Vai ai contenuti

NONSOLOBARONIA: Blog di Marco Camedda

LA NOSTRA "PIAZZETTA VIRTUALE" DOVE CI SI INCONTRA TRA BUONI AMICI

Archivio

Categoria: Viaggi

(DA: comunicato Comitato Festa Santa Maria ‘e Mare)

(DA: Facebook)

Sabato 27 Agosto a partire dalle ore 20.00

La Leva ’87 vi aspetta con l’ultimo appuntamento dell’estate presso il campetto delle scuole elementari: la sagra del vitello arrosto.

La serata sarà animata dalla bella musica del nuovo gruppo emergente “I saluti” di Siniscola.. tanti gadget e belle sorprese vi aspettano..

Non mancate!

(DA: profilo Facebook Leva ’87 Orosei)

Anche quest’anno, il 23 Giugno, nel Borgo di Sos Alinos (Orosei), un Comitato spontaneo che rappresenta tutta la popolazione di Sos Alinos e Cala Liberotto (e nonsolo) è lieta di presentare anche quest’anno la tradizionale “Festa di San Giovanni Battista”, evento di antiche tradizioni che si celebra in tantissimi paesi dell’isola con riti legati alla ricerca delle erbe, all’accensione dei fuochi e al rito comparatico.

Essa si festeggia il 24 Giugno in tutta Italia e in Europa  uniti da un forte vincolo della fede cristiana. Il 24 Giugno rappresenta il giorno della natività di San Giovanni ed è anche il giorno più lungo dell’anno.

La festa di San Giovanni Battista cade nei giorni solstiziali, quando secondo antiche tradizioni, il sole si sposa con la luna, dando vita ad energie benefiche che si manifestano sulla terra e su alcuni elementi come l’acqua, le erbe, i frutti, gli animali e anche gli uomini.

Festeggiamenti dell'edizione del 2010: la processione al seguito della statua con componenti di gruppi folk in costume (foto di Giannetto Lapia)

A Sos Alinos quest’anno il Santo sarà trasportato a mano dai giovani del Comitato in una processione che partirà da centro di Sos Alinos e arriverà fino alla località marina di Calaliberotto, a due passi dal mare. Il programma degli eventi è descritto nella locandina.

Tantissimi in Sardegna sono i paesi che celebrano questa festa e  ogni paese rende la sua celebrazione unica con varianti specifiche che si adattano alle caratteristiche tradizionali del proprio territorio.

La festa di San Giovanni Battista e l’arrivo dei primi venti caldi

segnano l’inizio della stagione estiva.

Diversi sono i riti che si accompagnano alla tradizione celebrazioni eucaristiche e nei quali  gli uomini provvedono per la legna per i falò mentre le donne preparano le varie vivande seguendo la tradizione.

Marco Camedda

Apertura estiva dell’impianto

della piscina di Farcana

L’amministrazione comunale esprime preoccupazione per le condizioni in cui versa la piscina di Farcana alla vigilia dell’apertura per la stagione estiva, stagione che non si vuole venga compromessa dallo stato di manutenzione ordinaria della struttura, negando ai nuoresi una importante alternativa nel trascorrere il proprio tempo libero.

L’ufficio competente, a seguito di una visita che gli amministratori hanno compiuto oltre un mese fa, è stato impegnato a compiere degli accertamenti sullo stato dell’arte, in quanto parrebbe, la struttura, carente in merito alla manutenzione ordinaria nei vari settori, dalla vasca, alla tribuna e alle aree circostanti.

L’apertura della stagione estiva non è compromessa, ma come al solito si devono compiere azioni straordinarie di recupero e questo è un danno per la stessa immagine della città, con il rischio di vedere altresì compromesso lo svolgimento di importanti momenti di carattere agonistico.

L’amministrazione intende compiere con attenzione tutte le verifiche necessarie per accertare le responsabilità del soggetto gestore a proposito di problematiche che si ripropongono ciclicamente a ridosso dell’apertura estiva della struttura.

Una maggior cura della vasca nel periodo invernale avrebbe evitato qualsiasi inconveniente. Vi è a questo punto da tener conto che è in fase di accertamento la stessa regolarità nell’attuazione del contratto a suo tempo stipulato dalla società affidataria con il comune, ivi comprese le utenze ed il loro costo. Da troppo tempo infatti le strutture sportive in genere ed alcune in particolare risultano utilizzare utenze intestate al comune ed a carico dell’amministrazione comunale, i cui costi di gestione risultano di svariate migliaia di euro.

L’interesse dell’amministrazione comunale è rispettare gli impegni presi con i cittadini e fra questo vi è anche il funzionamento corretto ed adeguato della piscina comunale di Farcana, come tutti gli impianti sportivi presenti in città.

Dopo una verifica attenta si stanno mettendo in atto le azioni di recupero delle somme dovute, anche al fine di porre in essere l’intendimento espresso dalla Giunta Comunale di rendere adeguato e a norma l’intero sistema degli impianti sportivi.

(DA: comunicato Comune di Nuoro: 6 Giugno 2016)

Si svolgerà il 2 Giugno 2016

Eccoci pronti per la 27° Edizione

della Passeggiata Ecologica Baroniese,

un evento unico nel suo genere, una passeggiata insieme che, in poche ore, ci guida in percorsi con vedute mozzafiato, da 20 a oltre 800 metri sul livello del mare del Monte Tuttavista, con incantevoli panorami sulla Valle del Cedrino, Il Golfo di Orosei e le montagne del Nuorese.

