Vai ai contenuti

NONSOLOBARONIA: Blog di Marco Camedda

LA NOSTRA "PIAZZETTA VIRTUALE" DOVE CI SI INCONTRA TRA BUONI AMICI

Archivio

Tag: camera

(DA: Comunicato Comune di Galtellì-30 Dicembre 2017)

LUCIANO VIOLANTE A NUORO

Venerdì 12 Giugno  l’ex presidente della Camera dei Deputati ed ex Presidente della Commissione Antimafia Luciano Violante sarà a Nuoro per presentare il suo libro “Il dovere di avere doveri“.

L’appuntamento, organizzato dal Partito Democratico di Nuoro, è per le 16:30 nei locali dell’ex-mercato in Piazza Mameli.

Coordina l’incontro l’avvocato Priamo Siotto.

(DA:comunicato di Alessandro Bianchi -Sindaco di Nuoro-9 Giugno 2015 e rettifica del 10 Giugno 2015)

Visita del Presidente della Camera

Boldrini a Nuoro domenica 22 marzo.

Nel corso del viaggio istituzionale in Sardegna la Presidente della Camera dei Deputati, Laura Boldrini, sarà a Nuoro domenica 22 marzo.

Alle ore 10,45 la Presidente incontrerà la stampa presso Casa Deledda.

Ogni testata giornalistica dovrà inviare, entro e non oltre mercoledì 18 marzo, ad entrambi gli indirizzi mail pietro.rudellat@comune.nuoro.it e alessandra.spedicato@interno.it il nominativo del giornalista (uno per testata oltre fotografo o operatore televisivo) da accreditare all’incontro, con i dati anagrafici, i recapiti telefonici, la testata di riferimento e il numero di iscrizione all’Ordine dei Giornalisti.

I giornalisti accedono a Casa Deledda esibendo – direttamente all’ingresso – il tesserino di iscrizione all’Ordine.

(DA: comunicati Comune di Nuoro-16 e 18 Marzo 2015)

-foto copertina  da internet-

*DOCUMENTARIO*

 

SU VITA E OPERE DI MARIA LAI,

GRANDE ARTISTA SARDA

Venerdì 21 Novembre 2014-ore 18,00 

EVENTO

 ALLA BIBLIOTECA SATTA DI NUORO

 

a titolo “La Tela Infinita” di Romano Cannas e Antonio Rojch (Rai3 Sardegna) che raccontano, nell’ultima intervista che ha rilasciato Maria Lai la vita e le opere della grande Artista sarda (e non solo).

La Tele Infinita” è stato già proiettato alla Camera dei Deputati alla presenza della Presidente Boldrini.

A Nuoro, venerdì 21 prossimo alle ore 18,00 sarà proiettato per la prima volta in Sardegna.

L’evento è promosso dal Comune di Nuoro.

Marco Camedda

Si terrà domani 5 settembre a Roma,

presso il “Sardegna Store”

Via XX settembre 21, alle ore 11,00

  Saranno presenti:

Luigi Crisponi: Assessore al Turismo, Artigianato e Commercio Regione Sardegna,

Agostino Cicalò: Presidente della Camera di Commercio di Nuoro,

Vincenzo Cannas: Presidente dell’ASPEN-Azienda Speciale della Camera di Commercio di Nuoro,

Andrea Babbi: Direttore Generale ENIT-Agenzia,

**DA: comunicato Camera di Commercio-Nuoro-4 set 2013**

La Camera di Commercio e l’ASPEN di Nuoro organizzano per VENERDI’ 30 AGOSTO la conferenza di presentazione del circuito ‘Autunno in Barbagia 2013’: 27 importanti appuntamenti che da settembre a dicembre valorizzeranno i nostri paesi, mostrando gli aspetti della propria quotidianità, cultura, tradizione e sapere.

Venerdi’ 30, alle ore 10.30 presso la sala riunioni dell’ASPEN, (sede CCIAA Via Papandrea, 8 – III piano) il Presidente della CCIAA Agostino Cicalo’ e il Presidente dell’ASPEN Vincenzo Cannas illustreranno il programma dell’iniziativa.

Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura Nuoro

0784/242536 -532 -531

Via Papandrea, 8 – 08100 Nuoro

tel. 0784 242500 Fax 0784 30142

www.nu.camcom.it

**DA: comunicato Camera di Commercio-Nu-27 ago 2013**

“FACCIAMO CHE ERO FRANCESCO CIUSA”

con Fabio Pisu

da giovedì 9 a domenica 12 maggio 2013

UN BURATTINO DI FABIO PISU

Il TRIBU, in collaborazione con la Camera di Commercio di Nuoro, per il ciclo LABORATORI SCALZI, ospiterà due laboratori (uno per i bambini e uno per gli adulti) di costruzione e animazione di burattini, dal titolo Facciamo che ero Francesco Ciusa, ideato e condotto dall’animatore teatrale Fabio Pisu di Mondo animato.

Durante gli incontri in programma (quattro per ciascun laboratorio), sia i bambini che gli adulti, traendo ispirazione dalle sculture di Francesco Ciusa, impareranno alcune tecniche di costruzione e animazione dei burattini utilizzando quasi esclusivamnete materiali di riciclo: plastica, carta, gommapiuma, polistirolo, pezzi di cartone.

Il processo di realizzazione dell’oggetto animato stimolerà i partecipanti al recupero della manualità e della creatività, anche se la sfida più avvincente per tutti sarà quella di dare un’anima ai burattini: alla sua realizzazione, infatti, fa seguito il momento dell’animazione, durante il quale il burattino, diventato centro del gioco teatrale, produrrà nei partecipanti, una funzione liberatoria. Le possibilità espressive offerte ai burattini verranno così convogliate nelle rappresentazioni animate realizzate a fine laboratorio.

Il laboratorio si articola in 4 pomeriggi consecutivi: dal 9 al 12 maggio con i seguenti orari a seconda dei destinatari:

DESTINATARI:

Bambini dai 5 ai 9 anni (2 ore ad incontro), ore 15:30/17:30

Adulti (chiunque voglia apprendere le prime nozioni della costruzione e dell’animazione dei burattini): (3 ore d’incontro), ore 18:00/ 21:00.

Numero massimo di partecipanti (sia per i bambini che per gli adulti): 25.

Costo: 10 euro per i bambini, 15 euro per gli adulti.

È richiesta la prenotazione.

Info:

TRIBU – Museo Francesco Ciusa -P.zza Santa Maria della Neve, 8 – 08100 Nuoro

tel. 0784 253052

orari: 10-13 / 16.30-20.30 (chiuso il lunedì)

sito web: www.tribunuoro.it

e-mail: info@tribunuoro.it 

(DA:comunicato Museo Tribu-4  mag 2013)

TURISMO. Si inizia domenica a Bitti

I paesi della Barbagia aprono le loro “Cortes” a uristi e visitatori

Ritorna “Autunno in Barbagia”.

Un viaggio lungo tre mesi nel cuore più nascosto e selvaggio dell’Isola, con le sue foreste millenarie. Un itinerario alla riscoperta di tradizioni secolari, eccellenze produttive, arte, enogastronomia, spettacoli, dal 7 settembre al 16 dicembre.

Si parte il prossimo weekend da Bitti, il paese dei Tenores, per concludersi prima di Natale a Orune, centro che vanta importanti vestigia nuragiche e prenuragiche. L’itinerario prevede 28 tappe in altrettanti paesi barbaricini. A settembre saranno Bitti, Oliena, Austis, Dorgali, Orani e Onanì ad aprire le proprie caratteristiche cortes e cortili ai visitatori. Il viaggio prosegue, in ottobre, a Tonara, Lula, Meana Sardo, Gavoi, Ollolai, Orgosolo, Sorgono, Belvì, Aritzo, Sarule.

Novembre apre le cortes a Desulo, Mamoiada, Ovodda, Lollove, Nuoro, Tiana, Olzai, Atzara, Gadoni e Teti. A dicembre si torna invece a Gadoni, Teti, Fonni e Orune, per la tappa conclusiva, poco prima delle festività natalizie.

