Vai ai contenuti

NONSOLOBARONIA: Blog di Marco Camedda

LA NOSTRA "PIAZZETTA VIRTUALE" DOVE CI SI INCONTRA TRA BUONI AMICI

Archivio

Tag: laore

Venerdì 10, alle ore 10.30

presso la biblioteca comunale,

insieme ai vertici regionali dell’associazione di Confagricoltura, ai funzionari dell’assessorato Agricoltura, si parlerà del problema “Peste Suina Africana“, ovvero come regolarizzare gli allevamenti, le opportunità che derivano dal settore suinicolo, l’accesso al credito… e altro su tema:

Il sindaco Giovanni Santo Porcu, considerato l’attualità e delicatezza dell’argomento, invita il mondo delle campagne, tecnici e giovani interessati al settore a partecipare numerosi!

(DA: comunicato su  Facebook)

AGRICOLTURA,

sospesi i bandi sottomisure 4.1, 4.2, 6.1 Psr

L’Assessorato regionale dell’Agricoltura ha sospeso, con decreto, l’apertura dei bandi riguardanti le sottomisure del 4.1, 4.2 ,6.1 e Pacchetto giovani per l’annualità 2016 del Programma di sviluppo rurale 2014/2020.

In particolare, le sottomisure riguardano:

  • - sottomisura 4.2 – sostegno a investimenti a favore della trasformazione/commercializzazione e/o dello sviluppo dei prodotti agricoli;
  • - sottomisura 4.1 – sostegno a investimenti nelle aziende agricole;
  • - sottomisura 6.1 – aiuti all’avviamento di imprese per i giovani agricoltori modalità semplice (non attuata nell’ambito del pacchetto giovani);
  • - sottomisura 6.1 – aiuti all’avviamento di imprese per i giovani agricoltori– Pacchetto giovani.

La sospensione si è resa necessaria per consentire di recepire e rendere immediatamente operative le imminenti modifiche al Programma di sviluppo rurale.

Il nuovo periodo per la presentazione delle domande verrà stabilito nel successivo decreto con il quale verranno adeguate le direttive di attuazione.

(DA: comunicato Laore Orosei-16 Settembre 2016)

Corsi di abilitazione

per operatori di fattorie didattiche

L’Agenzia Laore Sardegna organizza nei territori delle ex province di Cagliari, Oristano, Nuoro e Sassari, quattro corsi rivolti alle figure che intendono acquisire l’abilitazione di operatore di fattoria didattica.

La formazione mira a fornire ai partecipanti gli elementi necessari per avviare e sviluppare nell’azienda agricola servizi educativi e didattici. Gli argomenti trattati consentiranno, in particolare, di progettare percorsi didattici-ambientali e di individuare, valorizzare e promuovere risorse e potenzialità dell’azienda e del territorio ove opera.

L’attivazione di ciascun corso, aperto a massimo 25 allievi, è condizionata al raggiungimento di un numero minimo di 15 iscrizioni.

Possono inoltrare la manifestazione d’interesse:

  • - il titolare dell’impresa agricola individuale in attività;
  • - i soci dell’impresa agricola societaria o associata in attività;
  • - i familiari del titolare dell’impresa agricola individuale in attività.

Adesioni

Le richieste di partecipazione, da presentare secondo condizioni e modalità specificate nella documentazione allegata, devono pervenire, entro le ore 14:00 del 13 maggio 2016, attraverso le seguenti modalità:

  • - tramite PEC-ID all’indirizzo: protocollo.agenzia.laore@legalmail.it
  • - tramite PEC all’indirizzo: protocollo.agenzia.laore@legalmail.it (in questo caso è obbligatorio che la richiesta sia firmata digitalmente);
  • - a mano presso gli Sportelli unici territoriali (SUT) dell’Agenzia Laore o presso l’ufficio protocollo, in via Caprera n. 8 a Cagliari (mattino dal lunedì al venerdì dalle ore 8:30 alle ore 13:30; pomeriggio martedì dalle re 15:00 alle ore 18:00);
  • - per posta raccomandata A/R all’indirizzo: Agenzia Laore Sardegna – Servizio Supporto alle Politiche di Sviluppo Rurale- Via Caprera 8, 09123 Cagliari (in questo caso farà fede la data di spedizione).

