Articoli corrispondenti al tag: paese

GALTELLI’: iniziano stasera 29 aprile i festeggiamenti in onore del SS.Crocifisso, Patrono del paese

di , 29 Aprile 2017 16:20

Festa del SS. Crocifisso 2017

Iniziano stasera 29 aprile i festeggiamenti

in onore del SS.Crocifisso di Galtellì, con la serata folk.

Alla presenza di tantissimi gruppi di ballo del territorio, si darà via ad una manifestazione di 5 giorni, che avrà fine il 3 maggio, giorno del Santo Patrono. Protagonisti assoluti i ragazzi del Comitato leva 90, che lavorando in maniera eccellente, tutto l’anno han permesso un programma variegato e molto interessante.

PROGRAMMA

manifestazioni civili

sabato 29 aprile-dalle 21,00

i gruppi folk di galtellì, Budoni, Orosei, Irgoli, i tenores di Orgosolo, Untana Vona, Orune Santu Sidore e su Tenore Garteddesu, saliranno sul palco.

Domenica 30Aprile-alle ore 22

serata musicale, con i Modena City Ramblers

Lunedi 1 maggio

serata musicale Doc Sound

Martedì due maggio

la Poesia sarda

Zizi, Ladu, Mureddu

Mercoledi 3 maggio

-alle 18 giochi in piazza per i bambini

ed in serata musicale con

Giuliano Marongiu che presenta Reunion

Estrazione biglietti della lotteria

Molto intensa e partecipate le novene del Cristo anche da persone del circondario, molto devote al Santo. Quest’anno l’amministrazione ha ospitato l’amministrazione di Chiampo, comune gemellato e saranno presenti alcuni sindaci dell’associazione del Crocifisso d’italia, associazione in cui Galtell’ milita dal 2012, percorso che ci vede impegnati nel valorizzare il Crocifisso

(DA: comunicato Comune di Galtellì-29 Aprile 2017)

 

LA MIA PITTURA: Onifai- Vecchia casa di paese

di , 16 Settembre 2016 12:11

ONIFAI- VECCHIA CASA DI PAESE:

un dipinto del 2008 in tecnica mista-acquerello e pennarello-eseguito su cartoncino, dim 50×70.

(Collezione privata).

Questo acquerello insieme ad un altro che ho pubblicato l’ho eseguito per onorare l’invito dell’Amministrazione Comunale e esserci in una mostra nel paese a cui mi hanno invitato per l’evento “Gurgos e Prathas de Oniai 2008″.

Cari Saluti,

Marco Camedda

IRGOLI (NU): Festa di San Nicola,Patrono del paese

di , 6 Maggio 2016 17:56

FESTA DI SAN NICOLA-IRGOLI (NU)

PROGRAMMA

FESTEGGIAMENTI RELIGIOSI E CIVILI

(DA: comunicato di Barbara Puggioni delegata alla Cultura del Comune di Irgoli-6 Maggio 2016)

UN MIO DIPINTO: “Galtellì, scorcio del paese”

di , 8 Febbraio 2016 21:55

2006: GALTELLI’-SCORCIO DEL PAESE

Tecnica: acrilico su compensato dim.40×50 cm.Fa pasrolorite di una serie di quattro quadri dipintii a tre colori: il rosso, l’ocra e il bianco con ritocco finale con marron scuro.

Collezione Privata

Cari Saluti,

Marco Camedda

COMUNE DI BITTI: Serata teatrale

di , 19 Gennaio 2015 20:14

L’Assessore alla Cultura di Bitti

e la Biblioteca Comunale

Vi invitano al primo atto degli esiti del “Cantiere teatrale di paese” condotto da Pierangela Calzone .

SIETE TUTTI INVITATI A PARTECIPARE!

(DA: comunicato Comune di Bitti-19 gennaio 2015)

 

GALTELLI’: Oggi convegno sulla polivocalità tradizionale di Galtellì – “Voches de eris, armonias de cras”

di , 6 Dicembre 2014 10:38

Sabato 6 Dicembre 2014-ore 18,00

“VOCHES DE ERIS, ARMONIAS DE CRAS”

“Voci di ieri, Armonie di domani”

Gentilissimo paesano,

inviamo la presente chiedendoti la cortesia di pubblicare sul tuo blog, l’evento in oggetto indicato e organizzato dall’Associazione Voches ‘e Ammentos de Garteddi e che avrà luogo sabato 6 Dicembre nella Parrocchia del SS.Crocifisso  dalle 0re 18,00 (appena dopo la messa).

Partecipano:

  • Prof. ANDREA DEPLANO – Saggista, linguista ed esperto di canto a tenore

“S’impòrtu de s’ammentu po sos venitores”

  • Prof. FABRIZIO MARCHIONNI – Professore presso il Conservatorio “P. da Palestrina” di Cagliari

“Laudate Deum cum chordis ( …et organo)”

  • I ragazzi del TENORE DI GALTELLI

  • I ragazzi del TENORE DI OROSEI

Coordina:

MARTINO CORIMBI

“Nel corso del convegno saranno poste all’ascolto dei partecipanti le registrazioni di canto polivocale, effettuate da una troupe della RAI, guidata dal noto giornalista Giorgio Nataletti, il 29 marzo 1959 a Galtellì.

Importante appuntamento musicale dove alcuni avranno modo di ricordare e molti, attraverso l’ascolto, conosceranno e comprenderanno lo stato della tradizione canoro popolare di Galtellì fissata al 1959.

Un incontro in “armonia” per conoscere e valorizzare tutti insieme la nostra identità, raccontata attraverso le voci di alcuni galtellinesi di allora che narrano la storia.

Andrea Deplano e Fabrizio Marchionni, guidati da Martino Corimbi, ci porteranno in questa dimensione…, illustrandoci il contenuto delle registrazioni e l’evoluzione musicale e canora sviluppata da quella data sino ad oggi.

