Vai ai contenuti

NONSOLOBARONIA: Blog di Marco Camedda

LA NOSTRA "PIAZZETTA VIRTUALE" DOVE CI SI INCONTRA TRA BUONI AMICI

Archivio

Tag: qualita

“Qualità e Qualificazione

delle filiere del Made in Italy”

La Camera di Commercio di Nuoro e la sua Azienda Speciale ASPEN, nell’ambito di un progetto nazionale coordinato da Unioncamere, hanno attivato il Servizio “Qualità e Qualificazione delle filiere del Made in Italy”, al fine di fornire alle imprese del territorio uno strumento strategico per migliorare e valorizzare i propri prodotti, servizi e competenze.

In una situazione di mercato nella quale emerge sempre più la necessità di differenziare e dare valore alle produzioni, il sistema Camerale Nazionale ha elaborato, in linea con quanto previsto dal ministero competente, alcuni importanti sistemi di qualificazione che, in modo semplice ed efficace, offrono alle aziende un elemento di vantaggio in più. L’obiettivo è quindi quello di stimolare le imprese a certificare la qualità della produzione, garantendo elevati standard di prodotto e di servizio affiancati in questo dalle Camere di Commercio.

In tale ottica la CCIAA di Nuoro ha già realizzato due giornate formative e avviato l’iter di qualificazione per alcune imprese locali aderenti al progetto. In questa fase sperimentale, la Camera di Commercio di Nuoro dopo aver attivato le giornate formative propedeutiche alla qualificazione ha avviato la qualificazione gratuita delle imprese che hanno partecipato alle giornate formative del 5 e del 10 maggio scorso ed hanno aderito al progetto.

Da oggi è a disposizione delle imprese un presidio interno alla Camera di Commercio di Nuoro cui rivolgersi per ricevere ogni informazione per conoscere il progetto e poter aderire. Di fatto, presso gli uffici di via Papandrea n.8 a Nuoro, le imprese potranno accedere ad un servizio di informazione, orientamento e assistenza tecnica relativo a quattro differenti marchi di qualificazione.

Uno è relativo alla sostenibilità ambientale che ha assunto una valenza crescente per i consumatori; e che si dettaglia in un sistema di qualificazione per la sostenibilità dei prodotti agroalimentari – “Green care” – in grado di aiutare le imprese nel controllo e monitoraggio dei propri consumi energetici, valorizzare i prodotti grazie alle indicazioni in etichetta delle performance ambientali e migliorare l’immagine dell’azienda.

Invece, nell’ambito dell’edilizia sostenibile è disponibile un sistema di qualificazione per le imprese edili che si impegnano a realizzare interventi improntati alla sostenibilità, all’innovazione e all’efficienza. In tal modo il sistema di qualificazione consente alle imprese aderenti di ottenere maggiore visibilità attraverso l’inserimento dell’impresa nel Registro delle Filiere Qualificate gestito dal sistema camerale, di utilizzare il certificato di rating e del marchio nelle attività commerciali, di partecipare ad attività promozionali in Italia e all’estero organizzati dal sistema camerale e, certamente, di migliorare l’immagine aziendale.

Sono questi i vantaggi previsti anche per il sistema di qualificazione del settore nautico, “Origin & blue innovation”, pensato per contribuire al rilancio di tutta la filiera nautica in un mercato dinamico e globale. Tale sistema è rivolto alle imprese che si occupano di progettazione e realizzazione di imbarcazioni, componentistica per il settore nautico e fasi di processo, oltre a coloro che offrono servizi di manutenzione e riparazione di imbarcazioni.

Infine, certamente di grande rilievo per il nostro territorio, è possibile richiedere il marchio Ospitalità Italiana, certificazione promossa dalle Camere di Commercio d’Italia e Unioncamere, coordinata da ISNART (Istituto Nazionale Ricerche Turistiche) che si pone come obiettivo valutare l’offerta ricettiva e ristorativa di qualità in Italia.

