Vai ai contenuti

NONSOLOBARONIA: Blog di Marco Camedda

LA NOSTRA "PIAZZETTA VIRTUALE" DOVE CI SI INCONTRA TRA BUONI AMICI

Archivio

Categoria: Siniscola

TORNA LA “DIALISI VACANZA”

Il Servizio di Nefrologia e Dialisi dell’Azienda Sanitaria di Nuoro, con le articolazioni territoriali di Siniscola, Dorgali, Macomer e Sorgono ripropone il progetto “Dialisi Vacanza“, al fine di permettere ai pazienti sottoposti a dialisi (extracorporea e peritoneale) di trascorrere serenamente un periodo di vacanza nel territorio circostante.

La bellezza del territorio e la ricchezza enogastronomica della zona, in particolare lungo la costa orientale, attraggono ogni anno migliaia di turisti. A loro in particolare si rivolge il Servizio Nefrologia e Dialisi dell’Asl di Nuoro, per tutto il periodo estivo, fino al 30 settembre.

Il progetto, fortemente voluto dalla Direzione Generale dell’Azienda Sanitaria di Nuoro, vede coinvolti il Responsabile e tutto lo staff medico e infermieristico della Struttura Complessa di Nefrologia e Dialisi dell’Ospedale San Francesco di Nuoro, nonché delle Unità operative di Macomer, di Siniscola, Dorgali e di Sorgono.

Le prenotazioni possono essere indirizzate:

per telefono (3404505794), o, preferibilmente, per posta elettronica, all’indirizzo dialisivacanza@aslnuoro.it, specificando nome, cognome, data di nascita, periodo e destinazione d’interesse.

(DA: comunicato Asl Nuoro-14 Luglio 2016)

Evento per raccolta fondi in beneficenza pro

Giuseppe e Patrizio Loddo- La Caletta

Un mare di solidarietà

per il nobile lavoro dei pescatori.

Un peschereccio è affondato adagiandosi su un fondale di circa quaranta metri. I pescatori a bordo sono riusciti a mettersi in salvo.

La leva del 1974 toccata da questo evento si è messa subito al lavoro. Il 16 luglio raccoglierà fondi per questa giusta causa.

Intanto tutta Siniscola e La Caletta, ha iniziato a fare della beneficienza e a partecipare all’evento. Perciò si ringraziano tutti quelli che hanno partecipato e quelli che presenzieranno il 16 luglio.

Per gli eventi non perdetevi tutta la nostra tradizione con i Cori, i gruppi Folk, i Tenores, i musicisti i cantanti e il cabarettista, nonchè le buonissime pietanze.

(DA: un commento dal profilo  FB di Simonetta Bellu)

UNA MIA NOTA:

SOLIDARIETA’… in questo caso una parola messa in atto e che ricorda SA PARADURA nobili parola e gesto reale antichi e sardi e messi in atto sopratutto dai pastori per ripristinare un gregge distrutto da eventi calamitosi o comportamenti di certi umani dediti a malefatte.

La Sardegna generosa ha attuato Sa Paradura anche con i pastori dell’Abruzzo colpito dal disastoso terremoto di un decennio fa.

Plaudo a questa iniziativa “Un Mare di Solidarietà” perchè mi dimostra che in tantissimi alberga questo seme solidale che fa ben sperare per il futuro. Stasera sarei voluto esserci personalmente ma non potrò. Ma ci saranno alcuni miei familiari e ascolterò, vedrò e sentirò odori e profumi con la loro sensibilità.

Marco Camedda

Siniscola: acqua non potabile alla Marfili

Il S.I.A.N. (Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione) dell’ASL di Nuoro comunica che, a seguito dei controlli periodici programmati, i campioni di acqua prelevati in data 11 luglio nel rubinetto in uscita dal potabilizzatore Marfili, a Siniscola, sono risultati non conformi per i parametri microbiologici “Coliformi totali” ed “Escherichia coli”.

Pertanto l’acqua non risulta idonea per usi potabili, né alimentari ove l’acqua risulta essere il componente principale della pietanza da preparare (es: brodo, tè, biberon neonati ecc.).

Il SIAN ha provveduto immediatamente a informare il sindaco affinché emani il provvedimento restrittivo per le zone approvvigionate dall’acqua potabilizzata presso l’impianto Marfili. Nel contempo ha comunicato ad Abbanoa S.p.A. di individuare la causa dei parametri fuori norma, eliminarla, effettuare le dovute verifiche e relazionare allo stesso servizio dell’ASL.

(DA: comunicato Asl3 Nuoro-14 Luglio 2016)

(PER L'ELENCO DEI SITI VEDI ARTICOLO SOTTO)

SINISCOLA: riformulazione giudizio

su acqua Potabilizzatore Frunche Oche

Il SIAN (Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione) dell’ASL di Nuoro comunica che, a seguito dei controlli periodici programmati effettuati presso il laboratorio ARPAS (Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente della Sardegna) di Sassari sui campioni di acqua prelevati in data 4 luglio nella rete idrica del comune di Siniscola hanno evidenziato quanto segue:

Il rientro in norma dei parametri microbiologici

e il fuori norma per il parametro Alluminio nei punti:

  1. Fontanella pubblica c/o campo sportivo via Sardegna;
  2. Rubinetto allaccio cartolibreria Giumar, via Silvio Pellico;
  3. Rubinetto uscita potabiIizzatore Frunche Oche;

Pertanto in questi siti l’acqua proveniente dal potabilizzatore Frunche Oche non è idonea per uso potabile e per la preparazione di alimenti in cui l’acqua rappresenta la componente principale.

I parametri chimici e microbiologici sono risultati a norma nel rubinetto allaccio utenza del Poliambulatorio dell’ASL, in via Napoli; In quest’ultimo caso l’acqua proveniente dalla sorgente Frunche Oche è idonea per uso potabile e alimentare.

Il SIAN ha provveduto immediatamente a informare il sindaco e ha, inoltre, comunicato ad Abbanoa S.p.A. di individuare la causa del parametro fuori norma, eliminarla, effettuare le dovute verifiche e relazionare allo stesso servizio dell’ASL.

