Vai ai contenuti

NONSOLOBARONIA: Blog di Marco Camedda

LA NOSTRA "PIAZZETTA VIRTUALE" DOVE CI SI INCONTRA TRA BUONI AMICI

Archivio

Tag: mameli

Manifestazione Teatrale

“PASSAVAMO SULLA TERRA LEGGERI…”

della Compagnia Teatrale “LIBERA…MENTE”

del Centro Diurno di Tonara

Nuoro: venerdì 6 maggio 2016-ore 18.00 al Teatro Eliseo

Una giornata dedicata al lavoro teatrale svolto dagli utenti e dagli operatori del Centro Diurno di Tonara, struttura psichiatrica riabilitativa del Centro di Salute Mentale di Sorgono, ma anche un’occasione per ricordare Giampiero Altea, un animatore/educatore psichiatrico che, nei primi anni Ottanta, ha iniziato a lavorare proprio a Tonara, occupandosi di reinserimento dei pazienti dimessi dagli ospedali psichiatrici, chiusi da pochi anni in seguito all’approvazione della Legge Basaglia del 1978.

La parte centrale della manifestazione, che si svolgerà venerdì 6 maggio 2016 nel Teatro Eliseo di Nuoro, vedrà la riproposizione della pièce teatrale Passavamo sulla terra leggeri…, diretta dal prof. Enzo “Liborio” Vacca di Ovodda. La compagnia teatrale “LIBERA… MENTE”, laboratorio artistico-riabilitativo del Centro Diurno, che opera dal 2009, porta per la prima volta a Nuoro lo spettacolo che è stato già proposto con grande successo in tutti i centri della Barbagia-Mandrolisai.

Il titolo dello spettacolo è ispirato all’opera di Sergio Atzeni, ma vede anche una libera rivisitazione e interpretazione di vari autori, dallo stesso Atzeni a Grazia Deledda, passando per David Herbert Lawrence, Giuseppe Dessì, Francesco Masala.

Lo scrittore e giornalista Giacomo Mameli, unico autore vivente tra quelli contemplati nel saggio teatrale, con l’opera “La ghianda è una ciliegia”, concluderà la serata con le considerazioni critiche finali sulla rappresentazione.

Particolare rilevanza sarà tributata, in questa occasione, al ricordo della figura di Giampiero Altea, educatore del Centro di Salute Mentale di Siniscola, scomparso prematuramente e improvvisamente nel gennaio dello scorso anno. L’operatore, unanimemente stimato e apprezzato per le sue qualità umane e personali, sarà ricordato anche per una rilevante e originale capacità professionale e culturale dell’agire psichiatrico.

La manifestazione è stata in parte finanziata con i proventi e le piccole offerte raccolte sia dalla stessa attività teatrale che dalle mostre espositive di opere artistiche e pittoriche realizzate nei laboratori riabilitativi del Centro Diurno di Tonara.

Esito scenico del percorso teatrale diretto da: Enzo Liborio Vacca

Con l’introduzione musicale di: Battista Giordano e Fabrizio Fogagnolo

e la partecipazione del giornalista e scrittore Giacomo Mameli

(DA: comunicato Asl3 Nuoro-2 Maggio 2016)

 

 

Teatro Eliseo

“Le ragazze sono partite”

Venerdì 5 giugno 2015 ore 18.30

Auditorium Biblioteca S. Satta Nuoro

Presentano il libro:

Marina Moncelsi

Maria Carmela Folchetti

Coordina:

Vannina Mulas

Sarà presente l’Autore

In collaborazione con la Libreria ‘900 e la casa editrice CUEC

Giacomo Mameli, giornalista (Perdasdefogu, 1941). Per la Cuec ha pubblicato La squadra (1999), Sedici ore al giorno (2003), Non avevo un soldo (2004), Donne sarde (2005), La Sardegna di dentro, la Sardegna di fuori (2008), La Sardegna delle eccezioni (2011), Sardo sono (2012). Con la narrativa, sempre con Cuec, ha esordito nel 2006 con La ghianda è una ciliegia e nel 2013 con Il forno e la sirena.

Il libro. Pietrina, Clelia, Evelina, Maretta, Erminia, Bonaria, Silvana, Carrula, […] sono solo alcuni dei nomi delle tante protagoniste del libro di Giacomo Mameli, ragazze che emigrano in particolar modo da Perdasdefogu, verso il continente, a Roma e Milano, a partire dal secondo dopoguerra, per fare “le seraccas” (le serve) presso alcune famiglie benestanti. Il testo è costruito in modo corale, è un intreccio di storie di donne nell’arco di più generazioni, che partono e raccontano la loro esperienza migratoria. Un testo polifonico in cui le diverse voci narranti ci fanno entrare in un mondo tutto femminile, fatto di donne giovani, spesso quasi bambine, forti, coraggiose.

