Vai ai contenuti

NONSOLOBARONIA: Blog di Marco Camedda

LA NOSTRA "PIAZZETTA VIRTUALE" DOVE CI SI INCONTRA TRA BUONI AMICI

Archivio

Tag: sapori

(DA: Comune di Orosei: 22 Dicembre 2017)

 

Introduco sotto due foto della scorsa edizione del 13 luglio 2013  che, nonostante vedesse pochi espositori ha avuto un buon successo di pubblico. 

L’edizione di oggi 10 agosto conta stavolta la presenza di oltre 20  espositori che occuperannno oltre che la prima parte di Via Lamarmora, anche stradelli e piazzali circostanti in una cornice antica valorizzata dalle luci soffuse della sera.

Vista la precedente  il successo di pubblico autoctono e di turisti son convinto sia assicurato.

Mi complimento con i due organizzatori, il Laboratorio Artistico PitPina e la Bottega Sarda, che hanno inventato, organizzato e… donato al pubblico  questo coinvolgente avvenimento e che invitano tutti a partecipare numerosi,

Marco Camedda

Sotto: La Biblioteca Comunale di Galtellì (NU)

GALTELLÌ: l'edificio della Biblioteca Comunale "Don G.Cosseddu"(foto camedda-ago 2010)

Si chiama “La bottega dei sapori autentici” il progetto pilota

  dei Comuni sardi aderenti all’associazione Borghi autentici d’Italia.

In prima fila c’è Galtellì, ma la presentazione è avvenuta a Norbello.

Il progetto che sarà sperimentato grazie ad un finanziamento regionale è finalizzato a realizzare una filiera distributiva di alcune produzioni tipiche (agroalimentari ed enogastronomiche) provenienti dai territori ove sono situati i borghi autentici. Anello finale una rete di punti vendita. In ogni Comune aderente viene attivato uno spazio commerciale che presenta e commercializza prodotti del proprio territorio e quelli provenienti da altri borghi.

«Tra gli obiettivi specifici del progetto – spiega il vice presidente nazionale dell’associazione Renzo Soro, sindaco di Galtellì – c’è quello di incrementare gli sbocchi di mercato delle produzioni locali con evidenti ritorni economici per le micro imprese coinvolte e con benefici per l’occupazione locale soprattutto giovanile. Nel progetto saranno coinvolti anche i produttori di quelle comunità come quelle che costituiscono l’Unione dei Comuni Valle del Cedrino, socia e sostenitrice dell’associazione Bai».

La delegata regionale, Lucia Giau di Silanus, evidenzia che «ogni bottega dei sapori autentici sarà situata all’interno di un negozio il cui gestore sia disponibile a caratterizzare uno spazio dedicato con insegna e altri elementi di comunicazione Bai. Uno specifico codice etico fisserà le regole di correttezza commerciale e i principi di responsabilità sociale della filiera affinchè l’iniziativa sia trasparente ed efficace».

(DA: L’Unione Sarda-10 feb 2013)

La Provincia di Nuoro ha organizzato questa iniziativa sul turismo fuori stagione rivolta ai tour operator emiliani.Presenti aziende di Orosei, Oliena, Dorgali, Bitti, Gavoi, Tonara,Posada,Oniferi e Fonni che hanno presentato un’ampia offerta.
Lo scrittore Marcello Fois ha così commentato questa iniziativa: «Un territorio integro che punta sulla cultura» Itinerario gastronomico della Sardegna.
Se il mare spesso si vende da solo, la montagna e le zone interne hanno bisogno di strutture e operatori che ad un ambiente dal forte richiamo sappiano unire servizi innovativi e professionalità sempre più mature.
Questa iniziativa della provincia di è tta apprezzata moltissimo dai tour operators dell’Emilia Romagna e ai giornalisti della stampa specializzata

L’APPUNTAMENTO Operatori entusiasti arrivati a Bologna all’appuntamento (“Le isole dei tesori”) organizzato dall’assessorato al turismo della Provincia (incontri simili si erano tenuti nelle scorse settimane a Milano e Torino) per proporre mirati pacchettihttp://www.regioni-italiane.com/Arzachena.jpg vacanza in vista di una stagione che con le festività pasquali alle porte sta ormai per iniziare.

I titolari di numerose strutture ricettive e di aziende di trasporti, (di Oliena, Bitti, Calagonone, Gavoi, Tonara e Orosei), ma anche di cooperative e agenzie turistiche (Dorgali, Oliena, Posada, Oniferi e Fonni) si sono dati appuntamento nell’hotel Europa, nel cuore di Bologna.
Un’importante opportunità, in cui si è parlato di vacanze di qualità in un territorio «ancora per fortuna integro dove si deve puntare su cultura, tradizione e genuinità, Pane Carasauelementi identitari difficilmente riproducibili altrove», ha detto lo scrittore nuorese Marcello Fois, intervenuto all’incontro assieme all’assessore al turismo Roberto Cadeddu.
LA PROPOSTA Un’offerta diversa anche nel settore della ricezione. «Ormai i bed &breakfast sono diventati una piacevole realtà – ha detto Giovanna Congiu, di Oliena, del consorzio operatori strutture ricettive B&B – un modo per vivere il territorio a diretto contatto con le famiglie che continua a piacere».
Ormai a pochi giorni dalla primavera sta per entrare nel vivo la stagione delle società che operano nell’escursionismo.http://img171.imageshack.us/img171/5335/salumifo9.jpg
«La stagione si è finalmente allungata anche per noi grazie soprattutto agli stranieri, ora ci auguriamo che anche gli italiani incrementino maggiormente le loro presenze», ha sottolineato Giampaolo Mulas, della cooperativa Ghivine di Dorgali, che in 18 anni di attività ha accompagnato migliaia di persone nel Supramonte ad ammirare i gioielli di Tiscali e Gorroppu.
I SAPORI Chi arriva in Sardegna non vuole rinunciare ai piaceri della buona cucina nel rispetto della tradizione. «Anche a Bologna abbiamo avuto tantissimi contatti, richieste di preventivi e informazioni», ha detto soddisfatta Viviana Murgia, presidente dell’associazione “Le vie del gusto”, che attualmente riunisce oltre cento operatori.
LUCA URGU (Unione Sarda del 14.03.08)
Scarica o leggi la rivista SAPORI DI SARDEGNA: Clicca quì
CLI