OROSEI

di , 7 Marzo 2010 18:48
OROSEI: panoramica del paese (foto camedda)

OROSEI: panoramica del paese (foto camedda)

4 commenti a “OROSEI”

  1. Tina scrive:

    Ciao a tutti !!!!!!!!!!!!! gran bel lavoro ragazzi Orosei va salvato, io sono nata a Orosei ma vivo a Desenzano del garda da tanti anni ma non è detto che ci ritorni amo il mio paese e sono contenta che qualcuno si prenda a cuore il suo futuro.

  2. Tina scrive:

    sono nata a Orosei ma vivo a Desenzano del garda è una bella scoperta che qualcuno si muova per migliorare il paese forza e coraggio!!!!!!!!

  3. Bainzu* scrive:

    Ciao Tina, faccio io momentaneamente gli onori di casa, non sono di Orosei ma grazie al padrone di casa di questo blog mi sono innamorato del tuo paese natio e come te vorrei vederlo sempre più bello e prosperoso, non so da quanto tempo manchi, ma posso garantirti che puoi andarne orgogliosa di esserci nata. Un saluto al Benaco dalla tua Sardegna
    Buon Anno Bainzu

  4. stefania scrive:

    Si svolge sabato 30 aprile 2011 a Orosei la nona Piazza della Solidarietà promossa dal CSV Sardegna Solidale in occasione dell’Anno europeo del volontariato 2011.

    L’iniziativa ha come scenario lo splendido Santuario del Rimedio ed è curata dal Sa.Sol. Point n. 16 di Orosei del CSV Sardegna Solidale.

    E’ prevista la partecipazione degli amministratori della Valle del Cedrino e di Dorgali e numerose associazioni di Orosei (AGDIA Onlus, ADI, AIL, AVIS, Croce Bianca, Carabinieri in Pensione, Comitato del Rimedio, Confraternite, Gruppo Vincenziano, Il Borgo Sos Alinos, Pro Loco Orosei, Chiesa Cristiana Evangelica, Protezione Civile) di Irgoli (Croce Verde, CasaDomo, Gruppo Vincenziano) di Galtellì (AVIS, VOS, Protezione Civile) e di Dorgali (Croce Azzurra Cala Gonone, Croce Verde, ACAT, Rotary Club).

    Sono previsti gli interventi di: don Stefano Bacchitta e l’avvocato Gino Derosas, rispettivamente parroco e sindaco di Orosei; Gian Piero Farru, presidente del CSV Sardegna Solidale; i rappresentanti delle associazioni presenti e lo scultore Pinuccio Sciola, che presenta la sua opera “Il Seme della Solidarietà”, da inaugurare per l’occasione.

    “Il seme che lasciamo – afferma Gian Piero Farru – ha il significato della pace, dell’armonia, della legalità, della solidarietà; è il ricordo dell’impegno nel volontariato e per la cittadinanza attiva che quest’anno vuole richiamare tutti i cittadini dell’Unione Europea”.

    Negli spazi prospicienti il Santuario del Rimedio saranno allestiti gli stand delle varie associazioni e gli elaborati grafico-pittorici degli artisti; infatti, secondo la loro specifica sensibilità, il tema della solidarietà, sarà sviluppato da cinque poeti, da cinque pittori e da una classe della Scuola Elementare.

    Saranno inoltre presentate alcune poesie ed eseguiti dei canti tradizionali dai cori Su Cuncordu, Urisé, Gruppo Folk di Orosei.
    Vi aspettiamo numerosi. Sa.sol. Point n.16.

Lascia un commento

Codice di sicurezza:

Panorama Theme by Themocracy