Speriamo in una tua partecipazione, Grazie

Giovanni Vacca”

(DA: comunicato dell’Associazione Culturale Voches ‘e Ammentos di Galtellì-2 Dicembre 2014)

UNA MIA NOTA:

Un importante incontro nel mio paese natio  a cui non mancherò di intervenire oltretutto incuriosito anche da queste registrazioni del 29 Marzo 1959 eseguite dalla troupe Rai e che ci daranno sicuramente un’ascolto  del canto a tenore della tradizione dei nostri anziani con le sue radici identitarie senza contaminazioni  e quindi pure.

Marco Camedda

IRGOLI-21/22 GIUGNO : Manifestazione “Primavera in Baronia”

di , 20 Giugno 2014 12:31

PRIMAVERA NEL MARGHINE,

OGLIASTRA E BARONIA

IRGOLI, 21/22 GIUGNO 2014:

MANDICOS, SONOS E MONTES

La musica è la più importante delle arti del nostro paese. La varietà dei suoni, degli strumenti, delle capacità. La grande tradizione dell’organetto e de su ballu brincu. La grande tradizione orale. Il canto religioso.

E’ un grande unico suono che porta i profumi del nostro cibo, del nostro pane, su, fino al cielo dei monti, che fanno da cornice al nostro territorio, con una lunga storia di archeologia e di cultura e amore per il paesaggio, da dove si può osservare uno dei più incantevoli paesaggi della Sardegna.

” Stiamo lavorando tutti da mesi- afferma Maria Piredda consigliera delegata alla Cultura- per la riuscita di questo grande progetto che ha coinvolto  tutto il paese in un entusiasmo e allegria sempre crescenti.

Siamo infatti ben consci dell’importanza che questa manifestazione  di due giorni  “Primavera in Baronia”  possa essere una grande occasione per la promozione del territorio irgolese e delle sue grandi tradizioni etno-musicali, religiose, archeologiche, artistiche, sportive, paesaggistiche,  eno-gastronomiche e culturali in genere.

Asssociazioni, attività varie, i cittadini tutti – conclude Maria Piredda- si sono sentiti coinvolti e hanno collaborato, insieme all’ amministrazione comunale, in questa grande manifestazione che stiamo curando e promuovendo nei minimi dettagli affinchè, ci auguriamo, possa avere una grande riuscita in  un paese come il  nostro, laborioso e collaborativo, che si merita di essere visto e apprezzato in tutte le sfaccettature della sua vasta cultura e della sua grande e gioiosa ospitalità”.

PROGRAMMA DELLA MANIFESTAZIONE

SABATO 21 GIUGNO 2014

  • Ore 8.00: Partenza escursione itinerario Thanarghè in mountain-bike a cura di Giuseppe Golonai (km 11.320-DH 527; km 2.172 DH – 81mt. Tot km 13492) – degustazione prodotti locali presso Thalachè.
  • Sabato e domenica alle h. 8:30: ”TORNEO CITTA’ DI IRGOLI – COPPA BARONIA”, a cura dell’U.S. IRGOLESE 1976, presso campo sportivo comunale.
  • Ore 9.30: Apertura delle numerose Chiese del paese, esposizione de S’Ispina Santa (spina della corona di Gesu’), nella parrocchia di San Nicola.
  • Ore 9.30: Apertura dell’Antico mulino.
  • Ore 10.00: Apertura de sas domos, cortes e magasinos con esposizioni artigianali, degustazioni e dimostrazione della realizzazione dei piatti tipici Irgolesi e degli antichi mestieri.
  • Dalle ore 10.00: Festa de su pane carasatu, a cura del comitato Sant’Antioco leva ’90.
  • Ore 10:00: ”Percorsi d’Artista’‘ con Marco Camedda e Francesca Vacca, via Carmine Soro.
  • Ore 10,00: Escursioni guidate su percorsi naturalistici e archeologici:

-percorso naturalistico Thanarghè (tratto Jànna-Thalachè) a cura dell’associazione CIAS (Cumpannia de Istudiu de Antichidades Sardas) con il Comitato Sant’Antioco, Leva ’90; assaggi dei prodotti tipici locali a Thalachè. Possibilità di escursioni a cavallo in località Sas Orobanas (percorso Sas Orobonas-Su Pride-Thalachè), a cura dell’Associazione Ippica Irgolese.
-tempio nuragico di Janna ‘e Prunas, alla fonte sacra de Su Notante e all’Antiquarium Comunale (servizio navetta con partenze dal paese alle ore 9.30 – 10.30 – 11.30)

  • Ore 10.00: Seminario ”Compora bene pro tene e pro s’ambiente”.la Sardegna compra verde (organizzato dalla Provincia in collaborazione con il Comune di Irgoli e la Camera di Commercio).
  • Ore 10,30: Realizzazione murales nel centro storico del paese (con Pina Monne, Francesca Vacca e Nicoletta Congiu).
  • Ore 10.30: Mostra del costume Irgolese e della più grande collezione di strumenti a mantice (organetti, fisarmoniche e bandoneon).
  • Ore 11.00: Inizio Gara estemporanea di pittura (conclusione e premiazione domenica ore 20,30).
  • Dalle ore 17 alle ore 20.00 presso la Sala Consiliare: Serata pubblica su acquisti verdi e consumo consapevole ”a cura della Provincia di Nuoro e Società ACHAB”.
  • Ore 17.30: Apertura mostra di pittura di Nicoletta Congiu.
  • Ore 18,00: Baronia ’68, laboratorio teatrale a cura dei ragazzi di Irgoli, Loculi e Onifai, sui Moti della Baronia (Pratza Santa Vrizita).
  • Ore 19: Atzoviu chin sa tzente e sa musica de Irgoli: ascolti guidati ed animazioni spontanee per le vie, piazze e chiese del centro storico, dei repertori musicali di tradizione orale, polivocali, monodici, strumentali e da ballo di Irgoli. Saranno proposti fino a tarda notte: cantos a tenore, e crèsia, a chitarra, trunfa, sonette e poesia improvvisata, a cura di: cantores, cantatores, poetas, sonatores e ballatores de vidha. a cura dell’Associazione Sos Cantores de Irgoli.
  • Ore 22,00: Pratza ‘e ballos: Cantos e ballos di Irgoli: momento di festa con cantos a tenore e a chitarra, ballu sardu con i musicisti locali e insieme al Gruppo Folk ‘Sara Cherchi’, Sos cambales e Gruppo folk Tradizioni Popolari, a cura di Totore Chessa.

