Vai ai contenuti

NONSOLOBARONIA: Blog di Marco Camedda

LA NOSTRA "PIAZZETTA VIRTUALE" DOVE CI SI INCONTRA TRA BUONI AMICI

Archivio

Categoria: folk

PROGRAMMA:

Ore 09:30 – Apertura cortes

Dalle ore 10:00 – Esibizione gruppi di canto a Tenore

Ore 11:00 – Sa vaina de su porcu a cura de Sos “Cadderis de Vitzi”

Dalle ore 16:00 – Ballos in pratza: A cura del gruppo folk Sa Bitha

Ore 16:00 – Esibizione gruppi di canto a tenore

Ore 17:00 – Canticos de Nadale, Rassegna corale itinerante

Ore 18:00 – Ballos in carrera, animazione e balli nelle vie del centro storico

Ore 18:30 – Uscita de “Su Nenneddu” Nei presepi del centro storico

Dalle 21:30 – Fuochi di Note: Balli, Musica e fuochi in Piazza Asproni

Riaprono le Cortes nell’antico Borgo dei Tenores.

Fuochi, degustazione di prodotti tipici.

Esibizione dei Tenores di Bitti Gruppi folk in costume tradizionale.

Canti di Natale nei presepi

(DA: comunicato Comune di Bitti-21 Dicembre 2015)

LOCULI: 27/28 GIUGNO 2015

2a Edizione di “Primavera in Baronia”.

Per il secondo anno consecutivo Loculi, paese della Baronia-Valle del Cedrino, partecipa alla iniziativa “Primavera in Baronia”. Anche quest’anno le manifestazioni, itinerari e stands abbracceranno tutto il centro storico del paese con fulcro il bel museo “Sa Domo de Sas Artes e de Sos Mestieris” ormai spazio centrale della cultura del paese e sede di diverse mostre fotografiche.

“Un anno fa-afferma Sonia Sanna, Assessore alla Cultura, Loculi ha partecipato per la prima volta a questa iniziativa promossa dall’Aspen, manifestazione che ha portato nel paese centinaia di visitatori e turisti. Vista la buona riuscita dell’edizione scorsa, anche quest’anno abbiamo deciso di aderire a questo importante progetto. Primavera in Baronia per Loculi è una grande occasione per far conoscere il paese attraverso i lavori e i prodotti che le mani dei suoi cittadini offrono. Tantissimi gli espositori che hanno deciso di partecipare e tante associazioni culturali e sportive presenti nel nostro paese”.

“Ci auguriamo- continua l’Assessore- di riuscire a proporre due giornate ricche di eventi, accompagnate da un programma espositivo molto vasto che ci permetta di accogliere e ospitare tanti visitatori, perché Loculi è un piccolo paese, ma che ha già dimostrato sia nella scorsa edizione che in altre importanti manifestazioni di poter offrire tanto con la a speranza è che il nostro paese cresca a livello culturale e continui negli anni a farsi conoscere e apprezzare per le bellezze e le ricchezze che possiede”.

Fin da ora -conclude Sonia Sanna- ringrazio tutti i cittadini di Loculi, gli espositori, le associazioni culturali e sportive che operano a Loculi e tutti quelli che anche con un piccolo gesto hanno contribuito alla preparazione di questa manifestazione, augurando che questa si ripeta con allegria e entusiasmo negli anni a venire”.

31 gli espositori di Loculi e non solo, che esporranno i loro prodotti e le loro creazioni: quadri e bigiotteria creativa, torte in pasta di zucchero, prodotti di cosmesi naturale creati con erbe officinali della Sardegna, opere di decoupage, accessori e arredi per la casa, sculture e lavorazioni in sughero, salumi, pane, miele, dolci, prodotti lattiero–caseari, lavorazioni in pasta di mais, gioielli ,bigiotteria, cuciti vari.

Sabato 27 giugno alle 11 si inaugura l’evento con l’apertura dei vari punti espositivi; alle 18,30 Produzione in diretta de “sa cuffitura” ; alle 21, serata serata folkloristica in piazza.