(DA: comunicato Biblioteca Satta- 3 Giugno 2015)

FESTA PER GLI ANZIANI DELLA CITTA’

Invito alla Festa

L’Assessore ai Servizi alla Persona Mario Angioi

e tutta l’Amministrazione Comunale

sono lieti di invitare tutti gli Anziani della Città alla Festa Tradizionale di Natale organizzata per il giorno 15 dicembre alle ore 17.00 presso l’Ex Mercato Civico di Piazza Mameli

(DA: sito istituzionale Comune di Nuoro)-foto m.camedda

PRESSO IL MERCATO CIVICO

DI PIAZZA MAMELI

Per il terzo anno consecutivo Il Comune di Nuoro, la Regione Sardegna e la Commissione Europea promuovono la “Notte dei ricercatori 2013”. L’appuntamento è per venerdì 27 settembre dalle 10.00 alle 23.30 presso l’ex Mercato Civico di Piazza Mameli.

L’organizzazione è affidata al Centro Europe Direct del comune di Nuoro, all’assessorato alla Programmazione guidato da Cosimo Soddu, in collaborazione con l’assessore alla Pubblica Istruzione Paola Demuro, l’assessore alla Cultura Leonardo Moro e l’assessore all’Ambiente Luca Lapia.

COS’E’ LA NOTTE DEI RICERCATORI?

La Notte dei Ricercatori è un’iniziativa promossa dalla REA (Research Executive Agency) attraverso il Programma Quadro in Ricerca e Sviluppo Tecnologico che coinvolge ogni anno centinaia di ricercatori e istituzioni di ricerca in tutti i paesi europei, volto a far incontrare i ricercatori e cittadini comuni per diffondere la conoscenza della figura del ricercatore e valorizzare la sua professione e il suo lavoro nella società contemporanea.

Gli eventi comprendono esperimenti e dimostrazioni scientifiche dal vivo, mostre e visite guidate, conferenze e seminari divulgativi, spettacoli e concerti. La Commissione Europea e la rete italiana dei Centri Europe Direct sostengono l’iniziativa organizzando i Corner Informativi Europei – spazi di approfondimento in materia di politiche europee per la ricerca e l’innovazione.

PROGRAMMA

ASPETTANDO… LA NOTTE DEI RICERCATORI

Ore 10.00 | Cerimonia di inaugurazione | Ex Mercato Civico di Piazza Mameli

A SCUOLA DI RICERCA

Ore 11.30 – 13.30 | La scuola incontra i Ricercatori | Ex Mercato Civico di Piazza (in collaborazione con gli Istituti Superiori cittadini)

Ore 17.00 – 21.00 | Laboratori ed esposizioni dal vivo

DESK INFORMATIVI E DI PROMOZIONE

Ore 17.00 – 20.30 | Ex Mercato Civico di Piazza Mameli

VITA DA RICERCATORE

Ore 18.00 – 19.15 (primo tumo) – Ore 19.30 – 20.45 (secondo turno) | Ex Mercato Civico di Piazza Mameli

Conversazioni light a carattere scientifico informali a cura dei singoli gruppi dei Ricercatori.

LA RICERCA E SPETTACOLO

Ore 19.30 – 20.30 | Ex Mercato Civico di Piazza Mameli

Conferenza – spettacolo “Scienza e musica… cosi vicino cosi lontano”

TALK SHOW “ARCHIMEDE… E LA FUGA DEI CERVELLI”

Ore 21.00 – 24.00 | Diretta streaming | Ex Mercato Civico di Piazza Mameli

In collaborazione con:

Università degli Studi di Cagliari e Sassari, Consorzio Universitario Nuorese, Consorzio Biblioteca Satta, ASL Nuoro, ISRE, Autorità di Gestione PO Fesr e Fse RAS, CRS4, Ailun, CONI Sardegna,

**DA: comunicato Comune di Nuoro 24 set 2013**

Dichiarazione del sindaco

Alessandro Bianchi

sui danneggiamenti di piazza Mameli:

“Il comune di Nuoro si costituirà parte civile per ottenere il risarcimento dei danni e in queste ore, tramite gli operai del Comune e gli operatori di NuoroAmbiente, stiamo intervenendo per ripristinare la fruibilità della piazza e non pregiudicare le attività previste.

Il raid vandalico di stanotte ha, per noi, anche degli aspetti positivi: l’intervento delle forze dell’ordine ha permesso di individuare dei presunti responsabili che dovranno rispondere di ciò che è successo davanti agli organismi competenti. Auspico che il controllo sia ancora più frequente ed efficace, in modo da mettere di fronte alle proprie responsabilità chi altera le regole del convivere civile.”