L’elenco degli Sportelli unici territoriali (SUT) dell’Agenzia, che forniscono anche il supporto per la compilazione delle domande, è disponibile nella apposita sezione del sito, accessibile anche attraverso il link sottostante:

Consulta le pagine:

Documenti nella sezione Concorsi e selezioni
Elenco Sportelli unici territoriali Laore Sardegna

 Per informazioni:

Sezione Attività con le scuole – Fattorie didattiche
Laore Sardegna – Servizio Supporto alle politiche di sviluppo rurale – Unità organizzativa Politiche per la diversificazione delle attività agricole

Fabrizio Tidu, tel. 070 6026 2307 – cell. 348 2363 102

Elisabetta Pace, tel. 070 6026 2287 – cell. 366 6241511

(DA: comunicato Laore-SUT Orosei-3 Maggio 2016)

Corsi di apicoltura di secondo livello

-Annualità 2016-

L’Agenzia Laore Sardegna organizza cinque corsi di formazione teorico-pratici di secondo livello, da realizzare nel corso dell’anno 2016 nei comuni di Pattada, Sassari, Ottana, Isili e Carbonia. I corsi, il cui obiettivo è quello di approfondire le conoscenze e favorire la crescita professionale degli operatori del settore, sono rivolti alle seguenti figure:

  • - imprenditori agricoli professionali, coltivatori diretti, imprenditori agricoli in forma singola e/o associata
  • - apicoltori che possiedano alveari regolarmente iscritti all’Anagrafe apistica nazionale (BDA)
  • - coloro i quali abbiano frequentato almeno l’80% delle lezioni del corso di primo livello/di base nell’annualità 2014/2015 organizzati dall’Agenzia.

Le domande di partecipazione devono essere inoltrate presso l’Agenzia Laore Sardegna, entro il 22 aprile 2016, secondo le condizioni e la modulistica indicati nella documentazione allegata, attraverso le seguenti modalità:

  • - via e-mail all’indirizzo: protocollo.agenzia.laore@legalmail.it
  • - a mano presso il protocollo generale in via Caprera n. 8 a Cagliari
  • - a mano presso gli Sportelli unici territoriali dislocati nel territorio
  • - per posta all’indirizzo seguente:

Agenzia Laore Sardegna – Servizio Sviluppo delle filiere animali

Via Caprera n. 8 – 09123 Cagliari

Qualora i posti disponibili eccedessero le richieste verrà redatta una graduatoria secondo i criteri riportati nella documentazione allegata, accessibile attraverso il link sotto riportato.

Consulta le pagine: Documenti nella sezione Concorsi e selezioni

Per informazioni:

Unità Organizzativa Sviluppo filiere carni e allevamenti minori

Daniela Sardo – tel. 070 6026 2291 – e-mail: danielasardo@agenzialaore.it

Paola Murru – tel. 070 6026 2428 – e-mail: paolamurru@agenzialaore.it

(DA: comunicato Laore Sardegna-8 Aprile 2016)

7 Marzo 2016-ore 18,00

(DA: sito istituzionale Comune di Irgoli)

PSR (Programma di Sviluppo Rurale)

Il PSR è lo strumento di programmazione della politica di sviluppo rurale finanziata dal FEASR, che definisce, in coerenza con gli obiettivi della strategia Europa 2020, l’Accordo di Partenariato nazionale e i Programmi nazionali (PSRN), gli interventi regionali per il periodo di programmazione 2014/2020.