DOMENICA 22 GIUGNO 2014

  • Ore 8.00: Partenza escursione itinerario Thanarghè in mountain-bike a cura di Giuseppe Golonai (km 11.320-DH 527; km 2.172 DH – 81mt. Tot km 13492)- degustazione prodotti locali presso Thalachè.
  • Sabato e domenica alle h. 8:30: ”TORNEO CITTA’ DI IRGOLI – COPPA BARONIA”, a cura dell’U.S. IRGOLESE 1976, presso campo sportivo comunale.
  • Ore 9.30: Apertura delle numerose Chiese del paese, esposizione de S’Ispina Santa (spina della corona di Gesu’), nella parrocchia di San Nicola.
  • Ore 9.30: Apertura dell’antico mulino.
  • Ore 10,00: Apertura de sas domos, cortes e magasinos, con esposizioni artigianali, degustazioni e dimostrazione della realizzazione dei piatti tipici Irgolesi e degli antichi mestieri.
  • Ore 10:00: ”Percorsi d’Artista” con Marco Camedda e Francesca Vacca, via Carmine Soro.
  • Ore 10,00: Escursioni guidate su percorsi naturalistici e archeologici:

-Percorso naturalistico Thanarghè (tratto Jànna-Thalachè), a cura dell’Associazione CIAS (Cumpannia de Istudiu de Antichidades Sardas), in collallaborazione con il comitato Sant’Antioco leva ’90; assaggi dei prodotti tipici locali a Thalachè. Possibilità di escursioni a cavallo in località Sas Orobanas (percorso Sas Orobonas-Su Pride-Thalachè) a cura dell’Associazione Ippica Irgolese.
-Tempio nuragico di Janna ‘e Prunas e fonte sacra de Su Notante e all’Antiquarium Comunale (servizio navetta con partenze dal paese alle ore 9.30 – 10.30 – 11.30)

  • Ore 10,30: Realizzazione murales nel centro storico del paese (con Pina Monne, Francesca Vacca e Nicoletta Congiu).
  • Ore 17.30: Apertura mostra di pittura di Nicoletta Congiu.
  • Ore 18,00: Proiezione video sui siti naturalistici e archeologici del territorio di Irgoli, a cura del CIAS, presso La Chiesa di San Giovanni.
  • Ore 19: Inghirios, creazione di unu ballu tundu mannu, aperto a tutti coloro che vorranno ballare, che abbraccerà le vie del centro storico, a cura di Totore Chessa col supporto delle locali associazioni folk.
  • Ore 20.30: Premiazione gara estemporanea di pittura (Sala Consigliare).
  • Ore 22,00: Pratza ‘e ballos: Cantos e ballos de Irgoli, momento di festa con cantos a tenore e a chitarra, ballu sardu, con i musicisti locali e il Gruppo Folk ‘Sara Cherchi’, Sos cambales e Gruppo folk Tradizioni Popolari. A cura di Totore Chessa

(DA: sito istituzionale Comune di Irgoli-17 Giugno 2014)

LOCULI: “LOCULESU E SARDU” Iniziativa de Su Tenore Santu Pretu de Locula sul canto a Tenore

di , 24 Aprile 2014 13:50

OGGI, GIOVEDÌ 24 APRILE 2014

- dalle ore 18,00-

nel Centro polifunzionale

“Sa domo de sas Artes e de sos Mestieris”

Cliccando l’immagine soprastante si può aprire il video

del  Su Tenore Santu Predu de Locula (Loculi) in occasione della ricorrenza della Rassegna Di Canto A Tenore, tenutasi ad Orosei il 4 Agosto 2012. Il Tenore in questo video pubblicato su Youtube propone “Sa Boche Nota“.

ATÒBIU LIMBA E TENORE

Identidade sarda e identidade de sa bidda in su cantigu e in su foeddu

INCONTRO LINGUA E TENORE

Identità sarda e identità del paese nel canto e nella parlata.

LOCULI: Centro polifunzionale "Sa domo de sas Artes e de sos Mestieris" (foto camedda-2010)

-DA: comunicato Comune di Loculi (Locula) -18 aprile 2014-

CALCIO-1a CATEGORIA-Girone C: FANUM OROSEI-ICHNOS NUORO

di , 22 Aprile 2014 20:48


Ciao a tutti,

“L’A.s.d. Fanum Orosei è lieta di invitare tutti i concittadini, tutti i giovani “forestieri in paese per la Pasqua, tifosi e non, all’ultima gara casalinga della stagione.

A 32 anni dall’ultima storica Promozione, Orosei tenta il salto di categoria.

A due giornate dalla fine, a -1 dalla capolista, abbiamo bisogno di tutto il vostro calore per coltivare questo sogno.

Vi aspettiamo numerosi!

Se puoi sognarlo, puoi farlo!”

ONIFAI: la strategia del Comune per il ripopolamento

di , 15 Novembre 2012 20:27

Previsti interventi per favorire la crescita demografica:

Aiuti economici per nuovi nati e per chi apre attività

A trasferirsi in un piccolo centro c’è da guadagnare. E non solo sotto il profilo della tranquillità. Ma anche economicamente. Specie se si sceglie Onifai, paesino delle Valle del Cedrino di 700 anime o poco più, con un centro storico ben curato, immerso in una campagna ricca di bellezze naturalistiche e vestigia archeologiche e a due passi dalle marine di Orosei.

Antiche case di Onifai in un mio quadro (70x50) esposto in una mostra ad Onifai tra il 18-20 Luglio 2008

E ora anche prodigo di aiuti e contributi per chi sceglie di cambiare aria e di venire ad abitare da queste parti. L’amministrazione comunale ha infatti deciso di realizzare degli interventi volti a favorire il riequilibrio anagrafico e insediativo del paese, mettendo a bando tre specifici interventi. Il primo è rivolto alle famiglie residenti da almeno un anno e prevede un contributo per ogni nuova nascita o adozione, stabilendo delle priorità in base al reddito familiare. Gli altri due sono invece rivolti a chi si è appena trasferito ad Onifai, o conti di farlo a brevissimo.