**DA: comunicato Comune di Nuoro-31 ago 2013**

L’assessorato al Commercio ricorda che il giorno 31 luglio 2013 alle ore 13.00 scade la presentazione delle offerte per la concessione di tre box in piazza Mameli.

Il canone di concessione è pari a 187 euro oltre IVA. La concessione del box con decorrenza dalla data di stipula del contratto, avrà la durata di dodici anni 12. Sono ammessi a partecipare coloro che risultino in possesso dei requisiti morali per il commercio nel settore alimentare e non alimentare, previsti dall’art. 71 del D.lgs 59/2010.

L’impresa individuale o societaria, a pena di esclusione dovrà attestare di essere in regola con il pagamento dei tributi comunali. Successivamente alla approvazione della graduatoria, i fabbricati saranno assegnati provvisoriamente agli aventi diritto. L’assegnazione provvisoria costituirà titolo per la presentazione della DUAAP. Il fabbricato sarà assegnato, in via definitiva, solo successivamente all’ottenimento del titolo abilitativo.

**DA: Comune di Nuoro- 24 lug 2013**

Abbanoa trasferisce l’assessore comunale all’ambiente  Agostino Mameli, suo dipendente e tra il Comune e l’ente gestore delle acque scoppiano feroci polemiche. Abbanoa lo ha comunicato a Mameli, socialiata, proprio ieri mattina.Stessa comunicazione a un suo collega oroseino nonché compagno di partito.
http://www.comunesantateresagallura.it/images/stories/Il%20Cittadino/Casa/Abbanoa.jpgDa oggi dovranno prendere servizio a Siniscola.

Al loro posto arriveranno due dipendenti di Nuoro. Per l’azienda è solo una programmata turnazione del personale, ma per il sindaco Gino Derosas si tratta di una scelta tecnicamente infelice che nasconderebbe oscure motivazioni.
«I depuratori di Orosei e di Sos Alinos sono sotto dimensionati e obsoleti e a giorni saranno sottoposti al carico del picco turistico – dichiara il sindaco – Rimuovere ora del personale che conosce a menadito le problematiche, pagando loro, per giunta, l’indennità di trasferta, è una scelta scellerata.A meno che dietro non ci sia dell’altro».

Non aiuterebbero i rapporti tra gli enti le dure prese di posizione dell’amministrazione comunale contro i disservizi di Abbanoa, culminate con una segnalazione alla Procura.
    (fonte rielaborata: dalla La Nuova-a.fontanesi)   

Dal prossimo 1 Dicembre  parte la raccolta differenziata. La campagna d’informazione è stata inaugurata martedì, con un’assemblea pubblica in municipio durante la quale è stata illustrato il servizio alla presenza dell’assessore all’ambiente Agostino Mameli e Pino Salaris, direttore della ditta Medigas di Cagliari che si è aggiudicata l’appalto per un milione e duecentomila euro.

I rifiuti si potranno suddividere in secco o generico, umido (composto prevalentemente dai residui organici del cibo), carta, plastica e rifiuti ingombranti. Spariranno, all aprtenzdel nuovo servizio i cassonetti attuali generici e la raccolta avverrà porta a porta. Ad Orosei, su una popolazione di oltre seimila abitanti, le utenze da servire sono all’incirca tremila ed in poco tempo dovranno fabituarsi alle nuove modalità di smistamento della spazzatura.
Per tale motivo la Medigas ha assunto per tutto il periodo della campagna d’informazione, una decina di ragazzi, sia studenti che disoccupati, che avranno il compito di andare casa per casa a spiegare quali contenitori utilizzare e come dividere i rifiuti.
Per illustrare le modalità e tempi del ritiro  a tutti gli utenti sarà fornito un calendario. Il ritiro dell’organico sarà effettuato tre volte la settimana, mentre carta, cartone e plastica saranno portati via una volta ogni sette giorni.
Per  lavatrici, frigoriferi e materassi, che rientrano nella categoria dei rifiuti ingombranti, potranno essere smaltiti a tre alla volta e per il loro ritiro bisognerà chiamare un numero fornito dalla Medigas.
Chi invece non vuole attendere potrà portare il frigorifero direttamente al centro servizi raccolta differenziata che si trova nella zona industriale, in località Sas Mancas.
Durante l’assemblea, dalla platea sono arrivate anche domande relative allo smaltimento di una certa tipologia di rifiuti quali ad esempio i diserbanti che si usano in agricoltura. Sul punto l’assessore all’ambiente Agostino Mameli ha chiarito che «queste sostanze seguono una specifica procedura, che cercheremo di attivare al più presto».
(fonte rielaborata:  Unione Sarda)