Il Programma è articolato in base a sei Priorità generali,

con relativi “settori d’interesse” (Focus Area) più specifici, che riguardano:

  • Promuovere il trasferimento di conoscenze e l’innovazione nel settore agricolo e forestale e nelle zone rurali (priorità orizzontale);
  • Potenziare la competitività dell’agricoltura in tutte le sue forme e la redditività delle aziende agricole;
  • Promuovere l’organizzazione della filiera agroalimentare e la gestione dei rischi nel settore agricolo;
  • Preservare, ripristinare e valorizzare gli ecosistemi dipendenti dall’agricoltura e dalle foreste;
  • Incentivare l’uso efficiente delle risorse e il passaggio a un’economia a basse emissioni di carbonio e resiliente al clima nel settore agroalimentare e forestale;
  • Adoperarsi per l’inclusione sociale, la riduzione della povertà e lo sviluppo economico nelle zone rurali.

Le risorse finanziarie a disposizione del PSR Sardegna 2014/2020, per i sette anni di programmazione, sono pari a 1.308.406.250 euro.

Il Programma di sviluppo rurale 2014-2020 per la Regione Sardegna è stato formalmente approvato dalla Commissione Europea il 19 agosto 2015 con Decisione di esecuzione C(2015) 5893.

Hanno accompagnato il processo di definizione delle scelte dei Programmi comunitari regionali la Valutazione Ambientale Strategica (VAS) e una specifica Valutazione ex ante (VEA) per il PSR Sardegna 2014/2020.

(DA: comunicato LAore-Sut Orosei-25 Gennaio 2016)

Si tratta di un incontro divulgativo sulla nuova PAC 2014/2020 (Politica Agricola Comune)che si terrà a Bitti venerdì prossimo, 29 gennaio, alle ore 10.30 presso i locali della ex pretura.

Vista l’importanza dell’argomento si richiede la vostra partecipazione.

(DA: comunicato Comune di Bitti-26 Gennaio 2016)

(DA: comunicato Laore sede di Orosei-21 Gennaio 2016)

PAC 2014/2020

(Politica Agricola Comune)

…Incontro a Galtellì

Continua la collaborazione con i tecnici Laore e l’amministrazione comunale, nel diffondere le buone pratiche e le nuove opportunità per il mondo agricolo.

Per lunedi 18 alle ore 18 presso la Biblioteca Comunale, alla presenta del Dott. Ciriaco Loddo dirigente dell’agenzia regionale Laore, verrà spiegata e discussa la nuova Pac 2014/2020.

La Politica Agricola Comune (PAC) 2014/2020, è chiamata ad affrontare una serie di sfide economiche, ambientali e territoriali per garantire il futuro del settore agricolo e delle aree rurali. Nei prossimi anni dovrà garantire un regolare approvvigionamento alimentare sano e naturale a prezzi accessibili, mediante un utilizzo responsabile delle risorse naturali, e preservare l’agricoltura per garantire la vitalità delle aree rurali.

“Sono diverse-afferma il sindaco Giovanni Santo Porcu- le risorse e le opportunità per chi è agricoltore «attivo» o vuole entrare a farne parte come i giovani agricoltori. Questa è un’altra possibilità per il mondo agricolo per documentarsi o chiedere chiarimenti sulle nuove possibilità in agricoltura”

Da: comunicato Comune di Galtellì-13 Gennaio 2016)

Consigli colturali e difesa

 Olivo

Fase fenologica: Maturazione scalaPFP — scalaBBCH 87

Occhio di pavone o Cicloconio o Vaiolo dell’olivo (Spilocaea oleagina): il contenimento delle infezioni fungine si realizza in questo periodo effettuando un trattamento a base di sali di rame per disinfettare eventuali ferite causate alla pianta durante le operazioni di raccolta. Lo stesso trattamento risulta utile come ostacolo all’ingresso dei batteri che causano la rogna dell’olivo.

Rogna (Pseudomonas savastanoi): Si registrano ancora, su tutto l’areale della Baronia e di Dorgali, evidenti danni derivati da questo parassita. La malattia è causata da un batterio che penetra all’interno della pianta anche attraverso le lesioni causate dalle operazioni di raccolta con l’abbacchiatura manuale o con pettini pneumatici. Esso si diffonde con il flusso linfatico della pianta, causando, principalmente sui rami giovani le branche e fusti, piccole escrescenze tumorali di forma tondeggiante con superficie corrugata di colore bruno e a volte fessurate.