Il Comune prevede infatti dei contributi a fondo perduto per l’acquisto, la costruzione e la ristrutturazione di immobili da destinarsi a prima abitazione, a favore proprio di coloro che trasferiscono la propria residenza a Onifai da un comune con una popolazione superiore a 5mila abitanti, impegnandosi a non modificarla per dieci anni e in favore di quanti avviino o trasferiscano nel paese la propria attività artigianale, commerciale o professionale (purché assente in paese), ammissibile al regime de minimis per almeno cinque anni.

I bandi nella loro completezza sono consultabili e scaricabili dal sito istituzionale del Comune www.comune.onifai.nu.it. I termini per la presentazione delle domande sono già aperti e scadranno il prossimo 12 dicembre.

Nel sito del comune è in pubblicazione anche il bando pubblico per l’ammissione ai finanziamenti previsti dalla Misura 322 sviluppo e rinnovamento dei villaggi del Piano rurale 2007/2013 per interventi di recupero primario (restauro delle coperture, dei prospetti, delle fondazioni e, solo se destinate alla fruizione pubblica, anche di alcuni spazi e pertinenze interne) degli edifici di interesse storico o culturale di proprietà di privati inseriti nei centri storici.

(DA: La Nuova-Angelo Fontanesi- 15 nov 2012)


 

GALTELLÌ. Il paese si prepara a celebrare i cento anni dalla pubblicazione di “Canne al vento”

di , 11 Novembre 2012 20:37

Alleanza nel segno dell’ospitalità

Albergatori e ristoratori insieme per il progetto di accoglienza turistica

GALTELLI'-Il pozzo descritto in "Canne al Vento" di Grazia Deledda (china di m.camedda)

Una rete di alberghi, bed and breakfast, locande, ristoranti e servizi turistici per il progetto“Galtelli comunità ospitale”. Unanime l’adesione degli operatori del paese che venerdì sera, nella sala consiliare, hanno partecipato all’incontro organizzato dall’amministrazione comunale con Fabio D’Uffizi, consulente dei Borghi autentici d’Italia, rete di cui il paese fa parte.

Un progetto che punta a un’offerta turistica innovativa, basata su un booking di accoglienza e prenotazione centralizzato, carta della qualità dei servizi, attività in forma coordinata.

«È una sfida ardua – ha detto agli operatori il sindaco Renzo Soro – ma noi faremo la nostra parte. Vi saremo accanto in questa fase iniziale, accollandoci anche i costi della fase iniziale sia del programma di marketing integrato che per la gestione di una piattaforma di accoglienza che diventerà il fulcro operativo della “comunità ospitale”».

Il nuovo progetto rinforza l’offerta nel paese che si prepara a celebrare i cento anni della pubblicazione del romanzo di Grazia Deledda “Canne al vento, e che ha fatto del turismo culturale sulle tracce del Nobel il proprio marchio di qualità.

«Un progetto ambizioso – ha sottolineato l assessore al Turismo Giovanni Santo Porcu – ma questo è un altro punto importante per andare avanti. “La comunità ospitale” è un modello innovativo di offerta turistica basato sulla valorizzazione del borgo e della sua comunità. Sicuramente incontreremo ostacoli e difficoltà, ma noi intendiamo andare avanti perché riteniamo che solo con una visione comune dell’offerta e dei servizi faremo vivere agli ospiti un soggiorno indimenticabile. Lo sentiamo come dovere anche verso le future generazioni che dell’ospitalità dovranno fare motivo di vita e di crescita sociale ed economica». Nei prossimi giorni gli operatori sottoscriveranno l’accordo con il tour operator che curerà e organizzerà il programma di marketing e il Centro di accoglienza turistica.

(DA:L’Unione Sarda-11 nov 2012)

 

UNA MIA GRAFICA su Galtellì

di , 19 Agosto 2012 20:43

Questa grafica- eseguita a china nel 1989 su cartoncino- fa parte di una cartella di otto vedute del mio paese natio-le cui dimensioni pubblicate sono simili all’originale (16x 10 cm). L’antica Chiesa rappresentata è quella di S.Croce (Sec. XV) ubicata in Piazza Parrocchia e sede dell’omonima confraternita. Essa dista da quella del SS.Crocifisso una ventina di metri. Caratteristica la sua torre campanaria “pendente” e superbo il suo interno ben conservato.

Cari saluti,

Marco Camedda

GALTELLI’. La messa su RaiUno in diretta dal paese

di , 24 Maggio 2012 22:36

Domenica 10 giugno alle 11, la Rai trasmetterà la messa dalla chiesa del Santissimo Crocifisso di Galtellì.

Si tratta di un evento straordinario a conferma del riconoscimento della Santa Sede, della Cei e della Segreteria di Stato del Vaticano dell’importanza storica e religiosa dei miracoli del Cristo di Galtellì.

Per onorare il 400° anniversario dei miracoli del Cristo, inoltre, Papa Benedetto XVI ha concesso, a partire dallo scorso 29 aprile fino al 3 maggio 2013, l’Anno Giubilare con le relative indulgenze per coloro che si recheranno in pellegrinaggio al santuario di Galtellì.

Nei giorni scorsi è stato a Galtellì per tre giorni con una troupe televisiva il responsabile e regista delle trasmissioni Rai delle messe patrocinate dalla Cei, don Ciro Sarnataro, per predisporre i luoghi e le modalità della trasmissione. Il sacerdote ha fatto una ricognizione delle antiche chiese del paese, della cattedrale di San Pietro con i suoi affreschi del 1200, dell’imponente statua bronzea del Cristo del Monte Tuttavista, del centro storico, per preparare un breve filmato sulla storia di Galtellì prima della santa messa.