Domenica 28 giugno:alle 10-apertura dei vari punti espositivi a cui segue, alle10:30, il“7° memorial “Pierpaolo Bandinu”organizzato dalla società “Corvi Orosei Rugby” e dalla società “ASD Nuoro Rugby” che si terrà nel campo sportivo comunale. Dalle11, punto espositivo di cosmesi naturale con creazione di cosmetici, saponi e cere a base di piante ed erbe officinali del nostro territorio. Di pomeriggio dalle 16 premiazione dei tre vincitori del concorso fotografico “nutrimenti” a cui segue alle 18 una dimostrazione in piazza di “Utilità e Difesa” con relative spiegazioni comportamentali dei cani a cura del “centro cinofilo Loculi. Alle 21 esibizione tenore “Santu Pretu” di Loculi e balli sardi in piazza accompagnati dall’ organetto diatonico di Lorenzo Chessa.

Durante i due giorni della manifestazione sarà aperta al pubblico la casa-museo “Sa Domo de sas Artes e de sos Mestieris”, dove sarà possibile ammirare:- la mostra fotografica permanente di Carlo Bavagnoli: “Sardegna 1959, L’ Africa in casa” nonchè la mostra “Pitzinnos de Baronia”, iniziativa dell’Archivio Fotografico Popolare, un progetto del Comune di Loculi di catalogazione e digitalizzazione degli album fotografici delle famiglie della Provincia di Nuoro. Inoltre la mostra dei costumi e gioielli tradizionali a cura del gruppo folk “Sa Defessa” di Loculi e quella presso la scuola dell’infanzia Nannaò.

-Marco Camedda-

PRESENTAZIONE MANIFESTAZIONE Primavera in Baronia 2015 a Loculi

“Un anno fa Loculi ha partecipato per la prima volta all’iniziativa promossa dall’Aspen “Primavera in baronia”, manifestazione che ha portato nel paese centinaia di visitatori e turisti. Vista la buona riuscita dell’edizione scorsa, anche quest’anno abbiamo deciso di aderire a questo importante progetto. Primavera in baronia per Loculi è una grande occasione per far conoscere il paese attraverso i lavori e i prodotti che le mani dei suoi cittadini offrono.

L’amministrazione di Loculi è dal mese di gennaio che lavora per questo importante evento, collaborando con tutti gli espositori che hanno deciso di partecipare e con le varie associazioni culturali e sportive presenti nel nostro territorio.

Quello che personalmente mi auguro è di riuscire a proporre due giornate ricche di eventi, accompagnate da un programma espositivo molto vasto che ci permetta di accogliere e ospitare tanti visitatori, perché Loculi è un piccolo paese, ma che ha già dimostrato sia nella scorsa edizione che in altre importanti manifestazioni di poter offrire tanto.

La speranza è che il nostro paese cresca a livello culturale e continui negli anni a farsi conoscere e apprezzare per le bellezze e le ricchezze che possiede.

Ringrazio tutti i cittadini di Loculi, tutti gli espositori, le associazioni culturali e sportive che operano a Loculi e tutti quelli che anche con un piccolo gesto hanno contribuito alla preparazione di questa manifestazione, augurando che questa si ripeta con allegria e entusiasmo negli anni a venire”.

Assessore cultura e turismo

Sonia Sanna

==============================

BREVE DESCRIZIONE DEL PAESE

  • AMBIENTE E TERRITORIO

Loculi è un piccolo paese in provincia di Nuoro, a pochi chilometri dalla costa orientale della Sardegna, nella piana solcata dal Sologo l’affluente del Cedrino, in un territorio principalmente collinare. La collocazione geografica è tale che, fin dai tempi più remoti, gli uomini lo scelsero per fissare qui le loro dimore, trovando in esso le condizioni migliori per vivere e per difendersi. La conformazione del luogo e la vicinanza al fronte costiero giustificano inoltre l’esistenza in questa zona del passaggio di numerose civiltà, come documentano le domos de janas, dette anche “Concheddas” situate in prossimità del paese. Nel territorio di Loculi sono presenti anche dei Nuraghi: quello di Caraocu (o Corricanu), quello di Preda Longa e quello di Survare.

