Vai ai contenuti

NONSOLOBARONIA: Blog di Marco Camedda

LA NOSTRA "PIAZZETTA VIRTUALE" DOVE CI SI INCONTRA TRA BUONI AMICI

Archivio

Tag: baronia

Incontro nella sala del Monte Granatico

Domenica 30 Aprile 2017-ore 10,30

(Locandina tratta da: Internet)

LOCULI: 27/28 GIUGNO 2015

2a Edizione di “Primavera in Baronia”.

Per il secondo anno consecutivo Loculi, paese della Baronia-Valle del Cedrino, partecipa alla iniziativa “Primavera in Baronia”. Anche quest’anno le manifestazioni, itinerari e stands abbracceranno tutto il centro storico del paese con fulcro il bel museo “Sa Domo de Sas Artes e de Sos Mestieris” ormai spazio centrale della cultura del paese e sede di diverse mostre fotografiche.

“Un anno fa-afferma Sonia Sanna, Assessore alla Cultura, Loculi ha partecipato per la prima volta a questa iniziativa promossa dall’Aspen, manifestazione che ha portato nel paese centinaia di visitatori e turisti. Vista la buona riuscita dell’edizione scorsa, anche quest’anno abbiamo deciso di aderire a questo importante progetto. Primavera in Baronia per Loculi è una grande occasione per far conoscere il paese attraverso i lavori e i prodotti che le mani dei suoi cittadini offrono. Tantissimi gli espositori che hanno deciso di partecipare e tante associazioni culturali e sportive presenti nel nostro paese”.

“Ci auguriamo- continua l’Assessore- di riuscire a proporre due giornate ricche di eventi, accompagnate da un programma espositivo molto vasto che ci permetta di accogliere e ospitare tanti visitatori, perché Loculi è un piccolo paese, ma che ha già dimostrato sia nella scorsa edizione che in altre importanti manifestazioni di poter offrire tanto con la a speranza è che il nostro paese cresca a livello culturale e continui negli anni a farsi conoscere e apprezzare per le bellezze e le ricchezze che possiede”.

Fin da ora -conclude Sonia Sanna- ringrazio tutti i cittadini di Loculi, gli espositori, le associazioni culturali e sportive che operano a Loculi e tutti quelli che anche con un piccolo gesto hanno contribuito alla preparazione di questa manifestazione, augurando che questa si ripeta con allegria e entusiasmo negli anni a venire”.

31 gli espositori di Loculi e non solo, che esporranno i loro prodotti e le loro creazioni: quadri e bigiotteria creativa, torte in pasta di zucchero, prodotti di cosmesi naturale creati con erbe officinali della Sardegna, opere di decoupage, accessori e arredi per la casa, sculture e lavorazioni in sughero, salumi, pane, miele, dolci, prodotti lattiero–caseari, lavorazioni in pasta di mais, gioielli ,bigiotteria, cuciti vari.

Sabato 27 giugno alle 11 si inaugura l’evento con l’apertura dei vari punti espositivi; alle 18,30 Produzione in diretta de “sa cuffitura” ; alle 21, serata serata folkloristica in piazza.

Domenica 28 giugno:alle 10-apertura dei vari punti espositivi a cui segue, alle10:30, il“7° memorial “Pierpaolo Bandinu”organizzato dalla società “Corvi Orosei Rugby” e dalla società “ASD Nuoro Rugby” che si terrà nel campo sportivo comunale. Dalle11, punto espositivo di cosmesi naturale con creazione di cosmetici, saponi e cere a base di piante ed erbe officinali del nostro territorio. Di pomeriggio dalle 16 premiazione dei tre vincitori del concorso fotografico “nutrimenti” a cui segue alle 18 una dimostrazione in piazza di “Utilità e Difesa” con relative spiegazioni comportamentali dei cani a cura del “centro cinofilo Loculi. Alle 21 esibizione tenore “Santu Pretu” di Loculi e balli sardi in piazza accompagnati dall’ organetto diatonico di Lorenzo Chessa.

Durante i due giorni della manifestazione sarà aperta al pubblico la casa-museo “Sa Domo de sas Artes e de sos Mestieris”, dove sarà possibile ammirare:- la mostra fotografica permanente di Carlo Bavagnoli: “Sardegna 1959, L’ Africa in casa” nonchè la mostra “Pitzinnos de Baronia”, iniziativa dell’Archivio Fotografico Popolare, un progetto del Comune di Loculi di catalogazione e digitalizzazione degli album fotografici delle famiglie della Provincia di Nuoro. Inoltre la mostra dei costumi e gioielli tradizionali a cura del gruppo folk “Sa Defessa” di Loculi e quella presso la scuola dell’infanzia Nannaò.

-Marco Camedda-

PRESENTAZIONE MANIFESTAZIONE Primavera in Baronia 2015 a Loculi

“Un anno fa Loculi ha partecipato per la prima volta all’iniziativa promossa dall’Aspen “Primavera in baronia”, manifestazione che ha portato nel paese centinaia di visitatori e turisti. Vista la buona riuscita dell’edizione scorsa, anche quest’anno abbiamo deciso di aderire a questo importante progetto. Primavera in baronia per Loculi è una grande occasione per far conoscere il paese attraverso i lavori e i prodotti che le mani dei suoi cittadini offrono.

L’amministrazione di Loculi è dal mese di gennaio che lavora per questo importante evento, collaborando con tutti gli espositori che hanno deciso di partecipare e con le varie associazioni culturali e sportive presenti nel nostro territorio.

Quello che personalmente mi auguro è di riuscire a proporre due giornate ricche di eventi, accompagnate da un programma espositivo molto vasto che ci permetta di accogliere e ospitare tanti visitatori, perché Loculi è un piccolo paese, ma che ha già dimostrato sia nella scorsa edizione che in altre importanti manifestazioni di poter offrire tanto.

La speranza è che il nostro paese cresca a livello culturale e continui negli anni a farsi conoscere e apprezzare per le bellezze e le ricchezze che possiede.

Ringrazio tutti i cittadini di Loculi, tutti gli espositori, le associazioni culturali e sportive che operano a Loculi e tutti quelli che anche con un piccolo gesto hanno contribuito alla preparazione di questa manifestazione, augurando che questa si ripeta con allegria e entusiasmo negli anni a venire”.

Assessore cultura e turismo

Sonia Sanna

==============================

BREVE DESCRIZIONE DEL PAESE

  • AMBIENTE E TERRITORIO

Loculi è un piccolo paese in provincia di Nuoro, a pochi chilometri dalla costa orientale della Sardegna, nella piana solcata dal Sologo l’affluente del Cedrino, in un territorio principalmente collinare. La collocazione geografica è tale che, fin dai tempi più remoti, gli uomini lo scelsero per fissare qui le loro dimore, trovando in esso le condizioni migliori per vivere e per difendersi. La conformazione del luogo e la vicinanza al fronte costiero giustificano inoltre l’esistenza in questa zona del passaggio di numerose civiltà, come documentano le domos de janas, dette anche “Concheddas” situate in prossimità del paese. Nel territorio di Loculi sono presenti anche dei Nuraghi: quello di Caraocu (o Corricanu), quello di Preda Longa e quello di Survare.