(DA: comunicato Asl3 Nuoro-12 Luglio 2016)

Siniscola: acqua non potabile

Il SIAN (Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione) dell’ASL di Nuoro comunica che, a seguito dei controlli periodici programmati effettuati presso il laboratorio ARPAS di Sassari, i campioni di acqua prelevati in data 21 giugno nella rete idrica del comune di Siniscola sono risultati non conformi per i parametri microbiologici “Coliformi” e “Escherichia coli”.

Pertanto l’acqua non risulta idonea per usi potabili, né alimentari.

Il SIAN ha provveduto immediatamente a informare il sindaco e ha, inoltre, comunicato ad Abbanoa S.p.A. di individuare la causa dei parametri fuori norma, eliminarla, effettuare le dovute verifiche e relazionare allo stesso servizio dell’ASL.

(DA: comunicato Asl3 Nuoro-24 Giugno 2016)

(Locandina: da Facebook)

Poliambulatorio Siniscola

Chiusura il 24 giugno, Santo Patrono.

La Direzione del Distretto Sanitario di Siniscola comunica che in occasione della Festa del Santo Patrono – San Giovanni Battista – venerdì 24 giugno il Poliambulatorio e gli altri servizi afferenti saranno chiusi.

(DA: comunicato Asl3 Nuoro-20 Giugno 2016)

Guardie Mediche Turistiche anno 2016

L’ASL di Nuoro comunica che il servizio di assistenza sanitaria turistica vsarà attivato dal 01.07.2016 al 31.08.2016 nelle località turistiche di Santa Lucia di Siniscola, Sos Alinos di Orosei e Cala Gonone di Dorgali, con le seguenti modalità:

dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle ore 24.00, nella giornata del sabato dalle ore 9.00 fino alle 08.00 del lunedì successivo, garantito dalla presenza di un solo medico per turno. Mentre nelle giornate 6/7, 14/15 e 20/21 agosto, a garantire il servizio saranno due medici per turno.

Il servizio di vigilanza sarà presente dalle 20.00 alle 24.00 nei giorni feriali, dalle 9.00 del sabato alle 8.00 del lunedì, escluse le giornate del 6/7, 14/15, 20/21 agosto.

(DA: comunicato Asl3 Nuoro-15 Giugno 2016)

Clicca sotto o sulla foto sopra il: Programma nazionale del 22 maggio

SCOPRI I BORGHI CHE PARTECIPANO E LE LORO INIZIATIVE!

===============================

Domenica 22 maggio 2016 sarà

“Giornata Nazionale dei Borghi Autentici d’Italia”

In quasi 50 borghi aderenti all’iniziativa organizzata dall’Associazione Borghi Autentici d’Italia si svolgeranno contemporaneamente numerose attività che coinvolgeranno visitatori e cittadini.

L’evento è stato presentato mercoledì 11 maggio a Roma nella conferenza stampa nazionale alla quale hanno partecipato le principali agenzie e testate giornalistiche italiane.

Scopo della Giornata Nazionale, alla sua prima edizione, è favorire l’incontro fra esperienze diverse, tra comunità locali e visitatori, mettendo al centro degli eventi in programmai temi dell’accoglienza e dell’ospitalità. Come? Condividendo buone pratiche e raccontando i territori e le loro identità, in quell’approccio di apertura che costituisce l’”anima” della prospettiva strategica e valoriale di questa Associazione,che complessivamente si componead oggi di 244 borghi e comunità locali.

I Borghi Autentici d’Italia che aderiscono all’iniziativa hanno scelto di proporre ai propri cittadini e ai visitatoriiniziative organizzate nell’ambito di diversi temi: food, concorsi foto e video, itinerari culturali e naturalistici, visite guidate ai musei, pulizia ambientale, street art e artigianato locale.

A Aggius, la giornata si articolerà con visite guidate per le vie del paese, organizzate dagli alunni della scuola secondaria, percorsi di trekking, streetfood e street art, postazioni per gli artigiani locali lungo le vie del borgo, esposizione e vendita di lavori in legno, ferro, ceramica, tessitura, bigiotteria e piccolo artigianato, menù con piatti tipici locali. Per info: tutor@aggiuscomunitaospitale.it.

Sulle rive del lago Omodeo, Bidonì e Sorradile, propongono una giornata all’insegna dell’arte – trekking e visite guidate,della letteratura – presentazione libri e guide turistiche – della musica tradizionale. Pranzi e degustazioni a base di prodotti tipici. Per info: danielfadda@hotmail.com, tutor@domosrujascomunitaospitale.it.

Nella Valle del Cedrino, Galtellì propone visite guidate presso siti di particolare interesse storico artistico,pranzo nel borgo, animato da artisti locali. per info: tutor@galtellicomunitaospitale.it.

A Norbello la giornata inizierà con attività sportive a cura delle associazioni locali, per proseguire con animazioni musicali e visite guidate degli attrattori presenti nel borgo. Per info: simonamele88@gmail.com.

A Orroli, un variegato programma, un’orchestra di streetfood e street art, enogastronomia e artigianato locale, musei aperti e festeggiamenti religiosi e civili in onore di san Nicola di Bari. Per info: segreteria1@comune.orroli.ca.it.

Anche Sardara non è da meno, arte, cultura, concorsi e laboratori dalla mattina al tardo pomeriggio, con una pausa pranzo per degustare i menù del borgo. Per info: tutor@sardaracomunitaospitale.it

Scano di Montiferro punta sull’ambiente e il territorio. Domenica 22 maggio è prevista una giornata presso il Parco centro Giovani in collaborazione con il Servizio Civile Nazionale. Per info: centrogiovani.iscanu@gmail.com.

Visitando la sezione dedicata alla Giornata Nazionale nel sito www.borghiautenticiditalia.it è possibile visualizzare tutto il programma suddiviso per regioni e borghi.

Una panoramica sulle identità e sulle attrattive dei borghi, che domenica 22 maggio saranno un unico grande evento diffuso, mettendo in evidenza quell’essere parte di una “Italia speciale che … ce la vuole fare …”.