In questa edizione si è pensato di riproporre il vecchio percorso che è adatto a tutte le fasce di età, si partirà intorno alle 7:30/8:00 dai pressi dell’antica Chiesa di San Pietro da cui si proseguirà per Taraculi dove è prevista una sosta con rinfresco. Si proseguirà inoltrandoci nei boschi per Su Lutrau, un enorme “balcone” naturale che guarda i monti del Nuorese, poi Padente Chicchine e Su Dorrole, uno sguardo a 360 gradi sul Golfo di Orosei, Il Cristo Miracoloso e l’arrivo a Padente Longu dove ci sarà il pranzo.

Invitiamo tutti a partecipare e condividere…

VI ASPETTIAMO NUMEROSI!

(DA: comunicato Pro Loco Galtellì-25 Maggio 2016)

(DA: comunicato Avis Provinciale-23 Maggio 2016)

FESTA DI SAN NICOLA-IRGOLI (NU)

PROGRAMMA

FESTEGGIAMENTI RELIGIOSI E CIVILI

(DA: comunicato di Barbara Puggioni delegata alla Cultura del Comune di Irgoli-6 Maggio 2016)

Cartello esposto all'ingresso del paese (dal bivio di Lula). La freccia indica il Centro Storico del Borgo di Galte

(DA: comunicato Ass. Turismo e Cultura Comune di Galtellì-3 Agosto 2015)

-già pubblicato anche il 4 Agosto-

Orosei: La chiesetta di Santa Maria 'e Mare nei pressi della foce sul Cedrino (foto: m.camedda)

COMUNE DI OROSEI

-Provincia di Nuoro-

REGOLAMENTO CONCORSO‘’

“ASPETTANDO SANTA MARIA E MARE’’- ANNO 2015″

ARTICOLO 1

Il Comune di Orosei – Assessorato alla Cultura e Istruzione- , organizza un concorso dal tema “Orosei: Aspettando Santa Maria e mare 2015”

ARTICOLO 2

Il concorso è aperto, a tutte le classi dell’Istituto Comprensivo, dell’Istitituto Tecnico e degli istituti paritari e privati di Orosei; alle classi degli istituti comprensivi e superiori dei comuni della Valle del Cedrino e di tutto il nuorese, che vorranno parteciparvi . Il premio di euro 600 sarà assegnato alla classe prima classificata, il secondo premio di euro 400 alla classe seconda classificata,saranno poi assegnati altri premi, come dispositivi elettronici (tablet ..) attualmente necessari nelle scuole.

ARTICOLO 3

Il concorso consiste nel creare opere pittoriche, scultoree e letterarie ,quindi quadri,sculture e racconti, legati ad un particolare momento della Festa di” Santa Maria e Mare” . Ciascuna classe potrà presentare al concorso una sola opera

"Sa Mutatura" (linfioratura delle barche) eseguita da tanti fioristi anche venuti da fuori (foto:m.camedda)

ARTICOLO 4

I moduli d’iscrizione al concorso , per il quale non è prevista alcuna somma in denaro , dovranno riportare in calce i nomi delle classi , i recapiti telefonici dei docenti di riferimento,la tipologia dell’opera (pittorica , letteraria …)e dovranno essere consegnati presso la Pro Loco di Orosei ,entro mercoledì 20 Maggio,dalle ore 10 alle ore 12. IL modulo d’iscrizione sarà a disposizione presso la Pro Loco di Orosei e sarà pubblicato sul sito Istituzionale del Comune di Orosei. All’atto della consegna ogni classe riceverà numero il numero- iscrizione.

ARTICOLO 5

Una giuria competente e qualificata, il cui giudizio è da ritenersi insindacabile, provvederà ad una selezione delle opere ritenute migliori ed a stilare la classifica delle classi premiate.

Fiume Cedrino: la barca che trasporta il simulacro di Santa Maria è Mare verso la chiesetta

ARTICOLO 6

Le opere ,dovranno essere consegnate alla giuria il giorno sabato, 30 Maggio ,dalle ore 18,30 alle ore 20.00 presso il cortile interno di Sant’Antonio,durante l’evento ‘’Aspettando Santa Maria e Mare 2015’’. Le opere letterarie potrebbero essere richieste dalla giuria il giorno 29 maggio,per farne attenta lettura,specificare quindi,nella domanda d’iscrizione,la tipologia dell’opera .Il giorno 30 ,giornata di premiazione, in presenza del presidente della Pro Loco e del Consigliere delegato alla Cultura e Istruzione, verrà stilata la classifica delle opere . Il sindaco consegnerà infine i premi agli alunni delle classi vincitrici che dovranno essere presenti, in compagnia dei docenti, alle ore 21 30,presso la piazza di Sant’Antonio. Nella giornata di Domenica 31 Maggio le opere saranno esposte,a cura delle classi, in‘’Piazza del Popolo”,ad Orosei dalle ore 10.00 alle ore 15.00,durante la preparazione delle barche .

ARTICOLO 7

Le opere non premiate, potranno essere donate al comune e esposte nelle sedi piu’ opportune ,oppure le stesse classi potranno metterle in vendita organizzando una simpatica asta a cura dei docenti e delle stesse classi o decidere di tenerle nei rispettivi istituti.. .Le prime due opere premiate(prima e seconda ),diverranno automaticamente di proprietà comunale e saranno esposte presso il municipio di Orosei.

La prima opera classificata rappresenterà (su manifesti e locandine) l’evento ‘’Aspettando Santa Maria e Mare 2016’’.

ARTICOLO 8

I partecipanti al concorso, s’impegnano ad accettare e rispettare il presente regolamento.