Notizie

La filtrazione o i travasi per la conservazione dell’olio vergine di oliva:

L’olio appena prodotto rilascia dei sedimenti, le morchie, che vanno eliminate tramite la filtrazione o il travaso. La sedimentazione è un fenomeno del tutto naturale dovuto alle sostanze rimaste ancora in sospensione dopo il processo di lavorazione delle olive. Queste sostanze precipitano e si depositano sul fondo del recipiente formando uno strato, più o meno consistente, composto essenzialmente da acqua, zuccheri e residui organici grossolani.

Le morchie dell’olio sono causa di fermentazioni (che si verificano soprattutto all’aumentare della temperatura) e possono dare all’olio il cosiddetto odore di morchia, che inesorabilmente deprezza la qualità del prodotto. Pertanto si consiglia di allontanare il deposito con la filtrazione (filtri a cartone) o con semplice travaso da eseguire dopo circa 20 giorni / 1 mese al massimo dalla produzione dell’olio.

(DA: comunicato di Laore Orosei- 3 Dicembre 2015)

Notiziario fitosanitario N. 8/2015

Area Baronia

Valido dal 11/06 al 18/06/2015

Orosei via Nazionale, 60 – tel. 0784 997057 , fax 0784 98715

Consigli colturali e difesa

Olivo

Fase fenologica: 1^ Fase accrescimento dei frutti scalaPFP — scalaBBCH 72 Occhio di pavone o Cicloconio o Vaiolo dell’olivo (Spilocaea  oleagina): In alcuni areali si riscontra la presenza di questo parassita pertanto nei soli casi evidenti, è necessario intervenire tempestivamente con prodotti a base di dodina o di rame. Si consiglia di abbinare un concime fogliare a base di azoto + microelementi per garantire un ottimale sviluppo delle drupe.

Tignola dell’olivo (Prays oleae):dai controlli delle trappole distribuite su tutto l’areale della Baronia e dal monitoraggio dell’infestazione attiva si rilevano percentuali di attacco al di sotto della soglia di intervento. Si sconsiglia pertanto qualsiasi intervento insetticida per le olive da olio.

Vite

Fase fenologica: Acino con dimensioni “grano di pepe” scalaPFP scalaBBCH Oidio o Mal Bianco (Erisiphe (=Uncinula) necator):rilevate condizioni ambientali favorevoli all’insorgenza di attacchi fungini. Eseguire pertanto un trattamento con principi attivi ad azione sistemica (miclobutanil, ciproconazolo, tebuconazolo, penconazolo, propiconazolo, tetraconazolo, spiroxamina) o con prodotti che hanno affinità per le cere del grappolo (quinoxyfen, metrafenone) e che si ridistribuiscono allo stato di vapore, garantendo buona persistenza sulla vegetazione. Nelle zone a basso rischio (bassa “pressione” della malattia) intervenire con zolfo micronizzato alla dose di 4 kg per ettaro.

Cocciniglia della vite (Planococcus ficus):monitorare i ceppi colpiti l’anno precedente per verificare la presenza delle neanidi in movimento alla base dei germogli. Quando si notano le prime foglie con goccioline di melata intervenire con clorpirifos-metile, thiametoxam, buprofezin o spirotetramat. Se l’infestazione è limitata si consiglia di effettuare trattamenti localizzati.

(DA: comunicato Laore Sardegna-Area Baronia- 11 Giugno 2015)

(DA: comunicato Laore-Sut Baronia-27 Aprile 2015)

NOZIONI TEORICHE E PRATICHE

SULLA DIFESA DELLA VITE

Perseguono le iniziative di questa amministrazione, nel diffondere nozioni teoriche e pratiche ai tanti agricoltori/operatori o semplici hobbisti, che si cimentano nella coltivazione della vite o olivo, grazie alla collaborazione con l’Agenzia Laore Sut Baronia.