I vantaggi in questo caso sono molteplici. Si tratta di riconoscere e sviluppare la qualità del servizio e della gestione, dare indicazioni oggettive ai clienti, fornire elementi di miglioramento agli operatori, incoraggiare la collaborazione tra gli stakeholder del sistema turistico e creare nuove opportunità di promozione.

Il nuovo servizio dedicato alla certificazione delle aziende che fanno parte di importanti settori produttivi del nostro territorio è un’ottima occasione di crescita, di promozione e valorizzazione dei prodotti di qualità.

Tutti gli operatori interessati sono invitati a contattare gli uffici della CCIAA di Nuoro ai seguenti contatti:

Roberto Sau 0784 33717, Valeria Loi 0784 242507 e Jessica Contieri 0784 242503.

(DA: comunicato NU/OG-25 Maggio 2016)

PROGETTO

“Qualità e qualificazione delle filiere del Made in Italy”:

giornata illustrativa 5 maggio 2016

La Camera di Commercio di Nuoro e la sua Azienda Speciale ASPEN hanno aderito al progetto “Qualità e qualificazione delle filiere del Made in Italy”, coordinato da Unioncamere Nazionale. 

Si tratta di un nuovo Servizio attivato dalla Camera di Commercio di Nuoro a supporto delle imprese del territorio ed è rivolto a tutte quelle realtà produttive che vedono nella certificazione volontaria uno strumento strategico per migliorare, valorizzare e differenziare i propri prodotti, servizi e competenze.

Per approfondire ed illustrare il progetto sarà realizzata una giornata illustrativa rivolta alle imprese ed alle Associazioni di categoria che operano nel settore della nautica, dell’edilizia, dell’agroalimentare, per presentare i nuovi strumenti messi a punto dal Sistema camerale a sostegno della crescita, sui mercati nazionali e internazionali, di queste filiere ritenute tra le più strategiche per l’economica locale.

Nel corso della giornata saranno illustrati obiettivi e finalità dei seguenti Schemi di qualificazione:

  • Origin & blue Innovation - settore nautica
  • Edilizia sostenibile - settore edilizia
  •  GreenCare -  settore agroalimentare

ed i vantaggi derivanti dalla loro applicazione sia in termini di miglioramento delle performance aziendali sia come leve di competitività e di marketing a disposizione delle imprese. Nella pagina dedicata sono disponibili le brochure informative di riferimento (http://www.nu.camcom.it/contenuti/?id=269) .

Al termine dell’incontro verranno raccolte le adesioni per la qualificazione delle imprese interessate (un numero limitato di imprese per ogni settore potrà avviare il percorso di qualificazione gratuitamente).

Programma: 5 maggio 2016

 Camera di Commercio di Nuoro

  • Ore 9.15 Registrazione partecipanti
  • Ore 9.30 Inizio lavori I° schema di qualificazione NAUTICA
  • Ore 11.00 Conclusione lavori ed acquisizione candidature alla certificazione
  • Ore 11.30 Registrazione partecipanti
  • Ore 11.45 Inizio lavori II° schema di qualificazione GREEN CARE (agroalimentare)
  • Ore 13.30 Conclusione lavori ed acquisizione candidature alla certificazione
  • Break
  • Ore 15.15 Registrazione partecipanti
  • Ore 15.30 Inizio lavori III° schema di qualificazione EDILIZIA
  • Ore 17.30 Conclusione lavori ed acquisizione candidature alla certificazione

Il nuovo Servizio rientra tra le attività che la Camera di commercio svolge nell’interesse ed a sostegno delle realtà economiche locali.