GLI ORGANIZZATORI La manifestazione, come sempre, sarà curata dall’Azienda speciale della Camera di Commercio (Aspen) di Nuoro con il supporto dell’Assessorato regionale del Turismo, Artigianato e Commercio. «Dopo l’estate calda e tormentata», ha detto l’assessore regionale del Turismo Luigi Crisponi, illustrando ieri a Cagliari l’iniziativa, «puntiamo su un autunno di qualità ed eccellenze sul versante turistico. Autunno in Barbagia nasce nel 1999 per promuovere e valorizzare i tesori di queste località che custodiscono intatte le tradizioni, ottimo biglietto da visita per promuovere il turismo destagionalizzato».

Gli organizzatori sperano di bissare il successo dello scorso anno, forti anche delle 370 mila visite al sito, dei 200 mila depliant, 1100 locandine e battage pubblicitario in porti e aeroporti. «L’obiettivo è dare impulso al piccolo commercio, artigianato, accoglienza, pilastri dell’iniziativa», ha sottolineato Vincenzo Cannas, presidente dell’Aspen, «dai costumi tipici alla preparazione di dolci e formaggio, fino alla tecnica di intaglio del legno, ancora arti e mestieri che vengono tramandati fino ai giorni nostri di generazione in generazione, fino alla parlata in limba ».

Girando tra i paesi barbaricini sono tante le sorprese che possono entusiasmare i visitatori, come a Tiana, con i suoi mulini e gualchiere ad acqua per la follatura dell’orbace. Il calendario della manifestazione è consultabile sul sito web della Regione.

(Da: L’Unione Sarda- 6 set 2012)

 

Grandi manovre in vista del rinnovo dei vertici della Camera di commercio dopo la scadenza del mandato.

Da vent’anni alla presidenza, Romolo Pisano conclude ora l’ultimo quinquennio.

I giochi per la sua successione sono aperti. Le associazioni di categoria hanno già segnalato alla Regione i nomi dei futuri amministratori dell’ente per le nomine attese nelle prossime settimane. Pisano per ora scrive una lettera di saluto ai consiglieri senza annunciare, comunque, la sua completa uscita di scena. Lui, infatti, continuerà a rappresentare l’Abi (associazione bancaria italiana) nel consiglio camerale.

LA LETTERA «Oggi il mio cammino sosta – scrive – per ringraziare tutti delle eccezionalità degli incontri vissuti, per ringraziare le persone con cui ho lavorato – le prime come le ultime – di aver condiviso il valore delle istituzioni e di aver migliorato insieme il nostro Paese. E per averlo fatto qui, sul territorio, come nell’ambito nazionale e internazionale. Da domani – aggiunge – sono pronto a riprendere la rotta per nuove sfide, coerenti con questa storia comune che continuerà anche nell’ambito camerale come consigliere della Camera di commercio di Nuoro. Ai nuovi amministratori – conclude – l’augurio di saper continuare il lavoro indifesa del prestigio e della missione della nostra Camera di commercio».

IL BILANCIO «Con il sistema camerale, con i colleghi amministratori, con i collaboratori e con le imprese ho dovuto affrontare il mare aperto, guardando bene che la nave fosse sempre in grado di fronteggiare il rischio, spesso nuovo, che si presentava. Con la riforma camerale che ho portato a compimento, dalla novella del 1993 a quella del 2010, all’introduzione della comunicazione unica che ha rivoluzionato i rapporti con l’utenza, alcuni valori fondamentali sono rimasti saldi e ne sento l’orgoglio – sottolinea Pisano -. Molte cose sono cambiate in meglio, e ne apprezzo il risultato dovuto ai tanti che hanno profuso impegno e intelligenza per promuovere e difendere la centralità del ruolo della Camera di commercio nel territorio, attraverso il sostegno al sistema delle imprese, dell’economia, della cultura e delle tradizioni. Ci sono anche cose che vorrei diverse: ma saranno altri a giudicarne l’evoluzione».