ASSESSORATO ALLA CULTURA

PRO LOCO DI OROSEI

ASSOCIAZIONE SANTA MARIA

(DA: comunicato Assessorato alla Cultura Comune di Orosei-28 Aprile 2015)

CON TUTTO IL CUORE…

Cordialmente,

Marco Camedda

Sfilata di carnevale in programma a Bitti

sabato 14 febbraio 2015 dalle ore 10.00

con partenza dal Santuario di N.S. del Miracolo.

SIETE INVITATI A PARTECIPARE!

(DA: comunicato Comune di Bitti-9 Febbraio 2015)

OROSEI: “SU OCU DE SANT’ANTONI”

Queste sono alcune  foto della fase di accumulo del lentisco e frasche varie, da parte dei volontari e fedeli del Santo, del Fuoco di S.Antonio che da secoli si prepara all’interno della corte dello splendido Santuario dedicato a S.Antonio Abate.

Il diametro di base è intorno ai 20 metri e l’altezza di “Su Pirone” (il tronco centrale dove in vetta sarà innalzata la croce con le arance) è di 16 metri.

L’accensione,come per tutti i fuochi degli altri paesi, avverrà ad opera del sacerdote verso le 17,30 e si diffonderà nel paese l’odore de “Su Gramasinu” (il rosmarino) che circonderà, coronandola, la base le fuoco stesso.

I fedeli in faranno poi i classici giri propiziatori intorno al fuoco e si inchineranno per raccogliere piccoli ramoscelli di rosmarino, benedetto all’inizio dal parroco, che si porteranno a casa e raccolti su un piccolo vasetto resteranno, quale segno di fede nel Santo, fino al Su Ocu de Sant’Antoni dell’anno successivo.

E, come negli altri paesi, sarànno distribuiti in alcune delle cumbissias del Santuario pezzi di “Su Pistiddu” e “pane nieddu” dolce tipico di questa festa e invito di ottimo vino

E’ un momento religioso di incontro fra persone e amici che orgogliosamente si mostreranno felici  di questo momento di devozione al Santo e di incontro con numerosissime persone del paese ma anche di forestieri che numerosi accorrono a fotografare questo imponente cumulo di frasche.

===========================================

SOS ALINOS (Frazione di Orosei):

“SU OCU DE SANT’ANTONI”

A Sos Alinos, frazione di Orosei, il cumulo del fuoco di dimensioni più ridotte ma con rito che segue le stesse modalità, viene eseguito su un piazzale sterrato attiguo alla chiesa anch’essa consacrata a Sant’Antonio

Stasera ci sono state le accensioni e domani

si celebrerà la festa in onore del Santo.

(Foto di m. camedda-escluse di quelle di Sos Alinos che sono dell’amico Antonio Prili)

FESTA “DE S. ANTONI DE SU OCU”

Pubblico alcune foto della preparazione, da parte dei volontari e fedeli del Santo, del Fuoco di S.Antonio nella Piazza del SS. Crocifisso.

E’ un momento religioso di incontro fra persone e amici che orgogliosamente si mostrano nelle foto soddisfatti di questo momento di devozione al Santo.

Stasera ci sarà l’accensione e domani

si celebrerà la festa in onore del Santo.

(Foto m.camedda-14 Gennaio 2015)

ELENCO FUOCHI 2015

che verranno accesi a Nuoro in onore di Sant’Antonio

Su Ocu 'e S.Antoni-Nuoro-foto M.Forense

(DA: comunicato Comune di Nuoro-15 Gennaio 2015)

BUONA BEFANABUONA EPIFANIA!!

Se arriva un Bel Regalo

Ottimo!!

E se arriva Carbone

 …Buono pure quello!?

Con i tempi che corrono…

…non si butta via Niente…!?

Cari saluti,

Marco Camedda

“Su Ballu Tundu” in una  foto del 1940

1998: Su ballu tundu:-Acrilico su compensato dim.50×30.

SU BALLU TUNDU

In occasione della festa patronale o in qualche altra ricorrenza religiosa

la gente del paese si lasciava andare senza freni

a su “Ballu tundu” o a Su “Ballu Brincu”o “Passu Torratu”

che si svolgeva con al centro il bravo suonatore di fisarmonica o organetto!

Le donne mttevano il costume buono e gli uomini lucidavano

i loro stivali e vestivano  l’abito “in villutu” ,quello dell festa,

e uscivano pronti a lanciarsi in piazza nel ballo tondo

che allora rappresentava il vero momento d’incontro e di liberazione

fuori dal lavorodelle campagne per gli uomini

e delle facende domestiche per le donne.

E nascevano anche i primi amori fra ragazzini e ragazzine che

si guardavano timidamente complici,

si sorridevano e si invitavano a ballare

sotto lo sguardo attento dei loro genitori

che  memori che anche il loro incontro è nato  in queste occasioni,

lasciano fare anche se non mollano un secondo i loro “zovanos”.

Ma questo non li esime da partecipare a questo ballo

dove gli uomini talvolta si divertono a mostrare la loro”balentia”

muovendo i piedi in modo ritmico e veloce  scatendano spesso l’applauso

delle donne che degli uomini che apprezzano  questa bravura

e aspettano che il ballo finisca per poter poi entrare anche loro.

E nei loro sguardi c’è la felicità di chi per un pò

lascia a casa o in camapgna le fatiche e si libera

ridendo e scherzando, affiancati in questo momento di festa.

Mentre intorno  c’è sempre chi abita intorno alla piazza e,

se uomo , invita il suo vino su bicchietri da 20 a litro (sos vintinos)

e se donna offre i buoni dolcetti preparati in casa

proprio in onore di queste occasioni di festa.