(Da:L’Unione Sarda-m.b.d.g.-24 maggio 2012)

GALTELLI’ RINGIOVANISCE E AUMENTANO I RESIDENTI

di , 9 Febbraio 2012 20:38

I dati esatti sul numero dei residenti sono ancora al vaglio dell’ultimo censimento ma è confermato anche quest’anno il trend positivo che caratterizza la comunità galtellinese come un paese con un alta percentuale nella fascia che va dai 0 ai 14 anni con il dato di 16.74 per cento della popolazione (a fronte di un dato regionale del 13.34) e del 20.13 per cento per la fascia che va dai 15 anni ai 29 anni (19.89 quella isolana).

Il saldo anagrafico del 2011 tra nascite e decessi è in attivo di 9 unità (si contano 29 nati e 20 deceduti) e analizzando questi dati emerge che si è arrestata da tempo l’emigrazione dei giovani favorendo la presenza di numerose nuove giovani copie.

Un segnale che l’amministrazione comunale ha colto attraverso l’istituzione di adeguati servizi sociali e scolastici e nel costante impegno per garantire strutture moderne e con tutti gli strumenti innovativi e multimediali sia nei caseggiati scolastici che nelle strutture sociali (ludoteca e centro giovanile) e nella nuova biblioteca comunale, ormai diventata centro vitale della vita culturale del paese.

A conferma di questo impegno anche lo sforzo di far crescere la sensibilità di rispetto all’ambiente attraverso la donazione di una pianta di leccio ad ogni nuovo bambino/a nato/a durante l’anno. Una pratica che è giunta al settimo anno, accompagnata anche da un altro gesto di solidarietà in collaborazione con l’Unicef provinciale con l’adozione di una simpatica pigotta per ogni nuovo o nuova galtellinese che nasce.

(Da:La Nuova-angelo fontanesi-6 feb 2012)

SINISCOLA: Una tre giorni per ricordare l’eroe del paese

di , 22 Settembre 2011 15:00

Una tre giorni per commemorare le gesta eroiche di un siniscolese

Sa-die-de-Bernardino-PuligaQuesto fine settimana a Siniscola si tiene “Sa die de Bernardino Puliga”, figura storica del paese che nel sedicesimo secolo capeggiò la reazione dei siniscolesi contro il terrore dei Saraceni, che sistematicamente saccheggiavano le coste dell’Isola orientale, respingendoli e liberando un gran numero di compaesani che furono appena fatti prigionieri.

Si tratta di un progetto organizzato nell’ambito delle iniziative regionali per Sa die de Sa Sardigna, dal Comune in collaborazione con L’Itg Oggiano e S’uffitziu de sa limba sarda. Si parte venerdì alle 18 nella sede della biblioteca comunale con un convegno sulle gesta dell’eroe. Sabato si replica alle 18,30 nella piazza della torre di Santa Lucia con una rappresentazione teatrale degli studenti dell’Oggiano. Domenica sarà invece la volta dell’associazione teatrale To kaos con uno spettacolo itinerante (dalle 20,30) che partirà da via Trento per finire in piazza Sant’Antonio.

(Da:L’Unione Sarda-F. U.-22 set 2011)

OROSEI COME CAGLIARI: ha 9 commissioni comunali

di , 8 Luglio 2011 17:07

orosei-sindaco-comuneVotate all’unanimità durante l’ultimo consiglio, sono ritenute indispensabili dalla nuova giunta Mula

Sono nove le commissioni consiliari ritenute indispensabili per il buon governo del paese dalla nuova amministrazione Mula e votate all’unanimità (tranne un’astensione) dal consiglio comunale di venerdì scorso.

E a queste, dietro richiesta del gruppo Orosei Civica, si potrebbe aggiunge pure una decima, quella al bilancio per ora non prevista, la cui costituzione verrà discussa durante la prossima seduta. Numeri da grande città insomma per Orosei che di fatto ha ora lo stesso numero di commissioni comunali di Cagliari. Ma il rilancio del ruolo delle commissioni comunali era uno dei punti prioritari del programma elettorale della lista La tua Orosei capeggiata da Franco Mula ed è stato il primo passaggio consiliare votato dalla nuova amministrazione.

Le commissioni approvate (delle quali sono stati eletti anche i consiglieri comunali componenti nelle misura di 4 per la maggioranza compreso il presidente e 2 alla minoranza) sono quelle dell’ambiente, della cultura e pubblica istruzione, dell’urbanistica (che comprenderà anche l’edilizia), dello sport e spettacolo, del patrimonio, del commercio, dell’agricoltura e pesca (integrata anche da industria ed energie rinnovabili), del turismo e dei servizi sociali e sanità. Una commissione per ogni assessorato e una anche per gli incarichi senza delega decisi dal sindaco. Organismi che avranno parere consultivo ma che in ogni caso dovrà essere tenuto in considerazione o quanto meno richiesto.

La presidenza di ogni commissione è stata presa in carica dalla stesso sindaco che però delegherà la figura agli assessori o ai consiglieri incaricati per i rispettivi settori di competenza. I due gruppi di minoranza, Orosei Democratica e Orosei Civiva rappresentati in consiglio rispettivamente da due e tre consiglieri, hanno invece eletto un componete ciascuno in ogni commissione. Sarà la giunta, dietro indicazione dei capi gruppo, a nominare gli esperti esterni (3 indicati dalla maggioranza e 2 dalle minoranze) che andranno a completare l’organico delle commissioni.

In autunno poi consiglio fisserà i tempi e le modalità per la ricostituzione dell’assemblea di frazione di Sos Alinos.

(Da:La Nuova-angelo fontanesi-8 lug 2011)

I SOGNI A ONIFAI: Si può sognare in un piccolo e delizioso paese?

di , 7 Settembre 2010 08:11

Yes you can (Si, puoi!)

ONIFAI: (da sinistra) MARIA GIULIA LAI e LETIZIA BECCARI  nell'anfiteatro

ONIFAI: (da sinistra) MARIA GIULIA LAI e LETIZIA BECCARI nell'anfiteatro (foto G.Lapia)

Deve essere stata questa la risposta mentalmente ottenuta da Maria Giulia Lai, ventenne di Onifai, quando ha pensato “I have a dream” (ho un sogno) memore del discorso tenuto da Martin Luther King il 28 agosto del 1963.