(Da: L’Unione Sarda- 6 set 2012)

Nuova vita per gli scarti di lavorazione

Il distretto del marmo di Orosei è un comparto strategico della Sardegna Centrale, regge nonostante la crisi e può accrescere sensibilmente la sua competitività ed i suoi numeri recuperando gli scarti di estrazione e di lavorazione per usi produttivi.

Se n’è discusso a Nuoro nel corso di un convegno organizzato dalla Camera di commercio, nel quale è emersa la necessità di realizzare uno studio organico per riuscire a recuperare gli scarti del marmo che attualmente finiscono in discarica.

Il distretto occupa oltre mille addetti ed è costituito da 14 imprese, con uffici e filiali nella Penisola e nel mondo. Il tasso di export è elevatissimo verso India, Medio Oriente, Russia e Cina.

Gli scarti del marmo rappresentano circa il 50% di quanto viene estratto e si stima sia pari a 150.000 tonnellate all’anno. Stimando un potenziale estrattivo di altri 200 anni, è evidente che quelli che fino ad oggi erano un costo e un rilevante impatto ambientale costituiscano invece un valore aggiunto inestimabile.

Il loro recupero richiede ora la realizzazione di un progetto che unisca il sistema delle imprese, le Università, gli Enti locali, la Camera di commercio, la Regione, e con il quale si affronti anche la questione trasporti, che incide pesantemente sulla competitività del distretto a causa dei costi elevati.

(Da:L’Unione Sarda.it-17 dic 2011)

 

È stata bocciata ieri alla Camera la mozione presentata da Antonello Soro (Pd) con la quale si chiedeva che il governo impugnasse la legge regionale sarda numero 4 sull’urbanistica. Per il deputato Salvatore Cicu del Pdl è stata ribadita così la «piena legittimità della legge regionale nel settore edilizio e per il rilancio del programma di sviluppo».
http://www.uonna.it/cicu-salvatore.jpghttp://www.openpolis.it/politician/picture?content_id=729«Nessuna violazione di norme né con riferimento al codice Urbani (codice dei beni culturali del paesaggio) né rispetto ai principi costituzionali», sostiene Cicu. «La sentenza n.51 del 2006 della Corte, ha infatti previsto, richiamando l’articolo 8 del codice citato, che restano ferme i poteri attribuiti alle Regioni a statuto speciale e alle Province autonome di Trento e Bolzano dagli statuti e dalle relative norme di attuazione».
È evidente, ha sostenuto Cicu nel suo intervento in Aula
in risposta alla dura mozione di Soro che sosteneva l’illegittimità del piano casa, «che la Regione Sardegna dispone, nell’esercizio delle proprie competenze statutarie, in tema di edilizia e urbanistica anche del potere d’intervenire in relazione ai profili di tutela paesistico-ambientale».
Cicu ha pertanto ribadito che il legislatore regionale
si è mosso nel solco tracciato dalla Corte costituzionale.
 Il deputato Pdl ha sottolineato «che con la legge citata la Sardegna valorizza e tutela e rafforza le norme di salvaguardia del nostro territorio, delle coste, dell’ambiente in generale e nello stesso tempo punta a rilanciare un settore importante per l’economia dell’isola, da tempo sofferente, nell’ottica di un programma di sviluppo socio economico del territorio».

(Fonte:Unione Sarda)

continua…

Alla Camera 9 deputati per il Pdl , 6 per il Pd (più uno all’Italia dei valori), e uno all’UdcResta fuori la Sinistra arcobaleno che non è riuscita a superare la soglia di sbarramento alla Camera.Il partito di Berlusconi si riprende la Sardegna ed esulta: nel 2006 il Centrosinistra aveva ottenuto la maggioranza (52,5 per cento), e ieri c’è stato il recupero del Pdl: al Senato cinque senatori per il Centrodestra contro quattro.
Il Pd nell’isola esce sconfitto ma non affondato.

http://www.gianfrancomicciche.net/wp-content/uploads/berlusconi4.jpg PDL

continua…