Per informazioni:

contattare la segreteria tecnica Rete BAI Sardegna

Dott.ssa Daniela Madau

segreteria.sardegna@borghiautenticiditalia.it

Associazione Borghi Autentici d’Italia: www.borghiautenticiditalia.it

tel. 0524587185 - castaldini@borghiautenticiditalia.it;

comunicazione@borghiautenticiditalia.it

Programma

della Giornata Nazionaledei Borghi Autentici d’italia GALTELLI

dalle h 10:00 – 13:00 alle h 15:00 – 20:00  Visita e ingresso libero ai seguenti siti:

  • La Basilica di San Pietro
  • La Chiesa del Santissimo Crocifisso
  • La Chiesa di Santa Croce e la Chiesa della Beata Vergine
  • Assunta
  • Il Museo Etnografico Sa Domo ‘e sos Marras
  • Il borgo in miniatura
  • Casa Asara
  • Castello di Pontes – visita guidata alle ore 9:30 e 17:00

h 12.30: Aperitivo di benvenuto nella Casa dell’Ospite situata in via Sassari 12 adiacente ai locali dell’Ufficio Turistico

Lungo le vie del borgo e nelle piazze del centro storico diversi artisti realizeranno un’opera d’arte ispirata al luogo. L’invito è aperto agli artisti di tutti i generi pittorico, plastico, scultoreo. Alla fine della giornata chi vorrà potrà lasciare la propria opera esposta e con la possibilità di essere venduta all’interno di una struttura aperta tutta l’estate e frequentata dai turisti.

Il ritrovo dei partecipanti e l’iscrizione alla manifestazione avverranno alle ore 10:00 all’arrivo in Piazza Santissimo Crocifisso.

Per gli artisti sarà previsto un pranzo informale alle ore 13:00, un tipico gustu a sa garteddesa a base di salumi, formaggi e vino presso un locale messo a disposizione per l’occasione. Per confermare l’adesione da parte degli artisti è possibile comunicarla per ragioni organizzative ai ai numeri 324 7419102 – 349 6553614.

Sarà inoltre aperto a tutti un concorso fotografico, i cui partecipanti invieranno un massimo di tre foto alla mail concorso.foto@borghiautenticiditalia.it inserendo il titolo della foto, il nome e cognome dell’autore della foto, il luogo dello scatto che verranno pubblicate sulla pagina facebook di Emozioni Autentiche e vinceranno le tre foto più votate.

cordiali saluti 

Marzia Gallus

Assessore al Turismo Comune di Galltelli

cell 349 6553614

INVITO AGLI ARTISTI

SiNDACO DI GALTELLI’ (NU)

(DA: comunicato Comune di Galtellì-17 Maggio 2016)

Partiti gli interventi di pulizia a Berchida

e nella pineta di Mandras a Santa Lucia

Iniziano a vedersi i primi risultati nella pineta di Santa Lucia e nel cantiere forestale di Berchida grazie al lavoro dei trentacinque operai ex Legler che vengono impiegati per operazioni di pulizia del sottobosco e piccoli lavori che permetteranno una maggiore fruizione a turisti e residenti.

Gli operai sono dal mese scorso impegnati in interventi che rivestono grande importanza per la rinaturalizzazione e la valorizzazione dei sistemi forestali, nonché per la creazione di percorsi pedonali litoranei. «Il progetto si sta rilevando di grande interesse in quanto sta migliorando la funzionalità delle pinete – dice il sindaco Celentano – alle quali si riconosce una chiara valenza protettiva e paesaggista culturale, insieme alla tutela della biodiversità del degrado ambientale».

Contestualmente a questi lavori, si sta procedendo anche alla bonifica di numerose discariche abusive create dai tanti maleducati che negli spazi verdi gettano di tutto. Oltre alle bonifiche, si opera inoltre per la reimpiantazione di essenze arboree al fini del recupero del bosco.

«Sono azioni di conservazione, miglioramento e ripristino dei sistemi forestali litoranei, rivolti a mitigare anche la desertificazione – spiega il sindaco – che richiedono però continuità visto che due mesi di lavoro sono assolutamente insufficienti per ottenere dei risultati duraturi». Celentano punta il dito contro l’amministrazione regionale. «In questo ambito occorre dare risposte più puntuali, in quanto si tratta di programmi che rispondono positivamente sia per la valorizzazione dell’ambiente che per combattere la disoccupazione».

Il comune di Siniscola assieme a quello di Posada, aveva ottenuto un finanziamento per ricollocare le maestranze che lavoravano nello stabilimento tessile siniscolese per due mesi. Il progetto e la direzione Lavori sono stati affidati all’Ente Foreste e si sta operando lungo la costa da Santa Lucia sino a S’ena e’ sa Chita e la Valle di Berchida.

(DA: La Nuova Sardegna-s.s.-3 Maggio 2016)

Minibasket Aquilotti :

 

PALLACANESTRO OROSEI

vs

MINIBASKET SINISCOLA

Campionato Interprovinciale

Minibasket Nuoro-Ogliastra

Cat. Aquilotti (2005-06)

Oggi, martedi 8-3-2016 h. 17,30

Palestra via Verdi-Orosei

I palloni della gara sono offerti da:

“Central Bar” Piazza del popolo, Orosei

(DA: comunicato Pallacanestro Orosei-8 Marzo 2016)

A SINISCOLA PIU’ RESIDENTI,

(undicimila e 584)

MA SEMPRE PIU’ VECCHI

L’amministrazione ha approvato il documento di programmazione 2016. Soddisfatto il sindaco: «Sono aumentati i consumi e il tasso di occupazione»

Sono undicimila e 584 i residenti a Siniscola alla fine del 2015, dati che evidenziano un picco di crescita per la cittadina baroniese e la confermano al secondo posto per abitanti dopo il capoluogo di provincia.

In virtù di questi numeri, l’amministrazione comunale ha approvato nei giorni scorsi il documento di programmazione, «uno strumento cardine della pianificazione strategica e operativa – spiega il sindaco Celentano – presupposto propedeutico e fondante di tutti gli altri documenti destinati a guidare, a cascata, l’attività di programmazione finanziaria e gestionale, ai fini dell’approvazione del bilancio di previsione 2016».