Sono in corso le lezioni sul campo per la potatura. A tal riguardo, si comunica che in data 9 Aprile 2015 alle ore 17.30 presso l’anfiteatro comunale, in via S.Pietro, si tratteranno i seguenti argomenti:

1) Le principali avversità della vite

2) Le strategie di difesa fitosanitaria

Il tutto sarà a cura del Dott. Agr. Franco Fronteddu.

IL SINDACO

Giovanni Santo Porcu

(DA: comunicato del Comune di Galtellì-26 Marzo 2015)

GRANDE SUCCESSO

per il corso di olivicoltura

organizzato da Laore in collaborazione

con il Comune di Galtellì.

Le lezioni sono cominciate lo scorso dicembre, proprio a Galtellì.

Durante le lezioni sono stati affrontati tutti gli aspetti che riguardano l’olivo, dall’impianto dell’oliveto, all’importanza delle irrigazioni fino alle concimazioni. Molto interesse hanno destato le lezioni relative agli attacchi dei parassiti animali e vegetali.

L’ adesione al corso da parte degli olivicoltori è stata straordinaria.

Per le lezioni di potatura pratica da tenersi negli oliveti, data l’altissima partecipazione, è stato necessario organizzare due corsi. Il primo si è tenuto la scorsa settimana negli oliveti di Onifai e Galtellì. Il secondo è previsto a marzo.

(DA: La Nuova Sardegna-n.m.-5 Febbraio 2015)

(DA: sito istituzionale Comune di Galtellì-9 ottobre 2014)

Valido dal 01/8 al 13/08/2014

(DA: comunicato di LAORE-1 Agosto 2014)

Corsi di formazione in agricoltura

Selezione per l’ammissione ai corsi

del progettoIsidoro-Cultivar

Sono aperte le iscrizioni ai corsi del progetto “Isidoro–Cultivar”, organizzato dal Centro Servizi Promozionali per le Imprese della CCAAA di Cagliari in rete con l’Università degli studi di Cagliari e l’Università degli studi di Sassari

Il progetto, finanziato dall’Assessorato del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale, prevede la realizzazione di percorsi formativi finalizzati all’adeguamento/certificazione delle competenze di 870 addetti del settore agricolo e forestale, coerentemente coi fabbisogni formativi indicati dall’Assessorato Regionale dell’Agricoltura e Riforma Agro Pastorale.

I corsi, che si svolgono in più edizioni sull’intero territorio regionale, interessano i seguenti ambiti di competenza:

  • - Acquisizione di nuove competenze dell’imprenditore agricolo professionale (i.a.p.)
  • - Acquisizione di competenza per addetti del comparto apistico della Sardegna
  • - Acquisizione di nuove competenza per addetto forestale nella decortica delle piante di sughera
  • - Acquisizione di nuove competenze in agricoltura e multifunzionalita dell’azienda agricola
  • - Adeguamento di operatori di fattoria di didattica
  • - Acquisizione di nuove competenze per operatori di fattoria didattica

Info: http://www.isidoroformazione.it/

Laore Sardegna SUT Baronia

Via Nazionale, 60 – 08028  Orosei (NU)

Tel. 0784/98715 – 997057

(DA: comunicato Laore Sardegna SUT Baronia- 14 feb 2014)

Laore comunica che il 30 novembre p.v. scadono i termini per la presentazione delle domande per le nuove iscrizioni all’elenco dei fornitori degli agriturismi.

A tal proposito vi ricorda qualora siate già iscritti potete eventualmente segnalare questa mail ai Vostri fornitori.

Per l’iscrizione è necessario presentare la domanda presso un Servizio Territoriale dell’Agenzia Laore dove ricade la vostra azienda. L’iscrizione è gratuita e vi permette di aderire ad un circuito commerciale di vendita di prodotti sardi.

Inoltre, all’elenco fornitori, oltre le aziende agrituristiche aderiscono numerose mense scolastiche e alcuni ristoranti tipici del territorio regionale.

Documenti da presentare al protocollo:

  • Compilazione del modulo di domanda

  • allegare copia del documento di identità

  • compilazione dell’elenco dei prodotti (categorie merceologiche) per i quali siate abilitati alla produzione e alla vendita.