  • STORIA

Sull’origine del nome del paese non ci sono dati precisi a disposizione: Loculi potrebbe derivare dal latino “Locus”, cioè piccolo luogo o centro; oppure dall’ italiano “loculo”, ricordando forse qualche famoso loculo funerario o qualche importante cimitero di cui non sono rimaste più tracce; altri ancora infine, pensano che possa derivare dal latino “lucus” che significa bosco sacro. In ogni caso, Loculi era un centro di modeste dimensioni e molto probabilmente vi era un centro fenicio-punico. All’inizio del X secolo, Loculi divenne uno dei quattro giudicati di Gallura, insieme a Galtellì, Irgoli e Onifai. Tra i secoli XV e XX sono state edificate nel territorio di Loculi 17 chiese, di queste purtroppo ne rimangono solo due: quella di San Pietro e quella della Madonna della Difesa.

  • CULTURA

Loculi è un paese molto attento alle tradizioni e alle attività culturali di tipo sportivo, come dimostrano l’impegno delle numerose associazioni che si dedicano alla cultura e alla promozione del paese. Le principali feste sono “Sa Defessa”, che si festeggia l’ultima domenica di agosto e “Santu Pretu”, patrono del paese che si festeggia il 18 Gennaio, inoltre non mancano mai i festeggiamenti in onore di Sant’ Antonio e i riti e le celebrazioni della Settimana Santa , nei quali assume un significato profondo la presenza della Confraternita di Santa Rughe (Santa Croce) che si costituì tra il 1725 ed il 1733.

PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE

Giorni 27/28 giugno 2015

sabato 27 giugno:

  • Ore 11:00 – Inaugurazione evento e apertura dei vari punti espositivi
  • Ore 18:30 – punto espositivo: dolci tipici sardi biscottificio G.L.M.F Monne -Produzione in diretta de “sa cuffitura”.
  • Ore 21:00 – serata folkloristica in piazza accompagnata da: Giovanni Magrini – voce, Tore Delussu – organetto,Tore Matzau – chitarra, Nicola Loi – trunfa

Domenica 28 giugno:

  • Ore 10:00 – apertura dei vari punti espositivi
  • Ore 10:30 – “7° memorial “Pierpaolo Bandinu”organizzata dalla società “Corvi Orosei Rugby” e dalla società “ASD Nuoro Rugby”" che si terrà nel campo sportivo comunale situato in via Don Asproni.
  • Ore 11:00 – punto espositivo: cosmesi naturale, creazione di cosmetici, saponi e cere a base di piante ed erbe officinali del nostro territorio.
  • Ore 16:00 – premiazione dei tre vincitori del concorso fotografico “nutrimenti”.
  • Ore 18:00 – dimostrazione in piazza di “utilità e difesa” con relative spiegazioni comportamentali dei cani a cura del “centro cinofilo Loculi.
  • Ore 21:00 – esibizione tenore “Santu Pretu” di Loculi e balli sardi in piazza accompagnati dall’ organetto diatonico di Lorenzo Chessa.

Durante tutta la manifestazione sarà aperta al pubblico la casa-museo

“Sa domo de sas artes e de sos mestieris”, dove sarà possibile ammirare:

  • - la mostra fotografica permanente di Carlo Bavagnoli: “Sardegna 1959, L’ Africa in casa”;
  • - la mostra “Pitzinnos de Baronia”, iniziativa dell’Archivio Fotografico Popolare, un progetto del Comune di Loculi di catalogazione e digitalizzazione degli album fotografici delle famiglie della Provincia di Nuoro.
  • - mostra dei costumi e gioielli tradizionali a cura del gruppo folk “Sa Defessa” di Loculi
  • - mostra c/o la scuola dell’infanzia Nannaò.

