Vai ai contenuti

NONSOLOBARONIA: Blog di Marco Camedda

LA NOSTRA "PIAZZETTA VIRTUALE" DOVE CI SI INCONTRA TRA BUONI AMICI

Archivio

Tag: silanus

Silanus, Acqua nuovamente potabile

Il S.I.A.N. (Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione) dell’Azienda Sanitaria Locale di Nuoro comunica che, a seguito dei controlli effettuati sui campioni prelevati in data 5 luglio dai Tecnici della Prevenzione aziendali, tutti i parametri chimici e microbiologici dell’acqua distribuita nella rete idrica del comune di Silanus sono risultati nella norma. 

Pertanto il S.I.A.N. ha già provveduto a informare il Sindaco, affinché provveda alla revoca delle restrizioni, dato che l’acqua è  nuovamente potabile.

(DA: comunicato Asl3 Nuoro-12 Luglio 2016)

A Silanus il seminario

“Raccontare il territorio”

Un nuovo momento di formazione per gli operatori delle Comunità Ospitali della Sardegna

Dall’ormai consolidata collaborazione tra l’Associazione Borghi Autentici d’Italia e la Confcommercio Nuoro – Ogliastra nasce un nuovo importante momento di formazione per gli operatori delle Comunità Ospitali della Sardegna.

Lunedì 11 gennaio a Silanus il seminario “Raccontare il territorio”, a partire dalle ore 15 i locali di Casa Scarpa ospiteranno coloro che nelle risorse del proprio territorio intravedono un’occasione di sviluppo locale. Non la classica lezione accademica, dietro la cattedra infatti stavolta si alterneranno i colleghi, coloro che nella quotidianità del proprio lavoro raccontano e fanno vivere il territorio nei suoi diversi aspetti, rendendolo sempre più affascinante agli occhi di un visitatore sempre più attento ed esigente.

Cinque diverse esperienze: Gianfranca Salis –Presidio Turistico Galaveras di Oliena; Letizia Marongiu – guida turistica di Nuoro; Marcello Tallu – Hotel Monreale di Sardara; Gabriella Belloni – Antica dimora del Gruccione di Santu Lussurgiu; Pino Cossu – Sardegna Autentica.

Cinque diverse realtà accomunate da un unico obiettivo, quello di crescere insieme puntando sulla valorizzazione dell’identità e dell’autenticità con competenza.

L’appuntamento di lunedì è uno delle diverse giornate di formazione dedicate agli operatori di Comunità Ospitale e Sardegna Autentica, i due progetti strategici sui quali l’associazione Borghi autentici d’Italia si sta concentrando in Sardegna.

Mentre “Comunità Ospitale” (ad oggi 10 le C O attive e altre sono in fase di attivazione) mira alla promozione dei piccoli borghi come destinazioni turistiche in cui l’intera comunità è protagonista di nuove forme di turismo esperienziale, “Sardegna Autentica” amplia e rende unica l’esperienza dei borghi autentici sardi valorizzando le migliori produzioni dell’artigianato e dell’enogastronomia della Sardegna tramite il portale l’e-commerce inaugurato a maggio 2015.

(DA: comunicato Ascom-Confcommercio NU/OG-9 Gennaio 2016)

ISRE: CONVOCAZIONE CONFERENZA STAMPA

Lunedì 23 novembre alle ore 10:30

Quattro giornate di laboratori, Workshop e spettacoli, dedicate all’Etnomusicologia, animeranno l’ultimo fine settimana di Novembre e i primi giorni di Dicembre a Cagliari e Nuoro.

Per la prima volta insieme in un percorso voluto dall’Istituto Superiore Regionale Etnografico per favorire lo studio, la divulgazione e la valorizzazione della Poesia Estemporanea, del Canto a Tenore e della Musica di accompagnamento al ballo Tradizionale.

Il 27 e il 28 novembre Cagliari ospiterà alcuni fra i migliori poeti improvvisatori dell’isola, rappresentanti delle varie forme di questa antica espressione, come “Su Cantu a s’arrepentina”, ancora oggi viva in Sardegna e non solo, e si confronteranno nello spettacolo del 28 sera con i bertsolaris, poeti improvvisatori provenienti dai Paesi Baschi. La serata sarà l’occasione per dedicare un tributo a Mario Masala, il grande Poeta improvvisatore di Silanus, scomparso di recente.