Per saperne di più contattare:

R. Sau 0784 33717
V. Loi 0784 242507
J. Contieri 0784 242503

http://www.nu.camcom.it/contenuti/?id=269

(DA: comunicato Camera di Commercio NU/OG-29 Aprile 2016)

SANGUE SICURO,

IN ITALIA E’ UNA CERTEZZA

In riferimento alla sentenza della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo del 14 Gennaio 2016 sui ricorsi di pazienti italiani che hanno sviluppato infezione da HIV, virus dell’epatite B e virus dell’epatite C a seguito di trasfusione di emocomponenti infetti tra gli anni 70’ e 90’ ed in risposta alle dichiarazioni apparse oggi su alcune agenzie di stampa e quotidiani nazionali, il Centro Nazionale Sangue, organo tecnico del Ministero della Salute e Autorità Competente con funzioni di coordinamento e controllo tecnico-scientifico del sistema trasfusionale nazionale, precisa quanto segue:

In Italia il grado di sicurezza degli emocomponenti e dei farmaci derivati del plasma rispetto al rischio di trasmissione di agenti infettivi noti (HIV, virus dell’epatite B, virus dell’epatite C) ha raggiunto, da molti anni, livelli estremamente elevati.

Tale livello di sicurezza è garantito da un sistema basato sulla donazione volontaria, periodica, anonima, responsabile e non remunerata, dall’utilizzo per la qualificazione biologica di test di laboratorio altamente sensibili e da un’accurata selezione medica dei donatori di sangue, volta a escludere i soggetti che per ragioni cliniche o comportamentali sono a rischio.

In virtù dei suddetti interventi, il rischio residuo di contrarre un’infezione a seguito di una trasfusione di sangue è prossimo allo zero, come ampiamente dimostrato dal sistema di sorveglianza nazionale coordinato dal Centro Nazionale Sangue.

Ad oggi, infatti, questo rischio è stimato in: 1,6 casi per milione di donazioni per l’epatite B, 0,1 casi per milione di donazioni per l’epatite C e 0,8 casi per milione di donazioni per l’HIV. A fronte di più di 3 milioni di emocomponenti trasfusi ogni anno (8.349 emocomponenti trasfusi ogni giorno), da oltre dieci anni in Italia non sono state segnalate infezioni post-trasfusionali da HIV, virus dell’epatite B e virus dell’epatite C.

“Le Associazioni di volontariato del sangue – commenta Vincenzo Saturni, coordinatore pro tempore CIVIS (Coordinamento interassociativo volontariato italiano sangue) e presidente AVIS – sono impegnate da anni, in stretta collaborazione con le istituzioni sanitarie – tra cui il CNS – e i tecnici del mondo trasfusionale, a garantire la massima sicurezza e qualità del processo di donazione del sangue, per tutelare nel migliore dei modi il CITTADINO ricevente e il donatore stesso. I dati presentati dal CNS confermano gli importanti passi avanti compiuti dall’Italia in tema di qualità e sicurezza, allineandoci agli standard dei Paesi più evoluti in ambito sanitario/trasfusionale. Il volontariato del sangue, inoltre, è impegnato ogni giorno nella fondamentale promozione di stili di vita sani tra i donatori volontari e associati, al fine di rendere ancora più elevati i livelli di sicurezza. Grazie anche a quest’azione siamo arrivati all’84% di donatori periodici e associati, fattore che ci posiziona ai primissimi posti nel mondo e che rappresenta un ulteriore indicatore di qualità e sicurezza”.

(DA:sito istituzionale Avis Nazionale-15 Gennaio 2015)

Sarà un Natale all’insegna della qualità,

costellato da azioni che tenderanno ad includere e nel segno della solidarietà quello che la città si appresta a vivere.

Il programma natalizio del 2015 è decisamente ricco e fatto su misura per tutti, ma soprattutto per bambini e anziani con uno sguardo privilegiato nei confronti di chi ha meno sia sotto il profilo materiale che sotto quello affettivo.

Il Comune di Nuoro, grazie alla collaborazione dei commercianti, associazioni e cittadini, ha allestito un programma ricco di iniziative che va dagli ormai tradizionali Concerti di Natale che si terranno in Cattedrale, a cura della Scuola Civica di Musica, al circo di strada, passando per la festa “Nadale chin Bois” organizzata dalla ProlocoPresidio Turistico Nuorese” e i mercatini di Natale che si terranno nelle case storiche del rione di S.Predu.