Nel tracciare la strada delle proprie azioni, il Comune ha preso in considerazione tutti i fattori che influenzano l’attività e ne condizionano le scelte. «I punti salienti sono caratterizzati da un aumento dei consumi sia pubblici ( + 0,3%) che privati ( + 0,4% )– dice il sindaco – La crescita occupazionale si è registrata soprattutto nel comparto del commercio, il settore alberghiero e la ristorazione, con l’amministrazione che per contrastare la grave crisi economica dovuta in particolare al crollo del tessile, ha messo in atto diversi strumenti di programmazione».

L’elenco va dalla valorizzazione delle terre pubbliche con l’approvazione del piano delle linee guida, l’avvio della mensa scolastica a chilometri zero, il progetto delle terre pubbliche di Su Gattu e gli orti sociali. L’amministrazione elenca anche l’ attuazione del Pul con i punti di ristoro e la riorganizzazione della fascia costiera, l’avvio dei piani di sviluppo locale e la definizione del piano di rilancio del Nuorese di cui nei prossimi giorni sarà sottoscritto l’accordo con la Regione.

Il Poic, che comprende programmi agevolati diretti a sostenere l’imprenditorialità mentre in campo occupazionale sono da segnalare i 47 lavoratori ex RosMary impegnati nei cantieri verdi, 60 con i sussidi una tantum del finanziamento regionale e altre 100 persone impegnate nei cantieri di inserimento civico per le fasce sociali più deboli.

Per Rocco Celentano l’amministrazione da lui guidata vanta anche un’altro  successo:

la riduzione delle tasse.

«Meno tasse per i cittadini grazie al recupero dell’evasione e alla rimodulazione dell’ appalto dei rifiuti. Infine è stato raggiunto l’obiettivo di ricollocare i lavoratori ex Legler nei cantieri verdi, che sono stati finanziati con 270mila euro».

(DA: La Nuova Sardegna-Sergio Secci-2 Gennaio 2016)

IL PROGETTO E’ STATO PRESENTATO

DAL PARTENARIATO LOCALE

dei Comuni di Nuoro (Capofila), Dorgali, Fonni, Macomer, Oliena e Siniscola, a valere sul Piano di Sviluppo Rurale Sardegna 2007/2013, Misura 313, Azione  1 – Itinerari.

Un grande esempio di collaborazione e di unione

nella progettualità arriva dal centro Sardegna.

I Comuni di Nuoro (ente capofila), Oliena, Dorgali, Fonni, Siniscola e Macomer,  attraverso un progetto unico che ha coinvolto le amministrazioni e gli uffici competenti  (Programmazione e Ambiente), hanno ottenuto  il finanziamento a valere sul Piano di Sviluppo Rurale 2007/2013, misura 313, azione 1 “Itinerari”, per un importo complessivo di €. 364.000 euro.

Competente per la programmazione, coordinamento, monitoraggio e valutazione è l’Assessorato Regionale alla Agricoltura.  L’Agenzia Argea Sardegna, sede di Nuoro è responsabile della presa in carico e istruttoria della domanda di aiuto e di pagamento.  Collabora per il progetto di rete la Coldiretti Nuoro.

Il progetto “Le strade del turismo rurale con un clic” ha come obiettivo principale la valorizzazione degli itinerari e percorsi di maggiore pregio, sui temi delle tradizioni locali e della cultura popolare, del patrimonio archeologico, delle produzioni agroalimentari ed enogastronomiche nonché per la fruizione di percorsi naturalistici e paesaggistici e loro messa in rete sovra-comunale.

Il progetto prevede la mappatura dei percorsi e dei siti di pregio rurale e georeferenziazione; la raccolta di un archivio fotografico di immagini georeferenziate con schede descrittive e di approfondimento; la realizzazione del GIS (sistema di informazioni geografico) e la creazione di un portale web multilingua (IT-EN-DE-FR) secondo standard di accessibilità europei;  la  fornitura di soluzioni informatiche  per la promozione digitale degli itinerari (totem informativi indoor) e attività di comunicazione e divulgazione allo scopo di  presentare le risultanze progettuali.

Nelle prossime settimane sarà attivato un tavolo di coordinamento istituzionale e tecnico fra i Comuni partner,  per la realizzazione delle attività finanziate e ammissibili.

Un progetto virtuoso, quello presentato dai sei comuni ma, allo stesso tempo, anche un grande risultato politico per le zone interne dell’isola, con le amministrazioni locali del Nuorese  impegnate insieme nel difficile braccio di ferro sulla riforma degli Enti Locali.

Da Nuoro, Oliena, Dorgali, Siniscola, Fonni e Macomer è arrivato un segnale positivo: stare uniti perseguendo la strada della progettazione condivisa e della salvaguardia e valorizzazione di quell’unico grande patrimonio culturale, ambientale ed enogastronomico che è tipico del cuore della Sardegna.

  • Andrea Soddu, Sindaco di Nuoro
  • Angelo Carta, Sindaco di Dorgali
  • Rocco Celentano, Sindaco di Siniscola
  • Stefano Coinu, sindaco di Fonni
  • Martino Salis, Sindaco di Oliena
  • Antonio Onorato Succu, Sindaco di Macomer

(DA: comunicato Comune di Nuoro-31 Dicembre 2015)

SANTA LUCIA: ACQUA DI NUOVO POTABILE

A seguito delle analisi di verifica effettuate presso il laboratorio A.R.P.A.S. (Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Sardegna) di Sassari sui campioni di acqua prelevati dai Tecnici della Prevenzione del SIAN (Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione) dell’Azienda Sanitaria Locale di Nuoro (Distretto Sanitario di Siniscola), in data 17 novembre 2015, si comunica che tutti i parametri chimici e microbiologici dell’acqua distribuita nella rete idrica della frazione di Santa Lucia (comune di Siniscola) sono risultati nella norma.

Pertanto il SIAN ha già provveduto a informare il Sindaco di Siniscola affinché provveda a revocare l’ordinanza di restrizione.