E tutti ridono, scherzano, hanno voglia di liberarsi

delle fatiche, dei pensieri, della povertà se pur dignitosa

e per una sera si sentono tutti ricchi di amore e di concordia.

E lasciano alle spalle le solite begucce di paese

che spesso quseti incontri ridimensionano

perchè  si incontrano, parlano e si chiariscono.

“E si cumbitaini e prusu de una  vorta si imbriacaini puru

e s’abbranzaini cuntentoso de essere torratoso in pache”!

(e si invitavano e più di una volta si ubriacavano pure

e si abbracciavano, contenti di essersi riappacificati!)

Marco Camedda

Associazione Culturale

“Bocheteatro”

in collaborazione con la Pro Loco

e con il contributo del Comune di Galtellì

presentano

“Viaggi Emozionali, da testi di Grazia Deledda”

  • il 07 Agosto 2014 – Prima Replica,

  • il 21 Agosto 2014 – Seconda Replica

  • il 28 Agosto 2014 – Terza e Ultima Replica

Si apre il 07 Agosto alle ore 20:30 in Galtellì,

GALTELLI’: Chiesa di S.Pietro

con partenza dal cortile della chiesa di S. Pietro, la Quindicesima Edizione di “Viaggi Emozionali”, teatro itinerante da opere di Grazia Deledda, curata dalla Compagnia Bocheteatro di Nuoro, con il contributo dell’Amministrazione Comunale e la collaborazione della Pro Loco.

I protagonisti dei Viaggi emozionali: bambini e adolescenti di Galtellì, diretti dall’attrice e regista Monica Corimbi,

Ancora una volta i protagonisti saranno i bambini e gli adolescenti di Galtellì, diretti dall’attrice e regista Monica Corimbi, responsabile della sezione bambini e ragazzi di Bocheteatro, alle prese con i personaggi deleddiani e con alcune ricostruzioni storiche della vita sociale dell’epoca.

La recitazione come sempre è bilingue, ed è proprio la lingua sarda garteddesa che fa di questo itinerario teatrale un percorso originale ed unico, in un’ambientazione privilegiata per uno dei viaggi emozionali più esclusivi, attraverso il tempo e le sensazioni rievocate dai luoghi descritti in “Canne al Vento” e altre opere della scrittrice nuorese.

Momenti di particolare magia sono dati dalla riproposizione delle atmosfere lunari descritte nell’opera, quando “il popolo misterioso dei folletti, delle fate e degli spiriti erranti” anima il trascorrere della notte al sospiro delle canne” del Cedrino.

E’ uno spettacolo itinerante di teatro, musica e canto tradizionale, che si snoda lungo i luoghi più suggestivi del centro storico di Galtelli, Frutto di un Laboratorio teatrale durato circa 15 giorni, a cui hanno partecipato n. 37 elementi tra bambini e adolescenti

Grazia Deledda in un mio ritratto a china e colore del 1999

Un progetto di teatro itinerante che attraversa tutto il centro storico di Galtellì, a partire proprio dalla bellissima chiesa Romanico/Pisana di San Pietro.

L’ obiettivo primario naturalmente è di far conoscere la scrittrice nuorese Grazia Deledda, nei confronti della quale noi sardi abbiamo più di un debito

Una scrittrice, che nasce a Nuoro nel 1871, in una famiglia benestante, e che frequenta solo fino alla 4 elementare, ed arriva al Nobel per la letteratura nel 1926, studiando praticamente da sola.

La maggior parte dei quadri che formano il nucleo dello spettacolo “Viaggi Emozionali” sono tratti dal romanzo “Canne al vento”, per il quale la Deledda ha tratto ispirazione proprio da Galtelli, Galte nel romanzo, dopo un suo soggiorno ai primi del secolo con la sorella Nicolina.

Il progetto è frutto di una volontà politica, sociale e culturale, dell’Amministrazione Comunale di Galtellì che, insieme alla Pro Loco e a Bocheteatro, ha gestito la manifestazione in tutti questi anni. Il teatro dunque come ulteriore strumento per difendere quel patrimonio culturale, identitario e sociale che contraddistingue questo bellissimo paese della Baronia, valorizzando e recuperando al contempo il patrimonio inestimabile e unico del centro storico.

Bocheteatro

(DA: comunicato Associazione culturale Bocheteatro-6 Agosto 2014)

DUE BARCHE NEL MARE.

Il mare è piatto,

leggermente increspato

da una leggera brezza,

frastagliato di luce da un sole

che sta per tramontare

e vuole lasciare nell’acqua

i suoi cristalli splendenti.

Che man mano si spegneranno

cedendo spazio alla penombra

e poi al buio della notte.

Rotto dalle tenui luci di terra.

Nel mare due barche

si lasciano cullare

in un leggero rollio

dalla tenue brezza.

Sembra giochino tra loro

scostandosi ed incontrandosi,

pavoneggiandosi ,

mostrando le loro sponde,

quasi civettuole creature

consce di essere osservate.

Quardarle mi rasserena

e mi diverte fotografarle

come fossero modelle.

E mentre dondolano

sembrano appagate

di tanta ammirazione!

Marco Camedda

PRIMAVERA NEL MARGHINE,

OGLIASTRA E BARONIA

IRGOLI, 21/22 GIUGNO 2014:

MANDICOS, SONOS E MONTES

La musica è la più importante delle arti del nostro paese. La varietà dei suoni, degli strumenti, delle capacità. La grande tradizione dell’organetto e de su ballu brincu. La grande tradizione orale. Il canto religioso.

E’ un grande unico suono che porta i profumi del nostro cibo, del nostro pane, su, fino al cielo dei monti, che fanno da cornice al nostro territorio, con una lunga storia di archeologia e di cultura e amore per il paesaggio, da dove si può osservare uno dei più incantevoli paesaggi della Sardegna.