Importanti sono anche le iniziative non prettamente natalizie che si svolgeranno in questo periodo, con la rete museale nuorese che oltre alla mostra di Paul Klee al MAN offrirà un Museo Etnografico fresco di restyling a partire da sabato.

Tra gli eventi promossi ed organizzati

dall’amministrazione comunale spiccano la festa di Natale per gli anziani che si terrà venerdì 18 dicembre presso il Centro Polifunzionale “Arcobaleno” a partire dalle 17 e l’evento “DIN DON DONI” dove a farla da padrone sarà la solidarietà nei confronti di chi ha meno.

Su quest’ultima iniziativa, l’assessore alle Attività Produttive, Marcello Seddone osserva che: “Si tratta di un evento, che si terrà presso la casa dell’Atelier a Santu Predu, durante il quale i bambini, avranno la possibilità di portare i loro giocattoli usati per scambiarli, e/o donarli ai bambini bisognosi.

In questa occasione, ci sarà la possibilità di consegnare la letterina a Babbo Natale e di fare una foto ricordo. Il Natale è una festa molto sentita soprattutto dai più piccoli, ma è anche un’occasione per stare insieme a chi è meno fortunato fra noi.

Lo spirito di questa manifestazione è quello di dare un po’ di gioia e serenità a tutti”.

Gioia e serenità ma anche lotta all’emarginazione, un male di cui in città, si soffre sempre di più e che a Natale si sente maggiormente, in particolare tra le persone più anziane.

L’assessore ai Sevizi Sociali Valeria Romagna sottolinea questo aspetto, nel parlare della festa che si terrà al Centro Polifunzionale “Arcobaleno”:

Gli anziani, come i bambini, sono dei cittadini importanti e come tali abbiamo intenzione di trattarli. La festa di Natale vuole essere un momento per stare in compagnia. Troppo spesso si sentono storie in cui gli anziani vivono in solitudine, e le festività accentuano questo malessere.Come amministrazione si punta molto sulla lotta all’emarginazione e questo vuole essere un primo segnale che arriva durante il Natale, uno dei momenti da vivere ”insieme“ per eccellenza”

(DA comunicato del Comune di Nuoro-17 Dicembre 2015)

 

SEMINARIO

CERTIFICAZIONE DI QUALITÀ ISO 9001

DEL SETTORE EDILE E AGROALIMENTARE

organizzato dall’’A.P.A.N. Sardegna, in collaborazione con

RINA Services S.p.a. e della Società Cattina Consulting S.n.c.

A.P.A.N. Sardegna

Associazione Piccole e Medie Aziende

Sede Regionale: Via Manzoni, 28 – 08100 – Nuoro

Giovedì 19 Novembre 2015 – ore 17:00 – Nuoro, Via Manzoni, 28

Tel. 0784/2518090784/231280

E-mail: apan.segreteria@tiscali.itinfo@apansardegna.it

(DA: comunicato Apan Sardegna-Nuoro-17 Novembre 20115)

Corso sul contributo del professionista

al miglioramento della qualità delle cure

si svolgerà in 2 edizioni (giovedì 22 e venerdì 23 ottobre 2015)

L’Unità Operativa Formazione dell’Azienda Sanitaria Locale di Nuoro e il Servizio infermieristico e delle professioni sanitarie (Direzione Sanitaria Presidio Ospedaliero Cesare Zonchello) organizzano il corso dal titolo “Il contributo personale del professionista al miglioramento della qualità delle cure”.

L’evento formativo, che si svolgerà in 2 edizioni (giovedì 22 e venerdì 23 ottobre), sarà tenuto dai docenti Dott. Edoardo Manzoni, Direttore Generale dell’Istituto Palazzolo di Bergamo, e Dott.ssa Lucia Marongiu, Servizio Infermieristico (Posizione Organizzativa Formazione comparto).

Obiettivo del corso, rivolto a coordinatori infermieristici, infermieri, infermieri pediatrici, ostetriche, assistenti sanitari (25 per edizione), si prefigge l’obiettivo di migliorare la qualità delle cure con la responsabilità personale del professionista sanitario nel lavoro integrato di cura.

