Vai ai contenuti

NONSOLOBARONIA: Blog di Marco Camedda

LA NOSTRA "PIAZZETTA VIRTUALE" DOVE CI SI INCONTRA TRA BUONI AMICI

Archivio

Tag: totore

BRAMAS DE UNU VERU SANTU NATALE

Ateras vortas, candho su Natale,

che miraculu de sa Provvidentzia,

limpiait chin tant’amore sa cussentzia

che chelu pustis d’unu temporale,

in terra limitatu ‘it donni male

e resa prus ditzosa s’esistentzia.

Ma como sa cussentzia no hat valore:

dae eandho han fattu santu su dinare,

donni tipu de festa est un’affare

chi de su novu santu hat su sentore !

E tue, Zesus, in rughe dae minore,

fortzis tribulas prus po nos salvare.

Tòrranos Su Natale luminosu

peri prus de su chi eris connoschìa,

in s’ora candho, e credo, jeo vivia

in d’unu mundhu meta prus ditzosu,

vistu chi pache. pasu e tantu gosu

m’han resu semper sana cumpannia.

Torra como, Divinu Criatore,

a illuminare cuss’oscuridade

chi rendhet tzeca cust’umanidade !

Mustranos Tue s’andhera prus sicura

po valanzare sa ditzosa zura

de veru amore po un’eternidade !

Totore Cherchi-Orosei

BREVI CENNI BIOGRAFICI SU TOTORE CHERCHI

Ricevo dal mio amico Tommaso Esca e pubblico volentieri questa delicata poesia in sardo di Totore Cherchi dedicata al  Natale e scritta anni fa.  Salvatore Cherchi (Totore per la famiglia e per gli amici)  nato a Galtellì il 21 Agosto del 1933 e deceduto ad Orosei il 7 Settembre 2014,  si è sempre considerato di Orosei, dove ha vissuto dall’età di tre anni. 

Ha frequentato l’Istituto Geometri prima a Nuoro poi all’Istituto Civico “Bertano” di Torino.  Trasferitosi in Germania ha studiato lingue straniere e si impiegò subito dopo con una società di navigazione norvegese. Dal 1968 ha lavorato per lungo tempo nnel settore alberghiero all’estero e in Italia.

Nel 1978 rientrò definitivamente in Sardegna , a Orosei, dove ha  vissuto, fino alla sua morte, con la moglie Pina nell’attesa nostalgica dei figli lontani per studio e per lavoro. Ha pubblicato un libro di racconti e poesie  dal titolo “In Bratzos de sa sorte”.

Marco Camedda

(Testo inviatomi dall’amico Tommaso Esca di Orosei…che ringrazio!)

Seicento persone in sala, seimila euro di solidarietà. E questo il riusulato del successo raggiunto dall’iniziativa de Su Cuncordu e Tenore di Orosei che sabato sera ha portato sul palco del Cinema Pitagora il meglio della musica etnica e jazzistica isolana per una serata che aveva come scopo quello di raccogliere fondi in favore degli alluvionati del novembre scorso.http://www.irlandiani.com/cms/images/stories/Ottobre2007/paolo_fresu.jpg

continua…