(Da: comunicato Asl3 Nuoro-2 Dicembre 2015)

Acqua potabile a san Giovanni di Posada

 

Il S.I.A.N. (Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione) dell’ASL di Nuoro-Distretto Sanitario di Siniscola-

comunica che,

a seguito delle analisi di verifica – presso il laboratorio A.R.P.A.S. (Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Sardegna) di Nuoro – sui campioni di acqua prelevati in data 3 novembre, i parametri chimici e microbiologici sono risultati a norma sia nella frazione di San Giovanni (Posada).

Il S.I.A.N. di Siniscola ha provveduto immediatamente a informare il sindaco di Posada affinché provveda a revocare l’ordinanza di restrizione.

(DA: comunicato Asl3 Nuoro-13 Novembre 2015)

A BRUNELLA E TALAVA’

Il S.I.A.N. (Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione) dell’ASL di Nuoro – Distretto Sanitario di Siniscola – comunica che, a seguito delle analisi di verifica, i campioni di acqua prelevati in data 26 ottobre nella rete idrica della frazione di Brunella (comune di Torpè) sono risultati fuori norma per i parametri microbiologici.

Pertanto l’acqua non è idonea per l’uso potabile e alimentare, né per lavare la frutta e la verdura, e neanche per il lavaggio dei denti.

Le medesime restrizioni sono estese anche alla frazione di Talavà, che è servita dalla stessa rete idrica.

Il S.I.A.N. di Siniscola ha provveduto immediatamente a informare il sindaco del comune di Torpè. Il Servizio dell’ASL ha, inoltre, comunicato ad Abbanoa S.p.A. di individuare la causa dei parametri fuori norma, eliminarla, effettuare le dovute verifiche e relazionare allo stesso servizio dell’ASL.

(DA: comunicato Asl3-Nuoro-30 Ottobre 2015)

NUOVO NUMERO GUARDIA MEDICA DI POSADA

Il Distretto Sanitario di Siniscola

comunica che il nuovo recapito telefonico

della Guardia Medica di Posada è il seguente:

3924387319

(DA: comunicato Asl3 di Nuoro-2 Luglio 2015)

GUARDIE MEDICHE TURISTICHE

ANNO 2015

La ASL di Nuoro attiverà dal prossimo 1° luglio il servizio di assistenza sanitaria nelle principali località balneari. Sono tre le Guardie Turistiche, due nel Distretto di Siniscola e una nel Distretto di Nuoro, che - fino al 31 agosto – offriranno assistenza medica lungo la costa orientale.

Il servizio sarà garantito dalla presenza negli ambulatori di uno o due medici che, quotidianamente (da lunedì a venerdì dalle ore 9.00 alle ore 21.00 e il sabato dalle ore 10.00 fino alle ore 9.00 del lunedì seguente), garantiscono un pronto intervento sanitario, anche in caso di urgenze.

Il medico dell’ambulatorio di Guardia Medica Turistica può:

  •  prescrivere farmaci;
  •  richiedere esami diagnostici e visite specialistiche;
  •  formulare proposte di ricovero su ricettario del Servizio Sanitario Nazionale;
  •  rilasciare certificazioni di malattia;
  •  in caso di necessità possono raggiungere anche il domicilio del paziente.

Le prestazioni sono effettuate a pagamento

secondo il tariffario stabilito dalla Regione Sardegna.

Solo nei casi di gravi patologie che comportano prestazioni specialistiche ospedaliere urgenti, è necessario rivolgersi al Pronto Soccorso dell’Ospedale San Francesco di Nuoro.

Le Sedi di Guardia Medica Turistica nell’ASL di Nuoro sono:

  •  Sos Alinos (Orosei): tel. 349 3516136;

  •  Santa Lucia (Siniscola): tel. 346 9725484;

  •  Cala Gonone (Dorgali): tel. 392 4362694.

(DA: comunicato dell’Asl3 di Nuoro-29 Giugno 2015)

ACQUA NON POTABILE A SINISCOLA

Il SIAN (Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione) dell’Azienda Sanitaria di Nuoro comunica che, a seguito di comunicazione del 24 giugno 2015 da parte dell’Ente Gestore Abbanoa S.p.A., l’acqua in distribuzione dall’impianto di potabilizzazione di Fruncu ‘e Oche risulta fuori norma per il parametro dei “Trialometani” (THM).

Pertanto l’acqua della rete del comune di Siniscola (comprese le frazioni di Santa Lucia, Capo Comino e Su Tiliò) non risulta idonea al consumo umano diretto, né per la preparazione di bevande o alimenti, mentre è idonea per il lavaggio degli stessi e per l’igiene della persona.

Il SIAN ha provveduto immediatamente a informare il Sindaco e ha, inoltre, comunicato ad Abbanoa S.p.A. di individuare la causa dei parametri fuori norma, eliminarla, effettuare le dovute verifiche e relazionare allo stesso servizio dell’ASL.

(DA: comunicato dell’Asl3 Nuoro-24 Giugno 2015)

TERZA GIORNATA DI ARCHEOLOGIA SPERIMENTALE

nel Parco del Nuraghe Tanca Manna

Il Comune di Nuoro (Assessorato all’Ambiente), l’Università di Bologna in collaborazione con ITCG di Siniscola per il giorni 23 e 24 maggio 2015 organizzano nell’area archeologica di Tanca Manna la terza giornata di archeologia sperimentale.

NUORO: il Nuraghe Tanca Manna prima dei recenti interventi sul sito archeologico-(foto anno 2009)

La mattina del 23 si effettueranno visite guidate per le scuole di ogni ordine e grado sia al sito archeologico sia alle dimostrazioni di archeologia sperimentale dove si svolgeranno attività di fusione del bronzo, preparazione e cottura delle ceramiche e del pane.

Domenica 24 si effettueranno visite guidate sia al sito archeologico sia alle dimostrazioni di archeologia sperimentale dove si svolgeranno attività di fusione del bronzo, preparazione e cottura delle ceramiche e del pane. Saranno inoltre presenti artigiani ed artisti (tintura naturale dei tessuti, opere d’arte in fil di ferro, tessitura a telaio, pittura etc.) che spiegheranno le loro attività.