” Stiamo lavorando tutti da mesi- afferma Maria Piredda consigliera delegata alla Cultura- per la riuscita di questo grande progetto che ha coinvolto  tutto il paese in un entusiasmo e allegria sempre crescenti.

Siamo infatti ben consci dell’importanza che questa manifestazione  di due giorni  “Primavera in Baronia”  possa essere una grande occasione per la promozione del territorio irgolese e delle sue grandi tradizioni etno-musicali, religiose, archeologiche, artistiche, sportive, paesaggistiche,  eno-gastronomiche e culturali in genere.

Asssociazioni, attività varie, i cittadini tutti – conclude Maria Piredda- si sono sentiti coinvolti e hanno collaborato, insieme all’ amministrazione comunale, in questa grande manifestazione che stiamo curando e promuovendo nei minimi dettagli affinchè, ci auguriamo, possa avere una grande riuscita in  un paese come il  nostro, laborioso e collaborativo, che si merita di essere visto e apprezzato in tutte le sfaccettature della sua vasta cultura e della sua grande e gioiosa ospitalità”.

PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE

SABATO 21 GIUGNO 2014

  • Ore 8.00: Partenza escursione itinerario Thanarghè in mountain-bike a cura di Giuseppe Golonai (km 11.320-DH 527; km 2.172 DH – 81mt. Tot km 13492) – degustazione prodotti locali presso Thalachè.
  • Sabato e domenica alle h. 8:30: ”TORNEO CITTA’ DI IRGOLI – COPPA BARONIA”, a cura dell’U.S. IRGOLESE 1976, presso campo sportivo comunale.
  • Ore 9.30: Apertura delle numerose Chiese del paese, esposizione de S’Ispina Santa (spina della corona di Gesu’), nella parrocchia di San Nicola.
  • Ore 9.30: Apertura dell’Antico mulino.
  • Ore 10.00: Apertura de sas domos, cortes e magasinos con esposizioni artigianali, degustazioni e dimostrazione della realizzazione dei piatti tipici Irgolesi e degli antichi mestieri.
  • Dalle ore 10.00: Festa de su pane carasatu, a cura del comitato Sant’Antioco leva ’90.
  • Ore 10:00: ”Percorsi d’Artista’‘ con Marco Camedda e Francesca Vacca, via Carmine Soro.
  • Ore 10,00: Escursioni guidate su percorsi naturalistici e archeologici:

-percorso naturalistico Thanarghè (tratto Jànna-Thalachè) a cura dell’associazione CIAS (Cumpannia de Istudiu de Antichidades Sardas) con il Comitato Sant’Antioco, Leva ’90; assaggi dei prodotti tipici locali a Thalachè. Possibilità di escursioni a cavallo in località Sas Orobanas (percorso Sas Orobonas-Su Pride-Thalachè), a cura dell’Associazione Ippica Irgolese.
-tempio nuragico di Janna ‘e Prunas, alla fonte sacra de Su Notante e all’Antiquarium Comunale (servizio navetta con partenze dal paese alle ore 9.30 – 10.30 – 11.30)

  • Ore 10.00: Seminario ”Compora bene pro tene e pro s’ambiente”.la Sardegna compra verde (organizzato dalla Provincia in collaborazione con il Comune di Irgoli e la Camera di Commercio).
  • Ore 10,30: Realizzazione murales nel centro storico del paese (con Pina Monne, Francesca Vacca e Nicoletta Congiu).
  • Ore 10.30: Mostra del costume Irgolese e della più grande collezione di strumenti a mantice (organetti, fisarmoniche e bandoneon).
  • Ore 11.00: Inizio Gara estemporanea di pittura (conclusione e premiazione domenica ore 20,30).
  • Dalle ore 17 alle ore 20.00 presso la Sala Consiliare: Serata pubblica su acquisti verdi e consumo consapevole ”a cura della Provincia di Nuoro e Società ACHAB”.
  • Ore 17.30: Apertura mostra di pittura di Nicoletta Congiu.
  • Ore 18,00: Baronia ’68, laboratorio teatrale a cura dei ragazzi di Irgoli, Loculi e Onifai, sui Moti della Baronia (Pratza Santa Vrizita).
  • Ore 19: Atzoviu chin sa tzente e sa musica de Irgoli: ascolti guidati ed animazioni spontanee per le vie, piazze e chiese del centro storico, dei repertori musicali di tradizione orale, polivocali, monodici, strumentali e da ballo di Irgoli. Saranno proposti fino a tarda notte: cantos a tenore, e crèsia, a chitarra, trunfa, sonette e poesia improvvisata, a cura di: cantores, cantatores, poetas, sonatores e ballatores de vidha. a cura dell’Associazione Sos Cantores de Irgoli.
  • Ore 22,00: Pratza ‘e ballos: Cantos e ballos di Irgoli: momento di festa con cantos a tenore e a chitarra, ballu sardu con i musicisti locali e insieme al Gruppo Folk ‘Sara Cherchi’, Sos cambales e Gruppo folk Tradizioni Popolari, a cura di Totore Chessa.