Per informazioni rivolgersi a:

Maria Teresa Selloni: selloni.mariateresa@aslnuoro.it

Le schede di iscrizione, scaricabili dal sito ASL Nuoro, link formazione – formazione ospedaliera possono essere inviate al fax 0784 240862, entro il 19 ottobre.

(DA: comunicato Asl3 Nuoro-2 Ottobre 2015)

CONCORSO FOTOGRAFICO

“NUTRIMENTI”

Il Comune di Loculi e l’Archivio Fotografico Popolare sono lieti di comunicare i vincitori del concorso fotografico dal titolo “Nutrimenti”.

Premettendo la grande soddisfazione per la partecipazione e la qualità delle immagini pervenute, la giuria composta da Donatello Tore (fotografo professionista), Franca Mele (bibliotecaria) e Gigi Murru (Archivio Fotografico Popolare) ha emesso il seguente verdetto con le relative motivazioni:

Primo posto ex aequo: Vera Turnu con la fotografia “In attesa”; Sandro Fadda con la fotografia “Cochende e carasande”. Entrambe le immagini colgono in pieno il senso del concorso e il tema “Nutrimenti”, rappresentando degli scorci di realtà domestici e agropastorali, tradizionali e attuali allo stesso tempo e riuscendo tecnicamente e esteticamente a concentrare una storia all’interno del fotogramma. Le fotografie selezionate sono l’emblema di due modi ben distinti di fotografare: per lo scatto di Vera Turnu è stata premiata la velocità dello sguardo tipica di un certo reportage, mentre all’immagine di Sandro Fadda è stato riconosciuto un uso della luce e una composizione interna molto scenografici.

Secondo posto: Giovanni Francesco Loche: con la fotografia “Vendemmia a Gudunie”. Si è premiato l’intento di voler partecipare con un ritratto a un concorso dove, dato il tema, non era semplice poterlo inserire. Conveniamo all’unanimità sul fatto che il soggetto sia assolutamente iconografico, una fotografia che ci fa riflettere e che fonde in un tuttuno i concetti di memoria personale e memoria collettiva.

Terzo posto: Maria Palmeria Zedda con la fotografia “L’unione fa la forza”. Lo scatto è frutto di un intelligente lavoro che, partendo da altre due fotografie scattate a un’ape e al grano, arriva ai nostri occhi concentrato in un’immagine ben composta e dai toni delicati.

Tutti i partecipanti al concorso hanno colto l’essenza del tema proposto, ognuno rappresentandolo e interpretandolo secondo una propria personale visione.

LOCULI: Centro polifunzionale "Sa domo de sas Artes e de sos Mestieris" (foto camedda-2010)

Tutte le fotografie in gara saranno esposte

nei giorni Sabato 27/06 e Domenica 28/06 dalle ore 11:00 presso Sa Domo de sas Artes e de sos Mestieris di Loculi, all’interno del circuito “Primavera in Baronia”.

Le premiazioni si terranno presso la stessa struttura Sabato 27 alle ore 18:00.

(DA: comunicato di Vincenzo Secci, Sindaco di Loculi-25 Giugno 2015)

Ottimi voti per la Dermatologia

del San Francesco

ThatMorning, la piattaforma dedicata al social care che, ricalcando il modello TripAdvisor, disegna la mappa dei migliori Ospedali di tutta Italia, ha recentemente consegnato all’Unità Operativa di Dermatologia dell’Ospedale San Francesco di Nuoro l’attestato di qualità riservato ai reparti italiani di eccellenza, relativamente all’anno 2015.

La struttura interessata ha registrato una valutazione qualitativamente superiore alla media nazionale, pari a 6.1  (la media italiana si attesta a 4.8).