Un sogno lecito per una ragazza di una semplicità disarmante, appassionata di canto, sempre presente dove c’è la possibilità di fare karaoke: poter cantare una volta nella sua Onifai! Si è presentata in comune di fronte gli amministratori, freschi di nomina, chiedendo la disponibilità dell’anfiteatro locale. Ricevuto l’ok! Ha contattato un po’ di amici con la stessa passione e l’idea ha subito preso corpo.

Un paio di giorni di prove ed ecco una scaletta zeppa di belle canzoni per una serata da favola: il poliedrico Mario Monne, Maura Fresu, Letizia Beccari, Francesca Deledda ed il beato fra le donne Gianfranco Gallus, tutti con tanta voglia di cantare e di essere d’aiuto per la realizzazione di un sogno. Poi, il pubblico delle grandi occasioni ed un paio di amici che si incaricano di fare una pecora in cappotto per reggere gli ospiti. Un rosario di belle canzoni in Italiano, in Sardo, in Inglese ed in Napoletano. Tanti e tanti i turisti occasionali che, sentite le note musicali sono corsi a godersi questa serata estemporanea di una semplicità che ha conquistato tutti.

Si può essere felici anche così? Certo!

E’ stato bellissimo, dimenticare per un giorno la mancanza di lavoro e le angustie familiari – ha detto Maria Giulia, piangendo come una bambina! Ma cantare nel mio paese era un sogno che inseguivo da tempo”!! Finale col botto quando tutto il gruppo ha circondato la ragazza ed ha intonato “ Sei Bellissima” di Loredana Bertè, con il pubblico in piedi che cantava con i ragazzi. Si signori, vero:

Onifai non è Hollywood, ma si può sognare lo stesso. Yes, you can!!!

Articolo di:

GIANNETTO LAPIA

UN MIO QUADRO: vecchie case di paese

di , 22 Luglio 2010 18:49

CASE DI PAESE: acriclico su compensato

2004: VECCHIE CASE DI PAESE

Acrilico su compensato dim. 30x 40

Ogni tanto introduco una mia opera e spero …Vi faccia piacere!

Ciao, Marco

GALTELLI:verrà allargata la strada di ingresso al paese dalla SP25

di , 29 Maggio 2010 20:16

GALTELLI':Panorama con vista del punto di raccordo della SP25 e la stradina da sistemare.

GALTELLI':Panorama con vista del punto di raccordo della SP25 e la stradina da sistemare.

Vanno in appalto i lavori di sistemazione della strada di Via Badu e Donna che collega il centro abitato alla bretella Galtellì – Sp 25 in località Su Crastu Ruiu. L’opera avrà un costo totale di circa 160.000,00 euro .

Nel progetto di tale sistemazione è previsto l’allargamento della sede stradale fino ad avere una carreggiata larga 6.50 metri che renda agevole la circolazione a doppio senso di marcia. Tutto ciò è possibile grazie ad un allargamento che sarà effettuato su lato destro della carreggiata in direzione di ingresso al paese ionde possa essere garantito il doppio senso di marcia con raccordo e sbocco in entrata dalla SS.129 .

Questa breve arteria rappresenta uno snodo importante per l’ingresso al paese,

anche in considerazione che attualmente l’accesso dalla SP25  e garantito da una stradina di circa 4 metri di carreggiata  e ubicata sul lato sud del fiume e inidonea a reggere, sia per la sua larghezza che per un’ansa  quasi a  gomito nel raccordo alla SP25, il flusso del traffico in entrata al paese. E di conseguenza non è assolutamente un bel biglietto da visita per un paese che vanta un centro storico tra i piu’ apprezzati dell’isola per le sue particolari caratteristiche architettoniche e storiche.

Il progetto prevede la realizzazione di un marciapiede della larghezza di 1.00 m circa e di un impianto di illuminazione con l’utilizzo di lampade ad alta efficienza e basso consumo energetico come quelle già in uso a Galtellì. Si evidenzia inoltre  che per evitare che il tratto di rettilineo presente possa essere motivo di andatura a velocità elevata saranno realizzati dei dissuasori e un incrocio organico e scorrevole ma previsto in modo tale che venga abbassata la velocità proprio in prossimità del centro abitato.

Da un comunicato stampa del Comune:marco camedda

Galtellì “Paese solidale”: Un conto corrente per aiutare la titolare del market distrutto!

di , 26 Gennaio 2010 18:21

Un fondo di solidarietà in favore di Donatella Arrigo è stato aperto nello sportello del Banco di Sardegna di Galtellì.