  • STORIA

Sull’origine del nome del paese non ci sono dati precisi a disposizione: Loculi potrebbe derivare dal latino “Locus”, cioè piccolo luogo o centro; oppure dall’ italiano “loculo”, ricordando forse qualche famoso loculo funerario o qualche importante cimitero di cui non sono rimaste più tracce; altri ancora infine, pensano che possa derivare dal latino “lucus” che significa bosco sacro. In ogni caso, Loculi era un centro di modeste dimensioni e molto probabilmente vi era un centro fenicio-punico. All’inizio del X secolo, Loculi divenne uno dei quattro giudicati di Gallura, insieme a Galtellì, Irgoli e Onifai. Tra i secoli XV e XX sono state edificate nel territorio di Loculi 17 chiese, di queste purtroppo ne rimangono solo due: quella di San Pietro e quella della Madonna della Difesa.

  • CULTURA

Loculi è un paese molto attento alle tradizioni e alle attività culturali di tipo sportivo, come dimostrano l’impegno delle numerose associazioni che si dedicano alla cultura e alla promozione del paese. Le principali feste sono “Sa Defessa”, che si festeggia l’ultima domenica di agosto e “Santu Pretu”, patrono del paese che si festeggia il 18 Gennaio, inoltre non mancano mai i festeggiamenti in onore di Sant’ Antonio e i riti e le celebrazioni della Settimana Santa , nei quali assume un significato profondo la presenza della Confraternita di Santa Rughe (Santa Croce) che si costituì tra il 1725 ed il 1733.

PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE

Giorni 27/28 giugno 2015

sabato 27 giugno:

  • Ore 11:00 – Inaugurazione evento e apertura dei vari punti espositivi
  • Ore 18:30 – punto espositivo: dolci tipici sardi biscottificio G.L.M.F Monne -Produzione in diretta de “sa cuffitura”.
  • Ore 21:00 – serata folkloristica in piazza accompagnata da: Giovanni Magrini – voce, Tore Delussu – organetto,Tore Matzau – chitarra, Nicola Loi – trunfa

Domenica 28 giugno:

  • Ore 10:00 – apertura dei vari punti espositivi
  • Ore 10:30 – “7° memorial “Pierpaolo Bandinu”organizzata dalla società “Corvi Orosei Rugby” e dalla società “ASD Nuoro Rugby”" che si terrà nel campo sportivo comunale situato in via Don Asproni.
  • Ore 11:00 – punto espositivo: cosmesi naturale, creazione di cosmetici, saponi e cere a base di piante ed erbe officinali del nostro territorio.
  • Ore 16:00 – premiazione dei tre vincitori del concorso fotografico “nutrimenti”.
  • Ore 18:00 – dimostrazione in piazza di “utilità e difesa” con relative spiegazioni comportamentali dei cani a cura del “centro cinofilo Loculi.
  • Ore 21:00 – esibizione tenore “Santu Pretu” di Loculi e balli sardi in piazza accompagnati dall’ organetto diatonico di Lorenzo Chessa.

Durante tutta la manifestazione sarà aperta al pubblico la casa-museo

“Sa domo de sas artes e de sos mestieris”, dove sarà possibile ammirare:

  • - la mostra fotografica permanente di Carlo Bavagnoli: “Sardegna 1959, L’ Africa in casa”;
  • - la mostra “Pitzinnos de Baronia”, iniziativa dell’Archivio Fotografico Popolare, un progetto del Comune di Loculi di catalogazione e digitalizzazione degli album fotografici delle famiglie della Provincia di Nuoro.
  • - mostra dei costumi e gioielli tradizionali a cura del gruppo folk “Sa Defessa” di Loculi
  • - mostra c/o la scuola dell’infanzia Nannaò.

31 espositori di Loculi e non solo, esporranno i loro prodotti e le loro creazioni:

  • quadri e bigiotteria creativa, gioielli-biggiotteria, cuciti vari
  • torte in pasta di zucchero
  • prodotti di cosmesi naturale creati con erbe officinali della Sardegna
  • accessori e arredi per la casa, sculture varie
  • opere di decoupage, lavorazioni in sughero
  • salumi, pane, miele, dolci
  • prodotti lattiero – caseari
  • lavorazioni in pasta di mais
  • punti ristoro             

(DA: comunicato Comune di Loculi-18 giugno 2015)

(DA: comunicato Laore-Sut Baronia-27 Aprile 2015)

ARCHIVIO FOTOGRAFICO POPOLARE

Inaugurazione della mostra fotografica

“PITZINNOS DE BARONIA”

il 24 Gennaio 2015 alle ore 17:00 presso

 ”Sa domo de sas artes e de sos mestieris” di Loculi

LOCULI: Centro polifunzionale "Sa domo de sas Artes e de sos Mestieris" (foto camedda-2010)

(DA: sito istituzionale del Comune di Loculi-16 Gennaio 2015)

(DA: sito istituzionale Comune di Loculi)

(DA: sito istituzionale Comune di Irgoli)

Attento ed efficace cronista,

“penna e memoria storica” degli ultimi 25 anni  

 di Orosei e dei paesi della nostra Baronia 

Angelo Fontanesi aveva 56 anni ed era da tempo malato e la sua salute, nonostante il trapianto di fegato di diversi anni fa, ha avuto sempre problemi fino a quest’ultimo periodo in cui la stessa è diventata sempre più precaria.

Ma egli non faceva pesare i suoi problemi. Infatti, incontrandolo di buon mattino un mesetto fa in un tavolino di un bar in Piazza del Popolo ad Orosei, gli chiesi sulle sulle sue condizioni di salute. Mi rispose con i suo solito sguardo sornione “spero migliorino“. Poi cambiò argomento e parlammo del più e del meno per circa un quarto d’ora. Questo è stato l’ultimo incontro di tanti che ebbi con l’amico Angelo con cui parlare e, sopratutto ascoltarlo, era un momento in cui si evidenziava la sua passione di cronista lucido e attento a tutto ciò che riguardava Orosei e i paesi dalla Baronia di cui era testimone e cronista sempre presente nel descrivere i fatti da oltre 25 anni. Cioè da quando iniziò con il giornale la Nuova Sardegna la sua carriera di giornalista.

Angelo Fontanesi in una bella foto in B/N concessami dalla sua Famiglia che ringrazio

Ho saputo che Angelo era deceduto, leggendo un articolo su un diffuso blog locale in cui la sua famiglia dava notizia della sua scomparsa.

Restai, nonostante questa pubblicazione, incredulo e attonito per cui volli accertarmi chiedendo ad un suo parente e mio amico il quale, purtroppo, mi confermò la notizia. Come ho scritto in precedenza, ero a conoscenza dei suoi problemi di salute che lui sperava e io speravo si risolvessero in meglio. Ma purtroppo  la sua scomparsa è avvenuta come un fulmine a ciel sereno, quando tutti auspicavamo un miglioramento delle sue condizioni di salute anche visibilmente sempre più precarie.

Angelo Fontanesi senza dubbio era la penna storica e puntuale degli ultimi 25-30 anni di Orosei e di tutti gli altri paesi della Baronia, ovvero Galtellì, Irgoli, Onifai e Loculi seguendo in modo continuo e in tempo reale tutte le vicissitudini,  sopratutto di Orosei, paese dove si trasferì da Cagliari. E di questo nostro territorio ne ha documentato, con i suoi pezzi puntuali, il tessuto sociale descrivendone il buono e il cattivo dei fatti, consentendo ai lettori del suo giornale di avere un rapporto di quanto accadeva.

