. Mons. Mauro Maria Morfino Vescovo di Alghero Bosa Giovedì 2 Maggio

ore 17.30 pellegrinaggio giubilare ore 18 Santa Messa.

VENERDI 3 Maggio Festa del SS. Crocifisso.

Ore 8 Santa Messa ore 10 processione con le confraternite per le strade del centro storico. Santa Messa solenne presieduta da Mons. Mosè Marcia Vescovo di Nuoro.

Il tema comune a tutti Vescovi è la Croce come forza che trasforma il mondo, che attira a Dio gli uomini che apre un cammino di fede e di redenzione, che da senso alla sofferenza e al perdono.

La Croce “coperta e tinta” del preziosissimo sangue del Cristo miracoloso si pone come sfida all’uomo moderno, ad una società in crisi non solo economica ma di valori spirituali e morali.

La presenza di 9 Vescovi nell’antica Diocesi della “Civitas Galtellina” rappresenta uno dei più alti momenti spirituali per la Sardegna .

Il Comitato Los Milagros, mentre invita i pellegrini e raccogliersi intorno ai Vescovi esprime il più vivo ringraziamento insieme a tutta la comunità ecclesiale e civile, al Vescovo Mosè Marcia e al parroco don Ruggero Bettarelli per la straordinaria conclusione dell’Anno Giubilare e del 400esimo Anniversario dei Miracoli del Cristo di Galtellì”. 

                  Parrocchia SS. Crocifisso                                                    Comitato “Los Milagros”

                              di Galtellì                                                                       del Cristo di Galtellì

(DA: comunicato della Parrocchia e  Comitato-26 apr 2013)-foto Vincenzo Gallus