31 espositori di Loculi e non solo, esporranno i loro prodotti e le loro creazioni:

  • quadri e bigiotteria creativa, gioielli-biggiotteria, cuciti vari
  • torte in pasta di zucchero
  • prodotti di cosmesi naturale creati con erbe officinali della Sardegna
  • accessori e arredi per la casa, sculture varie
  • opere di decoupage, lavorazioni in sughero
  • salumi, pane, miele, dolci
  • prodotti lattiero – caseari
  • lavorazioni in pasta di mais
  • punti ristoro             

(DA: comunicato Comune di Loculi-18 giugno 2015)

L’amministrazione comunale comunica che nel sito internet istituzionale all’indirizzo www.comune.nuoro.it sono pubblicati:

  • l’elenco dei gruppi folk e dei cavalieri invitati a partecipare alla Sfilata dei costumi tradizionali in programma a Nuoro il 24 agosto 2014 in occasione della 114a edizione della Sagra del Redentore;
  • l’elenco dei gruppi che si esibiranno nel percorso della sfilata, di fronte alla tribuna davanti alla Chiesa de Le Grazie;
  • l’elenco dei gruppi che si esibiranno la sera durante il Festival Regionale del Folklore nella Piazza Vittorio Emanuele;
  • l’elenco degli istituti scolastici cittadini messi a disposizione dei figuranti per il cambio d’abito;
  • i nominativi e i recapiti dei referenti organizzativi della sfilata;
  • il vademecum con i dettagli logistici della sfilata;

Eventuali informazioni

potranno essere richieste all’Ufficio Turismo del Comune di Nuoro, dr.ssa Stefania Pinna tel. 0784/216798e-mail: turismo@comune.nuoro.it

(DA: comunicato Comune di Nuoro-12 Agosto 2014)

STASERA 8 AGOSTO DALLE ORE 20,00

nel Cortile del Santuario di Sant’Antonio.

L’intrattenimento musicale sarà assicurato dal Coro Urisè, il Tenore Osana, da Francesco Demontis e dal Gruppo Folk Santu Jacu.

Assaggiate con noi il più famoso

piatto della tradizione sarda!

(DA; comunicato “Leva 85″ Orosei – 5 Agosto 2014)

Avvisi Riunioni gruppi folk e cavalieri

(DA: comunicato Comune di Nuoro-7 Agosto 2014)

Martedì 10 giugno ore10,30 palazzo Civico.

Conferenza stampa di presentazione della terza edizione della Rassegna “Nuoro Città dei Cori“. La manifestazione, organizzata dal “Coro Nugoro Amada” con il patrocinio del Comune di Nuoro prevede sue spettacoli:

  • il 13 giugno al teatro Eliseo di Nuoro e

  • il 14 giugno al teatro le Saline di Cagliari.

La conferenza stampa verrà tenuta daI presidente del Coro Nugoro Amada Piero Demurtas e dall’assessore alla Cultura Leonardo Moro.

(DA: comunicato Comune di Nuoro-9 Giugno 2014)

 RASSEGNA CORALE

“CANTI DALL’ORTOBENE”

Domani, martedì 11 marzo 2014

presso la Sala Giunta della Provincia di Nuoro, alle ore 11:00 nel corso di una Conferenza Stampa l’Assessore provinciale alla Cultura Gianfranca Logias insieme al Direttore del Gruppo Folk Ortobene Alessandro Catte presenteranno la Sesta Edizione della Rassegna corale “Canti dall’Ortobene“.

(DA: comunicato Provincia di Nuoro- 10 Marzo 2014)

 Tanta musica e spettacolo, niente fuochi d’artificio

Per la sagra attesi settanta gruppi folk, molte le iniziative collaterali

Il Redentore fresco di restauro domina la grafica che annuncia la sagra numero 112. Giornata clou il 26 agosto con la sfilata di 70 gruppi folk attesi da tutta l’Isola e con il festival regionale che stavolta approda in piazza Vittorio Emanuele.