La donna è la commerciante che due settimane fa è stata vittima
di un probabile atto intimidatorio: un incendio, preceduto da un’esplosione, ha completamente devastato il suo market, danneggiando anche l’appartamento al piano superiore dell’edificio, nel quale abita l’ex marito Francesco Mastio.
L’ideatore dell’iniziativa è anonimo ma in diversi negozi del paese è stato affisso un volantino nel quale sono indicate le coordinate bancarie e l’invito alla comunità a fornire un contributo di qualsiasi importo per aiutare l’imprenditrice.
Intanto fra gli abitanti ma, in particolare, fra i colleghi della Arrigo
c’è molta preoccupazione per il grave episodio. Soprattutto se le indagini dovessero stabilire che si è trattato di un incendio di origine dolosa.
«Se all’origine di questo inquietante episodio – afferma Grazia Chessa, presidente dell’Associazione di volontariato Valle del Cedrino e titolare di un negozio di articoli da regalo – si dovesse nascondere un’azione criminosa, ci sarebbe da temere. In questo caso, oltre ai danni, bisogna considerare che l’esplosione è avvenuta intorno alle 19 di domenica mentre la gente passeggiava lungo la strada principale.
Ricordo che in quel preciso istante, proprio in quel punto passavano alcune ragazzine, che sono rimaste miracolosamente illese».
Se dovesse essere appurato il dolo, dunque, si alimenterebbe lo sgomento.
«Donatella -afferma la cognata, Maria Mastio, proprietaria di un negozio di fiori in una delle vie centrali del paese – è amareggiata ma non si è abbattuta e appena ci saranno le condizioni riprenderà il suo lavoro. Oltre a lei, anche noi familiari crediamo ancora nella solidarietà di Galtellì. Abbiamo ricevuto tante attestazioni di affetto dalla gente e l’amministrazione comunale, il giorno dopo l’incendio, ha messo a disposizione un escavatore per rimuovere le macerie dalla strada».
Da parte dei commercianti che in passato hanno subìto dei furti arriva,
inoltre, la richiesta che vengano aumentati i controlli e la vigilanza nel territorio.
«D’altra parte -come sottolinea il macellaio Sandro Zola – i carabinieri presenti in paese sono più che sufficienti a garantire a tutte le ore un servizio di pattugliamento. Purtroppo non sempre è possibile prevenire episodi simili, anche se ci dovesse essere un aumento del personale delle forze dell’ordine».
(Fonte:L’Unione Sarda-s.meloni)
UNA MIA CONSIDERAZIONE
Il grande cuore dei Galtellinesi non cessa mai di battere e la solidarietà viaggia forte e discreta  nel paese per portare conforto  a chi in questo momento si rende conto di aver perso tutto insieme alla serenità interiore .
Ma questi gesti di amore solidale che si traducono in  aiuto concreto e tangibile, pian piano aiuteranno a a riportare un minimo di serenità per chi, come Donatella Arrigo e famiglia, si è vista in un attimo andare in fumo i sacrifici di una vita laboriosa.
La gara solidale non potrà certo sostituire la sofferenza. la  paura e lo sconforto che sta passando ma riusciranno a lenirli e il fondo di solidarietà costituito, son convinto, saprà essere valido e concreto mezzo per consentire a chi ha subito il danno ad aiutare a riprendersi e riportarsi lentamente alla nuova sperabile e augurabile serenità e normalità.
Coraggio Donatella, Ti siamo tutti vicini!
Marco

OROSEI:quasi un plebiscito per Giuseppe Mercurio .Valanga di sms al forum della «La Nuova»!

di , 30 Dicembre 2009 09:45

Una valanga di sms sul forum della Nuova sancisce il successo dell’iniziativa promossa dall’amministrazione comunale per dare un nome alle scuole elementari di via Santa Veronica.

Oltre cento i messaggi pervenuti sinora al 48442
(indirizzato a: Forum, spazio, Nu, spazio, testo max 165 caratteri)
ed è quasi un plebiscito a favore di Giuseppe Mercurio, maestro elementare oroseino prima, direttore didattico poi, ma soprattutto fine intellettuale e studioso e scrittore di romanzi e saggi sulla cultura e sulla lingua sardo-baroniese.
Non mancano però, come ci si attendeva, anche altre segnalazioni per figure altrettanto importanti nell’ambito culturale oroseino tra cui spicca quella di Cosimino Contu, anche lui indimenticato maestro e quindi direttore delle scuole elementari oroseine e apprezzato studioso della cultura e della lingua locale.
Ma ci sono anche dediche verso altri personaggi che hanno lasciato ricordi indelebili nelle memorie degli oroseini e qualche curiosità tra il serio e faceto.
Di seguito una prima serie di sms

scaricati dal forum della Nuova che continuerà ad essere attivo anche nei prossimi giorni così come sicuramente seguirà serrato (sinora con simili percentuali di preferenze) anche il sondaggio informatico sui blog locali.
  • «Giuseppe Mercurio con la sua opera ha sostenuto la cultura e le tradizioni di Orosei e della Sardegna»;
  • «Intitolazione scuola elementare Orosei a Giuseppe Mercurio»;
  • «Intitolazione scuola elementare Orosei a Giuseppe Mercurio»;
  • «G. Mercurio, dal suo lavoro traspare un grande amore per il suo paese e la sua storia»:
  • «Scuola elementare Orosei intitolata a Giuseppe Mercurio»;
  • «Mercurio Giuseppe per l’unicità delle sue opere»;
  • «Scuola elementare Orosei intitolata a Giuseppe Mercurio»;
  • «Intitolazione scuola elementare Orosei a Giuseppe Mercurio»;
  • «Intitolazione scuola elementare Orosei Giuseppe Mercurio»;
  • «Molto favorevole intitolare a Giuseppe Mercurio scuola elementare Orosei»;
  • «Giuseppe Mercurio è il nome giusto x le elementari perchè è il miglior maestro e scrittore del mondo»;
  • «Giuseppe Mercurio è il nome giusto per la scuola elementare di Orosei ci ricorderemo sempre del maestro peppino perché fino ad ora è il miglior»;
  • «Vogliamo un nome per le elementari di Orosei e il giusto nome è Giuseppe Mercurio perché era e sarà per sempre una persona bravissima»;
  • «Spero che il nome della scuola elementare prenda il nome del caro Giuseppe Mercurio perché è stato il migliore maestro delle elementari»;
  • «Voglio il nome di Giuseppe Mercurio perché è stato un maestro e uno scrittore meraviglioso»;
  • «Vogliamo il nome di Peppino nella scuola elementare di Orosei perché è stato un maestro strepitoso»;
  • «Proporrei il cav. Cosimo Contu. Reputo la sua figura più adatta a rappresentare la scuola di cui è stato direttore e insegnante x tantissimi anni! Bm»;
  • «Intitolazione scuola elementare Orosei a Giuseppe Mercurio»;
  • «Intitolazione scuola elementare Orosei a Giuseppe Mercurio»;
  • «Intestazione scuola di Orosei a Giuseppe Mercurio»;
  • «Scuola elementare Giuseppe Mercurio»;
  • «Propongo di dedicare la scuola elementare di Orosei a Ziu Antuninu Vacca bidello modello. Oppure a Donangela Musio… per i metodi educativi. Peda»;
  • «Il mio voto per intitolare la scuola elementari di Orosei va al direttore Mercurio»;
  • «Mercurio Giuseppe: una vita dedicata a valorizzare la cultura della sua terra»;
  • «No Mercurio, sì Cosimo Contu profondo conoscitore e studioso delle tradizioni baroniesi».
  • «Intitolazione scuola elementare Orosei a Giuseppe Mercurio»;
  • «Intitolazione scuola elementare Orosei a Giuseppe Mercurio».
(Fonte:La Nuova-a.fontanesi)

“SPAZIO SU GALTELLI’”: discussioni e dibattito costruttivi e propositivi sulle realtà del paese!

di , 6 Ottobre 2009 13:39

Carissimi amici lettori,

Prosegui la lettura '“SPAZIO SU GALTELLI’”: discussioni e dibattito costruttivi e propositivi sulle realtà del paese!'»