Per Ulteriori informazioni:

Agenzia Laore SUT Baronia-Orosei

0784/98715 – 999057

P.A. Fabio Fancello – 3666241506

Clicca anche quì sotto (Laore Sardegna)

http://www.sardegnaagricoltura.it/index.php?xsl=474&tdoc=&s=14&v=9&c=3501&id=39181&va=

Cordiali Saluti

(DA:comunicato Laore SUT-Baronia-Orosei-27 nov 2013)

**DA: comunicato Laore-area Baronia-6 lug 2013**


LA RASSEGNA A FEBBRAIO

Vini in vetrina il 9 e il 10 febbraio nell’ex mercato civico di Piazza Mameli per la seconda edizione del Tour eno culturale “Nuoro Go-Wine”, organizzato dall’assessorato alla Cultura e turismo del Comune di Nuoro, con la collaborazione tecnica dell’Agenzia regionale Laore e della facoltà di Agraria dell’Università di Sassari.

L’OBIETTIVO L’iniziativa mira a valorizzare la produzione enologica locale, attraverso la formula del concorso, a cui potranno partecipare i produttori vitivinicoli di Nuoro e comuni limitrofi, anche a livello amatoriale.

Le categorie ammesse sono due:

vini rossi 2011; vini rossi 2012 e invecchiati.

I migliori riceveranno un trofeo da parte della commissione esaminatrice. La degustazione è l’occasione per far conoscere e dare visibilità ai prodotti.

La prima edizione di Nuoro Go Wine risale al novembre 2011. Oggi, Laore rilancia questa iniziativa per incoraggiare lo sviluppo di produzioni vitivinicole di qualità, per stimolare un costante miglioramento dei prodotti e orientare il consumatore nella scelta dei vini e nel loro utilizzo in ambito gastronomico.

CONTRIBUTI ALLE AZIENDE Per incoraggiare il settore la Regione ha destinato oltre 1.500.000 euro di fondi comunitari a favore delle imprese produttrici di vino. L’obiettivo è favorire il miglioramento del rendimento globale, attraverso l’adeguamento alla domanda di mercato e una maggiore competitività. Per chi fosse interessato a partecipare, le iscrizioni scadranno il 6 Febbraio 2013.

LE DOMANDE La modulistica completa è disponibile presso il Sut dell’Agenzia Laore di Via Brigata Sassari 55 e negli uffici dell’ Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Nuoro. Può essere scaricata anche dai siti www.comune.nuoro.it. e www.sardegnaagricoltura.it.

La presentazione della domanda online scade il

31 Gennaio 2013.

La copia cartacea della stessa potrà invece essere consegnata entro le 12 dell’8 febbraio all’ufficio competente per il territorio dell’Agea. Info su www.sian.it.

( DA: L’Unione Sarda-d. po.-18 gen 2013)

N. 13/2011 -Valido per il periodo: 30 agosto–10 settembre 2012

Consigli colturali

VITE:  Fase fenologica: maturazione. Vendemmia

L’andamento climatico nel periodo estivo è stato caratterizzato da elevate temperature che hanno influito sulla fisiologia della vite. Dai diversi rilievi effettuati nei vigneti in agro di Dorgali, Siniscola e Orosei è risultato infatti un minore accumulo zuccherino rispetto alla scorsa annata. Non si registrano però sostanziali anticipi di maturazione e pertanto si prevede di concludere la raccolta delle uve bianche e delle uve rosse precoci entro la prima settimana di settembre.

La maturazione fenolica del Cannonau, se si escludono  alcuni areali non irrigui di Siniscola, risulta però ancora  indietro: le bucce e i vinaccioli presentano infatti colorazione non ancora idonea per la vendemmia.  L’inizio della raccolta  del Cannonau si prevede comunque per le zone precoci entro il 7 settembre.