DOMENICA 22 GIUGNO 2014

  • Ore 8.00: Partenza escursione itinerario Thanarghè in mountain-bike a cura di Giuseppe Golonai (km 11.320-DH 527; km 2.172 DH – 81mt. Tot km 13492)- degustazione prodotti locali presso Thalachè.
  • Sabato e domenica alle h. 8:30: ”TORNEO CITTA’ DI IRGOLI – COPPA BARONIA”, a cura dell’U.S. IRGOLESE 1976, presso campo sportivo comunale.
  • Ore 9.30: Apertura delle numerose Chiese del paese, esposizione de S’Ispina Santa (spina della corona di Gesu’), nella parrocchia di San Nicola.
  • Ore 9.30: Apertura dell’antico mulino.
  • Ore 10,00: Apertura de sas domos, cortes e magasinos, con esposizioni artigianali, degustazioni e dimostrazione della realizzazione dei piatti tipici Irgolesi e degli antichi mestieri.
  • Ore 10:00: ”Percorsi d’Artista” con Marco Camedda e Francesca Vacca, via Carmine Soro.
  • Ore 10,00: Escursioni guidate su percorsi naturalistici e archeologici:

-Percorso naturalistico Thanarghè (tratto Jànna-Thalachè), a cura dell’Associazione CIAS (Cumpannia de Istudiu de Antichidades Sardas), in collallaborazione con il comitato Sant’Antioco leva ’90; assaggi dei prodotti tipici locali a Thalachè. Possibilità di escursioni a cavallo in località Sas Orobanas (percorso Sas Orobonas-Su Pride-Thalachè) a cura dell’Associazione Ippica Irgolese.
-Tempio nuragico di Janna ‘e Prunas e fonte sacra de Su Notante e all’Antiquarium Comunale (servizio navetta con partenze dal paese alle ore 9.30 – 10.30 – 11.30)

  • Ore 10,30: Realizzazione murales nel centro storico del paese (con Pina Monne, Francesca Vacca e Nicoletta Congiu).
  • Ore 17.30: Apertura mostra di pittura di Nicoletta Congiu.
  • Ore 18,00: Proiezione video sui siti naturalistici e archeologici del territorio di Irgoli, a cura del CIAS, presso La Chiesa di San Giovanni.
  • Ore 19: Inghirios, creazione di unu ballu tundu mannu, aperto a tutti coloro che vorranno ballare, che abbraccerà le vie del centro storico, a cura di Totore Chessa col supporto delle locali associazioni folk.
  • Ore 20.30: Premiazione gara estemporanea di pittura (Sala Consigliare).
  • Ore 22,00: Pratza ‘e ballos: Cantos e ballos de Irgoli, momento di festa con cantos a tenore e a chitarra, ballu sardu, con i musicisti locali e il Gruppo Folk ‘Sara Cherchi’, Sos cambales e Gruppo folk Tradizioni Popolari. A cura di Totore Chessa

(DA: sito istituzionale Comune di Irgoli-17 Giugno 2014)

S.Maria 'e Mare (in una  foto di circa 20 anni fa)

La chiesetta e la festa di S.Maria 'e Mare (in una foto di circa 20 anni fa)

Chiesa e Festa di Santa Maria ‘e Mare

Pubblico volentieri questo delizioso “Pezzo” (scritto nel 2011)  dell’amico Tommaso Esca che descrive una sintesi della  storia della “Cresieddha” (Chiesetta) dedicata a Santa Maria ‘e Mare e della relativa festa che ogni anno attira migliaia di  fedeli e turisti attratti dalla suggestiva processione di barche nel fiume Cedrino e dal corollario di avvenimenti culturali sempre più numerosi e importanti che precedono e seguono questa manifestazione religiosa che si è tenuta oggi, domenica 25 maggio, durante la quale, apprezzatissima, ogni anno si effettua nei pressi della chiesa e in riva al Cedrino la distribuzione gratuita di panini con polpi preparati dalla locale Società Pescasportiva e amici.

Chiesetta di S.Maria 'e Mare
Chiesetta di S.Maria ‘e Mare (foto camedda-2009)

TESTO di: Tommaso Esca

Al centro della costa orientale della Sardegna, il Golfo di Orosei, uno dei paradisi naturali del Mediterraneo.

Al centro del Golfo, la foce del fiume Cedrino, attorniata dagli stagni, su un’altura , sin dal XII secolo circa , “sa cresieddha de Santa Maria ‘e Mare“. Edificata dalla comunità marinara della città di Pisa, che per circa 200 anni ha gestito i traffici commerciali del porto di Orosei, nasce in un punto di incomparabile bellezza, tra mare, foce del fiume e terra, come cappella del “ Consul Mercatorum ” a devozione di Santa Maria de Pisis.

Interno chiesetta di S.Maria 'e Mare

Interno chiesetta di S.Maria ‘e Mare. Nelle pareti e arcate  le barchette votive donate dai fedeli (2009)

Con l’arrivo degli spagnoli, la stessa viene dedicata alla Madonna di Monserrato. Con la loro cacciata, per gli oroseini diventa semplicemente Santa Maria ‘e Mare, protettrice “ de sos tristos navigantes, in su mare tempestosu, sezis portu de reposu,e ghia de caminantes.” Diventata proprietà dei baroni Guiso di questa contrada, nel novecento , subisce un rapido declino ed abbandono del culto e del manufatto.

don nanni e peppino guisoNel 1975 circa, l’insegnante elementare nuorese Giuseppina Manca, ed i suoi ragazzi, effettuano un servizio fotografico ed una lettera accorata , al notaio oroseino in Siena Dott. Giovanni Guiso, ultimo erede con il fratello Giuseppe. Il nostro mecenate, si prende a cuore, tale stato di degrado e finanzia un ottimo intervento di restauro. La chiesa torna agli antichi splendori, con centinaia di barche votive e tutte le bandiere degli stati che si affacciano sul Mar Mediterraneo.