Era una persona riservata e, nonostante le sue condizioni di salute non buone, continuava -come leggo in un commosso e bel pezzo a lui dedicato dal giornalista Paolo Merlini di La Nuova Sardegna- “a scrivere sino all’altro ieri, senza far pesare le sue condizioni di salute ormai precarie, senza venire mai meno alla sua passione di cronista. Lo ha fatto anche durante gli ultimi frequenti ricoveri al Brotzu di Cagliari, spedendo alla redazione pezzi scritti dal letto d’ospedale. Pezzi lucidissimi, dove la sua sofferenza personale non balenava neppure in una virgola: un comportamento giornalistico esemplare in tempi di autoreferenzialità come gli attuali”…”Angelo se n’è andato con il suo stile d’altri tempi, nel segno di una riservatezza sempre più rara”.

Lascia sua moglie Rossella e i figli Martina, Enrico e Cecilia a cui sono affettuosamente vicino. Ricorderò sempre l’amico disponibile nel momento in cui, per articoli di solidarietà, ho avuto necessità della sua penna nel suo giornale, non dimenticando, come scrissi all’inizio, il suo sguardo sornione, il suo fare educato, il suo parlare lento e pesato, la sua voce bassa e roca e il suo sorriso di persona gradevole e disponibile. Sopratutto sincera e riservata!

Ciao Angelo, ci mancherai.

 Marco Camedda

(DA: Foto di copertina e alcuni stralci dekk’articolo  di Paolo Merlini  da La Nuova Sardegna del 23 set.2014)

PROGETTO IPPOTYRR 2 P.O. Marittimo

2007/2013

BANDO PER CONCESSIONE DI VOUCHER ALLE FAMIGLIE PER LA FREQUENZA DI PERCORSI DI RIABILITAZIONE EQUESTRE A FAVORE DI SOGGETTI SVANTAGGIATI 

Dopo aver finanziato l’acquisto di attrezzature e l’infrastrutturazione dei Centri ippici per qualificarli nella riabilitazione equestre, l’Ufficio Europa della Provincia di Nuoro prosegue le sue attività previste dal progetto “ IPPOTYRR 2” di cui è capofila, nell’ambito del P.O. Marittimo Italia-Francia 2007/2013. 

Il nuovo bando pubblicato sul sito della Provincia www. provincia.nuoro.gov.it destina risorse ai soggetti svantaggiati, in caso di minori alle famiglie, per favorire la loro frequenza a percorsi di riabilitazione equestre 

“Si tratta di una tappa importantissima del progetto, spiegano l’Assessore alla Cooperazione Internazionale Renzo Soro e l’Assessore al lavoro e alle Politiche Sociali Claudia Simula, perché consente alle famiglie ed ai soggetti interessati di svolgere una attività importante per migliorare la qualità della vita e l’inserimento sociale dei soggetti svantaggiati con un contributo alle spese che sono piuttosto significative vista la necessità di acquistare abbigliamento idoneo e il costo della riabilitazione che deve prevedere un numero minimo di venti sedute “.

L’importo complessivo è di poco più di 82.000 euro tale da poter accogliere le domande di un centinaio di richiedenti. 

Un ulteriore intervento ha consentito di acquistare 4 pulmini che saranno affidati a ciascuno dei PLUS (Nuoro, Baronia, Mandrolisai e Marghine) per garantire un servizio sovracomunale di trasporto verso i Centri equestri. In questo caso la spesa sostenuta è di 90.000 euro. 

“L’obiettivo del progetto IPPOTYRR 2 è quello di incrementare il numero dei Centri abilitati ed il numero di coloro che li frequentano, spiegano Renzo Soro e Claudia Simula, e in questa ottica abbiamo già raggiunto obiettivi importanti . 

Soprattutto abbiamo potuto verificare, per testimonianza diretta degli interessati e delle loro famiglie, i risultati positivi ottenuti in termini di riabilitazione. 

Per questa ulteriore fase abbiamo necessità di avere il massimo sostegno da parte dei Servizi sociali dei Comuni e dei medici di famiglia affinché incoraggino la partecipazione al bando. Deve essere chiaro però che queste attività non si sostituiscono né si sovrappongono ad interventi di carattere socio assistenziale che sono competenza di altri soggetti. 

I destinatari dei voucher sono tutti coloro che hanno una condizione di disabilità accertata, le cui condizioni psico.fisiche possono trarre beneficio dalla frequenza di un percorso di riabilitazione equestre e sono in possesso di una certificazione in tal senso da parte del medico specialista”.

(DA: comunicato Provincia di Nuoro-11 Settembre 2014)

Anche quest’anno l’associazione culturale “Siniscola Domani“,in collaborazione con il Comune di Siniscola, presenta il Concorso Fotografico “Emozioni in Baronia” giunto alla sesta edizione e inserito nel contesto delle manifestazioni del “Santa Lucia in Festival” del 5-6-7 settembre 2014.

La prima macchina fotografica di mio padre (anni '40)

REGOLAMENTO DEL CONCORSO:

Si invita ad una gradita partecipazione

il maggior numero degli amatori appassionati della fotografia

(DA: comunicati Associazione Siniscola Domani-20 e 24 Agosto 2014)

LOCULI: Centro polifunzionale "Sa domo de sas Artes e de sos Mestieris" (foto camedda-2010)

(DA: comunicato Comune di Loculi-25 Giugno 2014)

PRIMAVERA NEL MARGHINE,

OGLIASTRA E BARONIA

IRGOLI, 21/22 GIUGNO 2014:

MANDICOS, SONOS E MONTES

La musica è la più importante delle arti del nostro paese. La varietà dei suoni, degli strumenti, delle capacità. La grande tradizione dell’organetto e de su ballu brincu. La grande tradizione orale. Il canto religioso.

E’ un grande unico suono che porta i profumi del nostro cibo, del nostro pane, su, fino al cielo dei monti, che fanno da cornice al nostro territorio, con una lunga storia di archeologia e di cultura e amore per il paesaggio, da dove si può osservare uno dei più incantevoli paesaggi della Sardegna.

” Stiamo lavorando tutti da mesi- afferma Maria Piredda consigliera delegata alla Cultura- per la riuscita di questo grande progetto che ha coinvolto  tutto il paese in un entusiasmo e allegria sempre crescenti.

Siamo infatti ben consci dell’importanza che questa manifestazione  di due giorni  “Primavera in Baronia”  possa essere una grande occasione per la promozione del territorio irgolese e delle sue grandi tradizioni etno-musicali, religiose, archeologiche, artistiche, sportive, paesaggistiche,  eno-gastronomiche e culturali in genere.

Asssociazioni, attività varie, i cittadini tutti – conclude Maria Piredda- si sono sentiti coinvolti e hanno collaborato, insieme all’ amministrazione comunale, in questa grande manifestazione che stiamo curando e promuovendo nei minimi dettagli affinchè, ci auguriamo, possa avere una grande riuscita in  un paese come il  nostro, laborioso e collaborativo, che si merita di essere visto e apprezzato in tutte le sfaccettature della sua vasta cultura e della sua grande e gioiosa ospitalità”.

PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE

SABATO 21 GIUGNO 2014

  • Ore 8.00: Partenza escursione itinerario Thanarghè in mountain-bike a cura di Giuseppe Golonai (km 11.320-DH 527; km 2.172 DH – 81mt. Tot km 13492) – degustazione prodotti locali presso Thalachè.
  • Sabato e domenica alle h. 8:30: ”TORNEO CITTA’ DI IRGOLI – COPPA BARONIA”, a cura dell’U.S. IRGOLESE 1976, presso campo sportivo comunale.
  • Ore 9.30: Apertura delle numerose Chiese del paese, esposizione de S’Ispina Santa (spina della corona di Gesu’), nella parrocchia di San Nicola.
  • Ore 9.30: Apertura dell’Antico mulino.
  • Ore 10.00: Apertura de sas domos, cortes e magasinos con esposizioni artigianali, degustazioni e dimostrazione della realizzazione dei piatti tipici Irgolesi e degli antichi mestieri.
  • Dalle ore 10.00: Festa de su pane carasatu, a cura del comitato Sant’Antioco leva ’90.
  • Ore 10:00: ”Percorsi d’Artista’‘ con Marco Camedda e Francesca Vacca, via Carmine Soro.
  • Ore 10,00: Escursioni guidate su percorsi naturalistici e archeologici:

-percorso naturalistico Thanarghè (tratto Jànna-Thalachè) a cura dell’associazione CIAS (Cumpannia de Istudiu de Antichidades Sardas) con il Comitato Sant’Antioco, Leva ’90; assaggi dei prodotti tipici locali a Thalachè. Possibilità di escursioni a cavallo in località Sas Orobanas (percorso Sas Orobonas-Su Pride-Thalachè), a cura dell’Associazione Ippica Irgolese.
-tempio nuragico di Janna ‘e Prunas, alla fonte sacra de Su Notante e all’Antiquarium Comunale (servizio navetta con partenze dal paese alle ore 9.30 – 10.30 – 11.30)

  • Ore 10.00: Seminario ”Compora bene pro tene e pro s’ambiente”.la Sardegna compra verde (organizzato dalla Provincia in collaborazione con il Comune di Irgoli e la Camera di Commercio).
  • Ore 10,30: Realizzazione murales nel centro storico del paese (con Pina Monne, Francesca Vacca e Nicoletta Congiu).
  • Ore 10.30: Mostra del costume Irgolese e della più grande collezione di strumenti a mantice (organetti, fisarmoniche e bandoneon).
  • Ore 11.00: Inizio Gara estemporanea di pittura (conclusione e premiazione domenica ore 20,30).
  • Dalle ore 17 alle ore 20.00 presso la Sala Consiliare: Serata pubblica su acquisti verdi e consumo consapevole ”a cura della Provincia di Nuoro e Società ACHAB”.
  • Ore 17.30: Apertura mostra di pittura di Nicoletta Congiu.
  • Ore 18,00: Baronia ’68, laboratorio teatrale a cura dei ragazzi di Irgoli, Loculi e Onifai, sui Moti della Baronia (Pratza Santa Vrizita).
  • Ore 19: Atzoviu chin sa tzente e sa musica de Irgoli: ascolti guidati ed animazioni spontanee per le vie, piazze e chiese del centro storico, dei repertori musicali di tradizione orale, polivocali, monodici, strumentali e da ballo di Irgoli. Saranno proposti fino a tarda notte: cantos a tenore, e crèsia, a chitarra, trunfa, sonette e poesia improvvisata, a cura di: cantores, cantatores, poetas, sonatores e ballatores de vidha. a cura dell’Associazione Sos Cantores de Irgoli.
  • Ore 22,00: Pratza ‘e ballos: Cantos e ballos di Irgoli: momento di festa con cantos a tenore e a chitarra, ballu sardu con i musicisti locali e insieme al Gruppo Folk ‘Sara Cherchi’, Sos cambales e Gruppo folk Tradizioni Popolari, a cura di Totore Chessa.

DOMENICA 22 GIUGNO 2014

  • Ore 8.00: Partenza escursione itinerario Thanarghè in mountain-bike a cura di Giuseppe Golonai (km 11.320-DH 527; km 2.172 DH – 81mt. Tot km 13492)- degustazione prodotti locali presso Thalachè.
  • Sabato e domenica alle h. 8:30: ”TORNEO CITTA’ DI IRGOLI – COPPA BARONIA”, a cura dell’U.S. IRGOLESE 1976, presso campo sportivo comunale.
  • Ore 9.30: Apertura delle numerose Chiese del paese, esposizione de S’Ispina Santa (spina della corona di Gesu’), nella parrocchia di San Nicola.
  • Ore 9.30: Apertura dell’antico mulino.
  • Ore 10,00: Apertura de sas domos, cortes e magasinos, con esposizioni artigianali, degustazioni e dimostrazione della realizzazione dei piatti tipici Irgolesi e degli antichi mestieri.
  • Ore 10:00: ”Percorsi d’Artista” con Marco Camedda e Francesca Vacca, via Carmine Soro.
  • Ore 10,00: Escursioni guidate su percorsi naturalistici e archeologici:

-Percorso naturalistico Thanarghè (tratto Jànna-Thalachè), a cura dell’Associazione CIAS (Cumpannia de Istudiu de Antichidades Sardas), in collallaborazione con il comitato Sant’Antioco leva ’90; assaggi dei prodotti tipici locali a Thalachè. Possibilità di escursioni a cavallo in località Sas Orobanas (percorso Sas Orobonas-Su Pride-Thalachè) a cura dell’Associazione Ippica Irgolese.
-Tempio nuragico di Janna ‘e Prunas e fonte sacra de Su Notante e all’Antiquarium Comunale (servizio navetta con partenze dal paese alle ore 9.30 – 10.30 – 11.30)

  • Ore 10,30: Realizzazione murales nel centro storico del paese (con Pina Monne, Francesca Vacca e Nicoletta Congiu).
  • Ore 17.30: Apertura mostra di pittura di Nicoletta Congiu.
  • Ore 18,00: Proiezione video sui siti naturalistici e archeologici del territorio di Irgoli, a cura del CIAS, presso La Chiesa di San Giovanni.
  • Ore 19: Inghirios, creazione di unu ballu tundu mannu, aperto a tutti coloro che vorranno ballare, che abbraccerà le vie del centro storico, a cura di Totore Chessa col supporto delle locali associazioni folk.
  • Ore 20.30: Premiazione gara estemporanea di pittura (Sala Consigliare).
  • Ore 22,00: Pratza ‘e ballos: Cantos e ballos de Irgoli, momento di festa con cantos a tenore e a chitarra, ballu sardu, con i musicisti locali e il Gruppo Folk ‘Sara Cherchi’, Sos cambales e Gruppo folk Tradizioni Popolari. A cura di Totore Chessa

(DA: sito istituzionale Comune di Irgoli-17 Giugno 2014)

IX EDIZIONE

Primavera nel Marghine, Ogliastra e Baronia

Dieci appuntamenti:

dal 1 maggio al 29 giugno

Nuoro 24 aprile 2014_ Ancora qualche giorno di attesa per il via alla manifestazione “Primavera nel Marghine, in Ogliastra e Baronia”, organizzata da ASPEN (Azienda Speciale della Camera di Commercio di Nuoro) e dalle Amministrazioni comunali dei paesi coinvolti.