Sarà presente anche il mercatino del biologico (BioSardinia) che presenterà l’iniziativa “cibo per il corpo e per la mente” organizzata da “florapolis” con la quale tramite l’apposizione sui prodotti di un bollino interattivo si potranno avere informazioni sul territorio e culturali.

mail: tancamannanuoro@gmail.com

(DA: comunicato Comuune di Nuoro- 22 Maggio 2015)

La Direzione del Distretto Sanitario di Siniscola comunica che nei giorni 21-22-23 maggio 2015 sarà eseguita la bitumazione negli spazi antistanti le strutture del Poliambulatorio di Orosei.

Pertanto, nei giorni indicati, gli utenti e operatori non potranno utilizzare gli spazi interni per far sostare gli automezzi personali e/o di servizio.

La Direzione Sanitaria del Distretto si scusa fin d’ora

per gli eventuali disagi ai cittadini.

(DA: comunicato Asl3 Nuoro-18 Maggio 2015)

ACQUA NON POTABILE

IN ALCUNI CENTRI DELLA BARONIA

(Irgoli,Loculi,Orosei,Posada)

-Dati al 2 Aprile 2015-

Il S.I.A.N. (Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione) dell’ASL di Nuoro – Distretto Sanitario di Siniscola – comunica che,

a seguito delle analisi di verifica – presso il laboratorio A.R.P.A.S. di Nuoro – sui campioni di acqua prelevati in data 30 marzo nelle reti idriche dei comuni di Irgoli. Loculi, Orosei (dove, nel frattempo, i parametri Torbidità e Alluminio sono rientrati nella norma) e Posada, è risultato fuori norma il parametro microbiologico Coliformi .

Il parametro Coliforrni deve essere pari a zero (Parte C AlI. I- DLgs 31/2001) e la loro presenza è un indice di rischio per la salute dei cittadini/consumatori; pertanto, in via cautelativa, l’acqua non è idonea per l’uso potabile e alimentare, se non dopo bollitura per circa 7 minuti in tutta la rete idrica dei comuni interessati.

Il S.I.A.N. di Siniscola ha provveduto immediatamente a informare i sindaci dei comuni interessati. Il Servizio dell’ASL ha, inoltre, comunicato ad Abbanoa S.p.A. di individuare la causa dei parametri fuori norma, eliminarla, effettuare le dovute verifiche e relazionare allo stesso servizio dell’ASL.

(DA: comunicato ASL3 Nuoro- 2 Aprile 2015)

ACQUA NON POTABILE,

DIMEZZATE LE BOLLETTE

Tre utenti di Siniscola, Orosei e Budoni la spuntano davanti al giudice di pace: avevano contestato tre anni di pagamenti

Ci sono voluti tre anni di durissima battaglia a colpi di norme, diritti dei consumatori, e carte bollate, ma alla fine, tre residenti di Orosei, Siniscola e Budoni sono riusciti a spuntarla e hanno vinto la loro personale guerra contro Abbanoa, contro tre anni di acqua non potabile che sgorgava dai rubinetti delle case, contro altrettanti anni di bollette che invece sollecitavano pagamenti come corrispettivo di un servizio efficiente.

L’ente unico, infatti, proprio in questi giorni, in tre cause gemelle e distinte seguite sin dall’inizio dagli avvocati Giuseppe Casu e Rossana Mele, è stato condannato dal giudice di pace del tribunale di Nuoro, Antonella Goddi, a ridurre del 50 per cento l’importo di quelle bollette emesse.

E per un motivo molto semplice: visto e considerato che l’ente, in quegli anni, ha fornito ai tre residenti un servizio ben lontano dall’essere impeccabile, e ha fornito acqua non potabile, allora, ha stabilito in sostanza il giudice, non può pretendere il pagamento di una bolletta che si fondi sulla fornitura di acqua potabile.

La disputa, finita poi in tribunale, comincia dunque qualche anno fa. Quando i tre residenti di Siniscola, Orosei e Budoni, ciascuno per conto suo, decidono di rivolgersi a un avvocato perché stufi di pagare bollette Abbanoa per un servizio a metà.

In quegli anni – siamo nel periodo che va dal 2008 al 2012 – si erano susseguite diverse ordinanze dei sindaci dei tre paesi che vietavano l’utilizzo dell’acqua per uso potabile, perché l’Asl aveva rilevato valori fuori norma.

I tre utenti di Siniscola, Orosei e Budoni, avevano deciso dunque di non pagare le bollette e di citare a giudizio Abbanoa. Le loro cause, proprio in questi giorni, sono giunte al termine: il giudice di pace Antonella Goddi, accogliendo in pieno le richieste dei loro difensori di fiducia, Giuseppe Casu e Rossana Mele, hanno condannato Abbanoa a scontare del 50 per cento le bollette richieste per quei periodi di acqua non potabile.

(DA: La Nuova Sardegna-Valeria Gianoglio-28 Marzo 2015)

Campionato Reg.le U14, 6^ ritorno :

DINAMO BASKET 2000 SASSARI

vs PALLACANESTRO OROSEI

domenica 15-3-2015 h. 11,30

PALESTRA L. SIMULA Via Poligono 2 SASSARI (SS)

Arbitro: Solinas Alessandro SASSARI (SS)

Classifica provvisoria :

  • 1 DINAMO 2000 SASSARI 20
  • 2 PALLACANESTRO OROSEI 20
  • 3 ICHNOS BASKET NUORO 12
  • 4 PALLACANESTRO ALGHERO 10
  • 5 NUOVA PALL. SORSO 10
  • 6 TERZOTEMPO SASSARI 8
  • 7 BASKET 90 SASSARI 6
  • 8 SANT’ORSOLA SASSARI 4
  • 9 NOVA LA MADDALENA 2

RADUNO PROVINCIALE PULCINI (bambini nati nel 2008-09) e PAPERINE (bambine nate nel 2007-08-09) – OROSEI: Palestra Comunale di Via Verdi, ore 9,30

con la partecipazione delle Societa’ della Provincia di Nuoro

Due importanti appuntamenti per il movimento cestistico oroseino, i piu grandi viaggiano a Sassari per lo scontro al vertice con la Dinamo 2000 con la pesantissima assenza del lungo Walid Saki causa infortunio dell’ultim’ora mentre i piccolissimi saranno impegnati a Orosei in una mattinata di gare , tiri e mini partite nel Raduno Provinciale organizzato dalla FIP provinciale a stretto contatto con la nostra Societa’ che vedra’ protagonisti, tra gli altri,  di Nuoro, Mamoiada e Macomer, Bono , Siniscola, Dorgali .

