Vai ai contenuti

NONSOLOBARONIA: Blog di Marco Camedda

LA NOSTRA "PIAZZETTA VIRTUALE" DOVE CI SI INCONTRA TRA BUONI AMICI

Archivio

Tag: sieff

RASSEGNA SIEFF 2014

Call for entries  – Sardinia International Ethnographic Film Festival Nuoro

 (rassegna.sieff@isresardegna.org)

Paolo Piquereddu

Cari amici,
sono aperte le iscrizioni al SARDINIA INTERNATIONAL ETHNOGRAPHIC FILM FESTIVAL (SIEFF 2014), XVII Rassegna Internazionale di Cinema Etnografico. Il regolamento (in italiano e inglese), la scheda di iscrizione (da compilare on line) ed altre informazioni possono essere reperite al seguente indirizzo Web:

www.isresardegna.it <http://www.isresardegna.it>

Cordiali saluti
Paolo Piquereddu
Direttore
Regolamento [file.pdf]  - Iscrivi il tuo film

Dear friends,
registrations for the Sardinia International Ethnographic Film Festival (SIEFF 2014) have  started! Entry Rules, Entry Form (to be filled-in on line) and more information on the Festival will be found at our homepage: www.isresardegna.it<http://www.isresardegna.it>

Best Wishes
 Paolo Piquereddu
Director
Entry Rules [file.pdf] – Submit your film

Istituto Superiore Etnografico della Sardegna

Via Papandrea, 6
08100 NUORO
Italy
tel. +39 (0) 784 242900
fax: +39 (0) 784 37484
E-mail: rassegna.sieff@isresardegna.org
Web: www.isresardegna.it<http://www.isresardegna.it>

(DA: comunicato Isre Sardegna-Rassegna Sieff-19 marzo 2014)

logo isreNon una nicchia ma un ente che produce e aiuta i giovani

L ‘anno prossimo festeggia i trent’anni. Traguardo importante per un ente dal nome altisonante – Istituto Superiore regionale etnografico – che si occupa di cinema antropologico.

Paolo Piquereddu,Direttore Generale Isre

Paolo Piquereddu,Direttore Generale Isre

Qualcuno dirà: settore di nicchia. Sbagliato, perché al di là della sua specificità scientifica, nel corso di questi tre decenni l‘Isre ha allargato interessi e campi di perlustrazione facendo sempre base nella “decentrata” Nuoro: producendo, aiutando i giovani, raccogliendo materiali altrimenti introvabili. E comunque il suo indirizzo antropologico resta, anche per il profano, un modo per poter approfondire temi e realtà sociali, sarde e internazionali.

sieff in tourFiore all’occhiello dell’Isre è il Sieff, il festival biennale etnografico, uno dei più importanti in Europa e nel mondo. Spiega Paolo Piquereddu, direttore dell’Istituto dal 1989: «Un appuntamento fondamentale per cineasti e studiosi, costruito attraverso buoni rapporti, basati su competenze e credibilità; una rete di collaborazione e amicizie che ha permesso alla Sardegna di rimettersi in relazione col mondo». Il meglio del cinema antropologico è passato a Nuoro «e penso che alcuni autori con le loro opere, per esempio l’australiano David Mac Dougall col suo Tempus de baristas , abbiano influenzato la nuova generazione di registi sardi».

avisaNato nel 1972, operativo cinque anni dopo, l’Isre ha un contributo regionale annuale di circa 3 milioni e mezzo di euro. «Ma gestiamo tre musei: l’etnografico, quello dedicato a Grazia Deledda e la collezione Cocco della Cittadella – spiega Piquereddu -. Nelle spese rientrano i 33 dipendenti, la biblioteca specialistica con abbonamenti a oltre 500 riviste, poi il festival, i convegni, il concorso». Perché un altro punto di forza – ricorda il direttore – è il concorso Avisa, nato nel 2004. «Abbiamo dato ai giovani la possibilità di realizzare le loro idee, girare un film con la nostra struttura che li segue, dal finanziamento fino al cammino per i festival. Qualche nome? Salvatore Mereu, Michele Mossa, Paolo Zucca, Marco Antonio Pani».

Per anni rimasta blindata nei confini nuoresi, l’attività dell’Isre s’è aperta e ora è itinerante. «Portiamo nelle città dell’Isola i film premiati del concorso e della rassegna, sottotitolandoli in italiano perché sia più vasta la fruizione del pubblico. Sono un patrimonio della nostra cineteca di 2000 film, titoli che non puoi comprare e difficilmente reperire».

Insomma progetti e attività a tutto campo, anche con l’ultima iniziativa, partita 3 anni fa, la raccolta dei filmini di famiglia. «Perché siamo attenti al carattere antropologico di ogni forma della comunicazione visiva».

(Da:L’Unione Sarda-27 lug 2011)

Ricevo dall’ufficio Promo attività dell’ISRE-Istituto Etnografico Sardo- di Nuoro e pubblico volentieri questo loro comunicato inerente il seguente appuntamento:

logo isre

COMUNICATO STAMPA

A ORISTANO IL SECONDO APPUNTAMENTO

CON IL FESTIVAL ITINERANTE “SIEFF IN TOUR 2011”

sieff in tourAnche quest’anno L’ISRE rinnova l’appuntamento con il SIEFF in tour, un vero e proprio Festival itinerante che presenta nelle principali città della Sardegna una selezione dei film in concorso alla XV Rassegna Internazionale del Film Etnografico tenutasi nel 2010, che comprende oltre ai film premiati alcuni dei lavori più significativi, sia per i temi trattati che per il livello qualitativo. Il tour, al pari del videoworkshop biennale e del concorso AViSa, si inserisce tra le attività di promozione dell’antropologia visuale quale strumento essenziale per lo studio, la ricerca e il dialogo con le culture di tutto il mondo che l’Istituto pone in essere da oltre tre decenni.

Dopo le partecipate serate cagliaritane del 19 e 20 aprile, il tour 2011 prevede come seconda tappa Oristano lunedì 2 e martedì 3 maggio, alle ore 18,30, presso la sala del Centro Servizi Culturali U.N.L.A. in via Carpaccio, 9. I prossimi appuntamenti: Sassari, martedì 10 maggio, alle ore 15,00, presso la sala Umanistica della Facoltà di Lettere e Filosofia in via Zanfarino, 62 e Alghero, mercoledì 11 maggio, alle ore 18,30 nella sala “Manno” in via Marconi, 10.

La manifestazione è realizzata in collaborazione con la Società Umanitaria Cineteca Sarda di Cagliari, l’U.N.L.A. Centro Servizi Culturali di Oristano, la Società Umanitaria Centro Servizi Culturali di Alghero e la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Sassari.

L’ingresso in tutte le sedi è gratuito

(Ufficio Promo Attività)

logo isre