Grandi novità quest’anno, stessa formula ma percorso allargato: non solo le bellezze dell’interno e delle coste ogliastrine, ma anche quelle della Baronia, che con 4 appuntamenti arricchiscono il calendario della Primavera nel centro Sardegna, all’insegna della salvaguardia dell’ambiente e della vita all’aria aperta, particolarmente apprezzabile in questo periodo dell’anno.

Dieci appuntamenti: dal 1 maggio al 29 giugno, nel fine settimana, i nostri paesi apriranno le porte ai visitatori, mostrando gli aspetti della propria quotidianità, ancora custode di cultura, tradizioni e saperi di grande fascino. Capolavori di originalità da tutelare e valorizzare e che meritano di essere apprezzati e condivisi.

I due paesi ad aprire le tappe del circuito “virtuale”, la prossima settimana, saranno Lodè (1,2, e 3 maggio) e Posada (3 e 4 maggio); poi toccherà a Macomer (9, 10 e 11 maggio), Siniscola (22, 23, 24 e 25 maggio), Birori – Bortigali e Baunei (7 e 8 giugno), Ilbono (14 e 15 giugno), Irgoli (21 e 22 giugno) ed infine Loculi e Lanusei (28 e 29 giugno).

Anche la IX edizione della manifestazione sarà organizzata con il metodo già collaudato con le iniziative di Autunno in Barbagia, che mostra la sua forza nell’ottenere ottimi risultati con sforzi sostenibili: offriamo quello che ‘ci piace’, quello che sappiamo fare meglio, che è anche ciò che qualifica maggiormente il territorio.

L’obiettivo della manifestazione è la promozione turistica ed economica del territorio, anche quello ‘meno conosciuto’, meno ‘turistico’. I dieci paesi protagonisti sono rappresentativi di luoghi diversi, ma con una risorsa in comune: le ricchezze della vita quotidiana, che per noi sono semplici, ma che agli occhi di un turista alla ricerca del lato più genuino dell’identità locale sono le più rare da trovare, intrecciandole con una concezione di turismo moderna, per attrarre nuove fette di mercato.

Un filo conduttore lega idealmente tutti gli appuntamenti: l’amore e la passione per la vita e lo sport all’aria aperta e la salvaguardia dello splendido ambiente che ci fa da cornice, non solo in primavera, ma in tutte le stagioni.

Ecco quindi svariati laboratori, dai più classici ai più innovativi, (orticoli, culinari, sulla biodiversità, sull’ecosistema fluviale, fotografia naturalistica, birdwatching) e escursioni per tutti i gusti (trekking, kayak, mountain bike, nordic walking, kyte surf, passeggiate a cavallo, pesca sportiva, raduno di aquiloni, archery trap (tiro al piattello con l’arco), escursioni all’ovile, trekking urbano, gite fotografiche, corsa con gli asinelli, gara con go-cart, tiro con l’arco, paracadutismo, elicottero, bici elettriche).

Non mancheranno i classici ma sempre attesi e apprezzati momenti di dimostrazione e assaggio dei prodotti tipici: maialetti, culurgiones, ladeddos, pistoccu, sebadas, pirichittus, formaggi, vini, sa Pompia, sa suppa Siniscolesa, formaggio, insaccati e chi più ne ha più ne metta.

E se ancora i gusti di qualche visitatore non fossero soddisfatti ecco un concorso enologico, visite guidate agli allevamenti zootecnici, al vivaio, visite alle case antiche, mostre costumi tradizionali,

e ancora: folklore, poesia, pittura, chiese, archeologia.

I protagonisti indiscussi di questi appuntamenti saranno gli aspetti che più ci contraddistinguono: il mondo enogastronomico, che negli ultimi anni ha acquisito un valore aggiunto imprescindibile per le manifestazioni “fuori stagione”, l’artigianato tipico, che intendiamo tutelare, promuovere e valorizzare, le tradizioni, la cortesia, l’ospitalità e l’accoglienza, con un’attenzione particolare rivolta alla vita all’aria aperta, al turismo attivo.

Sui siti www.aspenuoro.it e www.nu.camcom.it si possono trovare i programmi degli appuntamenti e le cartine dei paesi, e su Facebook, al profilo “Cuore della Sardegna”, oltre che visualizzare i programmi, è possibile condividere immagini, impressioni, consigli ecc.

(DA: comunicato Aspen-Camera di Commercio Nuoro-24 aprile 2014)

PALLACANESTRO OROSEI

La Dinamo Banco di Sardegna Sassari è sempre più punto di riferimento per l’Isola, società che punta sulla sinergia con le altre realtà della pallacanestro sarda in vista di una comune , collaborativa e positiva crescita

Orosei. La Asd Pallacanestro Orosei nasce nell’agosto del 2010 per iniziativa di un gruppo di appassionati presieduto dall’imprenditore dei marmi Massimo Gallus – ex bomber del calcio locale – deciso a sposare il progetto presentato dal coach nuorese Sebastiano Tondo – ex giocatore di pallacanestro con trascorsi alla gloriosa Gennargentu Nuoro – grazie al contatto creato dal geometra Marco Camedda, che assunse allora la carica di vice presidente. L’intento della società era ed è promuovere il basket fra i giovani e giovanissimi dell’intera Baronia, percorso che lo stesso coach Tondo aveva intrapreso sin dal 2007 nei quattro anni trascorsi nella vicina Irgoli alla guida del “Baronia Basket”: un’ottantina di iscritti dai cinque paesi della zona con tanto di playoff categoria Under 17 disputati nel 2010 proprio contro la Dinamo al PalaSerradimigni, esperienza indimenticabile

Nel 2012 arriva il cambio di dirigenza: l’architetto Antonello Loi diventa presidente, Gianni Loddo è il suo vice con Alessandro Giovoni, Daniele Pezza e Renzo Dessena nuovi dirigenti assieme ai riconfermati Camedda e Gallus. Al momento sono circa 65 gli iscritti, con una buona presenza femminile e qualche problema di orari riguardo il lavoro in palestra.

Gli allenamenti di tutte le categorie, dal minibasket all’Under 13, sono coordinati dalla professoressa Graziella Chessa (istruttrice minibasket e osteopata) e da Sebastiano Tondo (istruttore minibasket e allenatore di base).

Le squadre della Asd Pallacanestro Orosei partecipano a tutti i campionati provinciali Minibasket e a quello Under 13 regionale.

DA: Ufficio Stampa

Dinamo Banco di Sardegna

- Sassari, 19 marzo 2014-

(DA: sito istituzionale Comune di Irgoli)

(DA: sto istituzionale Comune di Irgoli)

Domani 8 MARZO 2014 – ORE 9,30

nel Cineteatro Comunale Pitagora

OROSEI (NU)

Alla fine del dibattito (ore 16,00)

intrattenimento con

Luciano Pìgliaru e Marialuisa Congiu

(DA: comunicato Comune di Irgoli-3 feb 2014)

Corsi di formazione in agricoltura

Selezione per l’ammissione ai corsi

del progettoIsidoro-Cultivar

Sono aperte le iscrizioni ai corsi del progetto “Isidoro–Cultivar”, organizzato dal Centro Servizi Promozionali per le Imprese della CCAAA di Cagliari in rete con l’Università degli studi di Cagliari e l’Università degli studi di Sassari

Il progetto, finanziato dall’Assessorato del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale, prevede la realizzazione di percorsi formativi finalizzati all’adeguamento/certificazione delle competenze di 870 addetti del settore agricolo e forestale, coerentemente coi fabbisogni formativi indicati dall’Assessorato Regionale dell’Agricoltura e Riforma Agro Pastorale.