Dopo i laboratori del 4 dicembre, il giorno successivo a Nuoro, Canto a Tenore e organetto dialogheranno con il “Rap” dei Menhir, che sin dal loro esordio si esprimono in lingua sarda. Anche questo un segno di continuità con una tradizione, quella della poesia improvvisata, che resta viva, grazie anche all’apporto di giovani energie.

I Dettagli dell’iniziativa saranno illustrati Lunedì prossimo, 23 novembre alle ore 10:30 

Alla Conferenza Stampa interverranno Bruno Murgia, Presidente ISRE, Paolo Zedda, Consigliere Regionale e Fabio Calzia, Etnomusicologo.

INFO:

Istituto Superiore Etnografico della Sardegna

Via Papandrea, 6 -08100 NUORO

tel. +39 (0) 784 242900

E-mail: promoattivita@isresardegna.org

Web: www.isresardegna.it

 (DA: comunicato Isre Sardegna-20 Novembre 2015)

Tutto pronto a Silanus in vista

del Concerto di Natale

in programma per il 27 dicembre.

La manifestazione canora, organizzata dal Coro Polifonico, si svolgerà alle 19 nella chiesa parrocchiale di Sant’Antonio Abate gentilmente messa a disposizione dal parroco don Giovanni Chirra.

La rassegna prevede l’esibizione del “Coro Gospel Black Swans” di Galtellì, del coro maschile ‘”Donu Reale” di Buddusò e del Coro Polifonico di Silanus. I sodalizi, diretti rispettivamente dai maestri Grazia Miscera, Mauro Lisei e Cinzia Falchi, si esibiranno con brani della tradizione natalizia e con pezzi dei loro repertori canori.

Grande curiosità per assistere alle esibizioni dei cori ospiti che sono stati costituiti di recente: il gruppo di Galtellì ha poco meno di un anno di attività mentre il coro di Buddusò è nato nel 2008.

Decisamente più longevo il gruppo di casa, presieduto da Marco Cherchi, che è stato fondato nel 1996. Nell’allestimento della rassegna canora di fine anno hanno collaborato l’amministrazione comunale, la parrocchia di Sant’Antonio Abate, la provincia di Nuoro, la Regione e l’associazione nazionale dei Borghi autentici d’Italia.

Una iniziativa destinata ad attirare le attenzioni di un pubblico numeroso.

L’ingresso è gratuito.

(DA: La Nuova Sardegna-t.c.-19 Dicembre 2014)-foto da internet

Due progetti approvati dai Comuni di Lei e Silanus

 SILANUS. Un interessante progetto sulla valorizzazione della lingua sarda è stato messo a punto dall’Ufficio linguistico “de Sa limba sarda” dei Comuni di Silanus e Lei con i rispettivi assessorati ai servizi culturali. Si tratta di due distinti progetti attraverso i quali si punta a fare entrare il sardo nelle scuole con appositi laboratori. A Silanus il progetto è rivolto agli alunni che frequentano il triennio della scuola elementare. L’attività prevede la presenza di un esperto animatore che attraverso la drammatizzazione simultanea di racconti in sardo per bambini dia loro la possibilità di conoscere la letteratura e al contempo di esercitarsi a capire e parlare in lingua sarda. A Lei invece il progetto “Vivimos sos libros” è rivolto agli alunni della scuola primaria. L’iniziativa prevede una serie di incontri, coordinati da un esperto animatore, volti alla conoscenza della letteratura che li riguarda. Attraverso i libri si cercherà di insegnare ai bambini come capire e parlare la lingua sarda.

Il progetto, redatto dallo sportello linguistico territoriale (Ufitziu de sa limba sarda) della provincia di Nuoro è finalizzato al coinvolgimento degli alunni delle scuole elementari nella divulgazione della lingua sarda e della parlata locale. Entrambi i progetti sono stati approvati dalle giunte municipali che li hanno ritenuti meritevoli di attenzione e hanno conferito il mandato ai responsabili del settore affinchè adottino tutti gli adempimenti per sostenere l’iniziativa.

Da:La Nuova-t.c.-23 nov 2011