Nelle foto: la guardia Alessandro Pezza , tra i sicuri protagonisti dell’incontro di domani a Sassari e una delle formazioni Pulcini con la coach Graziella Chessa.

palloni della manifestazione sono offerti da :

CENTRAL BAR , P.ZZA DEL POPOLO 9 A OROSEI , il caffe’ degli sportivi …

(DA: comunicato Pallacanestro Orosei-14 Marzo 2015)

Che fine hanno fatto i soldi per le

aree di crisi del Nuorese. Se ne parla al:

CONVEGNO DI CONFINDUSTRIA

“Fare impresa a Siniscola e in Baronia”

 Venerdì 27 Febbraio 2015-ore 9,00

c/o Liceo Michelangelo Pira

SINISCOLA

Domani 27 febbraio a Siniscola, Confindustria Sardegna Centrale promuove il convegno “Fare impresa a Siniscola e in Baronia. Opportunità e prospettive per lo sviluppo del territorio”.

L’appuntamento è alle 9,00 alla sala conferenze del liceo scientifico Pira.

Si parlerà del ruolo delle imprese e dell’industria nell’economia di un territorio che – seppur segnato dalla crisi – ha tante potenzialità e risorse per ripartire.

Tra i temi al centro del confronto anche lo sviluppo della zona industriale, l’area di crisi di Siniscola, il porto della Caletta, il parco di Tepilora e le prospettive di rilancio legate al Piano del Nuorese avviato dalla Regione.

Al convegno parteciperanno come relatori:

l’Assessore regionale all’Industria Maria Grazia Piras, il giornalista Giacomo Mameli, il consigliere regionale e sindaco di Dorgali Angelo Carta, i sindaci di Siniscola Rocco Celentano e di Posada Roberto Tola, e il presidente dell’Associazione Roberto Bornioli.

Insieme ad alcuni imprenditori del territorio, interverranno Mirko Murgia, presidente di Confapi Sardegna Nuoro-Ogliastra, Maria Carmela Folchetti, presidente di Confartigianato Sardegna.

(DA: comunicato Confindustria Sardegna Centrale-26 Febbraio 2015)

 

 Allarme rosso contro il punteruolo

che sta infestando e facendo morire

gran parte della palme in Sardegna.

A Siniscola è stata emesse un ordinanza per sollecitare i proprietari di palme presenti nella giurisdizione comunale che di fatto obbliga a provvedere con sollecitudine all’osservazione delle disposizioni del piano di azione Regionale aggiornate.

Chiunque sia in possesso di piante di palma, deve effettuare una verifica visiva e eventualmente segnalare gli esemplari infestati. La comunicazione, va fatta con urgenza all’apposito servizio comunale via fax al numero 0784-878300, o alla mail manutenzioni@comune.siniscola.nu.it entro il termine di 48 ore dall’identificazione della presenza del punteruolo.

Devono essere anche effettuati i trattamenti di prevenzione o di risanamento fitosanitario previste dalle prescrizioni regionali da comunicarsi sempre al Comune con le stesse modalità.

Rigogliose palme nel giugno 2010 ancora intatte e oggi transennate per la cura contro il Punteruolo Rosso (foto:m.camedda)

Nel caso di palme irrimediabilmente compromesse dall’attacco del punteruolo e per le quali si renda necessario l’abbattimento, i proprietari devono procedere per quanto possibile all’interramento ovvero alla cippatura della stessa presso il punto di taglio nel rispetto delle misure di precauzione fitosanitaria se l’operazione di interramento non sia attuabile nel punto del taglio, il titolare della palma abbattuta dovrà fare istanza al comune per il trasporto al centro di interramento individuato nell’area di Fusinì presso la struttura dell’Ecocentro comunale nella zona industriale.

Chiunque venga autorizzato al trasporto del rifiuto dal punto di taglio al centro di interramento è obbligato a rispettare le prescrizioni dettate dal servizio fitosanitario regionale per impedire la dispersione accidentale dell’insetto durante il tragitto utilizzando reti antinsetto, teloni o altro.

Il comune provvederà a mappare le palme di proprietà comunale ed interverrà in particolare su quelle che sono considerate ad alto valore storico, paesaggistico ed ambientale.

Già nelle scorse settimane, si era intervenuti in piazza del mercato e a La Caletta, dove sul suolo pubblico, il punteruolo rosso aveva provocato la morte di due grossi esemplari di palma.

Il punteruolo rosso è un parassita particolarmente aggressivo, in grado di portare in breve tempo alla morte gli esemplari di palma attaccati, ed è potenzialmente dannoso anche per la palma nana (Chamaerops humilis ). In Europa è comparso per la prima volta nel 1994 in Spagna. Dal 2005 è stato segnalato in Italia, La presenza in Sardegna è stata riscontrata nel 2007.

 (DA: La Nuova Sardegna-s.s.-15 Febbraio 2015)

RINVIO CONVEGNO MOSAICO

A DATA DA DESTINARSI

Confindustria Sardegna Centrale comunica che a causa di sopraggiunti problemi logistici e organizzativi il Convegno Mosaico ”Fare impresa a Siniscola e in Baronia” previsto per domani mattina, venerdì 6 Febbraio alle ore 9 a Siniscola, è stato rinviato a data da destinarsi.

Cordiali saluti,

(DA: comunicato Confindustria Sardegna Centrale-5 Febbraio 2015)

SANTA LUCIA,

frazione marittima di Siniscola

L’ amministrazione comunale ha predisposto il progetto preliminare per il restauro e il consolidamento della torre di Santa Lucia per partecipare al bando della Fondazione del Banco di Sardegna. È stato richiesto un finanziamento di circa 250mila euro.