A contorno, tante manifestazioni tra musica tradizionale, jazz, teatro. Senza dimenticare le maschere che saranno in scena il 18 agosto. Una vasta offerta, frutto della collaborazione tra tanti enti, sotto la guida del Comune, e le associazioni cittadine. Così, sebbene la Regione destini alla sagra 32 mila euro in meno rispetto all’anno scorso, varietà e qualità non sembrano compromesse.

COLLABORAZIONE Ieri, ad annunciare il programma, in municipio si ritrovano, accanto ai padroni di casa – il sindaco Alessandro Bianchi e il vice Leonardo Moro – l’assessore regionale al Turismo Luigi Crisponi, il presidente dell’Istituto superiore regionale etnografico Salvatore Liori, l’assessore provinciale Gianfranca Logias, il presidente della Camera di commercio Romolo Pisano. E poi i rappresentanti delle associazioni, da Intermezzo al centro commerciale naturale Agorà di via Lamarmora che organizza la notte bianca il 24 agosto. «Mettendosi assieme si riesce a ottenere dei risultati», sottolinea Bianchi sgranando ringraziamenti a tutti, compresa la Nuoro Softball per il torneo europeo con sette squadre straniere.

PROGRAMMA «Proponiamo un mese di festa in attesa della giornata religiosa del 29 agosto sull’Ortobene», dice Moro passando in rassegna le tappe che, dopo il prologo di ieri sera con il festival del folclore “Tonino Puddu”, proseguono il 18 agosto con le maschere tradizionali (ore 18) e il giorno dopo con la rassegna di canto a tenore in piazza Satta, dove il 21 agosto c’è lo spettacolo “Lapola non-coast in piazza” e nei giorni successivi la gara dei canti a chitarra e la poesia improvvisata “logudoresa” mentre il 29 agosto, a conclusione delle celebrazioni religiose, l’esibizione delle corali polifoniche femminili. Casa Deledda ospita i concerti del seminario jazz, la casa ex Asl di via Ferracciu la mostra “Pinzos” voluta dalla Camera di commercio e curata da Lietta Condemi, il museo etnografico i lavoratori di musica e ballo tradizionale. A chiusura della sagra lo spettacolo del 5 settembre con Giovanni Carroni e quello del 7 settembre con Casa teatro di Alessandro Arrabito. «Un bel programma: ci sono coraggio, bravura, capacità», dice Crisponi che di fronte alle difficoltà attuali rilancia l’importanza del lavoro di squadra. Come fanno anche Pisano («È sorprendente che si sia riuscita a fare tanto») e Liori: «È un programma di prim’ordine».

I TAGLI La sagra implica una spesa di 190 mila euro. «Abbiamo cercato di non sacrificare le due giornate principali del 26 e del 29 agosto», spiega Moro. I gruppi sono 5 in meno del 2011. Una quindicina aderisce rinunciando ai rimborsi del viaggio e dei pasti. «Atto di grande sensibilità». Stavolta per il Redentore niente fuochi d’artificio e promozione. «Al momento – spiega il sindaco – non c’è la copertura televisiva della manifestazione».

Da:L’Unione Sarda-Marilena Orunesu-10 ago 2012

Organizzato dal Coro “Nugoro Amada” e con il patrocinio del Comune di Nuoro si terrà sabato prossimo, 9 giugno, alle ore 20.30, nella Cattedrale Santa Maria della Neve a Nuoro, un concerto di cori.

Parteciperanno il Coro A.N.A “Città di Limbiate” diretto da Osvaldo Carrara, il Coro Femminile “ Ilune Dorgali” diretto da Alessandro Catte e il Coro A.N.A. “Nugoro Amada” diretto da Andrea Solinas.

Alla serata parteciperanno il soprano Paola Puggioni, accompagnata al pianoforte da Andrea Solinas.

Il coro di Limbiate si è costituito nel 1996, in seno al gruppo di Limbiate dell’Associazione Nazionale Alpini, con l’intento di divulgare e tramandare il vastissimo repertorio dei canti degli alpini.

