Vai ai contenuti

NONSOLOBARONIA: Blog di Marco Camedda

LA NOSTRA "PIAZZETTA VIRTUALE" DOVE CI SI INCONTRA TRA BUONI AMICI

Archivio

Tag: minoranze

ORGANIZZA

“Premio Cinematografico ITALYMBAS”

Venerdì 20 novembre, a Nuoro, alle ore 18,00,

presso l’Auditorium della Biblioteca “S. Satta” di Nuovo, in piazza Giorgio Asproni, 7, si terrà il secondo appuntamento del premio cinematografico ITALYMBAS.

Il premio è assegnato ai film parlati nelle lingue delle minoranze linguistiche italiane

tutelate dalla legge 482/1999: l’albanese, il catalano, le lingue germaniche, greche, slovene, croate, il francese, il franco-provenzale, il friulano, il ladino, l’occitano e il sardo.

ITALYMBAS prevede 5 appuntamenti cinematografici nel territorio nazionale, in cui giurie popolari, composte dal pubblico delle diverse minoranze linguistiche locali, esprimeranno le loro valutazioni su 4 film in concorso. Le sedi in cui si svolge Italymbas sono: Noto (SR) (già svolta il 9 novembre), Nuoro, Ostane (CN), Martignano (LE) e Udine. I voti assegnati dalle 5 giurie saranno conteggiati e il film più votato dall’insieme dei giurati si aggiudicherà il premio di 1000 euro.

Questi i film in concorso: 

  • IL GIORNO CHE I PESCI INIZIARONO A PESCARE, Giovanni Collu (Italia, 2014, o.l.: alguerés, subt.: ita., 36’11”)
  • LA MORTE SULL’ALBERO-RACCONTI, MEMORIE, STAGIONI DI LIZ DAL VÈRA, Renato Morelli, (Italia, 1982, o.l.: ladin, subt.: ita, 29’38”)
  • NODAS. LAUNEDDAS IN TEMPUS DE CRISI, Umberto Cao/Andrea Mura (Italia, 2015, o.l.: sardu/iotalianu, subt.: Ita., 29’52”).
  • VÒUZ DE LO SAMBUC, Paolo Ansaldi (Italia, 2012, o.l.: occitan, subt. Ita.: 38’10”).

La serata di Nuoro è organizzata dalla Cineteca Sarda in collaborazione con la Biblioteca “S. Satta” che ha aderito al progetto del Babel Film Festival, ospitando la proiezione dei film.. La serata sarà introdotta da Antonello Zanda, direttore del Babel Film Festival e da Vannina Mulas, commissario straordinario del Consorzio per la pubblica lettura “Sebastiano Satta”. Il pubblico presente riceverà una scheda di valutazione in cui indicare il proprio apprezzamento. A fine serata le schede saranno raccolte e conservate in attesa di concludere tutti i 5 appuntamenti del premio Italymbas.

ITALYMBAS è parte integrante della quarta edizione del Babel Film Festival, competizione cinematografica internazionale di film espressi in lingua minoritaria, che si concluderà a Cagliari nei giorni tra il 30 novembre e il 5 dicembre 2015, con la proiezione dei 79 film in gara, l’assegnazione di undici premi da parte di nove giurie (tra le quali le 5 giurie di Italymbas) e la partecipazione di numerosi registi e autori internazionali.

Maggiori informazioni sul premio ITALYMBAS e sul BABEL FILM FESTIVAL

sono reperibili ai seguenti contatti:

BABEL FILM FESTIVAL www.babelfilmfestival.com. Segreteria: info@babelfilmfestival.com

Tel. 0039.393.2409546- c/o Società Umanitaria– Cineteca Sarda, viale Trieste 118 – 09123 Cagliari Tel. 0039.070.278630 

(DA: comunicato Biblioteca Satta-17 Novembre 2015)

Grande partecipazione ai seminari

che hanno animato il paese nel weekend

La tutela delle minoranze unisce ricercatori, studenti ed esperti 

Si è rivelato un successo l’evento EuroNetLang (European network of language minorities), diretto a promuovere la cooperazione tra comuni europei sul tema delle minoranze linguistiche.

Orosei è stata la prima piattaforma di riferimento dove esperti operatori linguistici e culturali di diversi comuni europei hanno condiviso esperienze, buone pratiche, idee progettuali e di valorizzazione delle lingue minoritarie e hanno fornito modelli replicabili in ambito europeo.

La manifestazione si è svolta all’insegna dell’intercultura con seminari, workshop, dibattiti e laboratori culturali di cui sono stati protagonisti amministratori locali, operatori ed esperti linguistici, scuole, associazioni e cittadini. Inutile sottolineare che l’entusiasmo era al top tra organizzatori, ospiti e in genere nel mondo culturale oroseino.

Ovviamente il Comune ritiene EuroNetLang un vero e proprio fiore all’occhiello. «Siamo rimasti tutti molto soddisfatti», spiega l’assessore comunale alla Cultura Daniela Contu. «L’ente capofila del progetto, la Legautonomie, e il Comune di Orosei hanno curato in ogni minimo dettaglio l’evento che ha positivamente colpito i partner, italiani e stranieri. Prezioso il contributo delle associazioni che hanno creato una meravigliosa cornice artistica e folkloristica».

A Orosei si è conclusa la prima tappa del progetto per il quale sono previsti altri tre appuntamenti, uno in Italia e due in altri Stati dell’Unione europea. Il centro della Baronia e la sua amministrazione comunale sono dunque partecipi di un evento a livello continentale e depositari di un’esperienza assai importante.

(DA: L’Unione Sarda- Agostina Dessena- 30 ott 2012)