«L’amministrazione – scrive il sindaco Rocco Celentano – si è rivolta alla Fondazione del Banco d Sardegna perché la Regione Sardegna, la Sovrintenda, l’Agenzia del Demanio e il Ministero dei Beni Culturali ad oggi non hanno dato alcuna risposta in merito al finanziamento, in una logica di scaricabarile delle competenze e di indisponibilità delle risorse. Come al solito – aggiunge – si carica tutto sui comuni. Si ritiene assolutamente indispensabile l’intervento proposto in quanto la torre di Santa Lucia di forma cilindrica su base tronco-conica appartiene alla catena delle torri storiche della Sardegna che ne caratterizza l’identità di Siniscola».

La torre, esposta com’è ai rigori del mare, della salsedine e dei venti, nonostante l’ultimo restauro che ne ha consolidato le parti più danneggiate, risulta essere alquanto provata nella struttura che la compone.

L’apparecchiatura muraria realizzata con pietra di scisto di piccolo taglio risulta in più parti fessurata, presentando lunghe lesioni e distacchi di mattoni dalla volta a cupola, tant’è che il sindaco ha disposto con apposita ordinanza la transenna tura del monumento per evitare ogni pericolo.

Gli interventi programmati riguardano : intervento di consolidamento e chiusura delle lesioni; arresto del processo di dissesto statico del monumento; intervento di restauro della muratura. La torre di Santa Lucia è un monumento di notevole importanza per la cultura e l’identità della Baronia. Sono quasi 500 anni che veglia su questo tratto di mare, e ha protetto per secoli le popolazioni dell’interno dalle incursioni dei pirati barbareschi.

«Tutto questo coacervo di storia e di memoria – chiude il sindaco Celentano – deve essere preservato».

(DA: La Nuova Sardegna-s.s.-25 Gennaio 2015)

 

Appello del presidente di Confindustria

nuorese all’assessore regionale Paci

L’apertura di un nuovo bando per le Aree di crisi del Nuorese, per recuperare i 9,5 milioni di euro non ancora impegnati. È la richiesta avanzata in una lettera inviata all’assessore regionale alla Programmazione Raffaele Paci.

Lettera firmata dal presidente della Confindustria Sardegna centrale Roberto Bornioli. «Affinché lo strumento abbia successo, bisogna tener conto delle difficoltà emerse in questi anni, allargare la platea dei beneficiari ad altri settori, estendere la partecipazione a quei Comuni delle zone interne che sono stati esclusi, e soprattutto dare a Pratosardo una seconda possibilità. La dgr 33/42 del 31 luglio 2012 infatti ha assegnato alla Sardegna centrale Nuorese 50 milioni di euro, di cui 27 milioni a sostegno di investimenti aziendali».

«Di questi 27 milioni, però – sottolinea il presidente degli industriali nuoresi e ogliastrini –, ne sono stati impegnati soltanto 17,5 (dgr del 30 dicembre 2014) a beneficio di 117 investimenti aziendali».

Risultato certamente non trascurabile – a detta di vertici della Confindustria nuorese – ma che, tra continui rinvii, arriva dopo almeno quattro anni di lavoro e un lungo percorso a ostacoli cui si sono dovute sottoporre le aziende. Se da un lato, occorre lavorare affinché tutte le istruttorie vadano a buon fine apportando i correttivi necessari, dall’altro occorre recuperare i soldi non ancora impegnati.

«Oltre ai 9,5 milioni residui dal bando per le imprese – spiega Bornioli –, restano i 23 milioni per infrastrutture, formazione e azioni di contesto, stanziati e mai spesi. In tutto, su 50 milioni di euro stanziati per il Nuorese, restano da utilizzarne ancora 32,5. L’analisi dei dati mostra che il 60% dei progetti di investimento si concentra in cinque Comuni.

Emerge poi il forte dinamismo dei centri costieri (con ben 34 progetti a Dorgali, 14 a Siniscola, 6 a Orosei) e l’interesse per lo strumento registrato in quei Comuni delle zone interne ammessi a partecipare, da dove arriva il 40% dei piani di investimento nonostante gran parte del territorio fosse escluso. Evidente è poi il flop del bando a Nuoro-Pratosardo dove si contano soltanto sei piani di investimento. Pochissimi, in un area produttiva dove si concentra la maggior parte delle imprese del centro Sardegna e che è oggi fortemente in crisi».

Queste le proposte della Confindustria Sardegna centrale all’assessore Paci: «Aprire un nuovo bando per le aree di crisi del Nuorese con i 9,5 milioni di euro residui; allargare la partecipazione ad altri comparti produttivi. Oltre al manifatturiero, all’agroalimentare e al turismo, inserire per esempio anche l’industria culturale; estendere – va avanti ancora Roberto Bornioli – il nuovo bando a quei Comuni delle zone interne del Nuorese finora esclusi dando seguito alla dgr 42-24 del 16 ottobre 2013 che, come da noi richiesto, ha riconosciuto la Barbagia-Mandrolisai come territorio svantaggiato».

E ancora: «Impegnare subito i 23 milioni di euro (dgr 33-42 del 31luglio 2012) destinati a infrastrutture (9 milioni), formazione (9 milioni) e azioni di contesto (5 milioni) e il cui utilizzo è del tutto indipendente dall’iter dei bandi per le imprese». Quinto e ultimo punto: «Sull’istruttoria dei progetti ammessi, si stanno già registrando difficoltà e intoppi da parte della banca istruttrice.

Occorre pertanto semplificare le procedure ma anche facilitare l’accesso al credito. Visto che tra aree di crisi e territori svantaggiati sono aperti 6 bandi territoriali, l’unico modo per accelerare è di dedicare una task force che possa dedicarsi esclusivamente ai 117 progetti del Nuorese».

(DA: La Nuova Sardegna-20 Gennaio 2015)

Notte Bianca a Siniscola -

Sagra de Sa Pompia … sotto le stelle d’inverno’

Nell’ambito delle manifestazioni natalizie, l’Assessorato del Turismo e della Cultura hanno previsto, per sabato 27 dicembre 2014 una Notte Bianca interamente dedicata alla Sagra de ”Sa Pompia”, in collaborazione con il presidio Slow Food, con l’Associazione Auser e con l’Associazione Artijanos e Artistas in cunzertu.

(DA: sito istituzionale Comune di Siniscola-16 Dicembre 2014)