Il coro “Nugoro Amada, fondato nel 1993 dal maestro Banneddu Ruiu, nato come coro tradizionale, da alcuni anni fornisce il proprio contributo vocale al CORO ANA GRUPPO ALPINI BARBAGIA nelle varie rassegne e raduni degli alpini.

È prevista la presenza del Generale Pierluigi Pascolini, presidente regionale A.N.A. Sardegna e dei rappresentanti A.N.A. delle sezioni provinciali.

(Da: comunicato Comune di Nuoro-8 giu 2012)-foto da sito www.nugoroamada.it)

festival-organetto-2011-50x
Si terrà nelle serate di domenica 14 e lunedì 15 agosto in Piazza San Giuseppe  il “Festival dell’organetto”, manifestazione culturale patrocinata dall’Amministrazione Comunale di Irgoli e curata dal direttore artistico Totore Chessa. e si svolgerà ad Irgoli in piazza San Giuseppe.  Lo spettacolo prevede l’esibizione di suonatori locali ed esteri nonchè l’esibizione dei ballerini del Gruppo Folk ”Sos Cambales” di Irgoli.

Sos Cambales-irgoliDurante la serata del 14 si svolgerà altresi la sagra del porcetto arrosto e l’esposizione negli stand dei prodotti artigianali, artistici e gastronomici, a cura della leva di San Nicola 76′.

Totore-Chessa2-web21° Festival dell’organetto “Edizione 2011”

Nato nel 1986 da un’idea dell’organettista irgolese Totore Chessa, il Festival dell’Organetto è diventato con gli anni la manifestazione di cultura e spettacolo tra le più importanti e di rilievo nel panorama della musica etnica non solo in Sardegna ma anche a livello nazionale ed internazionale. Sin dalle prime edizioni la manifestazione ha avuto come scopo, quello di riunire in un incontro-confronto tutte le varie forme e tutti gli stili musicali della Sardegna,invitando nella nostra cittadina tutti quei musicisti portatori del loro bagaglio musicale tipico del proprio paese o zona geografica di appartenenza.

Dopo la prima edizione, organizzata nel Luglio del 1986 dal suo ideatore Totore Chessa in collaborazione con la Pro Loco di Irgòli, le altre edizioni sono state organizzate dal Gruppo “Tradizioni Popolari” di Irgòli col sostegno economico delle varie Amministrazioni Comunali che si sono sempre adoperate per la promozione di questa manifestazione.

Totore-Chessa1-web

Col tempo il Festival è cresciuto sia dal punto di vista di partecipazione di pubblico sia da quello artistico-culturale, con l’adesione di musicisti provenienti da varie zone d’Italia e dall’Europa in genere dove l’Organetto è molto presente ed usato nelle varie culture popolari. Oltre ai suonatori sardi , ogni anno si esibiscono dei solisti o gruppi di fama internazionale creando cosi un confronto artistico culturale tra la musica Sarda e quella di tutto il mondo, che offre più consistenza e spessore alla manifestazione .

Irgoli è anche la sede che ospita, oltre al festival dell’organetto, la più grande collezione di strumenti a mantice (organetti, fisarmoniche, bandoneon,) con modelli a partire dal fine ottocento fino ai nostri giorni. Questo patrimonio che conta circa 120 pezzi, è unico in Sardegna ed è di proprietà del maestro Totore Chessa irgolese, organettista di fama internazionale per le sue partecipazioni a tantissime rassegne dedicate all’organetto diatonico in Sardegna e in tutta l’Europa. Erede dei più grandi maestri dell’organetto sardo, Totore Chessa oggi è un punto di riferimento per le nuove generazioni di organettisti. Per questi e tanti altri titoli, Irgoli viene definita da esperti, studiosi ed osservatori, “Capitale dell’Organetto e della Cultura“.