Ecco quindi la processione mariana sul fiume Cedrino, con le barche dei nostri pescatori, addobbate con cura e dedizione dall’Associazione fioristi del nuorese e non solo. Questa festa religiosa e di popolo è frutto della collaborazione della Regione Sarda, Comune di Orosei, Associazione Pro-Loco, Parrocchia di Orosei, Gruppi e Associazioni di volontariato, cultura e sport, nonché degli Imprenditori oroseini, la animano la festa in questo giorno domenicale.

Orosei:Via S.Veronica infiorata in attesa del passaggio delle barche anch'esse infiorate che saranno varate nel fiume Cedrino

Orosei:Via S.Veronica infiorata con la gente in attesa del passaggio delle numerose barche anch’esse infiorate che saranno varate nel fiume Cedrino-(foto T.Esca 2011).

Apre la stagione turistica oroseina , che consente di dare lavoro a migliaia di persone. I tanti gruppi folcloristici locali in costume animano ogni iniziativa. Nell’ultima domenica di maggio, la mattinata si trascorre piacevolmente nel centro storico della Piazza del popolo ,dove si prepara l’addobbo della barche con mille colori e mille forme. Il tutto tra uno stuzzichino dei nostri prodotti tipici, un buon bicchier di vino, Nel pomeriggio, le vie per il fiume Cedrino, si riempiono di fiori colori e “nuscos” (odori) di stagione.

Fiume Cedrino:la barca che trasporta il simulacro di Santa Maria è Mare verso la chiesettaFiume Cedrino: la barca che trasporta il simulacro di Santa Maria è Mare verso la chiesetta (foto T.Esca 2011)

Le barche e la processione con “sas corfarias “ di Su Rosariu, Sas Animas e Santa Rughe, la statuina della Santa, in processione dentro il fiume sino alla foce ed alla chiesina. Dopo la santa Messa, in mezzo ai tamarici , ai cannicci e alla menta di fiume,il Comitato della festa offre alle migliaia di intervenuti panini con polpi ed n buon bicchiere di cannonau per tutti. In questo giorno di festa, un pensiero ed una preghiera a Santa Maria ‘e Mare a protezione dei tanti disperati che dal nord Africa, ogni giorno affrontano le insidie del mare aperto con delle carrette del mare.

Questi disperati, emigranti per guerre ,carestie, miserie ed ogni genere di povertà, solcano i nostri mari in cerca di pace, serenità , vita decorosa, salute ed istruzione per se e per i figli. Tante anime innocenti ci lasciano la vita. Per chi riesce a solcare felicemente il mare, l’inizio di una nuova vita.

Bona ‘Esta a tottus, peri pro chie nos leghet.”

(Buona Festa a tutti, anche per chi ci ci legge)

 

( Testo e ultime due foto: di Tommaso Esca-2011)

(DA: sito istituzionale Comune di Tonara-19 aprile 2014)

Il 16 Aprile 2014 alle h 16:00 presso Hotel Su Barchile ad Orosei, si terrà l’incontro di Tour Operator (TO) appartenenti al ex CSI ( ex Urss), kozaki, georgiani, moscoviti e pietroburghesi e insieme ai Giornalisti Televisivi georgiani, blogger e Carta Stampata kozaki . e la Travel Manager della TBC Bank di Tiblisi

Il fine di questo incontro è creare le basi per una Sinergia e Cooperazione tra i maggiori comuni della Provincia di Nuoro con forte vocazione turistica, e incrementare,

Il Flusso sempre maggiore del Turismo russo, attratto dal nostro Belpaese. Ci sarà la compagnia area di linea Livingston che farà la tratta su Olbia Mosca , fortemente interessati a creare la destinazione Provincia di Nuoro.

Il Seminario Formativo patrocinato dalla Presidenza della Provincia di Nuoro, Il Comune di Orosei e il Comune di Dorgali mira ad offrire all’hotel, e a tutti gli attori della filiera turistica, comprese le destinazioni (Comuni, Province), i ristoranti, i negozi, quegli strumenti operativi che consentano lo sviluppo delle prenotazioni e l’accoglienza ottimale per i turisti provenienti dalla Russia, e più in generale dall’area C.S.I. (Ex Unione Sovietica).

Relatore del seminario Alessandro Casula , fondatore del rating turistico/alberghiero per il turismo russo Russkiy Kliuch, della HVM S.r.l. di Cagliari e docente di marketing dei mercati emergenti a IlSole24Ore

(DA: comunicato direzione Hotel Su Barchile Orosei-13 aprile 2014)

Premiazione  “Marchio Ospitalità Italiana”:

l marchio Ospitalità Italiana per le imprese turistiche, promosso dall’Isnart, in collaborazione con le Camere di Commercio Italiane, nasce nel 1997 per stimolare l’offerta di qualità in Italia, ed è conferito a quelle aziende che hanno scelto la qualità come obiettivo da perseguire e che ogni anno, decidono di mettersi in discussione sottoponendosi a delle rigorose valutazioni.

L’iter per ottenere il marchio Ospitalità Italiana è, infatti, un percorso rigoroso che passa attraverso varie fasi fra le quali la sottoposizione ad una scrupolosa valutazione del livello di qualità dei servizi offerti attraverso una visita diretta presso la struttura da parte di tecnici specializzati; solo a seguito della valutazione tecnica, una commissione provinciale si riunisce per la valutazione finale.

Il marchio Ospitalità Italiana, quindi, rappresenta un’importante garanzia per il turista, ma offre anche alle aziende, che aderiscono all’iniziativa, l’occasione per una costante e puntuale supervisione del loro impegno.

Il prossimo venerdì, 28 febbraio, verranno premiati gli agriturismi del territorio di pertinenza della CCIAA di Nuoro che hanno ottenuto l’importante riconoscimento: vi aspettiamo alle 15.30 presso il salone della Camera di commercio di Nuoro, in via Papandrea, 8.