La valutazione della Struttura nuorese, diretta dal Dott. Salvatore Deledda, è stata stilata sulla base dell’elaborazione dei più recenti dati messi a disposizione dal Ministero della Salute riguardanti i dati di attività di ricovero, ma anche di diversi elementi come le dimensioni del reparto e della Struttura Ospedaliera, la specializzazione dell’Ospedale, la sinergia tra i differenti specialisti e il giudizio dei pazienti ricoverati che, sulla piattaforma, hanno raccontato la loro esperienza unendo, alle valutazioni di carattere scientifico, anche quelle riferite alla sfera delle relazioni umane tra i degenti e il personale medico infermieristico.

Grande la soddisfazione del primario e di tutti gli operatori che hanno contribuito al prestigioso risultato raggiunto dal reparto. «È la conferma ulteriore – commenta il Commissario Straordinario, Dott. Mario C. A. Palermo – che la sanità nuorese può contare su professionalità e servizi di eccellenza».

(DA: comunicato dell’Asl3 di Nuoro-28 Aprile 2015)

E’ stato pubblicato questa mattina da Il Sole 24 Ore, il dossier sulla Qualità della Vita 2013.

Tra le Province sarde la prima in classifica è Nuoro che va al 40° posto (su 107, guadagnando 13 posti).

A tal proposito il Presidente della Provincia di Nuoro Roberto Deriu ha dichiarato:

“Evidentemente questa rilevazione non tiene conto della felicità delle persone.

Perché qui non siamo felici e le cose vanno male. La gente soffre e le prospettive sono pessime.

Queste statistiche fotografano un quadro irreale. La crisi che si sta vivendo in Sardegna è terribile ed ulteriormente aggravata dall’alluvione”.

(DA: comunicato Provincia di Nuoro-2 dic 2013)-foto da internet

Il bando è stato corretto, depennato il requisito che imponeva l’attestato relativo alla conoscenza dell’inglese e prorogato il termine per la scadenza delle domande.

Ora per concorrere all’incarico di direttore artistico del Man, ancora orfano di Cristiana Collu, gli aspiranti hanno tempo fino al 25 maggio per presentare la candidatura alla Provincia, una settimana in più rispetto al primo bando. Le domande già presentate sulla base del precedente avviso, se in regola, sono valide anche ora.

Ex-Direttrice del Museo MAN

«La rettifica – spiega il presidente Tonino Rocca – consente di aumentare, non certo di diminuire il numero di candidati». Il primo bando, infatti, indicava tra i requisiti il possesso di un attestato sulla lingua inglese. Elemento ritenuto motivo di esclusione anche per chi, pur conoscendo la lingua inglese e avendo esperienze lavorative nei musei, non poteva esibire l’attestato. Da qui – spiega Rocca – la decisione di correggere quel passaggio cancellando l’attestato dai requisiti richiesti.

Una volta scaduto il termine del 25 maggio, gli uffici della Provincia provvederanno a stilare una graduatoria sulla base dei titoli e dei criteri annunciati. I primi dieci potranno accedere al colloquio che sarà poi decisivo nei risultati finali.

«Spero di avere il direttore per il primo luglio», dice Rocca che pensando al futuro del museo confida in una maggiore attenzione della Regione che assicura un contributo di 500 mila euro, sufficienti per la gestione ordinaria. Per mantenere l’abituale livello di qualità del Man ne servono altrettanti. «Speriamo che la Regione faccia proprio il Man – sottolinea Rocca – perché è una eccellenza di livello regionale. Se decidesse di fare una Fondazione va benissimo, come andrebbe benissimo se ne facesse un museo regionale».

(Da:L’Unione Sarda- 8 maggio 2012)

L’Amministrazione Comunale di Galtellì ha  aderito al progetto di qualificazione ambientale promosso da Legambiente Turismo che sviluppa l’esperienza maturata dal Comune di Galtellì, per la valorizzazione del proprio patrimonio turistico e ambientale e per l’istituzione di una marchio di qualità ambientale per le strutture ricettive e turistiche del paese.

La firma del protocollo è avvenuta martedì 12 maggio alle ore 19.30 presso la sala consiliare del Comune, alla presenza del Presidente Nazionale di Legambiente Turismo Dr. Luigi Rambelli e del Presidente Regionale Dr. Vicenzo Tiana.

continua…