I corsi, che si svolgono in più edizioni sull’intero territorio regionale, interessano i seguenti ambiti di competenza:

  • - Acquisizione di nuove competenze dell’imprenditore agricolo professionale (i.a.p.)
  • - Acquisizione di competenza per addetti del comparto apistico della Sardegna
  • - Acquisizione di nuove competenza per addetto forestale nella decortica delle piante di sughera
  • - Acquisizione di nuove competenze in agricoltura e multifunzionalita dell’azienda agricola
  • - Adeguamento di operatori di fattoria di didattica
  • - Acquisizione di nuove competenze per operatori di fattoria didattica

Info: http://www.isidoroformazione.it/

Laore Sardegna SUT Baronia

Via Nazionale, 60 – 08028  Orosei (NU)

Tel. 0784/98715 – 997057

(DA: comunicato Laore Sardegna SUT Baronia- 14 feb 2014)

Laore comunica che il 30 novembre p.v. scadono i termini per la presentazione delle domande per le nuove iscrizioni all’elenco dei fornitori degli agriturismi.

A tal proposito vi ricorda qualora siate già iscritti potete eventualmente segnalare questa mail ai Vostri fornitori.

Per l’iscrizione è necessario presentare la domanda presso un Servizio Territoriale dell’Agenzia Laore dove ricade la vostra azienda. L’iscrizione è gratuita e vi permette di aderire ad un circuito commerciale di vendita di prodotti sardi.

Inoltre, all’elenco fornitori, oltre le aziende agrituristiche aderiscono numerose mense scolastiche e alcuni ristoranti tipici del territorio regionale.

Documenti da presentare al protocollo:

  • Compilazione del modulo di domanda

  • allegare copia del documento di identità

  • compilazione dell’elenco dei prodotti (categorie merceologiche) per i quali siate abilitati alla produzione e alla vendita.

Per Ulteriori informazioni:

Agenzia Laore SUT Baronia-Orosei

0784/98715 – 999057

P.A. Fabio Fancello – 3666241506

Clicca anche quì sotto (Laore Sardegna)

http://www.sardegnaagricoltura.it/index.php?xsl=474&tdoc=&s=14&v=9&c=3501&id=39181&va=

Cordiali Saluti

(DA:comunicato Laore SUT-Baronia-Orosei-27 nov 2013)

ANNULLATA LA PROGRAMMAZIONE DEL MAN,

LE SOMME DESTINATE

AI PRIMI INTERVENTI SULLA VIABILITA’

La Giunta Provinciale nuorese, su proposta del Presidente Roberto Deriu, in segno di profondo rispetto e partecipazione al dolore della famiglie delle vittime dell’alluvione di ieri ha deliberato la proclamazione del lutto della Provincia di Nuoro.

In ossequio al lutto ogni iniziativa della Provincia verrà preceduta da un minuto di raccoglimento ed è stata annullata la programmazione del MAN.

La Giunta Provinciale ha poi esaminato la relazione presentata dall’assessore alle Infrastrutture, Franco Corosu, sui danni e sulle situazioni di emergenza che si sono venute a creare.

Sono quasi 500 i chilometri di viabilità provinciale (circa la metà dell’intera rete viaria provinciale) interessati da crolli, frane, ostruzioni ed allagamenti, concentrati nella zona orientale e costiera della provincia, nella valle del Cedrino e nella Alta e Bassa Baronia.

La giunta ha stanziato 120 mila euro per gli interventi più urgenti di rimozione detriti: somme che si son rese disponibili dall’annullamento della programmazione del MAN.

Nei prossimi giorni si provvederà alla verifica tecnica di tutti i ponti e di tutte le strade interessati dall’alluvione per una stima dei i danni.

La giunta ha poi dato disposizione perché i tecnici della Provincia affianchino la Prefettura per l’esame della situazione di pericolo venutasi a creare sul ponte riservato all’attraversamento degli animali in zona di Onifai per l’ammassamento di migliaia di tonnellate di detriti sotto di esso.

La struttura tecnica provinciale è stata poi messa a disposizione dei sindaci di tutti i comuni interessati dall’alluvione coi quali si è in continuo contatto per seguire l’evoluzione della crisi.

La giunta ha poi accertato che tutte gli edifici scolastici provinciali sono agibili. Si è esaminata anche la relazione di Abbanoa sullo stato di funzionamento degli impianti di depurazione per possibilità di problemi di inquinamento: risultano inagibili per allagamento gli impianti di Torpè, Siniscola e Posada. Fermi ma non raggiungibili quelli di Bitti, Lula e Onanì. Ripristinato quello di Oliena mentre tutti gli altri, in funzione, sono stati bypassati come misura di emergenza con impatto inquinante limitato per la forte diluizione.

(DA: comunicato Provincia di Nuoro-19 nov 2013)-foto m.camedda

 

 

Aule vuote lunedì.

protesta anche a Siniscola

La bassa Baronia in rivolta reclama un dirigente stabile dell’istituto comprensivo di Irgoli. Ora c’è la reggenza di Rosa Sanna che ha altre sedi.

Da ieri i consiglieri comunali di Galtellì, Irgoli, Loculi e Onifai presidiano le scuole dove non si presentano gli alunni. Diserzione fino a martedì quando è fissato l’incontro dei sindaci con l’assessore regionale Milia.

«Erano attesi 24 dirigenti scolastici, ma le nomine sono 21», dice il sindaco di Galtellì Giovanni Santo Porcu.

Lunedì aule vuote anche a Siniscola contro il taglio di una classe nella scuola di Sa Sedda.

«In sette anni il Nuorese ha perso 1414 lavoratori, non c’è un’altra impresa con un calo tanto elevato – denuncia Antonella Cidda, della Cgil scuola -. Nel 2006 tra docenti e organico Ata c’erano 5.971 unità, ora 4.557». La Gilda pone il problema della mobilità. «Manca una legge con cui la Regione realizzi le sue competenze sulla scuola e conceda il trasporto gratuito agli studenti delle superiori», dice Gianfranco Meloni.

**DA: L’Unione Sarda-14 set 2013**

IRENE CRISTINZIO IN UNA FOTO NELLA SPIAGGIA DELLA MARINA DI OROSEI

Per cercare la pensionata si è mossa per

settimane una vera e propria task force

Una mobilitazione enorme, calata di intensità soltanto negli ultimi giorni. A Orosei per settimane, all’indomani della scomparsa di Irene Cristinzio, non è stato lasciato nulla di intentato per ritrovarla.