(DA: comunicato Camera di Commerio di Nuoro-25 feb 2014)

Marco Camedda

LA SARDEGNA E’ UN’ISOLA SPLENDIDA

ADATTA ALLE VACANZE DELLE FAMIGLIE

Nuova sponsorizzazione della stampa internazionale, il giornale britannico invita gli inglesi a prenotare subito per il 2014

Sardegna da scoprire anche per il giornale inglese Sunday Times. Dopo il settimanale tedesco Bunte, che ai suoi 4 milioni di lettori consigliava la Sardegna per uno splendido itinerario in barca, scende in campo il prestigioso inglese Sunday Times.

Nella sua edizione domenicale il Sunday Times ha indicato l’isola tra le sue favorite per il turismo per famiglia. Per la firma di Jeremy Lazell, la Sardegna, definita isola di incredibile bellezza che gli inglesi dovrebbero visitare, risulta tra le mete da prenotare subito in vista dell’estate 2014.

Nel reportage, suddiviso in diverse categorie quali i cottage in Gran Bretagna, le vacanze in villa, le spiagge, le crociere, le vacanze avventurose, quelle attive e quelle in famiglia, Lazell si fa riferimento ad una struttura alberghiera del Sud Sardegna, se si vuole un «resort per famiglie elegante e con attività per i bambini» addirittura invitando i lettori a «cominciare a prenotare subito».

(Da: La Nuova-26 dic 2013)

Nonostante la mestizia di questo ultimo periodo…

…BUON NATALE, BUONE FESTE e…

speriamo che il prossimo anno sia

prodigo di Salute,di Lavoro, di tanta Serenità…

…UN ANNO MIGLIORE!

AUGURI DI CUORE A TUTTI,

Marco Camedda

Ecco le tariffe scontate per sardi e non residenti

 La Regione discute la proroga delle altre rotte

Bruno (Pd): “Penalizzato lo scalo di Alghero”- Sanna (Psd’Az): “I sardi pagano lo sconto dei continentali”

Domenica 27 scattano le novità: nove mesi a tariffa unica per tutti, negli altri tre i sardi continueranno a pagare le stesse cifre mentre i connazionali avranno prezzi calmierati. Voli per Roma e Milano andata e ritorno tra i 133 e 153 euro.

Le nuove tariffe sono state illustrate oggi dal governatore Ugo Cappellacci e dall’assessore del Turismo Luigi Crisponi che hanno presentato una simulazione tra le vecchie e nuove tariffe per i collegamenti fra gli scali di Alghero, Cagliari e Olbia e quelli nazionali di Roma e Milano: 45 euro su Roma e 55 su Milano. Tasse escluse.

LA STRATEGIA DELLA REGIONE – “In media – ha spiegato il presidente della Regione – i residenti risparmiano una decina di euro, i non residenti oltre 150 euro. Questa nuova formula, su cui crediamo molto, ci aiuterà a incrementare il turismo: oggi chi si muove lo fa dopo un’attenta comparazione delle tariffe, incrociando le varie offerte”. Cappellacci ha anche spiegato che “la sfida si gioca sulla leva dei numeri e non su quella del prezzo e che l’obiettivo finale è quello di puntare sulla tariffa unica per 12 mesi all’anno”. Si sceglie per tariffa e non per destinazione ha osservato Crisponi. Con questo nuovo corso, ha spiegato l’assessore “la Sardegna riacquista appeal e irrompe sugli scenari nazionali e internazionali. Lo slogan della campagna promozionale che proponiamo è accompagnato dalla scansione di una giornata di vacanza sull’Isola, suddivisa in quattro fasi tutte da vivere intensamente con lo sfondo del teatro romano di Nora”. La campagna pubblicitaria prevede 24 uscite su quotidiani (Corriere della Sera e Repubblica) e su periodici (Panorama e L’Espresso) per un costo complessivo di 350 mila euro.

LE TARIFFE – Per Alitalia i costi del biglietto indicati dal sito sono i seguenti: 151,62 euro per il Cagliari-Milano andata e ritorno (70,15 da Elmas, 81,47 da Linate) e 133,54 euro per il Cagliari-Roma-Cagliari (60,15 da Elmas e 73,39 da Fiumicino). La rotta Alghero-Milano-Alghero, invece, costerà 151,72 euro (70,25 più 81,47 da Fiumicino). Con Meridiana, per l’Olbia-Milano andata e ritorno si pagano 152,60 euro (71,13 dal Costa Smeralda, 81,47 da Linate), mentre l’Olbia-Roma-Olbia costa 134,52 euro (61,13 partenza dall’Isola e 73,39 da Fiumicino). Infine Livingston con l’Alghero-Roma: la tariffa andata e ritorno è di 134,33 euro (60,93 partenza da Alghero, 73,40 da Fiumicino).

 (DA_ L’Unione Sarda.it-23 ott 2013 )-foto da internet

 

 

Si terrà domani 5 settembre a Roma,

presso il “Sardegna Store”

Via XX settembre 21, alle ore 11,00

  Saranno presenti:

Luigi Crisponi: Assessore al Turismo, Artigianato e Commercio Regione Sardegna,

Agostino Cicalò: Presidente della Camera di Commercio di Nuoro,

Vincenzo Cannas: Presidente dell’ASPEN-Azienda Speciale della Camera di Commercio di Nuoro,

Andrea Babbi: Direttore Generale ENIT-Agenzia,

**DA: comunicato Camera di Commercio-Nuoro-4 set 2013**