Laore Sardegna -Sportello unico territoriale per l’area della Baronia

Via Nazionale n. 60 -Orosei -tel e fax 0784 98715

www.sardegnaagricoltura.it

(Da: comunicato Laore Sardegna-Area della Baronia- 2 set 2012)

 

laoresimL’Agenzia Regionale Laore assumerà con contratto a tempo indeterminato due persone con disabilità: un operatore amministrativo con mansioni di commesso d’ufficio e un assistente tecnico con mansioni di autista.Il Sim (Servizio provinciale per l’inserimento mirato dei disabili) della Provincia si occuperà della selezione del personale.

Gli interessati, che devono essere inseriti nella graduatoria generale della Provincia valida per avviamenti a selezione presso enti pubblici, devono essere in possesso della licenza media e presentare domanda presso i Csl di appartenenza (o nelle sedi staccate) oppure presso il Servizio provinciale entro il 4 agosto.

Per informazioni telefonare allo 0784-238890,

mail:  inserimento.mirato@provincia.nuoro.it

(Da: L’Unione Sarda-28 lug 2011)

Allo studio un patto tra Regione e sindaci del territorio per incentivare la creazione della filiera corta nella Valle del Cedrino.

valle del cedrino Un patto tra politica regionale, amministrazioni locali e produttori della zona per il rilancio dell’agricoltura e della zootecnia della Valle del Cedrino attraverso la creazione di un mercato a chilometri zero.

Franco Mula, consigliere regionale oroseino

Franco Mula, consigliere regionale oroseino

Il tema di questo ambizioso progetto è stato al centro di un incontro svoltosi venerdì a Irgoli tra i sindaci di Orosei, Galtellì, Irgoli, Loculi e Onifai, il consigliere regionale Franco Mula e Antonio Maccioni, responsabile regionale di Laore. È stato quest’ultimo a sollecitare l’incontro per promuovere una serie di agevolazioni e incentivi che la Regione attraverso l’agenzia da lui diretta mette a disposizione di agricoltori e allevatori per ridare lustro e produttività ad un settore economico dalla grandi potenzialità ma attualmente gravato da mille problemi.

Primo fra tutti quello della commercializzazione dei prodotti, specie di quelli di qualità e di nicchia.

La pianura irrigata a Orose

La pianura irrigata a Orosei

«La Valle del Cedrino - ha detto Maccioni – ha tutte le peculiarità necessarie per dar vita ad percorso virtuoso capace di far rinascere l’interesse dei giovani verso l’agricoltura e creare ricchezza indotta con i prodotti della sua terra». L’obiettivo primario è quello di agganciare le produzioni al turismo locale. Un mercato capace teoricamente di assorbire da solo l’intera produzione della zona.

Il sindaco di Orosei Gino Derosas

Il sindaco di Orosei Gino Derosas

‹Esistono leggi di settore che aiutano la creazione di filiere corte specie quando queste interessano prodotti particolari e le biodiversità – ha spiegato il direttore di Laore – Produzioni esistenti da sempre nella piana della bassa Baronia›. Insomma a «chilometri zero» ci sono (o meglio ci sarebbero) sia prodotti che mercato. Occorre però mettere i due segmenti in sinergia tra loro e creare una filiera competitiva unendo in un unico progetto produttori agricoli, allevatori e albergatori locali.

«Vogliamo partire sin dalla prossima stagione almeno con una produzione pilota targata Valle del Cedrino – ha detto il sindaco di Orosei Gino Derosas in qualità di presidente dell’Unione dei Comuni – e già dalle prossime settimane promuoveremo una serie di incontri tra i diretti interessati».

(Fonte:La Nuova-a.fontanesi-da rass.stampa Prov.Nu)
COMUNICATO
Il SUT LAORE di Orosei informa
gli apicoltori e operatori del settore, che sono aperte le iscrizioni per un corso di base di apicoltura, che si terrà negli uffici di Laore in Orosei, a partire dalla fine di giugno.
Gli interessati, per le informazioni, potranno telefonare ai n°: 0784/997057 – 0784/98715
o rivolgersi direttamente presso gli uffici del
SUT LAORE di Orosei
in via Nazionale (ex municipio), 60.
 
Le domande dovranno pervenire entro il
25 giugno 2009.