Carabinieri, polizia, vigili del fuoco, forestali, compagnie barracellari e centinaia di volontari di tutte le associazioni del paese hanno setacciato palmo a palmo il vasto territorio comunale. Il Municipio è rimasto aperto giorno e notte ospitando il centro di coordinamento per le ricerche che non hanno trascurato alcun elemento. Un’attività febbrile condotta sia in paese, entrando anche nei cortili, sia nel litorale della Baronia estendendo le ricerche dell’ex insegnante anche nei centri vicini. Un impegno totale, che non si arrestava nemmeno all’oscurità, con la convinzione che non bisognava perdere tempo.

NESSUNA TRACCIA Tutto inutile purtroppo fino a questo momento. Incluso l’utilizzo dei cani molecolari, dei veri specialisti nella ricerca delle persone. Gli inquirenti, hanno più volte ripercorso, anche in compagnia del marito e dei figli della donna, il tragitto che la signora faceva tutti i giorni. Un anello di sei chilometri e duecento metri, ma che a volte la pensionata allungava, tra giardini, oliveti e agriturismo. Una passeggiata tonificante calpestando una strada asfaltata, dove anche ieri si incontravano persone che facevano jogging o contadini che lavoravano nel loro podere. Da una parte le cave di marmo e dall’altra il mare di Osala a pochi chilometri. Gli investigatori hanno vagliato le testimonianza di almeno tre persone che quella mattina assicurano di aver visto Irene Cristinzio. Tutta gente affidabile, che non aveva motivo di mentire, ma che ha invece ripetutamente confermato quella prima versione. Poi il blackout dalle 13 di quel maledetto 11 luglio. Con la luce che non è ancora tornata lasciando tristezza e sconforto. E mille dubbi che non sono stati ancora dipanati.

SEGNALAZIONI FALLACI Innumerevoli anche le segnalazioni da varie zone dell’isola e anche dalla penisola (Bari e Trento) di cittadini che vedendo su internet la fotografia della donna o il suo volto sui giornali o nei tanti manifesti (anche in inglese) che tappezzano bar e piazze del centro Sardegna, hanno pensato di incrociarla per strada.

Le tante telefonate giunte a Antonino Nanni e ai suoi tre figli (per qualsiasi segnalazione pregano di contattarli allo 078498401 o al 3402687002) erano di persone sincere che hanno preso veramente a cuore la vicenda, e non avevano alcun problema a comunicare il proprio nome o numero di telefono. «A volte però dalla possibile convinzione di aver visto mia madre alla telefonata passa troppo tempo e non si riesce più a far nulla. In questi casi la tempestività è troppo importante», dicono i fratelli Nanni, che dieci giorni fa, dopo aver ricevuto una telefonata da Arzachena da chi era convinto di aver visto si sono immediatamente catapultati nel centro gallurese, ma purtroppo inutilmente.

**DA: L’Unione Sarda-L.U.-24 ago 2013**

 

**DA: comunicato Laore-area Baronia-6 lug 2013**

Progetti vecchi e nuovi a Galtellì, Irgoli, Onifai,

Lodè, Loculi, Orosei, Posada, Siniscola e Torpè

Approvato il piano socio-assistenziale Plus per il distretto della Baronia

Dopo una lunga fase preparatoria tra i rappresentanti dei nove Comuni del distretto, è stato presentato venerdì sera il nuovo Plus, il piano locale dei Servizi alla persona del distretto di Siniscola per il triennio 2012-2014. «Ora – spiega la delegata ai Servizi sociali di Orosei Silvia Dessena – dobbiamo mettere a punto protocolli operativi perché possano concretizzarsi a breve».

VECCHIO E NUOVO Alcuni progetti socio-assistenziali sono stati riconfermati per garantire la continuità ai servizi, come l’assistenza domiciliare, Sport Terapia pensato per i diversamente abili, il contrasto al bullismo che coinvolge gli allievi delle scuole elementari e delle medie. Altri sono stati riformulati, come il Set (Servizio educativo territoriale) e alcuni sono completamente nuovi come il Pua (Punto unico di accesso), il progetto Affido familiare spazio neutro, la campagna di prevenzione di tumore al seno e l’Home Care Premium.

RISPOSTE AL DISAGIO Il servizio educativo territoriale è costituito da un complesso di interventi e di prestazioni di carattere socio-educativo rivolte a famiglie con minori e a minori con difficoltà di inserimento sociale, sarà gestito in forma associata dai nove Comuni (oltre al capofila Siniscola, Galtellì, Irgoli, Onifai, Lodè, Loculi, Orosei, Posada, Torpè) a partire dal prossimo giugno, quando scadrà l’attuale contratto. Tra le novità, il Pua, è stato concepito come risposta ai cittadini con disagio di tipo sociale e sanitario. Si tratta di una struttura organizzata che informerà gli utenti sui servizi presenti sul territorio, guidandoli verso una scelta consapevole e ottimale. Per i bisogni complessi, il Punto unico d’accesso attiva l’unità di valutazione territoriale, un’équipe multidisciplinare che valuta l’entità delle esigenze e stabilisce con un piano individualizzato, le modalità più opportune per affrontarle in tutti i loro aspetti.

MINORI IN AFFIDO Per quanto riguarda il servizio Spazio neutro sarà coordinato dai consultori e consiste nel coinvolgimento di nuclei familiari e anche singoli, ad accogliere in affidamento un minore: a un’attività di sensibilizzazione, seguirà un corso di formazione e l’istituzione di una banca dati. Inoltre si provvederà ad attivare uno spazio neutro, dove il minore, alla presenza di un educatore opportunamente formato, potrà incontrare periodicamente la famiglia d’origine.

(DA: L’Unione Sarda-Agostina Dessena-10 feb 2013)

Il presidente dell’Unione della Valle del Cedrino:

«Il sistema di calcolo non è condiviso dagli altri paesi»

«La volontà di portare avanti iniziative politiche unitarie a tutela e a vantaggio del territorio non è in discussione. Purchè queste non creino costi aggiuntivi alle popolazioni».

Con queste parole Giovanni Porcu, presidente dell’Unione dei Comuni Valle del Cedrino, nonché sindaco di Irgoli, riassume la sua posizione sul “caso rifiuti” scoppiato nei giorni scorsi tra i cinque paesi che costituiscono l’organismo intercomunale. Ieri mattina nella sede istituzionale dell’ente, i membri del Cda hanno affrontato l’argomento all’indomani delle dichiarazioni del consigliere comunale oroseino incaricato all’Ambiente Giacomo Masala che aveva fortemente criticato la scelta di Irgoli, Galtellì, Loculi e Onifai di non partecipare insieme ad Orosei ad un bando unico per il servizio di Rsu.

«Una scelta – spiega il presidente Porcu – dettata unicamente da calcoli economici e da valutazioni tecniche che non può essere strumentalizzata a fini politici. Orosei ha in progetto di bandire una gara d’appalto con una metodologia di raccolta e smaltimento e con una tipologia di tariffazione che gli altri paesi dell’Unione non ritengono confacente alla proprie esigenze e criticità. Questa è l’unica ragione che ha spinto i quattro Comuni a non partecipare al bando unitario fermo restando che l’interesse di ogni amministrazione è quello di valutare i costi di qualsiasi servizio e di scegliere quello più conveniente per i suoi cittadini».

Nessun caso politico insomma, stando almeno alle parole del presidente che si dice invece convinto della validità di continuare a rafforzare i servizi associati tra i Comuni dell’Unione ogni qualvolta questi siano di reale vantaggio per le comunità.