La novità di rilievo che caratterizzerà la manifestazione di questo anno sarà la partecipazione di due musicisti del panorama della musica jazz di fama internazionale i quali presenteranno delle sonorità in chiave jazzistica, collegandosi alla musica etnica ed improvvisando su di essa con un linguaggio musicale innovativo. Questo genere musicale sarà presente anche nelle prossime edizioni del festival dove si sposerà con la nostra musica tradizionale creando cosi momenti di ascolto rivolti ad un pubblico sempre più ampio.

Particolare spazio sarà dedicato come sempre al ballo in piazza coinvolgendo cosi tutto il pubblico presente, che diventerà anch’ esso protagonista e non semplice spettatore,

(Informazioni e foto gentilmente inviatemi da Totore Chessa)

_CoroIl 5 agosto, il coro Istelotte di Dorgali ha organizzato una rassegna canora alla quale hanno preso parte gli stessi organizzatori, il Coro femminile Urisé diretto dalla maestra Daniela Contu , i Cantores de Sa Turre diretti dalla maestra Giacomina Nanni e i tenores di Bono “G.M.Angioi”

Coro_cantores_de_sa_turre_a

Impeccabile l’organizzazione ma soprattutto ottima la scelta del luogo di esibizione. I cori si sono, infatti, esibiti all’interno della suggestiva grotta di Ispinigoli che oltre ad offrire uno splendido scenario ha dato modo di deliziare i presenti per la formidabile acustica che ha reso “magiche ” le canzoni eseguite con grande maestria da tutti i gruppi partecipanti all’evento.

Il direttivo del coro Urisè, porge a nome di tutto le coriste, un sentito ringraziamento al coro Istelotte di Dorgali per aver offerto loro di vivere questa magica esperienza.

Coro femminile Urisè – Orosei

(Comunicato e foto del Coro Urisè)- Le foto sono scattate all’interno della grotta di Ispinigoli

Il Comune sfratta i gruppi folk dagli immobili storici.

Tutti giù dalla Torre. O meglio dalle torri.

orosei-torriIl Comune infatti intende regolamentare ex novo la concessione ad associazioni e comitati vari di immobili di sua proprietà con particolare riferimento a quelli di interesse storico.

E sin qui tutto rientrerebbe nelle cose, volendo la nuova amministrazione, come recita la delibera di giunta pubblicata ieri, rivedere e aggiornare i criteri di concessione regolati ad oggi da una delibera di consiglio vecchia di 13 anni. Meno comprensibile appare l’accelerazione impressa: l’esecutivo infatti, nelle more della predisposizione dello nuovo regolamento, ha ritenuto di dover riacquisire seduta stante la completa disponibilità dei suddetti immobili e ha quindi deliberato l’immediato annullamento di tutte le concessioni rilasciate ad enti o associazioni culturali per l’utilizzo di questi edifici dando contestualmente disposizione all’ufficio tecnico di porre in essere gli atti necessari per la riacquisizione degli immobili stessi. Già da oggi insomma gruppi quali Su cuncordu e tenore de Orosei, i cantores de Sa Turre e quelli di Santa Maria e il coro femminile Urisè potrebbero ricevere le «lettera di sfratto».

A peggiorare le cose c’è poi la concomitante diatriba interna ad uno dei gruppi interessati dal provvedimento: l’associazione Sos Cantores de santa Maria che ha sede nelle Torre di sant’Antonio abate e che si ritrova nella paradossale situazione di avere due presidenti che si dichiarano entrambi legittimamente eletti con tanto di soci e relativi Cda. Un sodalizio con lo stesso nome, due direttivi e una sede contesa. Ora almeno quest’ultimo problema sembra risolto, ma nel peggiore dei modi: quella sede adesso non è più di nessuno.

Da:La Nuova-angelo fontanesi-29 lug 2011)

locandina Ballade ballade vois_23

Ciao Marco,  volevo chiederti se cortesemente potresti publicarci sul tuo blog l’evento che noi come coro “Sos Cantores de sa turre” stiamo organizzando in Piazza del Popolo per venerdi 15 luglio,dalle ore 20,00.

saluti, Efisio Flore

orosei-estate-del-floklore