“SPAZIO SU GALTELLI’”: discussionI e dibattito costruttivi e propositivi sulle realtà del paese!

di , 30 Agosto 2009 21:04

 

Prosegui la lettura '“SPAZIO SU GALTELLI’”: discussionI e dibattito costruttivi e propositivi sulle realtà del paese!'»

Trasformo in post un commento di “freedom” sulle attuali performances di “abbanoa”.

di , 23 Agosto 2009 19:11

Come ho promesso e ogni tanto faccio trasformo in post  qualche coomento di un lettore: oggi ho scelto questo interessante e arguto commento del nostro amico lettore Freedom  sulle performances attuali di Abbanoa in fatto di acqua potabile e depurazione a Orosei e…nonsolo!

TESTO INTEGRALE DEL COMMENTO
"Mission Abbanoa è una realtà industriale di primaria rilevanza nel tessuto economico sardo. Assolve infatti al compito di gestione del servizio idrico integrato.
Nel dettaglio, Abbanoa si occupa di:
acquisizione, potabilizzazione, distribuzione dell’acqua potabile–
raccolta, depurazione dei reflui civili e industriali–
riuso delle acque affinate dopo la depurazione per usi irrigui civili–"

Voglio sorvolare sulla pomposa ed inadeguata

Prosegui la lettura 'Trasformo in post un commento di “freedom” sulle attuali performances di “abbanoa”.'»

OROSEI: “HABEMUS” anche in paese il primo “MURALES”

di , 5 Agosto 2009 15:10
Un doppio murale all’incrocio di Via Sebastiano Satta e Via G.Porru (fronte Asilo Suore)
Percorrendo Via S.Satta  ho notato all’incrocio delle due vie un murale e un graffito. Poco dopo sono tornato sul posto e ho fotografato le opere.Non volevo perdermi "la prima ad Orosei" in questo campo (se si escludono alcuni disegni eseguiti a coronamento di ingressi di attività commerciali).
Per niente male…quello di sinistra!
Chi lo ha eseguito ha una buona mano, augurando che sia stato autorizzato dai padroni dell’abitazione e…dal Comune. L’autore mi sembra lo stesso che ha eseguito un disegno simile in una cabina elettrica  a metà strada della bretella di Fuile ‘e Mare utilizzata per arrivare a Sos Alinos prima dell’apertura del Ponte di Sa Minda

OROSEI:Il Comune presenta la domanda per accedere ai fondi per acquisto telecamere:

di , 3 Luglio 2009 19:02

Anche Orosei sceglie la tecnologia per aumentare il livello di sicurezza dei suoi cittadini e per combattere la recrudescenza di atti criminosi e vandalici che sempre più frequentemente colpiscono persone e cose del paese.http://static.blogo.it/02blog/telecamere.jpg

Prosegui la lettura 'OROSEI:Il Comune presenta la domanda per accedere ai fondi per acquisto telecamere:'»

OROSEI: alcune foto della splendida spiaggia della “Marina” e pineta di “su Barone” !

di , 26 Giugno 2009 20:02

 

Prosegui la lettura 'OROSEI: alcune foto della splendida spiaggia della “Marina” e pineta di “su Barone” !'»

GALTELLI’: ospite a Berlino nell’ambito dell’iniziativa “La lunga notte della scienza”

di , 18 Giugno 2009 20:06


Su iniziativa del Centro culturale Sardo di Berlino , il comune di Galtellì e stato ospite nella città tedesca presso la prestigiosa Freie Università di Berlino , nell’ambito dell’iniziativa "La lunga notte della scienza".

Prosegui la lettura 'GALTELLI’: ospite a Berlino nell’ambito dell’iniziativa “La lunga notte della scienza”'»

Psicologia: esperta su elezioni commenta:” sindrome del ‘non voto’ per 40% italiani”.

di , 5 Giugno 2009 17:55

Italiani sfiduciati dalla politica: il 40% ha intenzione di non votare, il 25 % non sa cosa farà, mentre solo il 35% pensa di recarsi alle urne. "E’ la sindrome del non-voto e colpisce soprattutto uomini e donne che hanno un’età compresa tra 20 e 55 anni.
Persone che hanno perso fiducia nella politica.
Sfiducia alimentata soprattutto da questo lungo periodo di crisi economica che si sta vivendo e che sta facendo cambiare le abitudini di vita degli italiani".
Parola di Paola Vinciguerra, psicoterapeuta e presidente dell’Eurodap (Associazione europea disturbi da attacchi di panico), che commenta così i risultati di un questionario diffuso dal sito eurodap.it e al quale hanno risposto 300 persone.
"La sindrome del non-voto - spiega Vinciguerra in una nota – scatta soprattutto nelle persone diciamo giovani, dai 20 ai 50 anni, uomini e donne che stentano a vedere un futuro per loro e per i propri figli. Il risultato è chiusura e apatia. Si vive nel proprio piccolo senza aperture all’esterno e si sta a guardare cosa accade.
E’ chiaro che dopo aver perso la fiducia nella politica il voto per queste persone non ha valore, quindi non vanno a votare".

 "Quello del non voto – aggiunge l’esperta – è però un approccio sbagliato

Prosegui la lettura 'Psicologia: esperta su elezioni commenta:” sindrome del ‘non voto’ per 40% italiani”.'»

Orosei-Il paese, il territorio, le coste: alcune mie foto panoramiche sulle sue bellezze!

di , 19 Aprile 2009 20:13

 

Prosegui la lettura 'Orosei-Il paese, il territorio, le coste: alcune mie foto panoramiche sulle sue bellezze!'»

Panorama Theme by Themocracy