«Niente deve essere precluso a prescindere – spiega ancora Porcu – neanche la possibilità che in un futuro prossimo il servizio di Rsu che Orosei intende applicare sul suo territorio si rilevi effettivamente vantaggioso per tutto il territorio e che anche gli altri Comuni decidano di adottarlo in forma consorziata». L’argomento verrà affrontato nuovamente venerdì prossimo dall’assemblea dei sindaci della Valle del Cedrino, anche se le posizioni sembrano ormai chiare e definite.

(DA: La Nuova-Angelo Fontanesi-11 gen 2013)

N. 13/2011 -Valido per il periodo: 30 agosto–10 settembre 2012

Consigli colturali

VITE:  Fase fenologica: maturazione. Vendemmia

L’andamento climatico nel periodo estivo è stato caratterizzato da elevate temperature che hanno influito sulla fisiologia della vite. Dai diversi rilievi effettuati nei vigneti in agro di Dorgali, Siniscola e Orosei è risultato infatti un minore accumulo zuccherino rispetto alla scorsa annata. Non si registrano però sostanziali anticipi di maturazione e pertanto si prevede di concludere la raccolta delle uve bianche e delle uve rosse precoci entro la prima settimana di settembre.

La maturazione fenolica del Cannonau, se si escludono  alcuni areali non irrigui di Siniscola, risulta però ancora  indietro: le bucce e i vinaccioli presentano infatti colorazione non ancora idonea per la vendemmia.  L’inizio della raccolta  del Cannonau si prevede comunque per le zone precoci entro il 7 settembre.

Laore Sardegna -Sportello unico territoriale per l’area della Baronia

Via Nazionale n. 60 -Orosei -tel e fax 0784 98715

www.sardegnaagricoltura.it

(Da: comunicato Laore Sardegna-Area della Baronia- 2 set 2012)

 

L’ASSOCIAZIONE CULTURALE “SINISCOLA DOMANI”

COMUNE DI SINISCOLA

ORGANIZZANO

IL 4° CONCORSO FOTOGRAFICO DAL TEMA:

“ARTI e MESTIERI

in Baronia”

REGOLAMENTO

OGGETTO DEL CONCORSO: Valorizzazione del patrimonio storico ed artistico della Baronia.

Si potranno presentare massimo 3 fotografie su carta con un formato ciascuna 20×30. A voi la scelta del bianconero, seppia o colore. Le immagini presentate dovranno essere esenti da manipolazione digitale( ad esclusione di opere di ritaglio e/o lieve modifica di parametri quali contrasto, luminosità, ecc…). Delle tre una soltanto arriverà al giudizio finale, una prima selezione escluderà le altre due. Ogni opera dovrà indicare per ciascuna di esse il titolo dell’opera. Ogni autore è responsabile del contenuto delle immagini e solleva l’associazione organizzatrice da ogni eventuale conseguenza inclusa la richiesta di danni morali e materiali. L’invio di immagini da parte del partecipante al concorso presuppone che lo stesso sia in possesso del copyright relativo alle stesse.

PARTECIPAZIONE E ISCRIZIONE: I l concorso è gratuito, aperto a tutti i cittadini senza limiti d’età

Le iscrizioni partono dal 18/ 08/2012,le opere dovranno essere consegnate entro il 31/08/2012

GIURIA: Un’adeguata giuria composta da esperti ed appassionati di fotografia, valuteranno e giudicheranno le opere. Tale giudizio sarà definitivo ed insindacabile. I criteri per la valutazione saranno i seguenti:

1 SCELTA DEL SOGGETTO – 2 INQUADRATURA – 3 ESPRESSIVITA’ – 4 CREATIVITA’

PREMIAZIONE E PREMI: La cerimonia di premiazione si svolgerà il 01/09/2012 alle ore 19.30 a S.Lucia in Piazza Venezia. I premi verranno così suddivisi:

1° PREMIO 2° PREMIO 3° PREMIO

ESPOSIZIONE: Tutte le opere verranno esposte presso uno stand a Santa Lucia durante la festa del mare, dalle ore 19,00 fino alle 23,00

PROPRIETA’ E USO DELLE IMMAGINI: Le opere saranno acquisite dall’associazione organizzatrice che ne diverrà proprietaria per un eventuale valorizzazione e conoscenza delle bellezze del territorio.

INFORMATIVA D.LGS 196/2003 SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI: I dati personali verranno trattati secondo legge sulla privacy, saranno pubblicati sulle opere il nome e cognome dell’autore.

La partecipazione degli artisti al concorso implica la perfetta conoscenza e l’accettazione del presente regolamento

Per info tel. 3488877712    e-mail:siniscola.domani@tiscali.it    facebook:Siniscola Domani

(Da: comunicato di “Siniscola Domani”-21 ago 2012)

Approda in Barbagia e Baronia la rappresentazione scenica di Elias Portolu, romanzo di Grazia Deledda, a cura della compagnia Figli d’arte Medas.

È uno spettacolo di narrazione con musiche di scena che vede protagonisti Gianluca Medas, voce narrante, e Andrea Congia, chitarra classica.

Primo appuntamento domani alle 21,30 in piazza Sa ‘Untanedda a Orani, nell’ambito di Pantheon Eventi 2012, per l’organizzazione dei Barbariciridicoli.

Venerdi 24 agosto, alla stessa ora, si replica a Belvì, nel centro storico, per Cadiras in pratza, la rassegna voluta dal Centro commerciale naturale del paese.

Martedì 28 agosto Medas e Congia saranno a Galtellì, cuore del parco deleddiano. Andranno in scena alle 21 in piazza del Santissimo Crocifisso.  Il palco è quello di Un’estate 2012… a Galte!, voluta dalla Consulta delle associazioni locali.

(Da: L’Unione Sarda- 20 ago 2012)-Grazia Deledda in una mia grafica

(Logo Sportello Pari Opportunità)

Imprenditoria al femminile?

Per le donne della Baronia crearsi un impresa in rosa diventa più facile.

Ieri a Siniscola è stata presentato lo sportello delle pari opportunità, nato da un accordo di programma che è stato sottoscritto dai Comuni di Siniscola (capofila) Dorgali, Torpè, Posada, Irgoli, Bitti, Lula, Lodè, Orosei, Galtellì, Osidda, Onifai e Loculi. Nella sala consiliare del palazzo civico, davanti ad un nutrito numero di donne (presenti anche i sindaci di Torpè, Posada, Irgoli e Onifai), il sindaco di Siniscola Rocco Celentano, con il presidente provinciale di Impresa Donna, Antonietta Cossu, ha illustrato i contenuti di un progetto transnazionale. Obiettivo, promuovere il turismo e l’agricoltura, ma anche l’artigianato e il commercio attraverso gli investimenti al femminile che contribuiscano a creare nuove opportunità occupazionali per l’intero territorio.

«Far partecipare le risorse umane al femminile al processo di sviluppo del territorio – ha aggiunto l’assessore comunale Riccardo Corosu, che era presente insieme alla collega Danila Pusceddu – dev’essere una normalità per la nostra società, sopratutto in questi tempi di crisi».

(Da:L’Unione Sarda-f. u.-2 giu 2012)